Translate

Cerca nel blog

sabato 28 febbraio 2015

Sp500 & c. 1-3-15

Non è cambiato molto rispetto alla settimana precedente, ma tutto sommato lo sviluppo sembra normale.

Nel brevissimo dovremmo avere ancora una piccola discesa per completare la (4) con target minimo 2098 e ideale 2083, ma data la resistenza a scendere credo ci si fermi più nei pressi del minimo, di lì si dovrebbe completare il movimento a 2131 (in verde).

Salvo ulteriori espansioni, nel medio restano 2 ipotesi (sarebbero 3 ma la terza ha le stesse conseguenze di una delle altre quindi la ometterò):

- Il movimento da completarsi a 2131 sarebbe la fine della Major 3, dovrebbe quindi seguire una discreta correzione con target minimo 1930 e ideale 1807 (freccia rossa)

- La major 4 sarebbe terminata in modo anomalo a 1973, per cui questa sarebbe la prima onda della Major 5 che avrebbe target al rialzo molto ampi, ma dovrebbe comunque correggere a 2040 per formare la seconda onda (freccia azzurra)

Qualora si dovesse violare quota 2080 prima di tornare sopra 2120 allora la discesa sarebbe stata anticipata, quale che sarà delle due.

Avrei anche calcolato che temporalmente la discesa dovrebbe cominciare intorno a 9/10 marzo (tempi, come al solito, da prendere con beneficio di inventario) N.B. il grafico e quindi anche il commento si riferiscono all'indice quindi per i valori del future marzo bisogna detrarre circa 3 punti.

Il fib ha allungato ancora e, come mi aspettavo, i livello di correzione è salito a 19600/20000, ma ancora non ci sono segnali short e quindi ci potrebbe essere ancora un po' di spazio, mentre trascorre la settimana prevista l'ultima onda potrebbe espandere ulteriormente.

L'oro ha rispettato la rialzista di medio e il supporto a 1197, dovrebbe aver ripreso il rialzo con primo obbiettivo la resistenza 1245

Il petrolio, a mio avviso sta completando la correzione di onda B di 4 e tra qualche giorno potrebbe far partire onda C con target intorno a 56, poi dovrebbe procedere per nuovi minimi

In merito anche Saipem sembra mancare di un po' di spazio al rialzo e potrebbe raggiungere gli 11 preventivati in tempi non sospetti.

Il bund è appena il caso di far notare come in settimana abbia toccato l'impossibile 160

Sull'EURUSD dopo aver sbagliato l'ennesima aspettativa, anche se senza danni, non mi pronuncio più per un po'.

mercoledì 25 febbraio 2015

Sp500 26-2-15

Altra giornata noiosa con piccola variazione, ma per una volta la chiusura è negativa, sia pur di poco. Non ho al momento alcun segnale short, ma se proprio ci si volesse provare si ricordi lo stop sul massimo e si tenga presente 2080 come primo target, eventualmente 2030 il successivo

martedì 24 febbraio 2015

Sp500 25-2-15

Altra giornata noiosa con microprogresso dei mercati americani. Per il momento val la regola che non si shortano i mercati che salgono lentamente. Nei giorni scorsi ho scritto di un target a 2135/50 molto diffuso nei vari forum, per chi non ne avesse avuto occasione posto un grafico sul come nasce.

A prescindere dal conteggio, il triangolo è abbastanza evidente, ma questa "visione" è troppo diffusa, ritengo che all'improvviso avremo un break o al ribasso con una violenta correzione, o al rialzo con la partecipazione dei big money che al momento sembrano alla finestra e che potrebbero portare l'indice a 2200 rapidamente.

lunedì 23 febbraio 2015

Sp500 24-2-15

Sessione americana terminata con un nulla di fatto, continua la "mancanza di entusiasmo", a mio parere domani si dovrebbe tornare sotto i 2100, se per l'ultima 4 o per prendere una rincorsa lo vedremo

. L'Italia ha omologato la rottura dei 2100 dello sp e l'accordo Grecia/UE, ma la condizione non mi sembra molto diversa.

domenica 22 febbraio 2015

Sp500 Fib Gold 22-2-15

Cominciamo con lo sp500, nonostante la violazione dei massimi assoluti, questo rialzo non mi sembra caratterizzato da particolare entusiasmo. I volumi non sono gran che e siamo già in ipercomprato nonostante il guadagno di pochi punti in una settimana.

