Translate

Cerca nel blog

giovedì 31 luglio 2008

Nasdaq & SP500 30/7

L'analisi di oggi è praticamente identica a quella di ieri con le tre ipotesi, semplicemente dato l'allungo odierno i possibili livelli di rintracciamento cambiano in 1825 e 1253, rispettivamente per il nasdaq100 e lo sp500.
Ricordo però che questa è solo una possibilità, sullo sfondo direi positivo potrebbe benissimo concretizzarsi l'ipotesi 1, ovvero il treno è partito ed è ormai in corso il grosso del rialzo.
Anche l'euro sembra aver completato 5 onde a scendere ed è possibile un rimbalzo il cui ideale si ripropone a 1.58 future (1.584 cash), il che si coordinerebbe con una correzione sull'azionario e un rimbalzino del petrolio.
In conclusione, nonostante l'apparire di qualche vendita, direi che la tendenza del momento è positiva ed ogni correzione è occasione di acquisto, sempre da preferire il settore finanziario, confermo comunque lo stop sotto l'ultimo minimo ovvero circa 1795 e 1233 rispettivamente.
Preannuncio che dalla settimana prossima sarò in ferie fino a fine agosto, l'unico aggiornamento, se e quando possibile sarà inviato alla mailing list TS50.

mercoledì 30 luglio 2008

Nasdaq & sp 29/7/08

La giornata di oggi ha mostrato una sicreta forza sembrerebbe a conferma delle previsioni rialziste, dovrebbe quindi essere partita onda 3 di C oppure la parte iniziale di questa cioè una 1 di 3 di C.
Le prinzipali possibili evoluzini sono 3:
1)onda 3, il rialzo prosegue ininterrotto o quasi verso i target, sul Nasdaq di 1940 e sullo sp500 di 1330/50
2) abbiamo avuto solo una prima onda di espansione della 3, quindi sono possibili rintracciamenti rispettivamente fino a 1820 e 1245 ultima occasione per entrare Long
3) si rompono i minimi del 28/7 in tal caso non solo salterebbero i conteggi, ma prenderebbero piede altre ipotesi ribassiste, quindi in caso di tale rottura oltre a stoppare eventuali long aperti sarebbero da prendere in considerazione degli short.

martedì 29 luglio 2008

Nasdaq & SP 29/7

Come sospettavo e anticipavo sabato, oggi abbiamo avuto ulteriore debolezza,tuttavia
il nasdaq si è mantenuto al di sopra dell'ultimo minimo e lo sp dopo il rimbalzo previsto, anche se un po' più corto, ha raggiunto in pieno il suo target indicato quì http://borsaronero.blogspot.com/2008/07/nasdaq-sp500-24-7-08.html
Azzardo, ma proprio azzardo, un conteggio sul Nasdaq

Nella sessione di oggi ho trovato interessanti alcuni elementi:
una ulteriore aggiunta di accumulo
il raggiungimento dei target di rintracciamento previsti
ed anche la sostanziale tenuta del mercato nostrano, quando si tratta di scendere siamo sempre i primi e non di rado anche quando si sale.
Belle osservazioni mi direte, ma in conclusione?
In conclusione a livello tecnico si potrebbe anche aprire qualche long, da incrementare in seguito se tutto va bene, ma lo stop è sui minimi assoluti, per chi vuol correre meno rischi, sul nasdaq lo si potrebbe impostare un po' più su sull'ultimo minimo, ma non scommetterei che non venga violato e poi si riparta.
Personalmente ed anche soprattutto per una coordinazione generale, mi aspetterei per martedì/mercoledì una fase lateral negativa, ma è necessario che sia soprattutto laterale per poi ripartire mercoledì stesso, nel contempo che l'euro raggiunga il suo 1.578 future (1.582 cash) e che il petrolio salicchi un po', infine vorrei vedere un segnale long di brevissimo, che al momento mi manca, il quale desse il via al tutto.

