Translate

Cerca nel blog

venerdì 27 febbraio 2009

Nasdaq 27/2/09

Dopo la risalita iniziale, anche più fore sullo sp500, gli indici perdono forza e si avviano in una discesa continuata, distruggendo poo a poco le nostre attese.
Il TS e-mini è lì lì per dare un reverse SHORT, l'unica cosa che lo tratterrebbe dall'emetterlo sarebbe un'apertura in forte gap up.
Ora guardando e riguardando i grafici credo di aver commesso un errore di conteggio.
Soprattutto in base ad una non indifferente proporzionalità la tra 4 e la 2 credo che il conteggio corretto possa essere il seguente, che vedrebbe il termine dell'onda in corso intorno a 1100 per poi effettuare sempre il rimbalzo in zona 1200/20.

A conforto di tale ipotesi l'accumulo che resta a un livello significativo e il fatto che per una volta lo sp500 si stia mostrando leggermetne più forte.
Posto quindi anche un conteggio relativo a questa ultima discesa che vedrebbe il grosso già fatto e la mancanza di 3 minimi inferiori di poco a quello di oggi.

L'alternativa,...perchè c'è sempre un'alternativa :)) , sarebbe che l'ipotesi iii avanzata ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nasdaq-26209.html fosse corretta e quindi vedremmo immediatamente, o dopo un leggero rimbalzo (in caso di espansione), un gap down e una discesa violenta.
Operativamente:
Chi ha reversato SHORT come da istruzioni sia pronto a chiudere in zona 1100 (magari cercando di contare le 3 mini onde che mancherebbero) e a reversare LONG con primo target 1150, secondo 1200/20 e stop sotto il minimo;
ovviamente, tale impostazione verrebbe meno in caso di apertura in gap down (n.b. dovrebbe trattarsi di gap di fuga quindi gap che non venga chiuso in giornata per concretizzare il caso), in tal caso gli short andrebbero mantenuti a oltranza.
Venerdì non sarò "in sede" quindi non potro' fornire chiarimenti intraday.

giovedì 26 febbraio 2009

Nasdaq 26/2/09

Mercoledì, come preventivato abbiamo avuto prima una correzione (onda B) e poi nuova forza superando il massimo precedente (onda A). Non mi è per niente piaciuta la discesa in fine di giornata che è stata accompagnata da ulteriore scarico.
Da una valutazione a spanne direi che l'accumulo è ancora superiore, dal che ne concluderei che dovrebbe esserci ulteriore allungo verso i target indicati ieri 1208/18 e 800 circa. Anche guardando il grafico da un punto di vista "tradizionale" si nota la rottura della ribassista di breve, sempre in quest'ottica la discesa di fine giornata potrebbe essere un classico riappoggio sulla trend rotta.
Elliottianamente dovremmo quindi avere in corso:
I ipotesi) una c in espansione quindi con 1 sul top di mercoledì e 2 la discesa di fine giornata;
II ipotesi) una delle, oramai, solite correzioni un po' più articolate che dovrebbe comunque dirigersi verso i target indicati con una serie di su e giù;
III ipotesi) non credo, ma bisogna sempre tenere presente tutto, la correzione al rialzo è già terminata con un classico abc ed ora si crolla ed anche di brutto, vista la scarsità dell'abc.
Operativamente direi di mantenere la posizione, lo stop tecnicamente corretto si pone solo sotto il minimo a 1127 e, nel caso, sarebbe da valutare un reverse/short, l'eventuale rottura di 1143 sarebbe un preallarme.

mercoledì 25 febbraio 2009

Nasdaq 25/2/09

Pare partito il rimbalzo atteso verso 1208/18.
I prezzi di carico, al momento della pubblicazione del segnale sul blog, erano 1155 (nd100) e 765 (sp500). Essendo di solito lo sp più debole, fa sballare un po' i conti per cui non mi sbilancio a indicare un target, diciamo che intorno a 800 mi accontenterei.
C'è stato un po' di scarico oggi, ma notevolmente inferiore all'accumulo degli ultimi giorni, per cui, ritengo, si debba allungare ancora, in coerenza con quanto già prospettato. Non mi preoccuperei troppo per eventuali prese di beneficio che dovessero intervenire mercoledì (possibile onda b), ovviamente non va violato il minimo di lunedì.
Comunicherò sempre sul blog eventuali segnali di uscita che dovessero arrivare dal TS.
A prescindere da esso, in caso di raggiungimento del target riaprirei gli short.

