Translate

Cerca nel blog

venerdì 30 settembre 2016

Sp500 30-9-16

Devo dire che avevo già preparato ieri questo conteggio, ma non l'ho pubblicato per scaramanzia, del resto come la penso l'ho già esposto da tempo. Sono ancora possibili varie ipotesi, ma per quella ribassista possiamo abbassare lo stop sul punto B. Il prossimo target si pone a 2100/2090, per l'eventuale prosieguo molto conterà in quanto tempo verrà raggiunto (domani?). I tempi non sono il mio forte ma mi aspetterei un paio di settimane di ribasso.

La tenuta dei minimi, invece, potrebbe aprire la via a scenari rialzisti.

martedì 27 settembre 2016

Nasdaq & sp500 27-9-16

Nella sessione di lunedì mi aspettavo una leggera continuazione della correzione (iv) e poi l'allungo finale a chiudere onda v di 5.

Invece abbiamo avuto una continuazione molto superiore al previsto, se non cambia nulla circa il conteggio dello sp500, dove il conteggio ribassista sarebbe già in corso, per il Nasdaq100 si è andati molto oltre i limiti della prospettata iv, per cui devo ritenere che anche qui sia iniziato il ribasso.

In relazione all'intera discesa, sono possibili rimbalzi fino 4860 e 2160 per ottimali entrate short, lo stop va posto a 4895 e 2173 per il caso che invece di inizio ribasso si tratti di un'estensione rialzista.

N.B. valori emini future

lunedì 26 settembre 2016

Dax & Spmib 26-9-16

Il Dax presumendo che segua l'America dovrebbe completare una correzione verso i 9800

Lo SPMIB è più debole, sembra per la questione banche e l'avvicinarsi del referendum. C'è un fronte talmente grande per il no, che il risultato è talmente scontato che il premier si è già rimangiato la parola di dimettersi.

Ovviamente io sarei per il sì, meglio un primo passo che nessuno, tutte le argomentazioni contrarie sono scuse avallate dalla casta per non rinunciare a tante poltrone e la massa ignorante è ancora una volta vittima di questa gente senza rendersene conto. Infatti sarebbe stato meglio eliminarlo proprio il Senato, ma appunto meglio un primo passo, non ci verranno mai date altre occasioni in merito.

L'Italia avrebbe avuto un target ideale a 16000, ma è stato già quasi raggiunto col primo affondo, per cui mi aspetto una discesa più profonda, almeno 15500 o peggio, salvo qualche, al momento inaspettato provvedimento, che favorisca il settore bancario.

domenica 25 settembre 2016

Sp500 Nasd etc. 26-9-13

Per quanto riguarda l'azionario entrambi gli indici dovrebbero essere in dirittura di arrivo, la correzione di venerdì, che potrebbe prolungarsi di qualche punto lunedì, dovrebbe essere l'ultima iv, è dovuto quindi ancora un po' di spazio al rialzo, target ideali 4910/20 e 2178 (fut), prima di scendere per la chiusura del trimestre, tra le altre cose.

In parallelo a detta discesa, trovata ormai una base stante il mancato aumento dei tassi, l'oro potrebbe fare la sua ultima gamba rialzista verso i 1480, la conferma l'avremo ovviamente solo alla rottura dei massimi.

L'argento che già attacca la ribassista di medio e il platino che rientra con forza nel canale rialzista appena rotto, mostrano, per ora un falso break, dovrebbero seguire a ruota.

L'eurusd anche sembra pronto a un rialzo, considerando lo stop sulla linea verde, non ha molto margine per scendere.

Il petrolio lascia alcuni dubbi, un'eventuale rottura dei 43 potrebbe precipitarlo a 36.

giovedì 22 settembre 2016

Scrivevo il 16 u.s. che il target ideale per il Nasdaq100 era 4920, ma, visti gli sviluppi dell'ultima onda, non pensavo lo raggiungesse più, invece han pensato bene di creare un'estensione dell'ultimo minuto, superando in gap i 4858, si potrebbe così arrivare al suo ideale.

Il break della trend verde resta cmq un segnale per lo short.

Lo sp500 è già arrivato sul massimo previsto per onda B, certo potrebbe aggiungere qualcosa al seguito del Nasdaq.

