Translate

Cerca nel blog

giovedì 31 marzo 2011

Nasdaq e €/$ 1-4-11

Giovedì una sessione a dir poco noiosa, secondo il conteggio portato avanti dovremmo avere una correzione verso 2300/10 e poi un ulteriore allungo, ovviamente sempre che la 3 sia terminata, altrimenti il livello di rintracciamento andrà rivisto.

L'Eurusd ha proseguito al rialzo, come previsto, mi sembrano evidenti due possibilità di conteggio, in verde e in rosso, ma per entrambe si dovrebbe continuare verso gli 1.43.

mercoledì 30 marzo 2011

Nasdaq 30-3-11

Dai movimenti degli ultimi giorni e dal rintracciamento effettuato, la mia impressione è che sia ripreso il rialzo.
Ovviamente non ci sono certezze, ma i livelli di attenzione per il ribasso non sono stati nemmeno sfiorati.
Unico elemento negativo di questi giorni sono i volumi piuttosto ridotti, ma abbiamo già visto negli ultimi mesi, come questa indicazione possa impiegare mesi, per l'appunto, prima di esplicare i suoi effetti.
L'indice si trova giusto sotto la ribassista (rossa) di medio periodo partita dall'ultimo top relativo e nel contempo regge perfettamente il trend dall'ultimo minimo relativo (verde).
In base al conteggio rialzista dovremmo avere altri due top sopra i 2340 prima di correggere e solo un break immediato del minimo di ieri a 2290 (linea viola)resusciterebbe il conteggio ribassista o, più che altro i dubbi relativi alla dualità dei conteggi.

venerdì 25 marzo 2011

Nasdaq 25-3-11

In relazione a possibili sviluppi ribassisti dovremmo essere in zona di inversione secondo il seguente conteggio

Tuttavia al momento non può escludersi sia semplicemente ripreso il rialzo verso nuovi massimi

Le rilevazioni indicano scarico, ma non le considero molto significative perchè potrebbe trattarsi di una distribuzione di lungo periodo con una 5 di rango superiore in formazione.
Dietrologicamente eventi come Libia e Giappone dovrebbero aver preso di sorpresa anche i big investors e quale miglior strategia che formare un nuovo massimo per convincere tutti che non è successo nulla, salvo poi agire di conseguenza.
Il sentiment che vedo in giro è prevalentemente ribassista e quindi sono molto sospettoso.

giovedì 24 marzo 2011

Nasdaq Sp500 € 24-3-11

Non c'è molto da dire sugli sviluppi degli ultimi due giorni, semplicemente il Nasdaq si è adeguato allo sp500 per cui varranno le considerazioni già fatte per quest'ultimo indice http://borsaronero.blogspot.com/2011/03/sp500-22-3-11.html
Forse più interessante l'€/$ che ha seguito le previsioni rintracciando in zona 1.408
e dovrebbe ripartire al rialzo.
Un primo allarme l'avremmo sotto 1.4

lunedì 21 marzo 2011

Sp500 22-3-11

Se sul Nasdaq col movimento di oggi non è cambiato nulla in merito ai conteggi proposti, altrettanto non può dirsi per lo sp500 che ha superato il limite della a/1.
Essendo di tutta evidenza le 3 onde disegnate dai massimi diventano possibili 3 ipotesi:
- Rialzista (non presente in grafico) semplicemente, con le tre onde si è chiusa una correzione ed è ripreso il rialzo;
- Ribassista correttiva ( in viola) la correzione si sta complicando e dopo il raggiungimento della zona 1310/15 (valori indice) seguiranno altre tre onde al ribasso che non andranno di molto al di sotto del recente minimo relativo;
- Ribassista impulsiva (in azzurro) il target dei 1310/15 dovrebbe segnare il limite di un'espansione ribassista, per cui la discesa dovrebbe riprendere più violenta di prima.