martedì 24 febbraio 2009

Segnale e-mini 24/2/09

Scattato in questo momento il LONG

Nasdaq 24/2/09

Lunedì previsione quasi totalmente errata, si è avuto un rimbalzo nella prima ora
e niente più, la giornata è stata completamente al ribasso, con qualche esitazione giusto sul fondo.
Questo succede a voler tentare operazioni contro il trend principale, che qualora non si fosse capito è ancora nettamente ribassista.
Venendo alle attese per martedì, esse tutto sommato non cambiano molto rispetto a quanto detto ieri

http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nadaq-23-2-09.html


c'è da rilevare un ulteriore forte incremento dell'accumulo di breve, per cui mi aspetterei un rimbalzo da un momento all'altro.
In relazione all'ulteriore affondo registrato oggi, il target atteso per detto rimbalzo si abbassa a 1208/18.
Operativamente detto rimbalzo andrebbe sfruttato esclusivamente per l'apertura di posizioni short, onde non ripetere l'errore di oggi.
Comunque, qualora dovessi avere un segnale LONG di breve dal TS e-mini, che per ora è in preallarme, mi impegno a postarlo sul blog in tempo reale, poi a ognuno le sue decisioni.
P.s. Oggi leggevo un articolo di un blogger americano, in cui si inveiva contro tutti quei giornalisti, che paragonano la crisi corrente a quella del '73 e dell'87, in tale articolo si affermava che tali giornalisti, aggiungerei come fanno spesso, non si sprecano neanche a fare un minimo di verifiche, e si dimostrava in vario modo come l'unico paragone accettabile era quello col '29. Tutto questo per arrivare a dire che la crisi del '29 durò oltre 700 giorni di borsa e saremmo, quindi, soltanto a metà strada. Io in verità aggiungerei ancora che gli esseri umani, o meglio, alcuni di essi imparano dai propri errori, per cui la messa in atto di mosse ed eventuali contromosse potrebbe avvenire in tempi più stretti, l'approccio al mercato anche epr mezzo della tecnologia è totalmente diverso da quello del '29 soprattutto in quanto a rapidità.
Concludendo, per ora si guarda alle scadenze di marzo, poi valuteremo.

domenica 22 febbraio 2009

Nadaq 23-2-09

Per una volta sembra che abbia azzeccato anche l'intraday, sembra ci sia stata una v in failure sul future e regolare sull'indice come preavvertito quì in corso di giornata http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nasdaq-e-mini-intraday-20-2-09.html
Ora, soprattutto in base alle rilevazioni sui volumi, che han visto crearsi ieri un accumulo mostruoso di breve termine, oltre che al conteggio di cui sopra, che sembra inquadrarsi perfettamente, direi che lo sviluppo di brevissimo più probabile sia quello illustrato in grafico.
Volendo si potrebbe anche provare qualche leggerissimo long con target 1220/35 e stop sotto il minimo di venerdì u.s., con l'avvertenza che c'è il rischio di andare in stop e vederlo ripartire, ma in questa situazione lo stop è OBBLIGATORIO!
L'alternativa vedrebbe ancora gap down e pessime sessioni a seguire, ma come già detto al momento scarterei questa ipotesi.

venerdì 20 febbraio 2009

Nasdaq e-mini intraday 20-2-09


tentando di sfatare il mito per cui quando posto un intraday non ci "azzecco" mai vi illustro la mia idea corrente.
N.B. Comunque restano SCONSIGLIATE operazioni LONG, le linee verdi sono solo un allarme per la chiusura temporanea di eventuali short.

Intel 20-2-09

Mi è capitato sott'occhio il grafico di Intel, lo trovo interessante per la linearità con cui si riesce a seguire il movimento delle onde.
Purtroppo proprio sull'ultimo movimento lascia lo stesso dubbio che è presente sull'indice... III avviata o i di III quasi completa con possibile rimbalzo per la ii?