L'impressione è quella di un'onda correttiva, in linea con quanto sopra, il rovescio della medaglia è che la serie di onde potrebbe trasformarsi in una serie di 1-2, ma questo lo sapremmo solo sopra i 2195

Sp500 Nasdaq 22-9-16

Nessuna sorpresa dalla FED, movimento al rialzo, che mancava, in corso. Se tutto va secondo le previsioni dovremmo vedere i massimi in giornata, prima di ridiscendere. Entrambi gli indici sono a un passo dal target indicato, in ogni caso il break della trend verde sarebbe un ottimo segnale di ingresso short.

martedì 20 settembre 2016

Sp500 & Nasd 20-9-16

Dai movimenti di oggi il Nd100 confermerebbe il target finale a 4858, mentre lo sp500 si mostra piuttosto debole per cui potrebbe non arrivare a superare i 2157 (fut) come dovrebbe.

Mi chiedo...per giustificare il ribasso atteso è necessario un elemento...che sia davvero un aumento tassi della FED in settembre, cosa che è quasi unanimemente esclusa?

sabato 17 settembre 2016

Sp500 & Nasdaq100 18-9-16

La settimana è stata caratterizzata da una notevole forza relativa del Nasdaq, tanto che il suo conteggio si è differenziato da quello dello SP500. Il distacco è dovuto a una performance negativa dei settori bancario e Materie prime e da un'overperformance, guarda caso, di alcuni tech particolarmente "pesanti" come Apple e Intel.

Venendo agli indici, non è cambiata la mia idea principale sul conteggio dello sp500, che dovrebbe andare in zona 2160/70 prima di scendere.

In Nasdaq invece mostra ancora un conteggio chiaramente impulsivo che ha trovato conferma anche ieri, tenendo il mercato con una piccola iv. Se non ci saranno espansioni dovremmo avere un target a 4858.

Il petrolio ha optato per il conteggio secondario, dovrebbe quindi trovare supporto sulla trend rialzista.

L'oro ha continuato nella laterale prevista, la correzione dovrebbe terminare a breve, ma la mancata tenua dei 1300 potrbbe portare a 1280/50.

L'argento è molto simile, mentre il platino sembra aver rotto il supporto principale.

La notizia della multa comminata dagli USA alla DB ha dato una mazzata a tutto il settore bancario europeo e mondiale. L'Italia ha così perso parecchio terreno ancor prima che cominci la prevista correzione in America, il che potrebbe riportare il FIB sui minimi, ma anche il DAX ha subito un bel colpo. Magari la cosa è da intendere come pressione degli USA contro l'austerity imposta in Europa.

venerdì 16 settembre 2016

Nasdaq 16-9-16

Mentre resto con l'idea espressa ieri per quanto riguarda lo SP500, non posso fare a meno di notare ch, soprattutto grazie ad AAPL il ND100 è arrivato a un passo dal recente massimo e mi da tutta l'impressione di volerlo rompere, tuttavia anche se il target ideale sarebbe 4920, ricordo che anche un punto basterebbe. Il grafico è interessante perchè molto pulito circa il conteggio e fornisce con la trend verde un buon punto per un eventuale ingresso short una volta completata onda 5.

giovedì 15 settembre 2016

sp500 15-9-16

Anche se è ancora tutto possibile rispetto a quanto indicato nel we la mia favorita resta la seguente.

In via secondaria la discesa diretta

martedì 13 settembre 2016

Sp500 13-9-16

Il movimento di lunedì sembra ribaltare le carte, come scrivevo nei commenti lo sp500, nonostante abbia violato ampiamente i 2120 in premarket, ha poi aperto proprio su questo livello, quindi senza una violazione significativa del top di onda 1. Per il Nasdaq100 il problema non si è posto nemmeno considerando il fuori mercato. Quindi prudenza vuole che la possibilità rialzista, ovvero il target 2215 per onda 5, venga ancora tenuta in considerazione.

Nel movimento di risalita, mi sembra di cogliere 3 onde (in bianco) il che mi porta a considerare 4 possibilità nel breve, anche se tutte dovrebbero concludersi con un ribasso fino a fine settembre.

- sul minimo è stata chiusa onda 4 ed è partita una 5 (forse in ED)

- a - la 5 può andare direttamente a 2215 (in verde)

- b - articolarsi in 5 onde col medesimo target (in azzurro/verde)

in entrambi casi portando alle scadenze sui massimi

oppure

- sul minimo si è chiusa solo la prima onda del ribasso atteso, si può quindi continuare

- c - con un'immediata ripresa della discesa (in rosso)

- d - o con uno schema wxy verso i 2175 a formare la seconda onda, sempre col recondito scopo di scadenze alte (azzurro/rosso)

un immediato rintracciamento secondo gli schemi b e d avrebbe come target ideale 2130.

domenica 11 settembre 2016

Nasdaq Sp500 11-9-16

Brutta sessione venerdì e abbastanza inattesa, tuttavia,per citare uno che colleghi che seguo è stato un po' buttare via il bambino con l'acqua sporca, si è venduto un po' di tutto senza riguardi e in particolare nell'ultim'ora di trading i volumi si sono assottigliati parecchio.

