Translate

Cerca nel blog

martedì 29 marzo 2016

Sp500 29-3-15

Purtroppo durante le vacanze non ho avuto tempo per le solite analisi, ma di fatto nulla è cambiato.

Per lo sp500 il rimbalzo di venerdì e lunedì dovrebbe essere una seconda onda del movimento diretto a 2000.

L'oro dovrebbe toccare almeno 1200.

Il petrolio ha toccato quasi i 38 indicati venerdì, non escludo un altro affondo visto che all'azionario manca un po' di ulteriore spazio.

L'EURUSD potrebbe lateralizzare un po' prima della prossima mossa, che riterrei sempre al rialzo o cmq senza affondi ribassisti inferiori a 1.1.

giovedì 24 marzo 2016

Sp500 24-3-16

Come scritto nei commenti di oggi il conto aveva possibilità di essere terminato e la discesa di oggi, per quanto ancora esigua sembra confermarlo. Stranamente è sceso un po' tutto contemporaneamente, riassumo quindi i primi target previsti. Sp500 2000 di indice - onda 4 ...se c'è?! oppure onda 1 ribassista. Oro 1200$ - target minimo per onda 2/B si può andare fino 1150 Petrolio 38$ - onda 4 P.s. ricordo che il venerdì di Pasqua (good friday) molte borse europee e quella USA sono chiuse

domenica 20 marzo 2016

Sp500 Fib gold & c. 21-3-16

Cominciamo, come di consueto, con un aggiornamento sullo sp500. E' giunto ed ha anche superato leggermente, il target massimo delle nostre aspettative, espandendo tutte le onde. Nel contempo si può dire che il conteggio non è cambiato e, a questo punto, una ventina di punti in più non fanno molta differenza. Dico una ventina perchè mi attendo un ulteriore piccolo allungo per completare l'onda corrente, più precisamente una correzione a 2030 e una conclusione a 2060.

Raggiunti i 2060, sempre che ci si arrivi dopo la correzione a 2030 si aprono le varie ipotesi: - discesa a 1730 come da programma principale (bianco/rosso)

- il conteggio è errato e tutto il rialzo è da inquadrare come una 1, quindi la 2 dovrebbe correggere fino a 1910 per poi risalire verso nuovi massimi (bianco verde)

- dopo i 2060 avremmo una correzione fino a 2000/2005 e l'aggiunta di un ulteriore allungo a 2080, in questo caso direi che l'ipotesi rialzista assumerebbe maggiori probabilità e tutta la salita sarebbe una 1, che però chiamerebbe sempre la relativa 2 a 1920, prima di dirigersi verso nuovi massimi. (bianco/azzurro)

E' comunque vero che la salita dai minimi è avvenuta senza volumi particolari e soprattutto l'ultimo tratto dai 2000 in su, dove provati ulteriori short si son dovuti chiudere frettolosamente.

Da notare come, nonostante il rialzo dell'indice, su numerosi titoli, anche importanti, sia rinvenibile una configurazione di doppio massimo, ad es. quella di AMZN

Il FtseMib è un indice altamente manipolato e non ci si può mettere la mano sul fuoco, ma il conteggio mi direbbe che la salita è finita e non dovrebbe allungare ulteriormente. Il target finale dovrebbe essere a 15000.

Di questo indice, molti titoli specie i bancari non mi sembrano messi bene specie UBI (target 2.5?) BPOP (target 5.5?). ISP ricalca, forse in modo più chiaro, il conteggio dell'indice e mostra un ribasso già ricominciato.

MPS, per chi me l'aveva chiesto, salvo le ultime onde il grafico non si presta a una lettura facile, ma direi che recentemente non sembra messo male quanto gli altri. Potrebbe raggiungere 0.70 e porrei uno stop con una chiusura sotto il recente minimo 0.553, ma salvo notizie particolari, mi sembra in corso l'ennesimo recupero correttivo.

Il petrolio, come detto già in precedenza, mi sembra si sia ormai staccato dall'andamento degli indici, il conteggio più semplice vorrebbe un ultima onda al rialzo, che potrebbe coincidere col prospettato target a 44$

L'EURUSD ha seguito le nostre aspettative e preso la via del rialzo, per ora prosegue...

