Translate

Cerca nel blog

domenica 30 agosto 2009

Nasdaq 31/8/09 Lungo e breve periodo

Innanzitutto illustro un aggiornamento per il lungo periodo con le varie ipotesi:
Ipotesi 1) è appena terminato un ABC correttivo, il successivo sviluppo dovrebbe portarci su nuovi minimi o su un doppio minimo (per la famosa ripresa a W)
Ipotesi 2) è appena terminata la prima onda impulsiva della ripresa (o al limite un'onda A) per cui dovremmo vedere un ripiego sino a 1300/1350 a formare la 2 (o B)

Ipotesi 3) quella che è appena terminata è la 3 di C per cui dopo un rpiego a 1560 circa dvremmo avere ancora un massimo in zona 1700
Siccome per ora è un po' prematuro parlare di simili rintracciamenti passo al brevissimo.
Venerdì centrata in pieno la zona target abbiamo,poi, assistito a un successivo ripiego che dovrebbe far escludere l'ipotesi di una III, l'onda partita da 1565 appare abbastanza armonica, quindi credo che sia completa a prescindere da quale possa essere.
Operativamente...è dura, perchè tutti i punti "chiave" posti dalla salita che abbiamo visto, vanno più o meno a coincidere con target ideali di rintracciamento, cercherò, quindi di stabilire alcuni punti:
- un eventuale short non può che essere un tentativo, come sempre del resto. La zona ideale è proprio quella di chiusura di venerdì intorno a 1650;
- senz'altro lo stop per tale short va posto al di sopra del massimo a 1668;
- per chi non volesse tentare ed aspettare un segnale maggiore, sicuramente è importante vedere una CHIUSURA inferiore a 1630, livello già storicamente importante, ma soprattutto che il nasdaq, una volta oltrepassato non ha visto più se non in intraday;
- importante sarebbe anche la rottura dei 1610, ovvero l'ultimo minimo, qui si pone il primo problema importante, perchè un'eventuale espansione dell'onda in grafico avrebbe come target ideale 1600, per cui potremmo assistere alla rottura di 1610 per veder il tutto ripartire poco dopo;
- altro punto importante i 1560 (977 per lo sp500), ovvero l'ultimo minimo di medio periodo, per la verità la rottura di questa quota sarebbe un netto segnale ribassista, ma, sempre per considerare tutto, bisogna tener presente che nell'ipotesi 3 di lungo periodo (su esposta) il rintracciamento ideale di onda 4 si pone proprio in questo punto.
Concludendo, ritengo che la strategia migliore sarebbe:
short a 1650 con stop a 1668 (tutto sommato costa poco), eventuale incremento con chiusura inferiore a 1630 (livello di chiusura permettendo, perchè certo se si chiudesse a 1600 non sarebbe opportuno), successivo alleggerimento nei punti 1600 e 1560 con stop in pari per il resto.

venerdì 28 agosto 2009

Nasdaq 28/8/9

L'andamento di oggi è stato più o meno in linea con le attese, in funzione del movimento occorso abbasserei il target ideale per onda 5 a 1664/1048.
Tuttavia si tenga presente che qualora gli indici dovessero aprire in gap up, c'è la possibilità che la correzione vista giovedì fosse solo una II di espansione anzichè una 4 come indicato in precedenza. Concludendo:
sebbene sia possibile un'apertura in gap up e successivo crollo chiudendo quindi onda 5, tale apertura sconsiglierebbe tentativi short per il pericolo che invece di una 5 si tratti di una III, salvo break dei 1610 che smentirebbe quest'ultimo punto;
un arrivo in zona target (1655/1668) con calma o meglio con stanchezza incoraggerebbe tale tentativo, ma ovviamente non sarebbe ancora possibile fissare uno stop tecnicamente corretto poichè si starebbe tentando un top-fishing.
In ogni caso il livello che indicherebbe ribasso direi che lo si può spostare a 1610 dai 1590 precedenti.

giovedì 27 agosto 2009

chiusura incremento spread del 15/7

la posizione aperta qui http://borsaronero.blogspot.com/2009/07/reincremento-spread-15709.html
guadagna circa 1200€
Ritengo prudente chiuderla, sebbene il trend sembri nettamente a suo favore, in quanto ciò porta il totale delle operazioni spread ampiamente in guadagno, inoltre al momento lo sbilanciamento si è spostato dal Nasdaq allo sp500 e vorrei evitare improvvise rivoluzioni.
Prezzi di chiusura
Nasdaq100 1622
Sp500 1022

Nasdaq 27/8/9

Tenuto presente che si tratta solo di una delle tante possibilità, ipotizzo che a 1395 sia partita onda C o una 5 di cui a 1560 potremmo aver visto la IV.
Provo quindi ad etichettare l'ultimo movimento partito dai 1560 circa, che in ogni caso dovrebbe costituire una subwave autonoma.
Mi aspettavo onda 4 verde a 1620, che ci arrivi o che abbia già terminato il suo movimento le attese sarebbero per una 5 a 1668.
Il conteggio salterebbe al di sotto di 1590/990.