Il movimento ha tutta l'aria della solita trappola prima delle scadenze che poi si concludono in alto se non sui massimi, come al solito. Così nonostante le possibili varianti siano 7 mi limiterò alle 2 che corrispondono a questo profilo.

Sia sul Nasdaq, sia sullo SP500 è evidente il movimento in 3 partito in febbraio, da qui un'idea molto gettonata, a quanto ho visto in giro, è che la discesa stia sviluppando onda 4 per poi segnare una 5 su nuovi massimi, il Nasdaq però sarebbe ancora distante dal suo target ideale per la 4 a 4600.

Tuttavia l'idea precedente di un rimbalzo immediato non mi convince per vari motivi:

in primis è molto diffusa; la candela è piuttosto brutta e di solito implica una continuazione invece di un rimbalzo;

L'ultimo movimento è stato una ending diagonal e queste non vengono superate se non dopo una seria correzione;

per quanto riguarda lo SP500, è già arrivato al punto limite dell'ipotetica 4 ovvero il top della 1 a 2120 (raggiunti dal future in ah), quindi se il rimbalzo non fosse proprio immediato l'idea della 4 già verrebbe messa in discussione;

pensando a una continuazione della discesa un buon supporto lo troveremmo in zona 2100/2090 da raggiungersi in una o due sessioni e rimbalzando giusto per le scadenze in zona 2150/60 pre poi continuare la discesa verso uno dei supporti indicati, considerato che si dovrebbe ciclicamente chiudere anche il trimestre per fine settembre penserei ai 1950

Tutto il movimento è stato dovuto al discorso del presidente della Fed di Boston, il quale ha dichiarato che posporre troppo il rialzo dei tassi sarebbe negativo, il pensiero conseguente di un rialzo a settembre è bastato ad incidere su un mercato fragile e neanche oro e C. ne han beneficiato, perchè il rialzo tassi li influenza negativamente.

A mio avviso perdura la sua fase laterale 1300/1370, tuttavia c'è la possibilità che il conteggio si sviluppi in maniera rialzista qualora venissero infranti i 1380 dando il via a una iii.

EURUSD e Petrolio graficamente pongono lo stesso dubbio, se cioè sia iniziato un nuovo rialzo o sia in completamento l'ultima correzione, per entrambi l'importante è la tenuta del penultimo minimo. Sul medio termine mi sembrano entrambi rialzisti.

Per l'Italia non posso fare a meno di pensare che segua la recente discesa americana, ma se si concretasse il rimbalzo previsto potrebbe ancora avvicinarsi ai 17900 prima di correggere verso i 16000, ipotizzando per quest'indice una leading.

Il DAX invece mostra un'onda che sembra già completa per cui una discesa a 9800 senza ulteriori massimi mi sembra più corretta

lunedì 5 settembre 2016

Sp500 & C. 5-9-16

Eccomi di ritorno, chiedo scusa a quanti mi hanno posto domande durante le vacanze, ma non ho in tale frangente i mezzi per fare analisi approfondite, qul che potevo l'ho postato.

Non è che sia cambiato molto nell'ultimo mese, a mio avviso lo Sp500 presenta tre possibili conteggi principali:

- il mio preferito (in bianco) vorrebbe una IV terminata a 2156 e un target di V a 2215;

- seconda ipotesi (in rosso) la IV si sarebbe vista a 2150 dei primi di agosto e per ora avremmo visto solo la i-ii della V, questa ipotesi salta sotto i 2150;

- terza ipotesi (in azzurro) il rialzo di breve è terminato e a 2156 abbiamo visto solo la A di una correzione, target ideale 2050;

IL fib, su cui, come sempre non metterei la mano sul fuoco, mi sembra tutto un'espansione e non vedo ostacoli prima dei 17900/18000

Del dax mi sembra più interessante un'occhiata sul lungo periodo, che vorrebbe iniziata la 5 finale con target 13200.

LE ipotesi particolarmente rialziste potrebbero trovare conferma nel petrolio che sembra anche lui sviluppare un'espansione di medio termine.

Pochi progressi anche sull'EURUSD che mi sembra cmq rialzista.

L'oro mi dà l'idea di una correzione non ancora terminata, ma dovrebbe mantenersi intorno ai 1300 prima dell'ultimo rialzo.

Un conteggio alternativo, che non cambia lo sviluppo pratico lo illustro sull'argento.

Un'occasione potrebbe venire dal platino più debole, ma ben inserito in questo canale.