I conteggio possibili sono numerosi e se andassi sul lungo periodo ancora di più. Per il momento quindi mi attengo all'onda in corso partita da 1973.

Come vedete nel grafico ho etichettato tra parentesi il primo movimento, il quale ha visto la sua correzione svilupparsi tutta fuori mercato fino a 2020, quindi sul grafico dell'indice appare più come parte dell'onda successiva I.

Se dovessimo considerare questa seconda ipotesi tutto il rialzo potrebbe essere già finito sul massimo di venerdì. Da altri elementi, (per es. il grafico del nasdaq che sembra ancora mancante di un certo spazio e dai tempi per cui mancherebbero ancora una o due settimane) però, mi piace considerare il conteggio includendo l'onda "fantasma" e quindi le attese sarebbero per una nuova correzione in zona 2080 e poi la conclusione a 2118 (prevista tempo fa)

Oltre questo target ci sarebbe 2135 dove passa la rialzista di lungo periodo

Tra le tante cose che leggo oggi c'era un articolo, che tradotto e riassunto recitava, "in un rialzo il prezzo è importante, ma anche la velocità, un rally senza un po' di irrazionale esuberanza può essere pericoloso. L'esuberanza tiene le dita lontane dal pulsante "vendere" e i ribassisti fermi, semplicemente tiene gli orsi lontani. Ora se il sorpasso di 2100 sembra un importante segnale rialzista è bene ricordare che storicamente il superamento di certe cifre tonde non significa assolutamente niente." Ciò di cui parlavo sopra circa lo sp500 è proprio la mancanza di entusiasmo.

Tuttavia alla chiusura di venerdì è evidente la rottura al rialzo della fase laterale 1970/2100, tale rottura dovrebbe essere un importante segnale tecnico, tale da invogliare all'ingresso ogni tipo di trader dai piccoli agli istituzionali, se non lunedì stesso, cmq nei primi giorni della settimana, tali ingressi dovrebbero fare in modo da arrivare sul target 2135 molto velocemente, se ciò non avvenisse si avrebbe conferma che gli istituzionali non stanno partecipando e della "mancanza di entusiasmo", segno che il rialzo avrebbe le gambe molli.

A gentile richiesta posto un conteggio di lungo periodo del fib, in merito al quale ricordo che la 2 sarebbe terminata in failure, ovvero senza andare sotto il minimo precedente.

Faccio poi uno zoom sull'ultima onda, come ripeto da alcuni giorni credo che siamo in onda 5 di I di 3, in merito alla quale mi pare evidente la caratteristica impulsiva di cui si nota la tendenza ad espandere i movimenti. Quindi anche se avessi ragione la stessa 5 può allungarsi ulteriormente, anche adesso per es. la 5 potrebbe essere terminata sul massimo o i punti 3-4 potrebbero rappresentare un'ulteriore espansione (in rosso)

L'analisi di lungo mi è stata chiesta con l'idea di shortare la II di 3, devo far presente che per me è l'operazione più pericolosa da fare di tutto il trading, sia a causa delle possibili espansioni delle 5, sia perchè le II di 3 tendono a fermarsi prima dei target "ideali" ed ad essere molto veloci nel movimento, ciò non vuol dire che l'operazione non possa riuscire, al momento (quindi salvo nuovi massimi) il target ideale è 19500/800, ma io credo che allungheremo ancora un po' e che la correzione si arresterà sui 20000. Detto questo preciso anche che al momento a parte l'ipercomprato e qualche anticipazione, non ci sono segnali ribassisti nemmeno in America, voglio dire che non s'è vista nemmeno una candela nera giornaliera e senza di essa non ci proverei nemmeno ad andare short.

Il petrolio continua la sua laterale e credo resterà così per qualche mese.

L'oro piuttosto debole nell'ultima settimana è ora giunto su un livello che dovrebbe "sentire", auspicherei nel brevissimo un rimbalzo almeno a 1240, ma anche qui, a parte il rimbalzo temporalmente potrebbe essere necessari ancora un paio di mesi prima del rialzo serio.