domenica 27 luglio 2008

Non mi piace

La situazione generale al momento per vari motivi:
Il petrolio è quasi arrivato ai famosi 120$ ...di già?
Negli ultimi 3 giorni ho rilevato varie vendite, prese singolarmente sono irrilevanti, ma messe insieme assumono una certa valenza, nel complesso sono ancora minime rispetto all'accumulo degli ultimi mesi, ma potrebbero pesare nel breve termine.
Il nasdaq anche se positivo venerdì non è che abbia brillato, inoltre quella che sembrava una correzione già finita, adesso appare come un'interminabile sequenza di 3 onde.
Lo sp500 non ha nemmeno rimbalzato restando piatto sul fondo, mi aspettavo andasse più giu', ma dopo un rimbalzo che credo ancora ci possa essere almeno fino a 1266.
Altri indici come Russell Dax e spmib sembrano anche loro necessitare di una correzione, non so se tutto possa svilupparsi in un giorno, ma, in conclusione starei alla finestra una o più sessioni nell'attesa che si chiarisca la situazione.
Temporalmente l'ideale ripartenza sarebbe stata venerdì, un gionro di differenza ci potrebbe stare, ma l'alternativa vorrebbe almeno altre 4 sessioni.


Ultima nota per ALVR potrebbe fare il prezzo atteso (intorno a 6) lunedì, in caso contrario lascerei perdere poichè è in uscita la trimestrale il 30 c.m.

venerdì 25 luglio 2008

Nasdaq & sp500 24-7-08

Il Nasdaq raggiunge perfettamente l'obbiettivo indicato, lo SP500 dopo un iniziale rimbalz sui 1262 sfonda il livello, qui devo fare un mea culpa, perchè credo di avere sbagliato il conteggio, probabilmente è più attendibile quello indicato nel grafico che vedrebbe un target 1232/42.
Il conteggio sul nasdaq sembra per ora corretto e ne abbozzo la prosecuzione, quì è assolutamente da tenere d'occhio la linea rossa come stop e la verde come conferma del rialzo.
Dal punto di vista temporale la ripartenza intorno alla prima ora di contrattazione di venerdì sarebbe la perfezione.
L'euro di rimbalzare non vuole saperne, il livello di rintracciamento ideale è sceso a 1.578 (future) pari a 1.582 cash





Segnalo ancora ALVR che si avvicina alla ideale quota di 6 stop 5.5 target 7-7.25-7.75

giovedì 24 luglio 2008

Nasdaq & SP500 23/7/08

Discreto allungo nella sessione di oggi, probabilmente è stata completata onda 1 di C (or 3) quindi dovremmo avere per giovedì, tra l'altro avrei anche un segnale short di brevissimo, una correzione verso i target ideali di 1815 per il Nasdaq100 e 1265 per lo sp500 (per quest'ultimo data la sua maggiore forza è facile prevedere ce non verrà raggiunto).
STOP sempre sul minimo di martedì.
L'euro è già andato più giù del previsto quindi l'eventuale correzione al rialzo non dovrebbe superare 1.58.
Il petrolio ha ceduto quota 130 e si dirige cerso 120 come anticipato.

mercoledì 23 luglio 2008

Nasdaq & SP 22/7/08

Il Nasdaq dopo una giornata in laterale prende la via del rialzo nel finale e così fa anche lo SP500, da notare che, contrariamente a quanto successo ieri, nonostante le trimestrali di stanotte siano il solito calvario la reazione in after hour è piuttosto contenuta per non dire inesistente.
Il Nasdaq nonostante sia andato un po' sotto il target indicato risponde ancora allo schema previsto, altrettanto vale per lo SP che invece non lo ha raggiunto per niente, anzi, a meno che non abbia sbagliato conteggio una 2 (o B) così scarsa promette targets lontani, direi almeno 1330, se avessi dei bancari/finanziari tipo UBS e WM non avrei troppa fretta di venderli, mentre diverrei più prudente sul settore tecnologico.Infine credo che si possano alzare gli stop sui minimi odierni.
da notare anche il petrolio che naviga intorno ai 130,ma sembra pronto per dirigersi verso i 120.


