Translate

Cerca nel blog

martedì 30 giugno 2009

Nasdaq 30-6-09

L'indice si è spinto fino a 1490, ma di fatto la situazione non è cambiata molto.
Riassumendo brevemente:
il conteggio portato avanti finora vede uno sviluppo con massimo a 1560/80, il primo movimento dovrebbe essere completo o quasi (quasi perchè anche in questo schema la 4 appare un po' piccola) e correggere a brevissimo fino a 1445;
alternativamente la discesa iniziata il mese scorso non è terminata e questo movimento ascendente è solo la sua correzione ciò verrebbe confermato solo al di sotto di 1412, ma in tal caso le varianti sarebbero molteplici.
In entrambi i casi dovremmo avere questa correzione almeno fino a 1445.

lunedì 29 giugno 2009

aggiornamento intraday 29-6

Considerando il movimento effettuato credo che la precedente correzione fosse una 4 di 3, la 4 sarebbe stata fatta in apertura ed ora in zona 1490 dovremmo aver completato la 5, dovremmo quindi correggere verso 1443 (target modificato in funzione dell'evoluzione corrente).

domenica 28 giugno 2009

Nasdaq & sp500 29-6-09

L'evoluzione di venerdì è stata all'incirca come previsto http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/nasdaq-26-6-09.html, sul Nasdaq non ho nulla da aggiungere mi aspetterei una correzione almeno fino a 1440.
Posto invece un grafico dello sp500 dove gli indicatori classici sembrano concordare con questa ipotesi, inoltre l'indice, al contrario del Nasdaq, non ha superato il massimo precedente.

Voglio sottolineare ancora una volta come la situazione sia piuttosto anomala, da un paio di giorni abbiamo gli USA pseudo positivi e l'europa negativa con Bund in discreta crescita, qualche settimana fa quando ho fatto notare l'Italia in controtendenza invitando a porre attenzione sul prosieguo si è confermata la negatività nei giorni successivi, potremmo quindi fre il bis.
Infine, stavo pensando, per quel che leggo in giro in questo momento, quasi tutti si aspettano una salita verso i 1000 di sp500, me compreso che finchè non vedo una onda 2 di lungo periodo sono tendenzialmente più negativo che positivo...e se questo rally non ci fosse? Come qualche mese fa che tutti aspettavano la correzione per entrare questa correzione non s'è mai vista? Non si tratta di "metter le mani avanti", ma di essere preparati ad ogni eventualità.
P.s. Venerdì le borse usa saranno chiuse per la festa dell'indipendenza, tradizionalmente i volumi durante questa settimana sono abbastanza scarsi.

venerdì 26 giugno 2009

Nasdaq 26-6-09


Giovedì non ci sono state rotture significative, cerco tuttavia, di anticipare i possibili movimenti per domani.
Nel grafico è oramai chiarissimo il movimento in abc terminato a 1412, la successiva risalita al momento appare in 3 onde e caratterizzata da una certa forza, quindi, salvo un immediato crollo, che ritengo difficile, è probabile che avremo venerdì la rottura dei 1480 con relativa configurazione della risalita in 5 onde.
Verificatosi ciò:
sarà molto probabile una nuova correzione a 1440 preparando il prosieguo verso i 1560
(linea rosso/verde) continuando lo schema principale seguito finora.
e tuttavia ancora non mi sentirei di escludere un'ipotesi ribassista in 3-5-5 o 3-5-3 per cui la discesa potrebbe proseguire (linea blu)
Operativamente:
constatata correzione a 1460 e formazione di onda 5 a 1480/90 , si potrebbero chiudere i long e aprire short per target 1440, ma non ci sono livelli di stop idonei quindi a ciascuno la loro gestione.
Se tutto andasse come descritto si potrebbero aprire long a 1440 con stop 1412. Lo stop a 1412 dovrebbe in realtà essere reverse SHORT, ma in queste formazioni tutto potrebbe terminare poco più giù, per esempio a 1395 che era target ideale della discesa.
Concludendo, sempre dopo aver constatato sul grafico la formazione delle 5 onde, la discesa fino a 1440 dovrebbe essere un movimento "sicuro" il movimento successivo e i relativi rischi da assumersi saranno da decidere.
Un altro elemento che mi lascia dubbioso è il fatto che c'è stato un forte scarico sia mercoledì che giovedì, ma questo potrebbe essere preparatorio sia alla correzione verso 1440, sia essere parte di uno scarico di lungo periodo in formazione verso i 1560, sia anche parte una semplice continuazione verso i 1395, per cui, anche qui, nulla di determinante.