Nasdaq 20/2/09

Oggi rimbalzino, che però è stato inferiore alle attese.
Devo premettere che non tira una buona aria e la cosa trova conferma in alcuni segnali tecnici.
Il rimbalzino è stato un po' fuori schema per cui oggi propongo 3 ipotesi, anche se tutte e 3 ribassiste:
ipotesi 1 - (in rosso nel primo grafico) praticamente lo schema seguito finora includendo il rimbalzino di oggi, ipotesi estremamente negativa, una sua normale continuazione potrebbe essere un altro gap down seguito da sessioni molto negative;
ipotesi 2 - (in blu nel primo grafico) poichè il rimbalzino di oggi sarebbe abbastanza compatibile con un'onda iv, poteva non essere terminata ancora onda I, come già anticipato ieri, quindi potremmo avere ancora un rimbalzo verso 1215, le sessioni molto negative seguirebbero poi.

ipotesi 3 - (secondo grafico) potrebbe stare per finire soltanto una I di 5, non sarebbe quindi in corso una doppia espansione di tale onda, in tal caso potremmo rimbalzare fino a 1240.

Operativamente, per tutte le ipotesi la quota chiave resta 1250, ogni rimbalzo non dovrebbe superarla e va sfruttato per aprire/riaprire posizioni SHORT, se proprio si volesse, di fronte a segnali intraday evidenti, tentare qualche long consiglierei posizioni leggere e pochi scrupoli nel liquidarle.

giovedì 19 febbraio 2009

Nasdaq 19/2/09

La giornata è andata secondo il conteggio illustrato ieri.
Col minimo di oggi dovrebbe essersi completata un'onda intermedia (o al massimo potrebbe completarsi con un altro piccolo minimo), dovrebbe seguire un rimbalzo limitato entro i 1220 (810/15 per lo sp500. Chi vuol rischiare potrebbe chiudere gli short e rientrare in zona 1220, lo stop resta a 1250. Salvo superamente di detti 1250, ogni posizione LONG è ESCLUSA.

mercoledì 18 febbraio 2009

Nasdaq 18/2/09


Apertura in gap down, in parte anticipata ieri, some da attese.
Lo sviluppo del movimento può ancora articolarsi in vario modo, il conteggio illustrato è puramente indicativo.
Eventuali rimbalzi non dovrebbero comunque superare i 1230, lo stop corretto resta a 1250.
Per il breve termine direi che la tendenza resta negativa, salvo superamento dei 1250.

sabato 14 febbraio 2009

Nasdaq 17/18-2-09

Raggiunto giusto, giusto il target dei 1250, ho sbagliato ad affermare ieri che il Nasdaq è più forte, quì è lo sp500 ad essere più debole, ancora una volta.
Premesso che nessun livello significativo è stato rotto, per cui entrambe le analisi restano valide, la mia impressione, come da conteggio in grafico, è che stiano preparando qualche scherzetto in occasione del solito giorno festivo. I futures tratteranno fino alle 17.30.
Non mi meraviglierebbe un'apertura in netto gap down.

Operativamente proverei uno short con stop sopra 1250...costerebbe poco in caso di stop.
P.s. in caso di una discesa limitata entro i 1160, l'ipotesi rialzista potrebbe acnora concretizzarsi, ma la vedo sempre meno probabile, mentre vedo aumentare le possibilità per la discesa pesante attesa da tempo.

venerdì 13 febbraio 2009

Bund corretto 13-2-09



corretto il grafico, vale l'analisi di ieri

Nasdaq 13-2-09

Anche oggi nessuna violazione importante, solo, per il brevissimo, il massimo di ieri che dovrebbe portare l'indice al suo target di rimbalzo, che è sceso a 1250 (848 per lo sp500), tuttavia, considerando la maggior forza del Nasdaq, anche 1260 non dovrebbe essere difficile.

Non è chiaro se la discesa degli ultimi giorni sia avvenuta in 3 o 5 onde, quindi non è chiaro se essa sia 1 di 5 attesa da tempo con arrivo a 850 o parte della complicata 4 che potrebbe essere ancora in corso e dirigersi verso 1400.
Cmq mi sembra importante il minimo fissato oggi a 1205 circa, la sua violazione prometterebbe un prosieguo del ribasso di almeno 20/30 punti al di sotto di esso.
L'analisi dell'11 u.s. a cui vi rimando resta quindi valida con le sue ipotesi anche per l'operatività prospettata. Long o Short con un piccolo stop o attendere rotture più significative.
http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nasdaq-11-2-09.html

giovedì 12 febbraio 2009

Bund 12/2/09

Se il conteggio è giusto si dovrebbe arrivare a 128 e poi iniziare la discesa forte attesa da tempo, in ogni caso direi che si può fissare a 121.5 il punto che darebbe il via allo SHORT.