Inutile ribadire che il livello di distribuzione registrato è impressionante, un tale livello quantomeno dovrebbe impedire che ulteriori progressi degli indici si pongano in maniera sostenibile, quindi su un eventuale rally intraday è probabile un ripiego integrale o peggiore nella stessa giornata.
Aspettativa coerente con la 5 attesa.
Tanto per aggiungere una nota, ho notato in questi giorni alcune azioni, che seguo dai minimi, raggiungere i loro target di medio/lungo termine p.es. 5 di Citigroup, 1.45 di BTgroup e zona 20 di UBS. La cosa non ha un particolare significato essendo da parecchio in attesa di un ribasso consistente, ma ribadisce che al momento entrare sul mercato ha un rapporto rischio/rendimento non favorevole.

domenica 23 agosto 2009

altro stop

altro massimo e quindi altro stop per lo short.
Il movimento di venerdi' sembra una sottoonda 3 nei prossimi giorni vedremo se allungherà o se effettuerà una correzione da sottoonda 4 mostrando la possibilità che sia già finita.
I livelli di scarico SONO ORMAI MOSTRUOSI per quel che serve dirlo.

mercoledì 19 agosto 2009

19/8

Dispongo di una connessione che definire penosa è fargli un complimento, per cui non posso dilungarmi.
Dopo circa dieci sessioni di su e giù con nuovi massimi di pochi punti abbiamo visto la caduta dei 990 di sp500, ritorna in auge l'analisi qui illustrata http://borsaronero.blogspot.com/2009/08/nasdaq-sp500-6809.html
i nuovi massimi di pochisimo non modificano i target illustrati.
Lo scarico/distribuzione è, al momento, ancora preponderante.
Rientrerò la settimana prossima e cercheremo di capire insieme le prossime evoluzioni del mercato.
Ciao
Pg

venerdì 7 agosto 2009

Nasdaq & Sp500 7/8/9

Anche oggi non si è violato nessun livello determinante i 990 di sp500 hanno retto perfettamente, mentre il Nasdaq si mostrava un po' più debole, di contro proprio l'Italia appariva più forte (sorpresa in agguato?). Anche sugli altri indici i livelli indicati hanno tenuto, come pure l'ETF bear analizzato ieri ha tenuto sui 67 (abbasserei lo stop a 66 perchè il target ideale era 66.6),per cui, perfetto equilibrio.
Alle 14.30 il dato sulla disoccupazione che potrebbe determinare se ci sarà questa discesa oppure no.
I grafici non si lasciano leggere molto bene, la mia impressione è che non sia stato ancora deciso niente, quindi potrenno trasformare il conteggio come meglio crederanno.
Per quanto riguarda accumulo/scarico, la sessione odierna ha visto una leggera prevalenza di accumulo.
Da domani sarò in ferie per qualche settimana, se si avvierà il ribasso, cercherò di effettuare qualche aggiornamento se la situazione sarà chiara, altrimenti preferisco staccare per un po'.
In ogni caso buone vacanze a tutti!

giovedì 6 agosto 2009

ETF leva2 sul CAC40


Posto il grafico su questo ETf SHORT sul CAC40 che seguo da un po' di tempo solo per segnalare che avrebbe raggiunto con estrema precisione quello che è il target di onda 5 (se di onda 5 si tratti)

Il potenziale rialzista va da un minimo di 85 a un massimo di 125
Volendo tentare un ingresso con stop sotto 67 il costo per i valori correnti è piuttosto basso.
Purtroppo si tratta di un ETF armonizzato, il che significa doppia tassazione per chi non lo sapesse...uno scandalo del mercato.