giovedì 25 giugno 2009

incremento posizione spread 25-6-09

SHORT 5 Nasdaq a 1470
LONG 3 SP500 908.5

Nasdaq 25-6-09

Come dicevo nei giorni scorsi, al termne della terza onda si aprono numerose possibilità, stante il movimento di oggi si può senz'altro concludere che l'onda è terminata a 1412.
Era giusto quindi il conteggio del 23 http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/nasdaq-23-6-09.html ed errato quello di ieri. Passo quindi ad illustrare le alternative che si aprono premettendo che determinante per il prosieguo sarà la rottura di 1480 al rialzo oppure di 1412 al ribasso.
Ipotesi 1) quella seguita finora, vede onda 3 sul massimo e onda 4 terminata a 1412 dove sarebbe partito il rialzo verso 1560/80 (probabilmente per metà luglio)


Ipotesi 2-3) sul massimo sarebbe terminata una prima onda di rialzo di lungo o una sua espansione, saremmo quindi nella relativa correzione con target a 1310 o 1210 a seconda dei casi

Ipotesi 4) che al momento ritengo la più improbabile, sul massimo si sarebbe completata onda 4 della discesa partita nel 2007 ed ora si dovrebbe formare la 5 verso nuovi minimi.

Circa i volumi, il rialzo iniziale è stato caratterizzato da un forte scarico che lo ha fermato in zona 1450/60, dopo la fed si è registrato un pari accumulo che ha terminato la discesa, di fatto una sessione bilanciata che indica l'indecisione del mercato ovvero le mani forti stanno decidendo quale delle su menzionate ipotesi far concretizzare.
P.s. Se con i suggerimenti di questi giorni avete guadagnato ricordatevi di supportare il blog.

mercoledì 24 giugno 2009

Nasdaq 24-6-09 intraday

In relazione al movimento corrente possiamo dedurre con sufficiente certezza, che l'onda di discesa è terminata ieri quindi:
o 1) è iniziata la salita verso un nuovo massimo, come da schema portato avanti finora;
oppure
2) questa salita è onda 2 di espansione di C per cui il ribasso sarà più profondo dei 1400.
Nel caso dell'ipotesi 2) il target ideale di rintracciamento è 1453.5 registrato poco fa.
Quindi, contemperando le due ipotesi, a questa quota dimezzerei eventuali posizioni long e porrei stop sul minimo in modo da incassare una parte e proteggere il resto, se si verificherà l'ipotesi 2). Nel caso dell'ipotesi 1) non si porrà alcun problema e si trarrà profitto dal residuo.
"certezze" se ne avranno solo sopra 1480 o sotto 1412.
Posizioni short residue dovrebbe ormai essere in stop profit.

Nasdaq 24-6-09

Il commento per mercoledì praticamente l'ho già postato in intraday http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/aggiornamento-intraday.html.
Allego stasera il grafico del future che utilizzo, esso include un'ora di premarket e mezz'ora di after hour.
Tale grafico dà un'idea migliore del conteggio di brevissimo che credo sia in corso.
In base a tale grafico la risalita di fine sessione sarebbe stata onda 4 resta quindi atteso un ulteriore minimo in zona 1400.

In alternativa, ma sulla stessa falsariga la 4 potrebbe non essere terminata e allungarsi fino a 1435 circa prima di andare a 1400.

La mia idea che la direzione sia ancora down deriva principalmente dalla forma della presunta onda 4 che sembra tipicamente correttiva. Abbasserei quindi lo stop a 1440 e chiuderei comunque gli short ancora aperti a 1400.
Volendo tentare un bottom fishing, a 1400 si potrebbe anche andare long, ma non c'è un livello tecnico di stop, quindi, nel caso, a ciascuno la gestione della posizione.
p.s. Per gli interessati il target ideale del FTSEMIB è 18200 circa (valori del future)

martedì 23 giugno 2009

Aggiornamento intraday

Al momento è andato tutto come previsto, mi mancherebbe pero' il target minimo di 880 sullo sp500, potrebbe quindi essersi verificato il caso dell'espansione nascosta dal gap. Di conseguenza potremmo avere un rimbalzo anche fino a 1435 e successivamente un minimo inferiore a quello corrente prima di risalire. Per chi avesse già aperto posizioni LONG potrebbe valere la pena di mantenere, sia perchè non si dovrebbe scendere ancora di molto, sia perchè, se mi sbaglio la risalita potrebbe essere già iniziata.

