Translate

Cerca nel blog

domenica 31 gennaio 2016

sp500 we 1-2-16

Scrivevo nei commenti di venerdì "La mia impressione, più di tale non può essere data la configurazione delle onde, è che tutto il movimento sia una leading terminata adesso (era 1920) o poco ci manca, quindi mi aspetterei una correzione tra oggi e lunedì, tra l'altro si chiuderebbe il primo settimanale ciclico, con target 1852/60."

Poco dopo si verificava un allungo fino a 1932, tanta forza, a mio avviso cambia la prospettiva e rende + concreto il sospetto che durante la settimana si siano alternate tutte manovre scaccia rialzisti, per cui l'idea della leading passa di riserva e la mia ipotesi principale diviene quella di varie espansioni rialziste, come di seguito illustrate.

.

A tale figura è più probabile segua un gap up che una correzione, che vorrebbe la chiusura del primo settimanale sulla banda rossa, non è raro tuttavia che all'inizio di un ciclo lungo, specie se rialzista le prime correzioni siano minime. Così penserei a una piccola correzione tipo 1910 in premarket seguita da un apertura ufficiale in gap, in modo da soddisfare entrambe le richieste. Nel contempo il sentiment è eccessivamente positivo, per cui una correzione ci starebbe bene.

Il petrolio ha raggiunto in pieno il target della 4 rossa, ma ha resistito nonostante le notizie di lunedì non fossero positive, il che mi fa pensare che il minimo possa essere già stato fatto e si possa avere un appoggio sui 31 piuttosto che il target a 23. In ogni caso dovrebbe essere una valida zona di acquisti.

L'Europa ha risentito di più delle manovre di questa settimana, ma notavo che dax e fib sembrano allineati, come conteggio se non come valori. Mancano di un deciso strappo rialzista che potrebbe arrivare lunedì stesso.

EURUSD è ancora nella sua laterale e i metalli fanno piccoli progressi. I titoli segnalati hanno segnati quasi tutti dei progressi salvo poche eccezioni rimaste al palo, ribadisco positività per tutti i precedenti e aggiungerei per questa settimana come pronti, anche se forse necessitanti di un altro minimo UC BP SSYS DDD MU.

mercoledì 27 gennaio 2016

Sp500 28-1-16

Non c'è alcun dubbio che oggi si sia chiusa una terza onda a 1910 e poi sia venuto giù tutto. Ora però cos'è questa terza onda e magari anche il seguito? - ipotesi viola, semplice, la terza onda è una C di una correzione e il seguito una 1 di ribasso in formazione;

- ipotesi rossa complessa, la discesa è una x quindi dovrebbe seguire un altro abc verso i 1950/2000;

- ipotesi verde, secondo i miei calcoli questa onda non dovrebbe andare sotto 1851, in tal caso la presunta C potrebbe essere una I di espansione e il seguito una II,così il rialzo sarebbe ancora possibile, certo non tornerebbe tanto se l'onda viola si configurasse, come sembra in 5 onde.Questa ipotesi salta sotto 1851.

sp500 27-1-16

1900 ha fermato ancora la salita, una correzione fino 1870 sarebbe accettabile

domenica 24 gennaio 2016

Titoli 25-1-16

Considerato che dovremmo aver segnato un importante minimo su tutti gli indici, vale la pena di dare un'occhiata a qualche titolo.

Petrolio: Mi piace molto tra tutti BP.L ha segnato un minimo in ending diagonal ed in failure, cioè senza andare sotto quello precedente, mi pare il miglior segnale tra tutti e mi fa pensare che anche se il crude allungasse al ribasso, non farebbe altrettanto.

Eni non è che sia scesa tanto, ma 12/13 per un cassettista può essere un ottimo prezzo.

Saipem, l'aumento di capitale ha fatto saltare il target atteso e, visto che è molto diluitivo, per non parlare del conteggio che chiama altro spazio al ribasso, attenderei la fine di esso prima di pensare ad un acquisto, in fondo ci sono altri titoli.

altri molto speculativi, il che vuol dire rischiosi, che potrebbero essere interessanti SDRL e RIG

IT e Telecom

INTC potrebbe aver trovato il fondo subito dopo la trimestrale, è interessante perchè lo stop è molto vicino.

STM è nella parte bassa di un canale lateral rialzista, è interessante che abbia iniziato il recupero in anticipo rispetto agli altri titoli e anche con forza.

TWTR per quanto è scesa potrebbe essere oggetto di acquisizione, ma il grafico è molto negativo, stop sotto il minimo imperativo.

