Translate

Cerca nel blog

venerdì 29 luglio 2011

Saluti e vacanze

In questo momento sono in partenza e non ci sono molte novità rispetto all'ultima analisi:
Nasdaq rimangono validi tutti gli scenari prospettati
Bund ha superato i 130 e cosa vuol fare lo sa solo lui
Euro è sul confine che determina se il conteggio illustrato debba saltare o meno

In verità penso che per tutti i mercati possiamo trovarci in una zona minimi (i volumi sono piuttosto scarsi) o solo all'inizio di un sell off (non mi stupirebbe che gli usa non raggiungessero il famoso accordo sul deficit per un paio di settimane, vi lascio immaginare le consegguenze), non riuscendo a cogliere dei fattori decisivi, resto fuori e mi godo le vacanze.
Per il prossimo mese mi trovate qui.


P.s. Comuqnue siete i soliti tirchioni, nemmeno una bibita al vostro affezionato borsaro avete offerto :(

giovedì 28 luglio 2011

Nasdaq & C. 28-7-11

Il nasdaq arriva in prossimità del nostro target prima di invertire violentemente.
Ora come anticipato da empo ci troviamo in una zona pericolosa.
Se il conteggio esatto è il seguente

il target ideale di onda IV si pone a 2350, praticamente già raggiunto, dovrebbero seguire le restanti onde come da conteggio. Conteggio che salterebbe solo sotto 2260.
In alternativa il conteggio potrebbe essere il seguente, in tal caso potremmo avere una correzione più seria con target 2180 circa o addirittura porebbe essere iniziato il sell off di lungo periodo.


L'EURUSD prosegue per la sua strada come indicato in precedenza, anzi il target ideale di onda IV dovrebbe essere stato già raggiunto.


Il bund sembra evidente che ancora una volta abbia completato una correzione in abc e probabilmente ripartito, nel brevissimo salvo ulteriori allunghi potrebbe correggee fino a 127.5, ma se l'azionario dovesse cedere, come visto in alcune ipotesi i target di lungo sarebbero stratosferici.

domenica 24 luglio 2011

Nasdaq & C. 25-7-11

Il Nasdaq prosegue la sua corsa verso i 2442, in base al conteggio principale dovremmo avere altre 2 correzioni e 2 ulteriori massimi, tuttavia ho visto alcune analisi che considerano il gruppo nel cerchio come un'unica leading 1, la cosa se da un lato non mi convince molto per la forma, dall'altro pensa che sia in formazione un top di lungo periodo, inoltre la salita di venerdì è stata caratterizzata da volumi insignificanti, per cui è giusto sempre tener conto di tutte le possibilità.

L'eurusd sembra in perfetto trend rialzista come da attese, solo sotto 1.415 il conteggio salterebbe.

Il bund è andato oltre il prudente target stimato, al momento sembra configurarsi un ulteriore discesa verso 126 prima di rimbalzare, poi le ipotesi si dividerebbero in rialzista in verde e ribassista in rosso, anche se per la rialzista non so proprio dove possano arrivare, stante l'avvenuta rottura del massimo storico.

Stoxx e CAC sono arrivati in prossimità dei target di rimbalzo stimati molto velocemente, ma non mi dicono niente di più circa la possibilità di proseguire o ridiscendere.

mercoledì 20 luglio 2011

Riassunto generale 20-7-11

Innanzitutto il nasdaq100 che tutto sommato si comporta secondo le previsioni (non per niente l'ho scelto come guida principale :) )
Direi che ha formato la sua (IV) giusto un po' più giù di quanto stimato ed è ora diretto verso il suo prossimo massimo previsto a 2442.



Stoxx50 e Cac40 non sono riusciti ad andare sotto il minimo di marzo 2011, in particolare lo stoxx, nemmeno sotto il minimo dell'ultima settimana, sebbene mi aspetti che detto minimo di marzo venga infranto ed un altro attacco speculativo (si parla spesso della Francia ultimamente), tuttavia viste la condizioni degli altri mercati direi che, per il momento, si puo' rienere conclusa l'onda in corso e come minimo dovremmo avere un rimbalzo rispettivamente fino a 2784 e 3880 poi vedremo se e come ci saranno arrivati



L'EURUSd mi sembra stia preparando una risalita dopo essersi sviluppato secondo le attese viste qualche giorno fa, ipotesi che resta valida fino ad eventuale rottura di 1.4 che lo porterebbe probabilmente a 1.37.


Infine il Bund, per la verità non lo capisco più molto, si mostra forte con l'azionario forte e debole nel caso opposto...abbozzo un conteggio per il quale dovremmo avere una discesa almeno fino a 127.4, ma non pretendo assolutamente di azzeccarci.