Nasdaq 23-6-09

A giudicare dallo sviluppo di lunedì credo che il ribasso possa terminare, un po' prima del previsto, a 1415 circa. Potrebbe ancora raggiungere i 1400 pieni qualora un'onda di espansione fosse "nascosta" nel gap, ma è chiaro che, in questi casi, non si può stare a cercare il centesimo esatto e sarà comunque il caso di essere pronti a chiudere. In ogni caso lo stop va abbassato a 1460 in moda da non rimanere col cerino in mano.


Per il prosieguo le possibili alternative sono tante, ma per ora lo sviluppo è coerente con la visione di lungo postata qui
http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/nasdaq-16-6-09.html

domenica 21 giugno 2009

Nasdaq 21/6/09

Come già sottolineato in intraday, l'evoluzione prosegue come da aspettative.
Il movimento di brevissimo appare come da ultimo conteggio

tuttavia in considerazione del fatto che l'ultima discesa ha invaso legggermente la zona della 1, devo ipotizzare che la correzione al rialzo potrebbe già essere stata completata come da alternativa qui di seguito.

Tenute presente entrambe le situazioni una discesa al di sotto di ciascuna delle linee rosse rappresenta una conferma che il ribasso verso 1400 si è avviato, l'eventule stop per entrambe resta a 1512.
In base a una stima temporale dovrebbe conludersi per giovedì/venerdì p.v.

venerdì 19 giugno 2009

Nasdaq 19-6 aggiornamento intraday


lo sviluppo sembra sempre in linea con le attese.
Per quanto riesco a vedere sul grafico intraday, direi che manca ancora l'ultimo allungo di 3-4 punti.
Il movimento evidenziato nel quadrato mi sembra troppo piccolo rispetto alla 1 per essere la 4, mi aspetterei quindi la 4 a 1465 circa e poi la 5.
A scanso di equivoci una buona violazione del massimo della 1 sarebbe invece l'indicazione che nel quadrato c'era la 4 :))

Nasdaq 19-6-09

Giovedì sessione irrilevante per darci indicazioni, tutto sommato lo sviluppo sembra coerente con quanto previsto.
Faccio presente, visto che gli indici appaiono piuttosto deboli, che il target ideale sarebbe 1480/85, ma qualunque punto superiore a 1470 sarebbe sufficiente.
Inoltre essendo giorno delle streghe, potremmo avere dei movimenti piuttosto violenti sui futures in premarket che non trovino riscontro nell'indice ufficiale.

giovedì 18 giugno 2009

Nasdaq 18-6-09


La situazione si evolve secondo la linea principale indicata, l'indice dovrebbe quindi arrivare a breve in zona 1480/85 per poi ripiegare.Qualche dubbio, invece sl fatto che lo sp500 possa raggiungere il suo target di 935/40 essendosi mostrato estremamente più debole rispetto al settore tecnologico.
Operativamente l'idea resta SHORT in zona 1480/85 con stop sui massimi e target 1400.
La rottura del minimo a 1439 indicherebbe comunque il proseguimento della discesa almeno fino a 1400.

mercoledì 17 giugno 2009

Nasdaq 17-6-09

Martedì il movimento in corso è proseguito esattamente come previsto http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/nasdaq-16-6-09.html
e l'indice ha raggiunto zona 1440, un aggiornamento non sarebbe quindi necessario, si dovrebbe rimbalzare verso i 1480/5 e 935/40 per poi proseguire verso i 1400, come indicato ieri.
Come scrivevo nei commenti eviterei comunque le posizioni long, pur in attesa di questo rimbalzo e mostro il perchè con una possibile alternativa nel conteggio che prevede un immediato raggiungimento dei 1400.