Come dicevo nei giorni scorsi non ho elementi per dirimere il puzzle e quindi resto fuori.

sabato 19 marzo 2011

Nasdaq, Sp500 e €/$ 21-3-11

Il Nasdaq è arrivato nella zona target indicata, dopodichè ha rivelato un'estrema debolezza lateralizzando e poi ricominciando a scendere.
Ho eliminato l'ipotesi rialzista anche perchè il movimento di risalita non ispira certo un impulso, restano quindi 3 ipotesi tutte ribassiste.
La viola e la rossa che promettono almeno un altro minimo;
La rossa (che resta la mia preferita anche in relazione alla divergenza e ai movimenti dello sp di cui dirò dopo) può implicarne due se invece di una C vada a formare una 3 e poi un 4-5;
L'azzurra suggerita da Fabio, che sebbene abbia dei punti che non mi piacciono rientra nei canoni e quindi è altrettanto possibile.

Lo sp500 ha mostrato una maggior forza negli ultimi giorni e presenta anche un conteggio relativamente diverso rispetto al Nasdaq.
Qui l'idea che il rialzo possa essere già ripreso appare più plausibile, quindi nel caso che si sia completata una C non dovremmo vedere nemmeno un nuovo minimo relativo.
In alternativa che si sia completata una 3 e la rispettiva 4 è altrettanto congruo e quindi vedremmo un solo altro minimo.

Un'occhiata all'€/$ che dopo la correzione prevista, sia pur partendo da livelli leggermente superiori, ha iniziato un rialzo che al momento si presenta con più espansioni, dovrebbe essere in corso la onda iii centrale e nel caso sia terminata (ma non ne vedo segni) è possibile u rintracciamento in zona 1.4075 dove entrare LONG.

giovedì 17 marzo 2011

Nasdaq 17-3-11

Innanzitutto AUGURI ITALIA...che ne hai tanto bisogno!!

Sul grafico del Nasdaq si incomincia a intravvedere qualche divergenza, anche se è mia opinione che la discesa non sia ancora finita.
Ho aggiornato i conteggi rosso ed azzurro che si sono sviluppati con regolarità ed ho anche aggiunto il conteggio in viola che prende in considerazione l'inizio di un ribasso che si prolungherà nel tempo.
Valutando la divergenza e i forti acquisti registrati mercoledì darei per molto probabile un rimbalzo con target 2240/50, il bello è che in questa direzione puntano tutti i conteggi in esame che si tratti della IV rossa, della 4 viola o della 1 azzura di ripresa del rialzo.

C'è un'alternativa che vorrebbe un'apertura in gap down con sell'off al seguito, ma considerato quanto sopra e che il Nikkei sta per chiudere intorno alla parità (anche un -1% non cambierebbe molto), tenderei ad escluderla.

mercoledì 16 marzo 2011

Nasdaq 16/3/11

Col Nikkei che ha fatto segnare un -10% ed anche peggio in nottata era evidentemente saltata ogni ipotesi immediatamente rialzista, così abbiamo visto tutti gli indici cedere parecchio terreno, ma nel contempo è ancora presente parecchia forza sui mercati che hanno recuperato in corso di giornata.
Stanotte il Giappone rimbalza e fa segnare un +5%, in tal senso credo che gli altri mercati abbiano solo anticipato detto rimbalzo per cui la giornata di oggi serberà delle sorprese.
Passiamo ai conteggi:
Il più evidente è quello in rosso che sembra abbastanza lineare e direi che non ha bisogno di commenti.
Poichè, a mio avviso, il rimbalzo è un po' troppo ampio per una iv, propongo il conteggio in azzurro che considera la III terminata sul minimo e la iv "nascosta" nel gap (tra l'altro sui future detta iv la si può vedere chiaramente), detto conteggio verrebbe inficiato solo sopra 2305.
Altre possibili alternative vedrebbero il rialzo già ripreso, ma non le considero molto, anche perchè non v'è traccia di divergenza sugli indicatori.

domenica 13 marzo 2011

un'occhiatina all'€...