L'oro, nonostante i rialzi dell'azionario e la discesa del dollaro si mantiene forte, ma abbiamo avuto il break dell'ipotetica ending diagonal e il retouch del canale stesso, ho l'impressione sia in formazione una 2/B scarsa, mancherebbe quindi una gamba con target 1200, o, al peggio una correzione più complicata che possa arrivare a 1150.

Anche l'argento, che non ha fatto molto finora, sembra acquisire forza.

domenica 13 marzo 2016

Sp500 14-3-16

Ricordo che sul lungo termine abbiamo l'obbiettivo di un ultimo massimo in zona 2320 col dubbio se prima di esse si debba passare per 1730.

Con la sessione di venerdì, può dirsi completo o quasi (si potrebbe arrivare a 2030/40) il conteggio principale di medio periodo (in bianco) che dovrebbe dirigersi a breve verso i 1730, ma non possiamo trascurare la possibili alternative,

- conteggio rialzista (in rosso ) che vuole solo una correzione a 1900 prima di ripartire,

- alternativa non completa (in verde ) cui manca ancora una sequenza 4-5 (1970-2040) prima di andare a 1900 e lì decidere il da farsi.

Considerando il sentiment particolarmente positivo e gli internals forti nonostante i volumi non eccezionali della salita, nonchè, il fatto che dovrebbe essere appena iniziato un nuovo ciclo mensile, la mia idea per la settimana prossima è che potremmo iniziare con una discesa verso i 1970/2000, il target dipenderà da quale variabile si starà realizzando in concreto, per poi chiudere le scadenze alti, comunque sopra i 2000.

Per quanto riguarda il fib non è raro che alle scadenze si comporti in modo opposto all'America, in fondo ha raggiunto e anche leggermente superato il target indicato, inoltre numerosissimi titoli hanno raggiunto importanti resistenze UBI e UC intorno a 4, ISP a 2.75 tanto per fare qualche esempio. In pratica, per esser coerenti non dovrebbe superare i 19000 in chiusura.

Tra gli indici esteri anche il CAC ha raggiunto perfettamente il suo obbiettivo e dovrebbe, come il fib dirigersi verso nuovi minimi.

Il DAX è addirittura più debole, il che, mi pare ormai chiaro dipende dalla BCE, ogni provvedimento se viene interpretato a favore dei periferici, è considerato negativo per Germania & c. Questo elemento rischia davvero di sgretolare l'EURO con gli anni.

La correlazione indici/petrolio è un po' venuta meno nell'ultima settimana, per questa materia abbiamo cmq chiamato un target a 44$, e tento un primo conteggio.

L'oro ha seguito perfettamente il programma segnando un top a 1287, la configurazione sembra proprio una 5 in ending diagonal, con gli ultimi movimenti rialzisti ma in 3 onde, giusto epr la v di 5 non si vede bene se sia stata completata o siano state realizzate solo a e b, mancherebbe quindi di un ultimo spicciolo, personalmente sarei di quest'ultima opinione, specie se dovessimo vedere una correzione dell'azionario come preventivato. Successivamente anche qui si dovrebbe correggere in zona 1150/1200.

L'EURUSD è finora coerente col pronosticato rialzo, potrebbe ripassare in zona 1.10, ma sarebbe una salutare correzione.

domenica 6 marzo 2016

Sp500 EUR gold etc. 6-3-16

Devo confermare che la salita dello sp500 si presta a tali e tante interpretazioni che tanto vale sceglierne una e tentare la fortuna. La chiusura di venerdì indica una possibile svolta di breve, anche per questo ho scelto il seguente.

Secondo lo schema, sarebbe terminata onda a di y di x, quindi mancherebbe una b discendente e una c su nuovi massimi (target ideale secondo vari conteggi tra 2020 e 2045)

Detta b ha 3 target principali, indico i valori del future che sono leggermente diversi da quanto illustrato nel grafico dell'indice, 1980/1960/1933, il 1960 sarebbe il più probabile e in base ai cicli dovrebbe essere raggiunto lunedì notte, il che implicherebbe anche l'inizio del mensile successivo a conferma del nuovo rialzo atteso.

Con riferimento alle scadenze trimestrali è possibile realizzino lo schema visto anche troppo spesso negli ultimi anni, correzione per sbolognare le ultime put e settlement sui massimi.

Sul lungo periodo questo target anche sui 2050 non comporta l'esclusione dell'ipotesi di discesa a 1730 per completare la PIV.

Non troppo diverso appare il Russell.