Con questo ribadisco la filosofia di questo blog. Panta Rei ovvero Tutto Scorre ovvero tutto è in continuo mutamento. Contrariamente a quanto dicono alcuni analisti che tutto è già scritto nel grafico, basta saperlo leggere io sostengo che anche se alcune indizi sono leggibili, dato il grafico corrente, chi può ci mette poco a trasformare la situazione dall'ipotesi vista ieri all'alternativa appena illustrata, il prosieguo, magari potrebbe essere di facile lettura o meglio la nuova situazione potrebbe facilmente convincere molti operatori a "seguire l'onda", ma da qui a dire che è tutto già scritto ce ne corre.

martedì 16 giugno 2009

Nasdaq 16-6-09

Finalmente una discesa seria, all'incirca secondo le aspettative.
Dai movimenti visti oggi credo che il prosieguo possa essere come di seguito illustrato.
Ovvero un minimo inferiore a quello di lunedì intorno a 1440 e un successivo rimbalzo fino a 1480 poi il raggiungimento del target dei 1400.
N.b. Al momento sono visibili solo 3 onde per cui è essenziale, in coerenza con questa previsione che si faccia un minimo inferiore a quello del punto III, in caso contrario la discesa potrebbe essere già finita.

Dal punto di vista del medio periodo illustro il conteggio che chiama i 1400 come target/supporto per ripartire. Sono comunque possibile numerose alternative, per ora non le considero, ma evidenzio sul grafico i successivi target di correzione ad esse legati.

lunedì 15 giugno 2009

Nasdaq 15/6/09

Venerdì ennesimo su e giù, giustamente dopo le cinque onde complete si è iniziato con una discesa, seguita da un recupero a fine sessione.
Interessante la violazione di 1475, ma a generare ancora una volta, confusione lo sp500 guadagnava forza relativa e i 925 restano distanti per tutto il tempo.
Per il dax resta inviolata di poco quota 5133. Concludendo ritengo possano continuare questo giochetto fino alle scadenze di venerdì prossimo, ma direi che sono in leggero aumento i segnali negativi.
Resterei in attesa dei 1400 di Nasdaq corrispondenti circa a 875 di sp500.

venerdì 12 giugno 2009

Nasdaq 12-6

Giovedì situazione un po' ingarbugliata, tipico in vicinanza delle scadenze tecniche.
E' stato anche il giorno in cui i grossi operatori effettuano il roll over, ovvero il passaggio alla scdenza successiva dei future, di conseguenza si sono visti parecchi su e giù per poi chiudere la giornata in pari.
Guardando gli indici possiamo constatare che Nasdaq e sp500 han fatto un nuovo massimo di pochissimi punti, era una delle possibilità e, a guardare il grafico l'onda di rialzo è stata completata in giornata.

Questo movimento sarà parte di un'espansione o solo, come considerato ieri un'onda persa nei vari conteggi? Non c'è nulla che lasci intendere per un verso o per l'altro.
Bisogna anche considerare che per gli operatori dei future questo nuovo massimo non c'è stato, perchè il precedente è stato superiore.
Anche il dax non ha passato i 5133 impostati ieri come limite.
Temo che questa situazione possa perdurare ancora una settimana, fino alle scadenze, cosa faranno domani un altro massimo di 1 punto?
Guardando il grafico comunque sembra evidente una fase laterale, i primi supporti sono 1475 e 925 se e quando verranno rotti potremo ragionevolmente attenderci un ribasso consistente. Per il momento se non si fosse stoppata la posizione short, si resta esposti a queste trappole e controtrappole, se non si regge lo stress si può prendere in considerazione di uscire, visto il gain di una ventina di punti e rientrare sull'eventuale rottura.
P.s. Quando guadagnate qualcosa ricordatevi del blog, devo dire che in quanto a donazioni siete piuttosto tirchi :D !

giovedì 11 giugno 2009

Nasdaq 11-6-09

L'ipotesi illustrata ieri che prevedeva un ulteriore massimo di pochi punti ha trovato il suo compimento, dopo è iniziata una discreta discesa, ma ancora una volta han tirato tutto su in chiusura.
Ora, se il conteggio è stato corretto, il recupero finale stavolta rientrerebbe nella normale prosecuzione, tale sarebbe un rimbalzo fino a 1500 circa.