A spanne avrei calcolato dei targets per i titoli segnalati, ma avverto che sono tutti da verificare:
AMD 5.7/8-6.5
UBS in CHF 28-34
WM 10
MS 5/5.5
MN non mi pronuncio ancora troppo volatile
CHINA potrebbe avere in corso un'onda 4 si potrebbero ipotizzare acquisti con stop 2.55 target 3-4
segnalo un altro titolo ALVR, tenterei ingressi se per qualunque motivo dovesse scendere in zona 6 stop 5.5 target 7/7.2

€/$ 22/7/08

Ecco cosa intendo per correzioni complicate, lo sviluppo della correzione fino a 1.59sembra sia stato una 3-3-3, non dubito che possa essere contata altrimenti, tuttavia sembra proprio una di quelle cose che danno ragione a chi dice che "le onde si riescono a contare solo dopo"...ovviamente non sempre.
Passando al movimento di oggi è stato molto repentino e con correzioni molto limitate, tento di leggerlo come illustrato e probabilmente il target finale sarà più in giù dell'1.565 previsto.
Operativamente si potrebbero tentare entrate short a 1.580/582 con stop 1.59.

martedì 22 luglio 2008

Nasdaq & SP500 21/7/08

La giornata di oggi è andata secondo lo sviluppo ideale previsto, il target viene pienamente raggiunto e parzialmente superato dai future in after hour, non credo che avremo un'apertura in gap martedì, per cui dovremmo esserci anche sul grafico.
Dal punto di vista temporale l'ideale sarebbe una ripartenza per mercoledì, con un po' di laterale martedì onde formare una base di breve termine.
Da notare ancora una volta la forza relativa dello SP500 che con un nuovo massimo completa il conteggio che stavo considerando, non l'ho postato prima perchè mi sembrava strano potesse salire mentre il Nasdaq scendeva ed invece...
Ora il suo rintracciamento ideale si porrebbe a 1230, ma dubito fortemente che possa essere raggiunto, per cui opterei più per la zona 1235/42.

domenica 20 luglio 2008

Nasdaq 20-7-08

La sessione di venerdì è stata piuttosto piatta con apertura e chiusura molto vicine, il tutto può inquadrarsi nella temporanea correzione prevista.
Uno sviluppo ideale dovrebbe configurarsi come illustrato nel grafico, tuttavia la correzione potrebbe essere già terminata, in tal caso conferma di continuazione del rialzo l'avremmo al disopra dell'ultimo massimo (linea verde), sull'eventuale apertura di posizioni long a 1800/05 lo stop va posto solo al di sotto del minimo (linea rossa). Attenzione a quota 1875 che rappresenta una forte resistenza.
Rafforzano il mio convincimento per un proseguimento del rialzo le configurazioni di SP500, Russell2000 e dell'indice USa dei bancari, che si mostrano tutti molto più positivi del Nasdaq, a conferma tra l'altro delle segnalazioni di accumulo, riportate nelle settimane scorse, che lo rilevavano soprattutto sul settore finanziario.
Per lunedì dovremm quindi avere il completamento della correzione a 1800/5 (credo, invece, proporzionalmente più limitata per lo SP500 direi al massimo 1240).
Di contro la correzione, come detto sopra potrebbe essere già completa e, in tal caso non mi meraviglierebbe un'apertura in gap up. Per entrambi i casi sappiamo come regolarci.

venerdì 18 luglio 2008

Euro/Dollaro 17/7


Un altro elemento che mi fa propendere per un prosieguo del rialzo, nonostante tutto è l'euro che alcune volte, come di recente, marcia inversamente all'azionario, sottolineo alcune volte, perchè storicamente il parallelismo inverso è tutt'altro che costante.
Il future dell'euro, dicevo, ha appena completato un 5 onde al ribasso, dovrebbe correggere adesso verso 1.59 per poi ridiscendere al target del testa/spalla a 1.565.