L'EURUSD sembra sempre pronto al rimbalzo, specie dopo un paio di settimane di lateralità, proverei un long sopra 1.155 per prendere 1/2 figure con stop 1.15

venerdì 20 febbraio 2015

Sp500 20-2-15

L'Europa allunga ancora mentre l'America resta al palo, il Nasdaq da' spettacolo, ma non bisogna farsi ingannare, gli acquisti sono concentrati su pochi titoli e i volumi sullo sp500sono esigui.

I su e giù sia pur nell'ambito di 15 punti fatti registrare da quest'indice non aiutano la sua comprensione, ognuno di essi potrebbe aver esaurito una delle onde mancanti nel conteggio. L'ipotesi più prudente, a questo punto, vedrebbe una possibile correzione per domani (scadenze di febbraio) intorno a 2070 un successivo allungo oltre 2100,creando una bull trap, idealmente 2112, ma è solo la visione più prudente, in alternativa i repentini movimenti di stamane, specialmente perchè effettuati fuori mercato andrebbero semplicemente trascurati e il conteggio seguito finora proseguirebbe con tranquillità fino a 2128, in ogni caso poi dovrebbe esserci la famosa discesa a cui dovrebbe unirsi anche l'Europa, i tempi in tal senso sembrano maturi.

martedì 17 febbraio 2015

Sp500 18-2-15

Oggi l'indice americano è stato piuttosto preciso, segnando quel 2080.75 fuori mercato e continuando il rialzo. Dovrebbe segnare, probabilmente ancora una volta fuori mercato un 2100.75 e poi rintracciare un'altra volta intorno a 2082

Il rialzo prosegue e si comincia a inquadrare un target del movimento intorno a 2120/30 come previsto

domenica 15 febbraio 2015

Fib Sp500 15-2-15

Vorrei fare un aggiornamento più completo, ma purtroppo non ho tempo.

In breve direi che gli azionari sono indubbiamente al rialzo per target minimi sp500 a 2122/30 Fib 21450/500, causa divergenze negative alla chiusura di venerdì potremmo avere dei piccoli rintracciamenti, che su SP500 identificherei con quota 2078 e 2060 (future), magari su notizia di qualche mancato accordo con la Grecia o qualcosa del genere, Su tali quota considererei ingresso alla prima e media alla seconda.

Ribadisco che si tratta di obbiettivi minimi, seguendo il mercato dovremo capire se non si verificheranno estensioni o cambi di variante, che potrebbero portare anche a 2200

Penserei a una correzione per metà/fine marzo, ma non per ora. L'oro per ora dimostra tenuta in zona 1220 come previsto

Sull'EurUSd a mio avviso mancano altri minimi, ma potrebbero arrivare anche dopo un rimbalzo sui 1.19

Bund non schioderà dai 158/159 per un bel pezzo.

giovedì 12 febbraio 2015

Sp500 Fib 13-2-15

Se mai avessimo avuto ancora qualche dubbio, la forza vista oggi su tutti i mercati dovrebbe averlo chiarito, in breve siamo al rialzo e ogni piccola correzione va comprata. Tuttavia i target che si prospettano sugli indici non sono molto lontani, almeno per la visione corrente.

2122 per lo sp500 e 21450 per il fib.

I rispettivi conteggi in corso dovrebbero essere i seguenti:

Sp NAsdaq etc. 12-2-15

SP500 dopo aver navigato sotto la resistenza in chiusura di sessione rompe al rialzo e poi esagera in after hour sulle notizie di un accordo Grecia/UE, il Nasdaq ha esagerato per tutta la sessione e, sebbene il Russell si sia mantenuto entro i limiti, direi che la rottura a favore dell'ipotesi rialzista c'è stata. Avrei a questo punto un primo obbiettivo a 2122, anche qualora vedessimo subito la famosa correzione a 2010 che finora è stata negata. Anche il fib si è mantenuto sotto i valori di ieri, in linea con le attese, ma credo che la notizia possa riportare i tori in campo domani, altrimenti il target atteso resta 19900/20000