Nasdaq 12-2-09

Mercato poco mosso oggi, persistono i dubbi anticipati ieri, infatti ancora una volta non è chiaro se la discesa sia avvenuta in 3 o 5 onde.


Unica variazione rispetto all'analisi di ieri è l'abbassamento del livello della ipotetica onda 2 da 1260 a 1255. Per il resto è ancora valida l'analisi di ieri a cui vi rimando http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nasdaq-11-2-09.html

mercoledì 11 febbraio 2009

Nasdaq 11-2-09

Raggiunta, come atteso da entrambe le ultime ipotesi, la zona 1220, passiamo ad esaminare i possibili sviluppi successivi:
1) Con l'ultimo top si è finalmente chiusa onda 4 e ci si dovrebbe dirigere verso nuovi minimi assoluti

entrando nel dettaglio per tale ipotesi potremmo anche aver terminato (o quasi perchè il conteggio delle sottoonde è necessariamente approssimativo) onda 1 di 5, dovremmo quindi rimbalzare verso 1260 a formare onda 2.
Operativamente si potrebbe entrare SHORT intorno a 1260 con stop/reverse sopra 1287


2) la discesa di oggi è solo una correzione, perchè il rimbalzo parte di onda 4 non è ancora terminato, conferma in tal senso solo al di sopra di 1287, operativamente si potrebbe entrare LONG alla quota corrente con stop/reverse sotto 1160;


3) Le due ipotesi precedenti sono le più lineari, ma, dato che finora si è andati avanti di tre onde, in tre onde non è escluso un proseguimento simile ancora per un po', un proseguimento simile è poco prevedibile in quanto a target, ma va comunque considerato.

Infine c'è da notare che ancora una volta lo SP500 è molto più debole del Nasdaq e si presenta con un conteggio molto più negativo.

martedì 10 febbraio 2009

Nasdaq 10/2/09

La sessione di oggi, sebbene abbia allungato di qualche punto, non ha cambiato assolutamente nulla dal punto di vista dell'analisi, resta quindi valida quella di domenica.
Da segnalare un incremento dello scarico di breve e di medio termine.
Aumentano quindi le probabilità di una correzione:
nel brevissimo, come detto ieri, sono attesi i 1220 come rintracciamento;
nel medio aumentano, qualora non ne fossi già convinto, le probabilità che la salita in corso sia solo una correzione.

OT: A seguito di molte richieste, ho creato un blog sui siti di texas Hold'em e poker on line, vi si possono trovare consigli tecnici su come bypassare il blocco AAMS e le critiche su alcuni dei siti su cui gioco od ho giocato, ne posterò altre in futuro e magari qualche consiglio di gioco. Esclusivamente per gli interessati eccovi il link http://pokeronlinefreeroll.blogspot.com/

domenica 8 febbraio 2009

Nasdaq 9/2/09

Venerdì tutto come previsto arrivo sui 1270/860 anzi anche un po' oltre ed ora?
Ora non lo so, cioè date le premesse ovvero uno sviluppo in multipli di tre onde, la mia unica "certezza" è che quella in corso è una correzione e che vedremo nuovi minimi assoluti o, al peggio un doppio minimo, quindi un ritorno almeno in zona 750 o meglio 650.
Per il medio termine la correzione come già detto in passato potrebbe arrivare tranquillamente a 1400/450.
Per il brevissimo, che alla fine è ciò che più interessa, al momento resto fuori perchè potremmo:
1)aver completato l'ennesimo 3 onde (disegnando tra l'altro un possibile doppio max) e riprendere la via del ribasso;
2)aver completato la 3a di 5 onde e quindi correggere intorno a 1260 per chiudere a 1300 e poi almeno correggere verso i 1220;
3)aver completato l'ennesimo 3 onde e semplicemente correggere verso 1220 per poi disegnarne un altro;
Dal punto di vista dell'accumulo/scarico c'è
un forte accumulo di lungo termine
un buon accumulo di medio
un elevato scarico di breve registrato proprio venerdì
In funzione di tutto quanto sopra mi aspetterei comunque una correzione verso 1220, prima o dopo i 1300, ma considero troppo pericoloso prendere qualunque posizione perchè non posso ignorare, tra l'altro alcune divergenze positive, per cui sono possibili strappi rialzisti inattesi e non vorrei trovarmi contromercato.
Al momento vedo che i primi segnali ribassisti precisi sono lontani, quelli rialzisti potrebbero essere ingannevoli. Abbiamo guadagnato sia short che long, forse è ora di osservare e basta.