Nasdaq & Sp500 17/7/08

Apertura in gap successiva correzione e nuovo massimo, sviluppo quasi perfetto, peccato il discreto ribasso dei future in after hour a causa di trimestrali abbastanza deludenti di GOOG, AMD e altri.
La salita, come ho già detto ieri, non si lascia leggere benissimo. Posto,come al solito, le 2 varianti principali, premettendo che sto un po' tirando a indovinare perchè molti dettagli non sono chiari:
1) in verde, sarebbe necessario un nuovo massimo superiore a quello di oggi, che vedrei a 1870 per il Nasdaq100 e 1265 per lo SP500, nuovo massimo che potrebbe essere dato anche da un'apertura in gap up, essendo venerdì giornata di scadenze, in tal caso liquiderei tutti i long senza esitare. Il nuovo massimo darebbe una probabile conferma che il rialzo deve proseguire e nel contempo ne dovrebbe seguire una correzione fino a 1800/5
2) in rosso, non c'è il nuovo massimo, la salita si sarebbe articolata in 3 onde e il ribasso riprende. Tuttavia è solo una delle possibilità, perchè anche con una salita in 3 onde potremmo avere uno sviluppo verso i 1940 in 3-3-3 3-5-3 o 3-3-5, quindi risalita sempre dopo una correzione in zona 1800.
E' ovvio che se dovesse prima raggiungere zona 1800 e poi sfondare il massimo, dovrebbe essere diretto verso i 1940 e non aggiungere solo qualche punto.
Adesso molti si chiederanno, ma insomma si sale o si scende?
E non venendo meno al mio sbilanciarmi, vi dico, secondo me si sale ancora un po', ma è giusto considerare tutto.

giovedì 17 luglio 2008

Nasdaq 16/7/08

Discreta la sessione di oggi, dopo il rintracciamento a 1786 esattamente :)) dove anticipato è iniziato un bel rialzo dall'apparenza solida, nel senso che mi lascia pensare ad un proseguimento, spesso ho visto sessioni simili essere seguite da un gap up e continuazione della salita.
Se da un lato mi farebbe piacere questo sviluppo porterebbe con se la volatilità che sappiamo non fa bene ai rialzi, ma, del resto, al momento la notra previsione è solo per un rimbalzo, sia pur consistente.
C'è stata qualche vendita, ma ancora una volta del tutto irrilevante rispetto all'accumulo registrato e direi che è normale qualche rpesa di profitto immediata, visti i tempi.
Tecnicamente possiamo solo alzare lo stop a 1786 e notare come siamo ancora abbondantemente dentro il canale ribassista principale.
Prima importante resistenza a 1875.
Il movimento di oggi non si lascia contare con serenità per cui preferisco rimandare, potrebbe esserci una correzione prima di proseguire oppure no, al momento non mi pronuncio.

Ottima sessione per tutti i titoli presi in considerazione
WM che col +25% di oggi recupera la sessione tragica di due giorni fa
UBS +10%
AMD +7% dopo la chiusura di giovedì è in uscita la trimestrale, è attesa una perdita di 0.52 per azione
CHINA che pure era ben avviata perde i guadagni sul finale, ancora non riesco a leggerla chiaramente, quindi preferisco tacere.
Bella candela sul DAX e pessima sul petrolio che dovrebbe proseguire verso i 120$, forte ostacolo a quota 130/2
Una menzione speciale per il Russell 2000 che promette target 719 e mi sembra il meglio impostato di tutti, se ho ancora qualche dubbio sul proseguimento del rialzo, guardare la candelona di oggi su questo indice, in parte mi tranquillizza.
L'EUR/$ sembra avere breakato un testa spalla che dovrebbe portarlo a 1.565 (future)