martedì 10 febbraio 2015

Fib Sp500 11-2-15

Davvero difficile capirci qualcosa, quando tutti, forse troppi aspettavano il ribasso l'America si gira e torna sui masismi, non solo, ma lasciando cmq una situazione incerta, infatti abbiamo lo sp500 che ha oltrepassato il rintracciamento atteso, ma non si è spinto sopra i 2068,(il sorpasso di questo livello prometterebbe almeno i 2080 e/o molto oltre, ma c'è anche una variante per cui potrebbe tornare a 2000 in brevissimo. Nel contempo abbiamo il Nasdaq100 che soltanto grazie ad APPLE ha superato abbondantemente il top dell'altro ieri, mentre abbiamo il Russell2000 che come dice il numero rappresenta più titoli, che è risalito, ma perfettamente sul target atteso, nella medesima situazione il FIB, il rialzo di oggi l'ha portato nei pressi del target ideale di una B, la cosa più normale sarebbe quindi una C in zona 19900/20000 (linea rossa), ma con la chiusura americana non ci si può mettere la mano sul fuoco e quindi devo considerare la possibilità che vadano direttamente al target della 5 21400/500

Diciamo che se il fib si porta subito sopra 20900 è probabile l'ipotesi rialzista.

Hanno cominciato gli scherzetti per le scadenze di febbraio, ma se vogliano prima andar su e poi giù o viceversa, al momento non ne ho idea. Visto che l'ho trovato già pronto posto anche l'ipotesi ribassista dello sp500.

Il problema è se vira per la rialzista all'incirca così:

10-2-15

Non molto da dire oggi l'azionario è sceso come da attese su entrambi i continenti, oro in leggero rimbalzo e petrolio nella sua laterale.

Se leggo bene sul minimo lo sp500 dovrebbe aver completato una prima onda ribassista in zig zag, è quindi possibile un nuovo rimbalzo fino 2050/52 (future) resta lo stop sui massimi a 2068

domenica 8 febbraio 2015

Sp500 Russell fib 9-2-15

In relazione ai movimenti della settimana mi sentirei di scartare, almeno per il momento l'ipotesi intermedia, per cui ne restano 2 una decisamente ribassista e l'altra rialzista.

Sul top di venerdì a 2068(future) mi sembra di poter contare 5 onde complete al rialzo a partire dai 1973.5 e immediatamente dopo il mercato ha reagito con una discesa e una tipica candela da inversione. Avevo anticipato nei commenti che a questa candela avrebbe potuto far seguito un rintracciamento fino a 2059, ebbene 2056 è stato già segnato in after hour.

Presumendo esatto tutto quanto sopra, ne deriva che non si dovrebbe violare il top a 2068 che può quindi fungere da stop a posizioni short e che si dovrebbe comunque scendere a formare una correzione fino a 2011 per l'ipotesi rialzista, ben oltre in caso di ribasso.

Qualora la candela in questione fosse stata solo una bear trap, si andrebbe probabilmente in accelerazione, forse addirittura in gap up, al di sopra dei 2068.

Un ulteriore segnale per il rialzo potrebbe esserci fornito dal Russell, che è arrivato un po' oltre il target atteso, ma senza rompere il massimo assoluto, tale rottura sarebbe una forte ipoteca a favore dell'ipotesi rialzista.

Per quello che riguarda l'Italia ho l'impressione che sia terminata un'onda 3, dovrebbe quindi seguire una 4 con target 19900/20000

Situazione simile per il CAC e DAX che dovrebbe rintracciare fino a 10300/400

Contrariamente alle mie attese l'oro ha rotto il supporto a 1250, si notano bene 3 onde al rialzo, ma potremmo ancora avere un'espansione di onda y con rintracciamento fino a 1220 o un'altra x intermedia con target 1200. Mi è doveroso però segnalare che il TS ha svoltato al ribasso dopo alcuni giorni di incertezza.

Non dissimile la situazione dell'argento, che però avrebbe già raggiunto il primo obbiettivo, qualora la discesa continuasse resta solo il secondo a quota 16

Il petrolio si è mosso come previsto è tornato a 49 e innescato un nuovo rialzo. Come detto in precedenza è per ora in laterale con forse il tentativo di arrivare a 59/60, ma mi aspetterei in seguito altri minimi

Attenzione a saipem sulla quale mi sembra di contare 3 onde complete e quindi rimbalzo forse finito.

giovedì 5 febbraio 2015

Sp500 6-2-15

Considerato che la correzione fuori mercato sulla notizia della BCE è stata inferiore alle attese, interpreterei il movimento come una iv col seguente conteggio