BT-A.L Ha ceduto poco durante il ribasso e recuperato in fretta, ipotizzerei un target in zona 6

Bancari

ML è quello che mi piace di più, un grafico estremamente regolare sia nel conteggio, sia nelle progressioni, ipotizzo un target finale a 9.3

ISP è ufficialmente il più solido, su nuovo massimo ipotizzo target 3.98

US il grafico non è bellissimo, ma ha retto sull'ultimo minimo ed è sempre il titolo italiano col più alto dividendo.

Auriferi ABX e Randgold hanno iniziato una discreta progressione, ovviamente dipendono dall'oro.

FCX legata principalmente a rame, oro e argento ed ho scoperto in ritardo anche al petrolio, l'ho in portafoglio da quota 21 e di recente è stata così massacrata, da farmi pensare a un possibile fallimento imminente. E' sicuramente rischiosa, ma se recuperano le materie prime, specialmente rame e petrolio potrebbe raddoppiare o triplicare molto velocemente, notare i volumi spropositati delle ultime sessioni. Buon segnale sopra 5.5.

altri Interessanti in quanto han ceduto poco, nonostante il clima molto negativo e sembrano avere tutta l'intenzione di incrementare.

MATtel

PRYsmian

CAmpari

sabato 23 gennaio 2016

week end 24-1-2016

E' abbastanza indubbio che questa settimana sia stato realizzata un bottom di una certa importanza, la questione principale è se sia una 4 di rialzo o una 1 di ribasso, e per il primo caso se si tratti di una Major o di una Primary, in pratica se il nuovo massimo conseguente sia il penultimo o l'ultimo.

Personalmente sono per l'ipotesi rialzista e prudentemente mi attengo all'idea che manchi un solo ulteriore massimo assoluto a 2260/2300. Se, per qualunque motivo, si dovesse violare il minimo recente questa idea verrebbe a cadere.

Nel caso fosse in corso l'ipotesi ribassista, un rimbalzo a formare la 2 avrebbe target ideale tra 1950 e 2000.

Nel brevissimo la salita sembra avere una certa forza e mancare ancora di un po' di spazio, la correzione successiva dovrebbe mantenere quota 1840/50.

Il pattern nel cerchio, l'ho visto in altre occasioni ed è un po' traditore, nel senso che spesso non rispetta l conteggio più evidente, potrebbe quindi realizzare una correzione immediata, anche profonda o tirare al rialzo senza sosta, per ora quindi manteniamo lo stop sul minimo.

Devo dire che sono tra i pochi a sostenere che sia ancora in corso il rialzo, tra gli elementi che ritengo a favore avrei:

Il Russell che sembra anche lui aver completato un conteggio correttivo.

Il Nasdaq100 che non solo non ha infranto il minimo del 24/8 ma sembra aver formato anche un pattern di Gartley che chiama un target minimo intorno a 5000

In Europa, fib, DAX e CAC han formato un minimo molto simile e che ricorda un island reversal.

In particolare per il Fib però, sull'ultimo top a 24500 circa sembrano completate 5 onde, quindi su questo indice la possibilità ribassista avrebbe qualche chance in più, in tal caso il target ideale di rimbalzo di pone a 21500 circa. Tuttavia quella rialzista non è esclusa, ma in correlazione a quanto pronosticato sugli altri indici, ritengo che al massimo si possa configurare una ABC con target a 26500.

Altra novità della settimana è un certo risveglio di tutte le materie prime, non solo del petrolio.In tal senso posto il grafico di un ETF dove sono palesi dei forti volumi e il pattern di inversione.

Il petrolio ha finalmente in corso la pronosticata 4 rossa, che ha un target ideale a 33.5 cui dovrebbe seguire il minimo a 23.

A questo punto dobbiamo anche tenere presente eventuali errori di conteggio, qualora si oltrepassasse la ribassista rossa a 35 circa è possibile che il minimo assoluto sia già stato realizzato.

L'oro ha segnato dei progressi nelle ultime settimane, ma non dà certezze circa i successivi sviluppi. Ha tenuto per ora il supporto a 1060/70 e lo indicherei come riferimento per un'eventuale ripresa del ribasso.

Argento, rame e acciaio hanno avuto tutti dei leggeri incrementi questa settimana, dopo una prolungata fase laterale, le premesse sembrano buone, ma anche qui non ci sono ancora certezze.

EURUSD resta nella sua laterale, niente di nuovo.

Il sentiment che pubblicherò questo we avrà ad oggetto i pronostici tra le due ipotesi di lungo sullo sp500 anziché dei primi giorni della prossima settimana.

P.s. Per chi non ha ancora capito che cosa è successo con la crisi del 2008, ma anche per dare un'occhiata alla realtà di come operano le grandi merchant bank e le agenzie di rating, un film per tutti i trader "La grande scommessa".

giovedì 21 gennaio 2016

Sp500 21-1-2016

C'era abbastanza sangue nelle strade oggi, sembrerebbe di sì.
Stando sia al mio conteggio ciclico che a quello di Elliott, sarebbe stato segnato il minimo e anche con una certa precisione.
Ecco il conteggio dell'ultimo ribasso per chi ne chiedeva un riassunto, poi magari nel we, lo esporrò meglio.