mercoledì 16 luglio 2008

Nasdaq 15/7/08 II parte

Come anticipato nel pomeriggio e come da attese, dopo il nuovo minimo sembra partito il rimbalzo verso 1940.
Direi che su entrambi gli indici si leggono chiaramente 5 onde.
L'ammontare dell'accumulo è quasi da record e un mezzo panico direi che pure lo si è visto.
Ad ogni buon conto teniamo presente il minimo di oggi come stop.
I rintracciamente per onda 2 sarebbero 1786 a 1210 circa,
ma se è la prima onda come detto in precedenza spesso i target ideali non vengono raggiunti, inoltre, almeno sul future dello SP500 tali target è stato toccato nottetempo, per cui, il segnale alternativo di rialzo verrebbe dal superamento dei massimi di martedì, in caso di apertura in gap up non si può far altro che entrare al meglio e stop sotto i minimi per quanto lontano possa essere.


Infine un paio di note:
La WM segnava un ottimo recupero, quasi +30% in corso di sessione per poi ridurre i guadagni ad un +10% a fine giornata, certo una volatilità pazzesca, anche se le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano, ho l'impressione che abbia pagato al mercato il fatto di chiamarsi "Mutual"
UBS segna un nuovo minimo a 18 CHF circa, se il precedente a 19 era probabilmente una fine di onda 3, anche quì il rimbalzo sembra pronto.
CHINA segna una sessione strepitosa che prosegue in after hour, tuttavia non vorrei si trattasse di entusiasmo sulla notizia di ottime previsioni per la prossima trimestrale, graficamente direi che sopra i 2.55 è iniziata un'onda 3, target diffile a dirsi dopo un simile sprofondo, ma la seguirò.

martedì 15 luglio 2008

Nasdaq 15/7 ore 16.57

C'è la possibilità che il minimo sia stato fatto, del resto l'indice ha anche fatto 1761 quindi il target previsto qualche giorno fa.
Si potrebbero tentare LONG con stop sotto il minimo target 1940.

Nasdaq 14/7

Poco da aggiungere all'analisi di venerdì, non c'è stato break al rialzo, nè il nuovo minimo atteso.
Nonostante la volatilità, il fatto che non ci sia stato un nuovo minimo e che restiamo sempre nella stessa zona, potrebbe essere la formazione della base che si aspettava.
Pessima sessione per WM che segna addirittura un -35% e meno male che ha dichiarato di avere una "forte solidità finanziaria".
Poco mossi gli altri mari.

domenica 13 luglio 2008

Nasdaq 12/7/08 breve periodo

Infine posto quella che credo essere l'ultima onda 5, che appare molto particolare, con vari estremi sovrapposti che faranno drizzare i capelli ai puristi, eppure, non solo non è la prima volta che ne vedo di siffatte, ma anche a voi, non ricorda molto l'ultima onda della prima discesa? parlo del movimento sul grafico di lungo da gennaio a marzo.
In merito credo che debba fare un altro minimo di poco inferiore a quello di venerdì, ma siccome potrei sbagliarmi, del resto la forma è molto irregolare, comunque il superamento del massimo a 1840 circa sarebbe il segnale che è partito il rimbalzo verso i 1940/50.

Nasdaq 100 Analisi di medio periodo

Dopo quelli che dovrebbero essere le principali alternative di lungo periodo prendiamo in considerazione l'ultima discesa, tale discesa appare piuttosto chiaramente in 5 onde, ho qualche dubbio sul fatto che l'ultima sotto-onda sia stata completata o meno, ritengo al momento manchi un altro minimo ma giusto di qualche punto.Ora tale onda potrebbe essere, con riferimento ai grafici di lungo periodo, onda A di Y per il primo caso oppure onda 1 di C per il secondo...il bello è che non importa, per entrambi i casi è atteso un rimbalzo in 3 onde verso 1940/50.
Altre ipotesi, è sempre bene tenere in considerazione tutto, vorebbero risalite ancora più importanti verso 2150, ma al momento non mi convincono, in quanto questa discesa dovrebbe essere in tre onde, si può sempre sbagliare, ma non mi sembra proprio.

