Translate

Cerca nel blog

venerdì 30 gennaio 2009

Nasdaq & sp 30/1/09

Giornata molto debole su tutti i mercati, abbastanza in linea con le aspettative, non c'è stato neanche il piccolo allungo preventivato.
Ora la verità è che non c'è ancora nulla di deteminante, si può provare l'una direzione o l'altra con l'opportuno stop.
passo ad illustrare le 2 ipotesi in corso:
1) la ribassista direbbe che è terminata da poco la 2 di 5 e, salvo correzioni intermedie saremmo diretti verso gli 850 (650 di sp500).
Seguendo quest'idea si possono aprire posizioni short con stop 1245.
Se si concretizzerà questa ipotesi, con una discesa veloce potremm completare onda 5 entro un paio di settimane.


2) la rialzista, vedrebbe su precedente top a 1285 terminata solo la a (o w che sia) di 4, sul minimo a 1140 la b (o x che sia) e sarebbe in corso la c (o y che sia) con target 1440/50, ma quì già appare alquanto anomala quella che dovrebbe essere la 1 di c
Seguendo quest'idea si potrebbe entrare LONG intorno a 1170/80 con stop/reverse sotto 1140.
Se si concretizzerà questa ipotesi, il minimo onda 5 è rimandato almeno a marzo/maggio


Per venerdì le aspettative sono di una risalita verso 1220, (stante il discreto accumulo di breve registrato oggi) per poi proseguire il ribasso o correzione che sia.
Ultima nota: da rilevare che mentre i 1200 di nasdaq hanno sostanzialmente tenuto lo sp ha già mollato gli 850, per cui su quest'ultimo mi aspetterei un arrivo almeno a 830

giovedì 29 gennaio 2009

Nasdaq 29/1/09

Stavolta non ho creduto a quanto io stesso avevo previsto, al superamento dei 1203 il Nasdaq è subito arrivato a 1230 e oltre.
Al momento il trend di brevissimo sembra rialzista, permane invece ribassista quello di lungo.
Tento un'etichettatura, ma le alternative sono molteplici per cui lascia il tempo che trova.


In base al conteggio si dovrebbe allungare ancora un po' e poi scendere.
Tuttavia al punto V ho posto un ? perchè in base a una variante potrebbe non allungare affatto e scendere subito.
Direi che resta valida questa analisi http://borsaronero.blogspot.com/2009/01/nasdaq-25109.html
Immagino già qualche lettore pensare che sto dicendo tutto e il contrario di tutto, in verità per propendere in un senso o nell'altro credo di aver bisogno di qualche altra sessione, ciò non mi impedisce di notare:
il trend rialzista creatosi (trend verde);
la precedente resistenza a 1200 (855 per lo sp500) è ora diventata supporto e che quindi dovrebbe essere determinante per discriminare tra rialzo e ribasso, ovvero un'eventuale correzione nel rialzo (2 di C di Y) non dovrebbe andare sotto questo livello, men che meno in chiusura;
un allungo oltre 1285 sancirebbe che onda 4 è ancora in corso, resta atteso comunque un nuovo minimo assoluto;
il rialzo di oggi è nato sulla notizia dell'approvazione del "nuovo piano" al congresso (manca ancora quella al senato) e incentrato sul settore bancario, se gli altri non seguiranno, sarà difficilmente sostenibile.

mercoledì 28 gennaio 2009

Nasdaq 28/1/09

Piccolo allungo degli indici, ma analisi invariata.
Considerate le ultime rilevazioni, non attuerei il reverse in caso di superamento dei 1203, il rischio che si ritorni velocemente al ribasso è troppo alto, comunque il target ideale dovrebbe essere limitato a 1220/30.
Mercoledì c'è la FED che potrebbe dare un po' di volatilità ai mercati, ormai i tassi sono a zero, sono roprio curioso di vedere cosa s'inventerà.

martedì 27 gennaio 2009

Nasdaq 27/1/09

Lunedì abbiamo visto il proseguimento del rimbalzo nell'ambito dei parametri previsti, ora si aprono due scenari principali (ce ne sarebbero altri, che per ora lascio correre):
1) col rialzo di oggi il rimbalzo è terminato e la discesina di fine giornata è solo l'inizio della ripresa del ribasso, le mie preferenze ovviamente vanno a questa ipotesi, primo indizio al di sotto di 1170 e conferma al di sotto di 1145;

2) Il rimbalzo ha creato solo un'espansione e quindi è destinato a durare ancora, conferma di questa ipotesi solo alla rottura dei 1203.