Per farla breve c'è :
un'ipotesi rialzista che vede terminato il conteggio della P4 a 1804 e chiama target a nuovi massimi.
un'ipotesi ribassista che vuol terminata una 1 di ribasso e chiama come target principali di rintracciamento 1950/1990/2000
Ad entrambe non farebbe male l'atteso rimbalzo del petrolio.
Per il conteggio ciclico è appena iniziato un nuovo semestrale.
Se è tutto corretto è possibile un rintracciamento fino a 1830 preferibilmente in mattinata.
Volevo poi dedicare questo filmato agli "amici" che stanno shortando le banche italiane
https://www.facebook.com/NapoliToday/videos/900143740016810/


domenica 17 gennaio 2016

Week end 18-1-16

Come volevasi dimostrare l'inattesa inversione di giovedì è stata completamente ribaltata venerdì.

In base al conteggio la discesa potrebbe anche essere completa, salvo estensione dell'ultima onda, ma visto che per l'analisi ciclica manca ancora qualche sessione e, finora, ha funzionato egregiamente, sarà bene rispettarla.

Anche perchè sul ungo periodo ritornano in vigore i target chiamati questa estate per l'onda 4, che a questo punto riterrei primaria, in tal caso il target ideale si pone a 1730, ma non è raro che ci si fermi prima, il conteggio si spera sarà d'aiuto.

Il Russell che ne presenta uno più semplice sembra suggerire che ci sia ancora spazio

EUR e oro non suggeriscono niente di nuovo.

Il petrolio mostra chiaramente che la 3 rossa non era ancora terminata, del resto non l'ho mai affermato, l'etichettatura è solo un'ipotesi come adesso. Siamo quindi già in zona 29$, ma ancora nella 3 rossa, target per l'eventuale 4, se partisse subito è in zona 34/36, ma per questo tentativo aspetterei gli stessi giorni previsti per l'azionario, è facile che , se ci deve essere un rimbalzo, sia contemporaneo. Se concretizzata questa 4 il target finale è sceso a 26/27$.

Posto anche Saipem, per chi l'aveva chiesto, direi che vuole ancora spazio discendente.

venerdì 15 gennaio 2016

Sp500 15-1-16

Rimbalzo dai 1870 future, come previsto più o meno in tutte le ipotesi, si tratta di vedere ora quale strada verrà presa per capire il seguito.

Come ieri sono scarico completamente.

Attenzione che essendo all'ultima settimana del trimestre potremmo avere una nuova inversione ribassista già domani.

Ricordo che il 18 è il Martin Luther king's day, mercati USA chiusi, ma i futures trattano fino alle 19.00

giovedì 14 gennaio 2016

Sp500 14-1-16

Devo dire che un vago sospetto che il mercato potesse girare improvvisamente ce l'avevo, infatti ho subito parlato di uno stop progressivo, cosa che non ho fatto nelle operazioni precedenti.

Dal punto di vista ciclico la discesa si giustifica con la chiusura (prevista per giovedì pomeriggio del penultimo 4gg del trimestre. Nel contempo, proprio perchè siamo alla fine del trimestre, la discesa potrebbe semplicemente continuare per le prossime ulteriori 4 sessioni.

Con queste premesse andiamo a vedere le relative possibilità secondo elliot.

Ipotesi 1-2, coerentemente con quanto indicato finora, avremmo avuto una b scarsa che avrebbe target 1850/1750 a seconda che si manifesti un altro rimbalzo per giovedì/venerdì o che si scenda senza soluzioni di continuità.

Ipotesi 3, quella che vede il rimbalzo di ieri come onda 4 della discesa partita da 2080 e dovrebbe in tal caso terminare per la 5 intorno ai 1875, questa idea vorrebbe quindi un rimbalzo in giornata sempre con target ideale a 2000 (resistenze intermedie 1890/1930/1960 future) e, salvo ricalcolo target finale a 1800.

Ipotesi 4, poiche l'onda finale y può essere anche singola, la discesa potrebbe terminare ai 1875 di cui sopra ed essere seguita da un movimento laterale di accumulo per terminare il trimestre.

Salvo dove specificato diversamente, ho svolto l'analisi sull'indice, quindi i valori trattati son di quest'ultimo

domenica 10 gennaio 2016

Sp500 we10-1-16

Nel seguente grafico ho sovrapposto al grafico dello sp500 il cd battleplan ciclico degli ultimi tre mesi, come vedete anche se non perfetto i punti di svolta in comune sono numerosissimi. In base a questo piano il minimo resta previsto per il 21/1.