...che sembra aver terminato una correzione ed essere ripartito di getto.
potrebbe essere terminata la prima onda al rialzo, in tal caso il rintracciamento ideale sarebbe 1.3815 dove entrare LONG con stop sotto il minimo

Poichè ho notato che questo strumento non sempre ripetta i canonici rintracciamenti, l'alternativa è, in caso di correzione scarsa di entrare alla rottura del massimo 1.392 circa. N.B. sempre dopo una ipotetica correzione, ovviamente i valori andaranno ricalcolati in caso la correzione non sia immediata.

sabato 12 marzo 2011

Nasdaq 14-3-11

Venerdì abbiamo avuto, nonostante un premercato piuttosto agitato, il rimbalzo atteso che arriva a toccare i 2305 indicati. La cosa divertente e di sicuro non è una coincidenza, è che quel livello non risolve niente, ovvero non fornisce indicazioni sul seguito.
Passo all'aggiornamento delle varie ipotesi più come formalità che per indicazioni operative.
ipotesi 1 rossa: il rimbalzo avrebbe formato onda IV e sarebbe atteso un target a 2250/60 per la V, poi altro rimbalzo e altro piccolo affondo.
ipotesi 2 blu (di Fabio): come sopra ma senza il secondo minimo

a parte quanto sopra, non si può ignorare che il rimbalzo di ieri sembra presentarsi in 5 onde, di qui due ipotesi diverse, ma dall'inizio simile per cui rientrano entrambe nel conteggio azzurro

ipotesi azzurra 1: il rimbalzo non è tale, ma è ripresa del rialzo quindi è un nuova onda 1
ipotesi azzurra 2: la correzione prosegue in fase laterale ed è partito un ennesimo abc a rialzo, le apparenti 5 onde in azzurro potrebbero essere a oppure una 1 di A

per tutte le ipotesi azzurre si potrebbe tentare un ingresso LONG in caso di correzione a 1285 circa con stop rigido sotto il minimo...a ciascuno poi decidere se il minimo da considerare debba essere quello dell'indice ufficiale a 2274 circa o quello del future a 2262

P.s. ovviamente col concretarsi del rimbalzo previsto, l'accumulo precedente è stato consunto, quindi non ci sono nuove indicazioni da questo elemento.

venerdì 11 marzo 2011

Nasdaq 11-3-11

Tanto vi dovevo, ovvero il target inferiore a 2280 secondo entrambe le ipotesi considerate.
Il prosieguo è difficile da dire, in quanto potremmo avere già terminato la discesa,
come da ipotesi azzurra oppure continuare ancora un po' come da ipotesi rossa, ho aggiunto in blu anche l'ipotesi proposta da Fabiodapo è uguale alla rossa ma con un'espansione in meno per il ribasso.

Sopra 2305 i primi indizi che il ribasso è finito
P.s. Oggi si è registrato un discreto accumulo, che potrebbe/dovrebbe portare un rimbalzo, in caso di un effetto immediato, forse proprio fino a 2305.

giovedì 10 marzo 2011

Nasdaq 10-3-11

Provo ad abbozzare un paio di conteggi, uno in rosso e l'altro in azzurro, secondo entrambi si dovrebbe scendere alemno sotto 2280, ma con simili pattern l'operatività è tutt'altro che scontata.

martedì 8 marzo 2011

8-3-11

Oggi si può dire conclusa la parte in comune ad entrambe le ipotesi considerate
http://borsaronero.blogspot.com/2011/03/nasdaq-4-3-11.html

ed infatti la giornata è anche caratterizzata da un discreto accumulo, inoltre per domani era previsto il minimo da tempo, il che da un lato non vuol dire molto, perchè l'accumulo potrebbe continuare domani, così, come proseguire la discesa per l'ipotesi ribassista, ma nel contempo ci dice di non aspettarsi molto cioè, pure se ulteriore discesa verrà aggiunta dovrebbe essere limitata ad un minimo di poco inferiore al precedente bottom 2280/1292.
Considerando che l'ultima gamba è inferiore alla precedente di un punto l'unico conteggio possibile dovrebbe essere il seguente