Nasdaq 100 ipotesi di Lungo Periodo

Questa prima variante vede la correzione iniziata sui massimi svilupparsi in 3 onde
per cui ipotizzerei un movimento in abc (w) 12345 (x) abc (y) con a appena completata o quasi come illustrerò nell'analisi di medio periodo.


Questa seconda variante ipotizza una prima onda in 5 quindi onda A una successiva in 3 onda B e il successivo inizio di C in 5 onde di cui dovremmo aver completato o essere in procinto di completare la prima.

A questo punto immagino già le obiezioni, ma una corretta lettura non dovrebbe dire ormai esattamente in quale variante siamo?
Ebbene, premesso che quella che si presume una "corretta lettura" molto spesso viene smentita dai fatti, il mio approccio verso elliott è diverso dal solito, secondo me il mercato è sempre in divenire (panta rei), per cui la miglior tattica è quella di prevedere tutte le possibili alternative e muoversi di conseguenza, senza presumere niente, ma agendo a seconda delle mosse del mercato.

venerdì 11 luglio 2008

Nasdaq 11/7/08

La situazione appare sempre più ingarbugliata, nonostante il limite fissato per il ribasso sia stato violato, la cosa non mi convince, avrebbe dovuto andar giù di corsa, invece stenta e la cosa puzza di trappola per orsi. Forse sarebbe meglio astenersi ed attendere sviluppi.
Con tutti i su e giu' fatti finora, se dovesse scendere avrebbe preparato almeno 5 espansioni e mi sembra un po' troppo.
C'è un vaga possibilità che l'onda 5 sia finita o quasi e che non vada verso il target 1760, del resto come ho ripetuto più volte le 5 finiscono dove capita.
Allego il grafico del future a 15' dove si notano anche vari indicatori in svolta.
Temporalmente potrebbe trovare il suo momento intorno alle 21.00, indicazione sempre approssimativa.
Qualunque trappola sia è indubbiamente ben preparata.
Terrei d'occhio la ribassista gialla.

Nasdaq 10/7/08

La giornata è andata parzialmente secondo una delle possibilità esaminate ieri.

Devo dire che le onde che si sviluppano come quella in corso rappresentano la prova più difficile.

Abbiamo avuto un rintracciamento verso 1850 (effettivo 1846), come da programma e la successiva discesa è stata piuttosto pesante, quindi tutto sembrava avviato secondo l'ipotesi 2 vista ieri, mi lascia un po' perplesso il repentino recupero di fine giornata, che va di nuovo a lasciare aperte 2 possibilità, ma stavolta ci fornisce degli importanti punti di riferimento.



Premesso che mi sembra fuor di dubbio che dal minimo partito lunedì abbiamo avuto 3 onde, il che ci dice che quella in corso, o terminata che sia, è una correzione al rialzo e quindi chiama un futuro nuovo minimo, l'articolazione di questa correzione potrebbe essere terminata con un semplice abc e quindi sulla c rossa, tutto ciò che segue non sarebbe altro che la prima parte del ribasso.

In alternativa potremmo avere, visti i movimenti odierni, una correzione più complicata in 3-3-3 o in 3-3-5 (comunque denominata WXY),

concludendo:

la prima ipotesi (rialzista in verde) vedrebbe il minimo di onda x sul minimo odierno e il prolungarsi del rialzo in zona 1880/900, con conferma di tale ipotesi al di sopra di 1846.