Per prevedere sempre tutte le possibilità ed anche perchè questa discesa non chiarissimo se sia in 3 o 5, illustro anche l'alternativa

Tale alternativa avrebbe senso se nel conteggio di medio avessi perso qualche sottoonda per strada, per cui potremmo fare ancora uno o più massimi di qualche punto
oppure se onda V avesse espanso e la discesa di mercoledì ne fosse solo onda 2, in tal caso il target finale sarebbe da attendersi molto più su.
Operativamente:
SHORT in zona 1500 con stop sui massimi a 1517, conferma al disotto di 1475 e primo target 1400.
Circa il DAX si potrebbe ipotizzare uno stop a 5133, conferma del ribasso sotto 4969 e target 4730.
Anche sul DAX non escluderei che possa mancare solo un altro piccolo massimo quindi un target finale a 5200/50.
Per il FTSEMIB ipotizzerei un target a 18400, ma con un occhio ai 19000.

mercoledì 10 giugno 2009

chiusura incremento spread

aperto qui http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/incremento-posizione-spread.html

L'incremento guadagna circa 850€ riportando in pari la posizione complessiva, quindi chiudo l'incremento per avere nuove cartucce a disposizione
prezzi di chiusura
Nasdaq 1480
Sp500 938.5

Nasdaq 10-6-09


Martedì giornata al rialzo, come da attese.
Non avrei, in verità molto da aggiungere a quanto detto ieri, sembra si stia sviluppando onda V che dovrebbe essere poi seguita da una discesa importante.
Da quel che posso vedere sul grafico intraday direi che di questa V la 1 e la 2 sono abbastanza evidenti, l'onda successiva potrebbe essere una 3 scarsina, che prometterebbe una 5 non molto lontana
oppure
una prima onda di un'espansione della 3, la successiva 5 rientrerebbe nel target atteso tra 1525 e 1540.

martedì 9 giugno 2009

Nasdaq 9-6-09


Il movimento di lunedì ha corrisposto all'incirca alle aspettative, realizzato 1467 rispetto alle attese di 1460.
Seguendo lo schema anticipato da qualche giorno, l'onda corrente dovrebbe vedere la sua fine a 1520/35 e dovrebbe poi essere seguita, come minimo, da una discesa fino ai 1400.
Come alternativa, una violazione del minimo odierno senza un nuovo massimo, darebbe probabilmente il via verso i 1400 direttamente.
Le rilevazioni di accumulo/scarico di oggi sono molto interessanti, durante l'inziziale discesa c'è stato un po' di accumulo, si è quindi formata una base che ha dato il via al recupero di fine giornata, tuttavia durante quel recupero lo scarico è stato veramente consistente. Il tutto non è incompaticile con il nuovo massimo atteso, ma sicuramente pone un altro elemento a favore di una successiva importante discesa.


Il DAX appare, come gli altri indici europei, un po' più debole, c'è addirittura un'ipotesi che prometterebbe discesa fino a 4200, condizione necessaria sarebbe che non si ritorni sopra 5165.

domenica 7 giugno 2009

Nasdaq 8-6-09

Il Nasdaq ha raggiunto all'incirca il suo target previsto a 1510 (un po' meno sull'indice, un po' di più sul future).
Diamo innanzitutto un'occhiata alle attese di breve termine relativamente all'onda in corso dovremmo averne completata la maggior parte ed essere alla fine della sua onda III e solo una discesa al di sotto di 1420 ci direbbe che, contrariamente alle attese, è già terminata.

Diamo poi uno sguardo ai movimenti degli ultimi giorni e soprattutto di venerdì, se tutto procede come previsto dovremmo avere una correzione fino a 1460 circa a formare onda IV. Ipotizzo un conteggio di questa onda IV, tuttavia vista la "forza rialzista" o piuttosto il modo in cui è stato "pilotato" il mercato negli ultimi tempi (ormai l'han notato anche i sassi), non correrei rischi e al di sopra di 1499 stopperei gli short aperti in zona 1510. Se onda IV dovesse poi articolarsi diversamente pazienza al momento riterrei più importante che raggiunga i target attesi onde cogliere movimenti più rilevanti.