Chiaramente, quindi il successivo movimento dovrebbe essere ancora al rialzo.
Attenzione qualora si dovesse andare a invadere la zona della 1 vorrebbe dire che qualcosa non è andata al suo posto e il conteggio salterebbe

venerdì 4 marzo 2011

Nasdaq 4-3-11

Ho capito un cosa, che finchè perdura la situazione attuale non c'è niente da fare si sale e basta, anche i volumi che costituivano un'indicazione preziosa hanno ormai un peso relativo.
Lo schema corrente mi sembra di averlo già visto qui
http://borsaronero.blogspot.com/2010/12/sp500-2-12-10.html
ed a suo tempo hanno tessuto una discreta tela per cui fino all'ultimo sembrava che si dovesse scendere ed invece lo schema corretto era quello rialzista.
Considerata la data prevista per il minimo intorno all'8/3 spazio per una discesa ci dovrebbe ancora essere.
E' ancora possibile questo schema non + ribassista, ma correttivo, che potrebbe realizzarsi con tre sessioni negative di seguito.

ma a questo punto ritengo più probabile il conteggio rialzista con nuovi massimi proiettati almeno a 2450 e potremmo avere un riappoggio sulla rialzista di breve, magari partendo da qualche punto più su ( non è chiaro se la i sia terminata o ne manchino ancora (iv) e (v))

giovedì 3 marzo 2011

Nasdaq 3-3-11

Dicevo ieri "sarebbe anche tropo facile prevedere un'apertura in gap down" e infatti il gap down si è limitato ad alcune ore di premercato, quanti giochetti fanno nel premercato, per poi vivere una giornata al recupero, anche se uno 0.5% non è molto.
lo sviluppo delle ultime ore sembra stia disegnando un triangolo, ma soprattutto cominciano a darmi l'impressione di una fase laterale più che di un ribasso.
Oggi oltre al solito conteggio in rosso che aggiorno, aggiungo un'alternativa sempre ribassista, in azzurro, la differenza tra le due è essenzialmente che lo sviluppo in rosso dovrebbe vedere un'accelerazione al ribasso con l'onda III, mentre quello in azzurro potrebbe chiudersi più o meno velocemente poco sotto il punto W (idealmente a 2250)

Premesso che al momento non si registra accumulo e quello precedente è stato consunto, per cui favorisco, per ora, le ipotesi ribassiste.
L'alternativa rialzista è sempre possibile.

mercoledì 2 marzo 2011

Sp500 2-3-11

Visto il movimento di oggi sembra anche troppo facile prevedere per domani un gap down e il dirigersi degli indici verso i prossimi targets a 2250/1270-50.
E' ormai evisdente che le mie osservazioni di ieri sebbene avessero un senso, si riferivano alla sola onda a di 2/B, del resto si può dire che sia ieri che oggi ce l'han messa tutta, con i movimenti fuori mercato, per convincere che il rialzo proseguisse.
Se si fossero mantenute le posizioni short si può abbassare lo stop a 1336/2372 (valori future marzo).

L'alternativa rialzista è ancora possibile, ma direi che le restano ben poche speranze, troverebbe conferma sopra 1336/2372 e salterebbe definitivamente sotto i minimi 1292/2280

martedì 1 marzo 2011

Nasdaq 1-3-11

L'andamento di oggi non mi convince troppo con riferimento all'ipotesi ribassista, se fosse partita una 3/C a scendere avremmo dovuto vedere una maggior forza nel ribasso prechiusura, in alternativa vorrebbe dire che la 2 è ancora in corso e specie sullo sp500 sta allungando un po' troppo per i miei gusti, inoltre il gap up di apertura non è molto compatibile col finale di un'onda 2.
E' una pura intuizione, ma mi sembra che sia ripreso il rialzo e, per ora gli darei un target intorno a 1350.