Operativamente:
SHORT con stop/reverse sopra 1203, prima conferma sotto 1170, alleggerimento a 1155, conferma definitiva ed eventuale incremento al di sotto di 1145;

domenica 25 gennaio 2009

Nasdaq 25/1/09

Venerdì ancora una giornata altalenante, onestamente visto il gap down pensavo fosse giunta l'ora del precipizio, invece sono riusciti a tenerlo su ancora una volta.
Per quel che riguarda l'analisi non è cambiato molto, le mie attese sono sempre per un ribasso con la possibilità che prima di esso si vada a toccare i 1220 (e in parte sarebbe meglio perchè per il momento non ci sarebbero espansioni che minaccino cadute ancora più pesanti).
Tra l'altro la formazione nel quadrato blu mi sembra tipicamente correttiva, la classica 3-3-3 o 3-3-5.

venerdì 23 gennaio 2009

Nasdaq 23/1/09

Devo dire, in parte inatteso il recupero di metà giornata, ma solo in parte perchè potremmo rientrare nel primo grafico di ieri, con un'ulteriore espansione all'interno della freccia rossa; oppure nel secondo con correzione ancora in atto che potrebbe arrivare, come già detto fino a 1200.
Sono ancora entrambi possibili e non vedendo nulla di discriminante trovo inutile proseguire il conteggio, secondo me siamo ancora al ribasso e manca ancora una brutta discesa (onda 3 di 5).

giovedì 22 gennaio 2009

Nasdaq 22/1/09

Anche oggi tutto come previsto, rimbalzo che va a toccare perfettamente la zona target.
Ora, in base al conteggio fin quì portato avanti, dovremmo avere una pesante caduta, al limite dopo qualche ulteriore punto di allungo, sempre che l'ulteriore allungo non sia sia già completato in after hour dove i future (sulla trimestrale di APPLE) hanno toccato i 1200 e 843 per lo sp500.
La visione generale è ancora ribassista. Il conteggio illustrato verrebbe messo in dubbio solo sopra 1220 e 865.

P.s. circa UC bisogna risalire al '95 per ritrovarla ai prezzi correnti, lì si potrà osservare il supporto principale a 1/0.8 e il successivo a 0.5
P.P.s. Giusto prima di andare a nanna, mi sovviene che il conteggio corretto potrebbe essere quello illustrato di seguito, ma anche in questo caso siamo ribassisti, l'unica differenza rilevante è che il rintracciamento ideale si trova a 1220 e non a 1200, per cui non avrei troppa fretta a stoppare la posizione se si arrivasse da quelle parti.

mercoledì 21 gennaio 2009

Nasdaq 21/1/09

Settore bancario pesante e ribasso ripreso, come anticipato ieri.
Vista la giornata pesante potremmo mercoledì avere un rimbalzino, ancora una volta andrebbe sfruttato esclusivamente per l'apertura di posizioni SHORT.
Tenuto presente che segni di tale rimbalzo non ne vedo, nel caso, dovrebbe essere limitato a 1180/200 per il Nasdaq100 e 840? per lo sp500.
Nel grafico la parte in azzurro rappresenta il completamento del rimbalzo avvenuto solo sui futures lunedì u.s.



p.s. UC ha raggiunto i preventivati 1.35, ebbene direi proprio che non bastano prossima tappa 1.2 poi 1

martedì 20 gennaio 2009

20/1/09

Temo che l'onda attesa sia stata realizzata durante la giornata festiva dove i futures hanno segnato 1220 e 865 circa, il ribasso sarebbe dunque già ripreso.
Direi che in ogni caso sono da preferire posizioni short anche se il target non venisse raggiunto sul grafico "ufficiale".

lunedì 19 gennaio 2009

Nasdaq & sp 19/1/09

Venerdì tutto come previsto.La relativa analisi resta quindi valida.
Stimo come target di arrivo per onda 2, 1230 e 870.