Il target ideale per la v sarebbe 2067 (indice) ed andrebbe a coincidere con quello previsto per la X di grado superiore vista nella seconda ipotesi dell'ultima analisisp500-4-2-15

Di qui, se le 5 onde sono complete il punto comune di rintracciamento sale a 2011
Per tutto il resto vale quanto ipotizzato mercoledì scorso
Se il livello indicato venisse oltrepassato, ovviamente con un minimo di margine, dovremmo concludere che lo sp500 è di nuovo al rialzo.
Da segnalare che il Russell è già arrivato al target corrispondente, mentre il Nasdaq risulta stranamente più debole di entrambi.





Sp500 etc 5/2/15

Sessione neutra fino all'ultimo, quando il mercato sembrava aver deciso per il rialzo, esce la notizia che la BCE ha vietato alle banche di accettare obbligazioni greche come collaterali e si comincia a rintracciare. La candela giornaliera promette continuazione della discesa e in relazione ai movimenti di oggi il livello ideale di rintracciamento comune passa a 2003 future

Ovviamente l'EURUSD ne ha risentito, a mio avviso è in corso un'onda iv che potrebbe essere già completa o arrivare a 1.18, ma il minimo è ancora da farsi, troppo pericoloso operare su questo strumento.

Il crude ha sentito la resistenza a 53 e rintracciato fino a 48, potrebbe mettersi in laterale tra 48 e 53 per un certo periodo prima di decidere se toccare i 59 o fare un nuovo minimo, tutelerei con lo stop profit eventuali posizioni sui petroliferi

L'oro ha fatto un leggero progresso, il grafico non lascia capire se abbia terminato la sua correzione, ma l'argento sembra indicare sempre di più che sta anticipando la ripresa del rialzo di entrambi, essendo in debito di maggior spazio da percorrere.

martedì 3 febbraio 2015

Sp500 4-2-15

Oggi sessione completamente al rialzo che potrebbe ribaltare tutte le attese.
Innanzitutto quelle che ieri, sia per il Russel che per lo sp500, erano 3 onde sono diventate chiaramente 5, sono quindi formulabili 3 ipotesi, dai 2062 circa la discesa è avvenuta in doppio zig zag, che tuttavia appare più piccolo del precedente partito da 2093, quindi la salita:

- può essere una x cui deve seguire un nuovo ribasso in doppio abc per completare il primo movimento discendente e il rialzo di oggi si è chiuso proprio sul target ideale di questa ipotesi. Il target potrà vedersi solo più avanti, ma cmq inferiore a 1973 (linea viola-rossa)
- può essere una X che intervalla due doppi zig zag, per cui non avrebbe importanza che la discesa da 2062 sia più piccola e dovrebbero seguire una serie di abc, con anche qui target da definire, si potrebbe arrivare fino a 2070 prima di riscendere.(linea viola-rossa-azzurra)
- Può essere semplicemente una 1 di un rialzo appena ricominciato, si potrebbe correggere fino a 2000/5 per formare la 2 e poi proseguire verso nuovi massimi, stravolgendo ogni aspettativa.(linea viola-verde)

Il fib ha raggiunto direttamente la zona 21000 e probabilmente domani andrà oltre, si potrebbe pensare che la IV sia stata fatta prima e finita intorno a 20200, se così fosse e a breve correggesse per formare la 2 di grado superiore potrebbe andare a 19100/500
Il petrolio ha rimbalzato perfettamente secondo le attese, è arrivato vicino alla sua prima resistenza importante 53$, se riuscisse a passarla, diciamo sopra 55, la prossima importante e che non credo riesca a passare si trova a 58/59$
L'oro è tornato, come previsto in zona 1260 e dovrebbe essere vicino al termine della correzione. Mentre l'argento saliva nonostante tutto a recuperare il maggior terreno perso, forse anticipando?
Concludendo a questo punto il momento sarebbe ideale per una nuova inversione al ribasso (con un margine di un 20 punti ancora), il rimbalzo è stato alimentato soprattutto dai titoli petroliferi a seguito del rialzo del crude arrivato sulla prima resistenza importante 53 (altri 20 punti di sp potrebbero corrispondere ad un allungo fino a 59), l'argento sembra anticipare l'inversione dell'oro, per cui molti tasselli sembrerebbero quadrare, tuttavia la forza del rialzo è notevole e corredata da volumi.