La seconda ipotesi (ribassista in rosso) vedrebbe configurarsi il recupero dell'ultima ora come espansione del ribasso verso 1760 e troverebbe conferma al di sotto del minimo odierno a 1805.


giovedì 10 luglio 2008

Nasdaq 9/7

Pessimo lo sviluppo odierno, quello che sembrava un bell'avvio appare invece aver formato un 3 onde, sebbene abbia girato il grafico in tutti i modi, mi sembra la visione più corretta.
Ciò implica aspettative per un ulteriore affondo, che, salvo scenari peggiori, dovrebbe aver target a 1760.
Per il raggiungimento di detto target sono possibili le seguenti 2 alternative:
1) La correzione al rialzo in corso potrebbe articolarsi in una sequenza 3-5-3 (W-X-Y)
come da grafico seguente mancherebbe onda Y e forse parte della X, dovrebbero, quindi, articolarsi 3 onde con target 1880/900

2) discesa immediata in 5 onde verso il target suddetto, in quanto la correzione sarebbe già completa. Dopo il target a 1850 (salvo ulteriori affondi immediati di onda 1 rossa che abbasserebbero detto target) inizierebbe la discesa

Operativamente: per entrambi i casi ci si può aspettare per domani almeno una leggera salita sia che vada a formare onda 2 della discesa immediata, sia che vada a formare l'inizio di onda Y, quindi per eventuali posizioni LONG non chiuse, al peggio, sullo stop raggiunto in giornata, si potrebbero alleggerire a 1850, tenendo d'occhio il resto.

Circa le azioni di cui ho parlato ieri sono ancora tutte in positivo, a ciascuno quindi la scelta se chiuderle acontentandosi o rischiare. AMD mantiene il supporto a 5$, ma la discesa di oggi non è certo incoraggiante.

mercoledì 9 luglio 2008

Nasdaq 8/7/08

E' partito?

Sembrerebbe di sì!

L'avvio è alquanto positivo e direi anche ben coordinato con una discesa del petrolio che oggi perde ben 5$.
Certo mi piacerebbe vedere questa "prima" onda andare oltre i 1900 per buona conferma.
C'è stato un leggero scarico in fine di sessione, ma è del tutto irrilevante rispetto all'accumulo delle ultime settimane.
Concludendo sembra tutto come previsto, attendiamo sviluppi.
Infine, direi che possiamo già alzare lo stop a quota 1820.
P.s. la prossima volta pubblico l'IBAN così mi potete mandare una % :)))))


Supponendo che ci sia stato il minimo vediamo i titoli esaminati:

UBS segna un minimo a 19CHF rispetto ai 19.2 indicati

WM ha rintracciato in zona 5, esattamente come indicato, ed oggi chiude a 6

CHINA ha segnato 2.24 non andando sotto i 2.2 come anticipato

AMD ha mantenuto il supporto dei 5 rintracciando limitatamente

Vedremo domani se il mercato italiano recupererà terreno come si deve, visto che ha sottoperformato durante tutto il ribasso ed anche il precedente rimbalzo.

martedì 8 luglio 2008

Nasdaq 8/7/08

La giornata di oggi ha visto concretizzarsi il possibile nuovo minimo di qualche punto, nel caso veramente millimetrico, così millimetrico da dare l'idea di un doppio minimo ?

E, come anticipato, la risalita è stata immediata.

Inoltre certe "mosse", sono tipiche per testare la solidità dei supporti.

Mi facevano osservare che i grafici settimanali sono "messi male", l'avevo notato, ma ho anche notato che i grafici settimanali han bisogno di settimane per prendere coscienza di un'inversione.

Mettiamoci anche,finalmente, un accenno di discesa del petrolio.

Infine, il fatto che negli ultimi giorni il tutto si sia mosso sempre sugli stessi valori, somiglia molto alla formazione della base di cui aprlavo tempo fa.