venerdì 16 gennaio 2009

16/1/09

giovedì giornata quasi come da attese, solo il nuovo minimo un po' più giù degli 830.
Dovrebbe essere partito in pieno il rimbalzo atteso, si nota, ancora una volta, la maggior forza del Nasdaq rispetto allo sp500, per cui, salvo un miracoloso recupero di bancari e finanziari, mi aspetterei che il Nasdaq possa andare al suo target pieno 1210/1230, mentre lo abbasserei a 860/880 per lo sp500.
Le attese per venerdì sono di continuazione verso i target indicati, il che potrebbe/dovrebbe anche implicare che una volta raggiunti, anche in giornata, si riprenda la discesa.
si possono valutare temporanee chiusure di short da riaprire sui target...semprechè non si apra in gap up direttamente su di essi.
p.s. per caso mi sapete indicare dove trovo le quotazioni dei CDS (credit default swap)

giovedì 15 gennaio 2009

SP500 15-1-09

Con la brutta giornata odierna sembra sia calata sul mercato la spada di Damocle che vi pendeva e di cui abbiamo dato ampi avvertimenti.
All'onda che davo per terminata ieri se n'è aggiunta un'altra, mutando l'aspettativa di un 3 onde correttivo in un 5 onde impulsivo, per di più con rintracciamenti piuttosto scarsi, altro segno di negatività.
Di conseguenza direi che il trend ribassista principale ha ripreso la sua discesa, siamo quindi alla ricerca di eventuali punti di entrata short.

Se conto correttamente, vedasi grafico, il primo movimento dovrebbe comunque essere terminato o quasi diciamo a 830 circa, sarebbe quindi da attendersi un rintracciamento (magari sul probabile tagli tassi della BCE alle 13.45, visto che la FED non ha più cartucce, quindi attenzione ai futures alle 13.45), il target ideale di tale rintracciamento sarebbe a 900 (1230 sul Nasdaq), ma vista la scarsità nei rintracciamenti precedenti non mi meraviglierebbe si fermasse a 880 (1210 sul Nasadq) o anche prima, sono livelli a cui comunque entrare short.
Non prenderei rischi invece, con posizioni al rialzo, l'alternativa possibile a quella prospettata è un'apertura in gap down e discesa a precipizio.
La prossima data significativa dove attendersi il minimo è intorno all'8 di febbraio, i target finali attesi sono 650 sullo sp500 e 850 sul Nasdaq100.

mercoledì 14 gennaio 2009

Sp500 14/1/09

La giornata odierna, passata principalmente in laterale, ha realizzato l'ulteriore piccolo minimo, ieri preventivato. Completando, ritengo, l'onda in corso. Dovrebbe quindi, ora svilupparsi il rimbalzo atteso.
Il nuovo piccolo minimo di qualche punto non ha comportato variazioni significative ai livelli attesi, pertanto l'analisi di ieri è assolutamente valida per oggi.
N.B: "completamento dell'onda in corso" non significa che si sia presa una direzione, l'onda in questione può ancora essere c di 2 di y oppure I di un'espansione di 5 al ribasso, in poche parole ENTRAMBE le ipotesi considerate sono ancora valide.
Una piccola nota.
Con il segnale di oggi il TS50 ritorna FLAT, consentendo di chiudere "fiscalmente" l'anno 2008 con un gain di 32200$,
ottenuto dal 24/12/07 al 13/1/09, anche se nel riassunto annuale riporto la posizione dal 31/12/08 al 31/12/09.
Conseguendo ancora una volta un risultato più che positivo in un anno tutt'altro che facile.

martedì 13 gennaio 2009

Nasdaq & SP500 13/1/09

La giornata di oggi è stata negativa, come previsto, col raggiungimento del target indicato ed un po' oltre.
Non mi è ben chiaro se l'onda in corso sia terminata, direi che dalla chiusura odierna o da poco più sotto, dovremmo avere, comunque, almeno un rimbalzo.
Restano ancora valide entrambe le ipotesi prospettate ieri:
1) si è chiusa o quasi la 2 di Y e si riparte verso un nuovo top (freccia verde);
prima conferma al di sopra dei 1250 e 914

2) l'onda in corso, terminata o quasi, non è altro che parte di un'espansione, per cui dopo un rimbalzo dovremmo di nuovo scendere (freccia rossa);
conferma al di sotto dei 1160 e 853.
Si può notare come Nasdaq e Sp500 appaiano leggermente diversi, il settore finanziario, maggiormente compenetrato nello sp500, è ancora pesante.