P.s. Preavverto che, come al solito, da fine mese sarò in vacanza.
Che ne direste di contribuire con una piccola donazione...tirchioni, quest'anno nemmeno un euro ho ricevuto!

martedì 19 luglio 2011

19-7-11

Stoxx e cac40 non hanno ancora segnato il nuovo minimo previsto,anche se ci sono molto vicini. D'altro gli indici USA e l'EurUsd danno qualche segno di voler ripartire o, almeno rimbalzare, anche il bund non sembra particolarmente forte nonostante i mercati negativi.
Penso che possano giocare qualche scherzo sui futures stanotte in modo da segnare detti minimi in mattinata e poi ripartire tutti insieme.

lunedì 18 luglio 2011

La manovra di Tremonti

Nulla di nuovo sui mercati, anche se, come ho già accennato, starei attento, con gli stress test superati e l'approvazione della manovra sono terminate le "attese positive" per cui gli "speculatori potrebbero scatenarsi di nuovo.
Dedico questo post alla "parte nascosta" della Manovra

http://www.libero-news.it/news/784144/Casta-accade-tutto-nella-notte-Cos%C3%AC-hanno-salvato-i-privilegi.html

http://www.corriere.it/politica/11_luglio_13/manovra-pdl-rivolta-parlamentari-avvocati-notai_559a3b1c-ad65-11e0-83b2-951b61194bdf.shtml

A proposito sapete perchè nonostante il prezzo del petrolio si sia stabilizzato sotto i 100$ la benzina è così cara ultimamente?
A parte la solita speculazione dei produttori, hanno aggiunto alle precedenti ridicole e risalenti a quasi un secolo fa, altre due nuove tasse (manco a dirlo rese permaneti dalla manovra) per un totale di quasi 6 centesimi, onde finanziare la "emergenza immigrati" e il F.U.S.
così questo è l'elenco in vigore
1,90 lire per il finanziamento della guerra di Etiopia nel 1935;
14 lire a causa della crisi di Suez del 1956;
10 lire come fondo per il disastro del Vajont del 1963;
10 lire per i danni dell'alluvione di Firenze del 1966;
10 lire per la ricostruzione dopo il terremoto del Belice del 1968;
99 lire per i danni del terremoto del Friuli del 1976;
75 lire il terremoto dell'Irpinia del 1980;
205 lire per il finanziamento della guerra del Libano del 1983;
22 lire per il finanziamento della missione UNMIBH in Bosnia Erzegovina del 1996;
0,020 Euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;
0,040 Euro per l'"emergenza immigrati" del 2011;
0,019 Euro per il Fondo Unico dello Spettacolo.
Poi in alcuneregioni c'è anche l'accisa regionale, in Campania ad es. sono altri 10 , dico 10 centesimi.

Praticamente ogni volta che non sanno dove reperire risorse, invece di vedere cosa tagliare, introducono una nuova tassa indiretta e quindi di per sè iniqua.

Infine invito tutti, fin da ora, a partecipare alla raccolta firme per l'abolizione delle province, che tutti i partiti hanno nel programma ma che, al momento di votare, li vede tutti uniti nel "no". Per adesso se ne parla soltanto sul blog di di Pietro e su Libero-news.it .
Servono 50.000 firme, visto che non provvedono loro, facciamolo noi!

venerdì 15 luglio 2011

Nasdaq Stoxx Euro bund 15-7-11

Posto giusto un paio di grafici con pochi commenti che oggi sono di fretta.
Nasdaq anche se è andato un po' più giù del rpevisto, rientra ancora nello schema, i livelli che sancirebbero ripresa del rialzo o del ribasso sono indicati dalle linee tratteggiate.


L'EURUSD per ora ha toccato il punto di break e ritornato giù, penso che se anche dovesse scendere si fermerebbe intorno a 1.37, ci passa troppa roba: canale ribassista, rintracciamento di fibonacci e uno dei target del cuneo rotto.


Stoxx e Cac40 poco mossi restano validi i conteggi precedenti.

Del bund oggi ho notato la scarsa forza nonostante gli azionari deboli, se rompe 128.2 il prossimo target è intorno a 127.8 e poi 127.4

mercoledì 13 luglio 2011

Eurostoxx & c. 13-7-11

Mi è capitato l'occhio sull'eurostoxx 50 che in genre non seguo e sul CAC40 che ha una configurazione estremamente simile.
Ora come al solito si possono individuare due alternative
rialzista

e ribassista

ma la cosa interessante è hce per entrambe le varianti manca un allungo che vada sotto i 2600, ora se ci si è andati molto vicini ieri per cui, potrebbe darsi che la discesa sia terminata in failure, dal minimo precedente è abbastanza distante il CAC40 che appare identico in quanto a conteggi, per cui tenderei a scludere l'ipotesi failure.
Come questo si concili con un Nasdaq che rientra perfettamente nell'ipotesi di onda 4 con uno o più massimi da venire, non lo so.
Circa gli altri strumenti analizzati in precedenza:
EurChf è andato nettamente in stop anche se per merito interamente dell'euro piuttosto che del CHF.
Il bund nella pazzesca sessione di ieri si è spinto quasi fino a 131, considerata la mega upper shadow configuratasi direi che lì è senz'altro terminata un'onda e se era l'onda 5 preventivata si potrebbe tornare verso i 125. Tanto per segnalarlo, si è anche segnato un massimo assoluto sul grafico storico rettificato per cui potrebbe essere terminata anche la 5 di grado superiore, per decisioni relative dovremmo innanzitutto vedere 5 onde a scendere.
L'Eur USD si è comportato come da attese, rottura del cuneo in basso e risalita in corso, vedremo presto se si è trattato di onda E e relativa trappola o di effettiva rottura e risalita per il retouch del cuneo breakato.