A questo punto direi che c'è una forte probabilità di aver visto il fondo si possono quindi tentare long con stop sotto il minimo di cui sopra. La conferma dell'inversione resta sopra 1885, dopo che il movimento di ieri si è rivelato un ennesimo abc, tentativi prima di questa quota restano bottom fishing.


lunedì 7 luglio 2008

Una piccola nota 6/7

Il TS50 è arrivato a 6 contratti long su 8, storicamente 6 significa che siamo vicini ai minimi, almeno temporanei, nel peggiore dei casi potrebbe mancare un affondo da panico per poi risalire velocemente.

venerdì 4 luglio 2008

Nasdaq 4/7

In base al conteggio seguito dovremmo esserci...o quasi
spiego il quasi: ci potrebbe essere un'ulteriore 1-2 "nascosto" dal gap in tal caso mancherebbe un altro minimo di qualche punto, medesimo risultato per il caso mi sia sfuggita qualche minionda dell'ultimo movimento.
Una conferma del rialzo atteso l'avremmo solo sopra 1890, ma ovviamente nessuno vuol perdersi un centinaio di punti per strada, quindi si potrebbe decidere di entrare subito, però col richio stop e ripartenza poco dopo, oppure una maggiore probabilità di esser dentro al momento giusto la si avrebbe sopra i 1835, ovvero sopra il massimo di giovedì.
Direi che in ogni caso minimi più profondi di 1780 metterebbe in crisi il conteggio (posibile espansione di onda 5?), quindi sempre prudenza!

AMD 3/7/2008


Molto interessante il tocco con precisione del supporto multiyear a quota 5 e la relativa candela.

Anche come conteggio direi che ci saremmo, non è da escludersi qualche altro minimo in zona, ma direi che ha ottime potenzialità per un rimbalzo.

Resistenze a 6.5 - 7 - 9.

Stop non saprei dove, i "giochetti" possibili sono molti, quindi a voi la decisione.

giovedì 3 luglio 2008

2-7-08 aggiornamenti vari

Il nasdaq si è comportato esattamente come previsto, non ha quindi senso aggiornarne il grafico, è prefettamente valido quello diieri, posto invece un dettaglio degli ultimi 2 giorni e sviluppo successivo, in tale sviluppo non mi piace molto la 2 che è un po' scarsa la conseguenza è che ci potrebbe essere un affondo maggiore del previsto, forse 1780? Comunque ai bottom fisher cercare il momento esatto, credo che possano organizzare qualche scherzo in occasione del 4 luglio, magari facendo partire il rialzo dall'Europa nella loro giornata festiva.





Sarebbe il caso che il petroliaccio desse una mano con una bella discesa, sembra sempre arrivato ma non si decide a rintracciare, sarebbe proprio ora!Qualche piccola divergenza la si intravede.

Infine ho dato un'occhiata ai titoli che ho trattato in precedenza, per tutti sembra in corso un'onda 5, quindi un completamento del ribasso almeno per qualche mese, ho stimato i seguenti target di arrivo:

UBS: 19.2

WM: credo sia già ripartita, valutare entrate in zona 5

CHINA: il grafico è piuttosto confuso, non dovrebbe andare sotto i 2.20

Mediaset e Mondadori, in verità non le ho guardate troppo, un dividendo superiore al 10% se non ci sono aspettative di fallimento è un elemento che ritengo sufficiente.

mercoledì 2 luglio 2008

Nasdaq 1/7 2008

Oggi è stato raggiunto in pieno il target dei 1820 stimato a suo tempo, tuttavia a giudicare dal grafico credo che la salita in corso sia solo onda 4 che ha target ideale fra 1876 e 1890, dopodichè dovremmo avere un nuovo minimo intorno a 1790/800 , ma ricordate che trattandosi di onda 5 qualunque minimo inferiore a quello di oggi andrebbe bene. Sono possibili ovviamente altre 3/4 varianti, ma per il momento darei credito a quella illustrata

martedì 1 luglio 2008

Nasdaq 30/6/08

Nulla di nuovo sul fronte occidentale
Sessione pressochè nulla
Ulteriore accumulo registrato
Ci sarà un bel rally tra non molto
Non è ancora il momento, e si attende un ulteriore ribasso.