Nasdaq & sp500 6/8/09

Chiariamo subito un punto, tecnicamente oggi non è successo nulla di rilevante, dopo un +18% non si può gridare al ribasso per un -1%, ma cosa più importante, salvo per il Nasdaq che si è mostrato un po' più debole degli altri, nessuno degli indici maggiori ha rotto nemmeno il primo livello di supporto:
stoxx50 2640
sp500 990
Nasdaq si è tenuto intorno ai 1610
FIB 21600
Per quello che riguarda la giornata sui mercati USA ho assistito a una vera e propria guerra tra rialzisti e ribassisti con volumi molto rilevanti, forse si è rotta l'alleanza che portava su i mercati a oltranza? comunque alla fine il saldo tra accumulo e scarico è stato pari a zero.
Visto che sp500 è stato tenuto su a forza, a numerosi titoli finanziari è stato fatto segnare oltre +30% pur di sostenerlo direi di guardare ai 990 dello sp500 per ipotizzare apertura di posizioni short e di guardare invece al Nasdaq per quanto attiene ai target.
Passo quindi alle varie ipotesi, tenete presente che, se non vengono violati i 990 dello sp500 o venissero realizzati nuovi massimi, non sono da prendere in considerazione.
Ipotesi 1) i target più prossimi sono a 1484/1510 per il caso il movimento partito da 1390 sia onda 1 di C dovremmo quindi andare a formare la 2 di C per poi riprendere la marcia rialzista.

Per questa stessa ipotesi sullo sp500 i target si pongono a 930/945, ma visti i movimenti creati, ribadisco di guardare più al Nasdaq per i target e tener presente la forte resistenza a 966.

Ipotesi 2) Se a 866/1390 era terminata onda 4 e sui recenti massimi è terminata onda 5 potremmo avere davanti alcuni mesi di discesa con target 760/800 1250/1300, ma è presto per parlarne.

Ipotesi 3) come in passato rally del genere non sono stati altro che tipici di un bear market ne conseguirebbero nuovi minimi assoluti, ma anche in questo caso è presto per parlarne.

A titolo di cronaca comunico che il TS e-mini ha incrementato la posizione short.
Il mio conteggio per la giornata di mercoledì è qui di seguito, ma la rottura del cuneo, al momento, promette solo i 1580.

mercoledì 5 agosto 2009

Nasdaq & sp500 5-8-09

Non molto da aggiungere all'analisi di ieri, fatto un nuovo massimo di un paio di punti come da attese e sul grafico "ufficiale" gli indici restano in quel cuneo ascendente, certo dopo l'avvio della correzione a fine giornata pensavo che finalmente si stesse concretizzando l'attesa, speranza durata solo pochi minuti perchè ancora una volta tiravano tutto su all'ultimo minuto, in quella stessa circostanza si registrava ulteriore scarico di una certa importanza, la mia impressione è che agli shorter intraday non sia parso vero di guadagnare qualcosa per una volta e han deciso di chiudere le posizioni, nel contempo i grossi calibri ne hanno approfittato per scaricare ancora.
In conclusione si registra ulteriore distribuzione di lungo periodo che rende sempre meno favorevole il rapporto rischio/rendimento per chi avesse posizioni LONG in corso.
I livelli che segnerebbero l'inizio di una discesa importante restano 1583 e 966, ma, visti i movimenti successivi, un primo indizio lo avremmo sotto 1610 e 990.

martedì 4 agosto 2009

sp500 4/8/9

Continuando il conteggio di qualche giorno fa
http://borsaronero.blogspot.com/2009/07/sp500-30-7-09.html
l'idea è sempre che la salita potrebbe terminare da un momento all'altro

Sembra, inoltre in formazione un cuneo ascendente, tipica figura bearish, si tratterà di vedere se e quando avverrà il break.
I nuovi massimi di oggi sullo sp500 han confermato che la discesa precedente era una piccola correzione, nel contempo, quella di lunedì non mi è sembrata un'onda tre di rango superiore, in tal caso, a mio parere, avrebbe dovuta essere più "scoppiettante", opterei dunque, come nel grafico per una III di rango minore, quindi anche questo è un avviso che la salita potrebbe terminare a breve.
Segnalo inoltre la chiusura del FIB in anomalo calo, che può non significare niente, ma indica quantomeno un certo nervosismo.
Per quanto riguarda accumulo/distribuzione, sono intervenuti dei massicci acquisti nel momento il cui il mercato sembrava voler cedere, ma per tutto il resto della sessione si è avuto uno scarico continuato, cosicchè anche questa giornata ha visto prevalenza di scarico che si è andato ad aggiungere a quello di lungo termine non ancora consumato.

domenica 2 agosto 2009

Nasdaq 3/8/09

Venerdì il Nasdaq si è fermato proprio a quota 1600 che potrebbe essere la base della ripartenza al rialzo, comunque nulla di determinante si è visto, sono ancora possibili tutte le ipotesi viste in precedenza http://borsaronero.blogspot.com/2009/07/nasdaq-31-7-09.html

Decisiva sarebbe la rottura al ribasso dei 1583 e siccome ho l'impressione che ci troviamo davanti soltanto a una piccola correzione non aprirei posizioni short se non vedessi tale rottura.