Operativamente: considererei la chiusura degli SHORT ed apertura di LONG per una/due sessioni verso il target di rimbalzo 1230 e 890/900, quì:
per chi crede nel LONG alleggerire con stop sotto il minimo di lunedì o quello leggermente inferiore che si potrebbe creare martedì;
per chi preferisce lo SHORT riaprire le posizioni SHORT con stop 1250 e 914.
Al momento non saprei ancora decidere per un verso o per l'altro, ma le rilevazioni sui volumi non lasciano intravedere molta positività.
N.B. la violazione delle linee orizzontali indicherebbe il trend principale, il che non esclude eventuali e temporanee correzioni controtrend, anche se limitate

domenica 11 gennaio 2009

SP500 12-1-09

Come anticipato nei commenti della giornata l'ipotesi immediatamente rialzista è saltata poco dopo l'apertura di venerdì, tutto sommato come ci attendevamo.
Purtroppo, invece il rintracciamento al rialzo è stato più scarso del previsto fermandosi poco sopra i 910 anzichè raggiungere i 925 preventivati.
Restano valide le altre ipotesi, per il brevissimo entrambe ribassiste, dopo la rottura degli 890 dovremmo essere comunque short:
1) è in atto onda c di 2 che dovrebbe trovare target a 870 (conteggio e freccia in verde) e poi riprendere il rialzo verso 1020
2) è già ripreso il ribasso e siamo diretti verso nuovi minimi (conteggio e freccia in rosso
Operativamente: per entrambe le ipotesi dovremmo scendere almeno per un po' (segmento in blu) fino ad 870, a tale quota quindi sceglere se semplicemente alleggerire la posizione SHORT o tentare un LONG con stop/reverse sotto 857.

UNICREDITO 11-1-09


La questione UC credo appassioni molti, per la verità da tempo attendo un minimo intorno a 1.35, stando al conteggio del get potrebbe essere pronta per l'affondo finale.

Russell 11/1/09


Preoccupante questo grafico del Russell dove il target di 4 è stato raggiunto con precisione. Quindi salvo future smentite saremmo diretti ai famosi nuovi minimi.

Bund 11/9/09

Nonostante il target ideale fosse un po' più in basso, direi che c'è una buona possibilità che il bund abbia terminato la sua onda 4 e si stia dirigendo verso il target finale intorno a 127. Magari anche in vista di un ulteriore taglio da parte della BCE il 15/1.

silver 11/1/09

venerdì 9 gennaio 2009

Sp500 8-1-09

Il target ideale non è stato raggiunto su nessuno dei due indici, essendosi fermati a metà strada l'interpretazione si è di nuovo fatta complicata, dando luogo a varie ipotesi:
1) abbiamo fatto solo una parte della correzione attesa (onda a) dopo il necessario rintracciamento (onda b) fino a circa 925 dovremmo poi raggiungere il target a 880 e successivamente riprendere il rialzo, come sempre la prima è l'ipotesi che prediligo.


2) la correzione è stata scarsina, ma è già terminata quindi si riprende il rialzo, confermato al di sopra dei 940


3) ipotesi ribassista, che verrebbe giustificata solo dal discreto scarico registrato nell'ultima settimana, ma che per altri fattori non mi convince. La riporto tanto per considerare tutto.
a 940 si sarebbe completata onda 4 e sarebbe quindi ripreso il ribasso, conferma solo al di sotto di 857.