Infine, anche per rispondere a Fabio, riporto la mia idea sul conteggio di lungo termine, il seguente grafico dovrebbe svilupparsi con una IV a 1460 e una V a 1530, successivamente una discesa più importante con target minimo 1400, poi eventualmente 1320/1250/NM


Sul DAX non è successo nulla di decisivo, nè la rottura del minimo di giovedì, nè il raggiungimento dei 5200, per pura ipotesi non possiamo scartare che il target atteso dei 5200 sia stato realizzato in "failure" avendo concretizzato un massimo a 5165 che non ha oltrepassato di poco il precedente a 5177, in tal caso dovrebbe andare subito verso i 4730, ma finchè non rompe con decisione i 5000 non mi fido.
Concludendo, oramai c'è molta diffidenza nell'attesa di una discesa che, tecnicamente, ci sarebbe dovuta essere settimane or sono, quindi forse ora ci sarà davvero, la prudenza è d'obbligo siamo in una zona di forte resistenza, se la si dovesse passare, virtualmente non ci sono limiti.

venerdì 5 giugno 2009

Nasdaq & DAX 5-6-09

Il Nasdaq procede come da attese verso i 1510, successivamente dovrebbe ripiegare a 1450.
Il Dax non ha rotto i 5000 e sarebbe quindi atteso a 5200, qualora venisse mancato l'obbiettivo, il ribasso verso 4730 dovrebbe comunque iniziare al di sotto dei 5000.

giovedì 4 giugno 2009

incremento posizione spread

aggiungo
5 SHORT Nasdaq 1479
3 LONG SP500 928.75

Purtroppo non ho incassato 700€ di gain con la posizione iniziale, spero qualcuno abbia preso decisioni più sagge.

Nasdaq 4-6-09

Il Nasdaq ha effettuato il rintracciamento previsto con qualche punto in meno, ma sembra seguire lo schema prospettato.

Prossima tappa quindi i 1510 per onda v di III.
Al di sotto di 1420 avremmo la probabile inversione.

mercoledì 3 giugno 2009

DAX 4-6-09

A prescindere dal pattern dragonwolfe, ricordo che, per quanto non decisivo, il tempo per il raggiungimento del target è scaduto qualche giorno fa, il dax sembra arrivato in una zona interessante.
In base al conteggio illustrato dovremmo essere sul termine di onda 3 or C, ora:
se questa è C dovrebbero seguire nuovi minimi assoluti e direi che la cosa è piuttosto improbabile;
se invece è 3 dovrebbe seguire un rintracciamento fino a 4730 per onda 4 e successivamente un nuovo massimo.

Guardando nel dettaglio l'ultimo movimento, il minimo di oggi si è fermato giusto sul limite di una possibile 4, quindi mancherebe l'ultima sottoonda con target 5200.
Invece una discesa al di sotto del minimo di oggi dovrebbe indicare che è in corso la discesa verso 4730.

Nasdaq 3-6-09

Per ora sembra confermato il conteggio illustrato ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/06/1-6-09.html
onda (iii) ha allungato fino a 1490 ed ora dovrebbe essere in corso onda (iv) con target 1454.
Primi dubbi sul prosieguo solo sotto 1430.

martedì 2 giugno 2009

1-6-09

Come già anticipato ad inizio giornata siamo diretti almeno a 1500, gli indici che a volte si mostrano diversi si ritrovano uniti nel segno del toro.
Anche a una rapida occhiata risultano attesi ulteriori rialzi, solo un immediato crollo al di sotto di 1350 cambierebbe la situazione. Chiaramente la data di minimo attesa per giugno è stata anticipata di qualche giorno, prossima data 26/6.
Il TS50, credo anticipando un po' i tempi, ha d'improvviso aperto ben 8 contratti short, ma magari è un segno che non manca molto al termine della salita.

lunedì 1 giugno 2009

Dax 1-6-09

Visto l'andamento corrente, non dovrebbero esserci quasi dubbi sul prosieguo del rialzo, cercavo quindi di individuare eventuali target, l'indice "messo meglio" sembra essere il DAX, che avendo appena rotto i massimi conferma essere in corso un'onda espansa, probailmente la 5 verde.
Da tener presente che il dragonwlfe è ancora in corso e non è arrivato, per ora, a target andando a toccare la diagonale blu.
Da segnalare, a puro titolo di cronaca, l'incrocio delle diagonali blu in basso che rappresenta l'ETA ovvero il Tempo Stimato di Arrivo, ma non è un elemento sempre preciso.

I futures

Mentre scrivo stanno galoppando e sono già oltre i massimi, una volta confermato tale break sul grafico ufficiale, così a occhio direi che ci si può attendere targets...per ora a 1500/20 e 960.
Queste aspettative verrebbero meno sotto 1390 e 900