venerdì 6 febbraio 2009

Nasdaq 6/2/08

Oggi sono stato colto di sorpresa dalla repentina salita che, sebbene inquadrata nell'ipotesi 3, mi lascia piuttosto dubbioso.
Ho così dato uno sguardo al grafico per "comparti", ebbene, se la prima discesa (in blu) non è ben chiara, tutte le onde successive hanno l'aspetto di movimenti in 3, avevo già anticipato che la salita (in verde) non aveva per niente l'aria di un impulso.
Il problema è che cercare di contare correttamente e, quindi di tradare situazioni del genere è oltremodo difficile, il modo più semplice è, forse, far ricorso all'analisi più semplice ovvero tracciare un paio di righe.
Ora considerando l'ultima ascesa (in rosso) e presumendo che, ancora una volta si sviluppi in 3 onde, dovremmo aver avuto onda b sul minimo di ieri a 1200, la c dovrebbe essere quindi in corso.
Essa potrebbe:
espandere, quindi appoggiarsi a 1220 circa per poi proseguire articolandosi in 5
oppure
arrivare direttamente sul suo presumibile target intorno 1270 (direi 860 per lo sp500) ove, nel caso, prenderei prudentemente profitto.

giovedì 5 febbraio 2009

Oro 5-2-09

Mi è caduto l'occhio ul grafico dell'oro, che sembra aver completato 5 onde, sarebbe quindi da attendersi una correzione in zona 775/800


NASDAQ 5/2/09

Mercoledì sia pur millimetricamente, per quanto riguarda il Nasdaq, siamo rimasti entro i limiti del limbo, restano valide le ipotesi formulate ieri
http://borsaronero.blogspot.com/2009/02/nasdaq-4209.html

Tuttavia, a mio avviso, la seconda guadagna sempre più punti, anche perchè, a dispetto della giornata negativa, si è aggiunto a quello di ieri un discreto accumulo, particolarmente in vicinanza dei minimi.

mercoledì 4 febbraio 2009

Nasdaq 4/2/09

Non ci sono state variazioni significative negli ultimi due giorni, quindi posso solo aggiornare le 3 ipotesi.


1) la ribassista


2) correzione in corso prima di un buon rimbalzo, direi che più passa il tempo, senza crollare, più questa ipotesi guadagna punti


3) la correzione nell'ambito del rimbalzo corposo è già finita
Per tutte direi che al di sopra di 1245 si va LONG ed al di sotto di 1170 si prosegue SHORT

martedì 3 febbraio 2009

Nasdaq 3/2

Nonostante l'apertura in gap down, non ho notato nulla di risolutivo.Le probabilità volgono più a favore dell'ipotesi 2 ovvero rottura dell'ultimo minimo e poi un po' di rialzo, ma, come ho già detto niente di risolutivo. Potrebbe esserlo (a favore della 1a ipotesi) un gap down che non venisse chiuso, ma il tempo passa ed è più probabile una reazione al rialzo dopo le recenti sessioni.

lunedì 2 febbraio 2009

Nasdaq 2/2/09

Venerdì giornata negativa come previsto e raggiungimento del target preventivato per l'alleggerimento.
Ora mi chiedeva Diego se siamo finalmente diretti verso i 650, ebbene non bisogna dimenticare che TUTTO E' IN DIVENIRE ci sono alcune alternative probabili, ma certezze non ve ne sono, mi sembra di essere uno di quei filosofi che si studiavano a scuola.
In fondo non è nemmeno fondamentale, purchè si riesca ad essere un minimo disciplinati. Seguendo le indicazioni precedenti ormai si dovrebbe essere comunque in posizione SHORT almeno dai 1200.
Si aprono ora 3 strade:
1) la più semplice, si scende e basta, quindi basta tenere lo SHORT in corso, con stop in pari e target nuovi minimi

2) alternativa parzialmente ribassista che prevede allungo della correzione fino a 1090/100 a questa quota sarebbe opportuno un ulteriore alleggerimento e sempre top in pari per il resto con reverse LONG sopra 1240

A favore delle prime due ipotesi sarebbe un'eventuale apertura in gap down lunedì.
3) il motivo dell'alleggerimento, l'ipotesi rialzista, ancora in piedi, che aveva target di rintracciamento a 1180, avendo quì alleggerito, stop in pari per il resto e reverse LONG sopra 1240, ma questa alternativa non mi convince tanto.