Il petrolio avendo rotto i 34 avrebbe formato un pattern che chiamerebbe un target a 44, ma nel contempo a 36 incontra la ribassista di lungo periodo, per cui un riappoggio sugli stessi 34 sarebbe nelle corde, in contemporanea alla preventivata correzione sugli indici.

Il FIB è giunto praticamente sul target della 4 (18200 era il target minimo e 18500 quello ideale)

In base al conteggio delle micro onde, se corretto mancherebbe l'ultimo massimo intorno a 18600, attenzione all'apertura di lunedì.

Posto il conteggio di intesa, che è rimasta indietro, ma ha recuperato nelle ultime sessioni, quello di UC è molto simile

L'EURUSD ha tenuto la zona indicata e ripreso la salita, il tutto è coerente con il conteggio rialzista portato avanti, in ogni caso, quand'anche fosse errato, prima di un nuovo ribasso che lo inficerebbe dovrebbe realizzare il target a 1.118.

Infine l'oro, si è mantenuto forte a dispetto di tutto e dovrebbe essere in onda 5 di un primo rialzo.

questa 5 da quanto si vede finora, potrebbe assumera la forma di un ending diagonal (conteggio e schema in bianco) poichè le sue onde, sebbene rialziste sembrano in sequenze da 3 e potrebbe così concludere sul vecchio target a 1290, un eventuale allungo immediato che trasformi l'ultimo movimento da 3 in 5 onde, implicherebbe che le sottoonde precedenti siano estensioni e quindi si dovrebbero facilmente superare i 1300 (conteggio e schema rosso/viola). In conclusione tenere ancora salvo la rottura al ribasso dell'ultimo canale rialzista bianco

giovedì 3 marzo 2016

Sp 3-3-16

Come scritto ieri 1980 costituisce soltanto il target minimo, ma c'è spazio fino a 2020. A occhio direi almeno 2000 se l'ultimo movimento sarà in 3 onde.

Ho già detto nel pomeriggio che a 18200 ho liquidato le posizioni italiane, ma vista la chiusura americana potrebbe esserci ancora un po' di spazio.

Ho anche dato un'occhiata ad alcuni dei titoli americani presi in considerazione sui minimi: - SID - sembra aver terminato il conto, sempre che sia esatto.

- FCX - oggi raggiunge quota 9, ritengo sia in una V, ma abbia appena registrato un'altra espansione, riuscirà a raggiungere 10.6?

- ABX - il conteggio è identico a quello dell'oro, manca una 5 e si mantiene forte nonostante le salite dell'azionario, a questo punto ci si potrebbe aspettare anche che la 5 estenda.

mercoledì 2 marzo 2016

2-3-16

L'Europa ha mantenuto la sua forza e il Fib tocca i 18000, il target ideale 18200 sarà facilmente raggiunto oggi.

eventuali resistenze successive le troviamo a 18500 e 19000, al momento escluderei si possa andare oltre.

LA discesa notturna dello sp500 prontamente recuperata con una seduta sprint mi induce a pensare che che ieri si sia chiuso il terzo settimanale, quindi ci sono a disposizione 4 sessioni per chiudere il quarto ed il mensile, inoltre il mese ha visto senz'altro un ciclo al rialzo, quindi non ci si può aspettare una chiusura particolarmente bassa, forse un nuovo tocco dei 1940.

Elliottianamente, sarebbe raggiunto il target più basso del conteggio in corso, sempre che sia quello ribassista, ma ci si può spingere fino a 2020.

Nel contempo abbiamo l'EURUSD che ha raggiunto il suo target 1.088 e staziona nelle vicinanze.

Il petrolio ha ssegnato un millimetrico nuovo massimo e sembra diretto a 36 come indicato.

L'oro mostra una costante resistenza alla discesa, forse il raggiungimento dei 1190 darà il via all'inversione generale.

martedì 1 marzo 2016

1-3-16

Constatata la forza dell'Italia, dell'Europa e del petrolio, non mi sarei aspettato un ripiegamento dell'America, eppure lo Sp500 si è comportato esattamente come avrebbe voluto il battle plan ciclico che chiama ancora una settimana di ribasso, tra una correzione e l'altra, ribasso che non dovrebbe essere particolarmente forte, essendo ormai classificato il mensile corrente come rialzista. Mi chiedo se sia possibile vedere in questi giorni un Europa positiva e un'America negativa, colmando almeno in parte il divario creato precedentemente.