Russell Sp500 3-2-15

Il movimento di oggi, prima affondo e poi recupero, entrambi per quanto ora visibile, in 3 onde, complica parecchio le cose. Illustro il conteggio sul Russell, ma per lo sp500 è lo stesso.

Presumendo che sia esatto, dopo il termine della seconda x (che per lo sp500 può arrivare al massimo fino a 2025 future, ma come target ideale ci saremmo già ai 2018 segnati), ci si può aspettare una nuova discesa qualche punto sotto il minimo di oggi, magari con bear trap violando il punto w. Lì sarebbe completo un doppio zig zag e ci si può aspettare un nuovo rialzo fino 1190 (2050/70 future sp) per una X di grado maggiore. Più o meno come illustrato nel grafico.

Mi sembra doveroso precisare, che credo ancora in un ribasso dello sp500 con target 1780 circa, semplicemente, non essendo sceso finora in maniera lineare, sto cercando di indovinare le possibili mosse successive, detto ciò l'ipotesi di sopra potrebbe essere sbagliata e venire, invece, giù rapidamente.

Se lo sviluppo sarà quello descritto, possiamo ipotizzare per il FIB una correzione minima 19765 o anche 20100 per poi andare al target finale della prima onda 21100/200

Oro corregge di nuovo e petrolio in rialzo come previsto.

domenica 1 febbraio 2015

Sp500 Fib Russel etc 2-2-15

I segni di debolezza sull'America sono stati evidenti per tutta la settimana in particolare la chiusura di giovedì sui massimi e la preapertura a -1% senza notizie particolari.

In particolare sullo sp500 mi segnalano la presenza di una figura a diamante

Non mi convince in particolare il segmento azzurro che pare campato in aria, ma se tale figura c'è allora alla chiusura di venerdì ne avremmo già avuto il break, il che potrebbe dare il via alla discesa attesa con un gap down lunedì. Se non c'è manca cmq pochissimo alla rottura dell'ultimo minimo e anche lì si potrebbe partire all'ingiù. Tra l'altro c'è una ragione fondamentale importante, il cambio a questi livelli danneggerà le trimestrali di tutte le aziende americane, tranne le compagnie aeree dove il fattore cambio verrà più che compensato dal calo del greggio

Per il Russell il conteggio ipotizzato ha tenuto, ma non avendo il punto x superato il punto b ho pensato di affiancare (in rosso) un conteggio molto più semplice. Da notare qui che la chiusura di venerdì ha già rotto l'ultimo minimo anche se non ancora il punto w

Con le suddette prospettive in America, anche l'Europa potrebbe accodarsi alla discesa, ma, ritengo con risultati non altrettanto negativi.

Sul fib non è chiaro se la prima onda di rialzo sia terminata, in tal caso potremmo aspettarci una correzione fino a 18900/19300 oppure 19660 se deve fare ancora la IV di 1

Il petrolio ha chiuso venerdì con un netto segno di inversione, a mio avviso si può tentare di cogliere questo rimbalzo con stop sul minimo e target ipotetico 56

Conseguentemente lo stesso discorso vale per i nostri petroliferi che potrebbero anche progredire controtrend in caso di correzione generale.

Eni tenterei un ingresso a 14, mi preoccupa di più perchè non ha perso altrettanto terreno di Saipem e Tenaris, ma dato il suo peso, la sua eventuale tenuta/avanzata potrebbe limitare le perdite dell'indice

L'oro ha effettuato la sua correzione entro i limiti indicati, potremmo avere un ritorno a 1250/40 all'inizio della settimana, ma dovrebbe a brevissimo riprendere la sua salita con primo target 1340/50

Questo è l'ipotetico sviluppo per l'oro sul lungo periodo, cercheremo di capire dove sta la fregatura, perchè queste indicazioni sono diffuse ovunque

Il bund, come previsto, continua a guadagnare terreno, come già detto penso che per alcuni mesi non ci sarà nulla da fare.

L'eurusd, ha effettuato un tentativo di rimbalzo nelle ultime sessioni, secondo me si tratta di una micro iv, penso possa segnare un altro minimo in zona 1.075 prima di rimbalzare più seriamente.