sabato 9 luglio 2011

Nasdaq, bund, EurUsd, EurChf 11-7-11

Il nasdaq venerdì ha accennato una prima correzione, ne dedurrei che è o è stata in formazione onda (iv).
E' stata perchè sono facilemnte leggibili 3 onde e quindi il movimento correttivo potrebbe essere già terminato (conteggio in verde), tuttavia, non è stato raggiunto il target ideale che porrei a 2360, di conseguenza potrebbe essersi sviluppata solo una parte di onda (iv) (conteggio in rosso).
Per entrambi i casi c'è da constatare che la salita in corso ha dietro ben tre espansioni, quindi direi, sia terminato o lo sarà tra un paio di sessioni, in ogni caso si proseguirà al rialzo e porrei prossimo target a 2440 per entrambi i casi.

Circa il bund mi chiedevano durante la sessione se la situazione attuale era ancora compatibile con il movimento prospettato, la risposta non poteva che essere affermativa "fino a rottura del massimo" come da figura seguente, in tal caso ci si può attendere un ritorno in zona 125 e non molto di più.

Tuttavia, sebbene anche i conteggi delle sotto onde sembrano precisi, considerando l'estrema vicinanza al massimo precedente, è bene essere preparati all'ipotesi alternativa.
Visto il rintracciamento effettuato la discesa a 125.22 ben si inquadrerebbe come un'onda 4, per cui ritengo che l'alternativa possa configurarsi come di seguito e ci si possa attendere un prossimo target a 128.5 prima di ridiscendere.


Diamo un'occhiata anche all'EURUSD
Il grafico, a mio avviso si presta a molti conteggi, ne abbozzo uno, senza la pretesa di indovinarci e con l'immediata avvertenza che dove ho posto la III potrebbe invece esserci una 1 di un'ennesima espansione.
La parte che più ci interessa per il breve termine è il cuneo ormai notato da tutti, che dovrebbe essere semplicemente una correzione a triangolo in abcde, questa ipotesi mi convince ancor di più se penso che il suo movimento naturale sarebbe la rottura del cuneo in basso formando onda E e l'immediata ripartenza nell'altro verso, fornendo così l'occasione per una classica trappola.In queste situazioni, di solito non si arriva ad infrangere in minimo di A, ma è solo un'osservazione di tipo indicativo, non prendetela per vangelo.

Infine uno sguardo sull'EURCHF, che da poco sotto il target indicato ha accennato una reazione, che ha rotto la ribassista di breve e potrebbe essere l'inizio di un bel movimento, si potrebbero tentare ingressi LONG, con stop sotto detto minimo, che cmq costerebbe poco.

giovedì 7 luglio 2011

Nasdaq e bund 7/7/11

Sul Nasdaq il rialzo prosegue anche se a piccoli passi, ma senza correzioni degne di nota, per cui direi che si trova ancora in piena onda 3.
Il bund ha invece raggiunto il terget della ipotetica onda B, vedremo presto se andarà a formare l'attesa C.

sabato 2 luglio 2011

Nasdaq e bund 4-7-11

Il conteggio che preferisco nella situazione attuale è il seguente

e direi che l'onda corrente sembra avviata direttamente verso la zona target nel quadrato.
Le alternative possibili (una in verde e l'altra in azzurro) sono ancora piu' rialziste

Il bund sembra avere iniziato la correzione attesa e la forza relativa mostrata nella sessione di venerdì, mi porta a pensare possa rimbalzare per formare la sua onda B

venerdì 1 luglio 2011

Nasdaq & Bund 1-7-11

Ormai rotti anche i 2300, restano ben pochi dubbi, direi che il mercato è di nuovo al rialzo e diretto verso nuovi massimi almeno in zona 2500.
Al momento c'è un po' di ipercomprato e una correzione sarebbe possibile, ma dovrebbe limitarsi ai 2280.


Il bund mostra una discreta forza al ribasso, potrebbe avere iniziato la correzione che aspettavo il target minimo è 124.5, ma puo' spingersi fino a 122.5, vedremo che configurazione lascerà intuire. Discorso ovviamente inverso rispetto al nasdaq, qui c'è un po' di ipervenduto e un rimbalzo verso 126.7 ci potrebbe stare.