Operativamente:
nel brevissimo mi aspetterei comunque una salita, quindi chiusura degli SHORT e apertura LONG con stop sotto il minimo di giovedì (890 circa) e con target 925,
quì si potrà scegliere se alleggerire con stop 890 per il rimanente (seguendo l'ipotesi 2)
o
invertire la posizione, quindi chiudendo il LONG e aprendo SHORT (per le ipotesi 1 e 3) con stop 940 e primo target 880

giovedì 8 gennaio 2009

Nasdaq & C 8/1/09

Oggi tutto come previsto, giornata negativa e raggiungimento dei primi target.
Per il brevissimo la mia idea è che l'impostazione sia ancora negativa, mi aspetterei, quindi l'arrivo sugli 880, poi dovremo vedere se la zona terrà.
Sono altresì convinto che la discea in corso sia una correzione e quindi che si tornerà al rialzo senza scendere troppo, potrebbe esserci al limite una fase laterale fino alla fine della settimana prossima, durante la quale dovrebbe anche svilupparsi il top del bund.

mercoledì 7 gennaio 2009

Nasdaq 7/1/09

Oggi non ho tempo quindi sarò telegrafico,
credo che si sia raggiunto l'obbiettivo al rialzo previsto ieri, sia pur con una diversa articolazione, dovremmo quindi, nell'immediato, correggere verso 1240 (nasdaq) e 910 (sp500) come target minimali oppure verso 1200/10 e 880 rispettivamente come target ideali, operativamente quindi direi short con alleggerimento sui primi, stop sopra i massimi.
n.b. lo stop in questo caso è molto rischioso perche' potrebbe essermi sfuggita qualche sottoonda per cui si potrebbe invertire il senso di marcia poco dopo un ulteriore massimo di qualche punto. A voi la gestione della cosa.

martedì 6 gennaio 2009

Nasdaq 6/1/09

Devo dire che quando il grafico dello SP500 mi appare un po' oscuro, vengo quasi sempre "illuminato" da quello del Nasdaq.
A giudicare dai movimenti degli ultimi giorni etichetterei lo sviluppo di brevissimo come illustrato nel grafico,

quindi mi aspetterei per martedì all'apertura una leggera correzioncina (onda IV) corrispondente sullo sp a 900/910 successivamente un nuovo massimo (onda V) corrispondente sullo sp a circa 950.
Si andrebbe così a completare il primo movimento di onda Y (in 3 o 5 onde che saranno), dopodichè si dovrebbe correggere un po' più seriamente, il tutto diciamo entro venerdì, fino ai 1200 di Nasdaq100, corrispondenti a circa 880/900 sullo sp500.
Quanto sopra sarebbe la normale aspettativa secondo dei movimenti standard, il mercato poi è sempre pronto a stupirci ;)

domenica 4 gennaio 2009

5/1/09

Venerdì abbiamo avuto la rottura del top precedente e quindi lo stop delle posizioni SHORT e apertura di LONG.
Durante la giornata si è registrato qualche scarico ma la progressione positiva è rimasta intatta e questo di solito è un segno molto bullish, per non parlare delle news negative che non sono riuscite a condizionare il mercato.
Siamo dunque LONG, ma a mio avviso sempre all'interno di una correzione, che tento di etichettare.

Per la forza dimostrata, non mi meraviglierebbe avere un'apertura in gap lunedì, tuttavia, se invece si dovesse rintracciare per qualche giorno si potrebbe arrivare fino a 880/900.
Operativamente quindi:
incrementare i long in caso di arrivo a 880/900 per target minimo 950, ma sempre vista la forza direi che si potrebbe arrivare a 1020/40
Stop Reverse SHORT al di sotto di 857, il ritorno al di sotto di questi valori dovrebbe voler dire che la correzione si è, nonostante tutto, già esaurita ed è ripreso il ribasso.

venerdì 2 gennaio 2009

Sp500 2/1/09

Per capodanno piccolo allungo oltre la previsioni, ma sempe nello schema previsto.
A brevissimo si deciderà se:
918 è stata la fine di onda 4
e quindi come nelle recenti analisi si dovrà scendere di nuovo per un mesetto almeno
oppure se
918 è stato A di 4
e quindi il suo superamento comporterebbe stop delle posizioni SHORT e apertura di posizioni LONG per sfruttare la C verso target almeno 950.
Una piccola nota sul TS50, come al solito aspetto che la posizione torni flat per chiudere "fiscalmente" l'anno, ma con i guadagni correnti si può anticipare che il TS chiude in attivo il suo 12° anno di seguito e con un gain in questo orribilis 2008 di circa 30.000$!
Se non l'avete ancora fatto iscrivetevi alla mailing list TS50 inviando una e-mail a TS-50-subscribe@yahoogroups.com