Incrociando elliott e i cicli e tenendo presente i movimenti di venerdì scorso

l'ipotesi principale vorrebbe un minimo tra poco intorno a 1890/900 a conclusione della a, un successivo rimbalzo a formare la b (forse in coincidenza delle scadenze) intorno a 2000, infine, la conclusione di questa discesa forse intorno a 1820. E, non è da escludere 1750 dove passa la rialzista dal 2009. Sì, 1820 in quanto abbiamo ampiamente rotto il target di 1960/40, previsto tempo fa, il che fa propendere per un nuovo minimo, inoltre sugli altri indici il bottom di agosto è già stato infranto

Il conteggio macro vedrebbe quindi una A in agosto, una B a 2105 e la C in corso, il conteggio micro, invece, non cambia perchè è comunque inquadrato come conteggio correttivo.S'intende che debba essere violata quota 1870 perchè tutto ciò si concretizzi.

Come ipotesi alternativa, la Y potrebbe anche terminare sulla prima discesa quindi ai 1890/900, i successivi movimenti, che non dovrebbero andare sotto questo minimo, sarebbero da inquadrarsi come nuova 1-2 di risalita.

Il riferimento principale cmq resta la data intorno a 21/1, tenendo presente che lì dovrebbe partire un mensile e quindi un certo rialzo.

Il Dax si riavvicina ai minimi come previsto, e se c'è un indice che non dovrebbe romperli è forse questo, ma non mi sbilancio.

Il fib ha rotto anche i 20000 chiamati quindi anche lui rientra tra coloro che han già rotto i minimi di agosto.

EURUSD è rimasto nel suo range e ancora non ha rivelato se vuole fare un nuovo minimo (in bianco) o è stato già realizzato (in verde), certo ha toccato 1.07 che sarebbe il rintracciamento ideale per il conto verde.Sopra 1.11 le proiezioni diventano rialziste

L'oro lascia dubbi simili, se riesce a tenere nelle prossime settimane quota 1060/70 potrebbe aver svoltato al rialzo anche lui, quantomeno sul medio termine.

Infine il petrolio, secondo il conteggio che seguo manca poco al suo termine, sempre ammesso che la 3 rossa sia finita, un nuovo rimbalzo a 36/38 e l'ultimo affondo a 29/30

Segnalo saipem molto vicina ai 6.5 chiamati anni or sono, il conto non è ancora terminato però.

giovedì 7 gennaio 2016

Sp500 8-1-16

Il movimento è andato un po' più giù del previsto, ma a giudicare dagli internals direi che è pronto al rimbalzo, che potrebbe spingersi fino a 2000/2040.

Ciclicamente oggi si chiude il terzo settimanale del terzo mensile del trimestre, per cui il rimbalzo ci starebbe anche da questo punto di vista.

Dovrebbe trattarsi cmq di rimbalzo con nuove discese attese fino al 21.

mercoledì 6 gennaio 2016

Sp500 5-1-2016

Il rimbalzo di oggi è stato piuttosto contenuto e che si confermi l'idea per prezzi inferiori, infine sposterei l'attesa per il minimo al range tra il 12 e il 21/1. Stasera parla anche la Fed e date le attese di cui sopra, non mi aspetto nulla di buono.

lunedì 4 gennaio 2016

Sp500 4-1-16

Buon anno e speriamo ottimi trading per tutti.

Divertente che dal mio ultimo post lo sp500 è rimasto quasi invariato.

Cmq, come avevo anticipato questo è il periodo dell'anno che più si presta a falsi segnali dati gli scarsi volumi, tuttavia al momento lo sviluppo è in linea con le aspettative tese al target 1960/40.

Al di sotto sarebbero possibili minimi inferiori a 1820, ma ce ne preoccuperemo in caso di mancata tenuta.

Ciclicamente mi aspetto una chiusura di trimestre che dovrebbe collocarsi tra il 5 e il 21 c.m.

Anche il Russell si mostra piuttosto debole proteso ai 1050.

Parimenti il Fib vuole un altro minimo, forse 20000?

Il Dax sembra più forte e potrebbe accontentarsi di un doppio minimo.

Gli ultimi movimenti sembrano legati al petrolio, ma dati gli scarsi volumi non la considero un'indicazione attendibile. Cmq anche quest'ultimo nel medio indica ancora ribasso.

Oro e argento sono tutto sommato stabili, penso che stiano consolidando sui minimi in vista di una risalita di lungo periodo, risalita molto probabilmente legata al dollaro, che sul lungo termine dovrebbe indebolirsi.

L'EURUSD, è rimasto intorno a 1.09/10 un po' incerto se segnare un ultimo minimo, come vorrebbe il conteggio o anticipare il rialzo rompendo 1.11.