Translate

Cerca nel blog

mercoledì 22 febbraio 2012

DJT 21-2-12

oggi ho rubato in giro questo grafico che evidenzia una pesante divergenza tra il DJI e il DJT, per chi non lo sapesse il DJT è l'indice delle compagnie che si occupano di trasporti ed è di solito visto come un indicatore della salute di un rialzo basandosi sul principio cheun'economia che "tira" non può fare a meno dei trasporti.
La divergenza è piuttosto seria, direi preoccupante, ma visto che si tratta di un grafico a 15' direi che rientra nei canoni di una correzione, vedremo una volta concretizzatasi questa, se invece ci sarà da aspettarsi qualcosa di peggio.
E' appena il caso di accennare al fatto che i volumi dell'ultima settimana sono alquanto ridotti, quindi anche questo elemento volge a favore della discesa.

domenica 19 febbraio 2012

Fib cac Bund Nasdaq 20-2-12

Questa settimana non ci sono state particolari novità rispetto alla precedente, il fib ha breakato la trendline di breve periodo, ma poi è rimasto in zona. Il target atteso resta tra 15300 e 15600.Il break dell'ultimo minimo a 16200 circa dovrebbe dare il via.


Interessante il cac40 che si mostra leggermente diverso ed incredibilmente più tonico del nostro indice, incredibilmente perchè la maggior parte dei bond greci li hanno in pancia le banche francesi e se c'è qualcuno che ancora deve pagare dazio al quarto reich e proprio la Francia.
Cmq, stante la sua conformazione ha due targets possibili in relazione a due conteggi diversi, ovvero 3250 (conteggio rosso) o 3140 (conteggio in verde)


Il nasdaq ha, nel frattempo, segnato nuovi massimi, e quindi il suo target di rintracciamento sale a 2450.

Nulla di nuovo neanche sul bund, che resta, in potenza, capace di un nuovo massimo sopra 140.

C'è da notare, in generale un certo dislivello tra Europa ed America, per cui l'Europa, specie l'Italia dovrebbe rintraccaire un 8% mentre l'america un 4/5%, è possibile che questa differenza venga colmata proprio lunedì, essendo chiusi i mercati americani, potrebbero riservarci il solito scherzetto.

sabato 11 febbraio 2012

Fib Nasdaq bund 13-2-12

Negli ultimi giorni abbiamo avuto quel che sembra l'inizio dell'attesa onda 2. Ricalcolando in base a quanto sviluppatosi il target ideale si colloca in zona 15300/600 tra una settimana circa.


L'alternativa è sempre che sul punto 4 sia invece terminata la 2, in tal caso non si dovrebbe violare quota 16000/100

Anche i mercati americani accennano a ripiegare, ma qui è attesa una correzione più limitata. 2430 per il Nasdaq100.

Il bund sembra aver completato un'ennesima correzione sul supporto a 137 e quindi mi aspetterei un nuovo massimo (si spera l'ultimo) sopra 140.
In contemporanea direi che l'EURUSD potrebbe tornare sotto 1.28 per un nuovo minimo. Non si è dimostrato per niente forte durante gli ultimi mesi di borsa toro.
In merito non credo, come molti, che il rapporto borse EURUSD si sia invertito, ma piuttosto che si stia consolidando a un livello inferiore al precedente per poi ripristinare il solito parallelismo.

domenica 5 febbraio 2012

Fib NAsdaq bund 5-2-12

Sul nostro fib la correzione attesa non c'è stata, o meglio c'è stata una correzione, ma non ha raggiunto il target previsto.
Considerato quanto si è sviluppato finora si aprono due ipotesi:
1) avrò trascurato qualche onda interna e la correzione che abbiamo visto è da etichettare come 4 (di 1 di 3) e vi rientrerebbe perfettamente come parametri.
Per cui in corso avremmo la 5 che sarebbe anche ormai giunta in zona target. Ne dovrebbe conseguire un ritorno in zona 15200 tra due/tre settimane con inizio della discesa tra pochi giorni, dopo un altro piccolo allungo e/o un periodo in laterale.


2) la correzione è stata effettivamente la 2 di 3 ed è stata particolarmente scarsa, il che dovrebbe comportare una notevole forza del trend, ma al momento non mi pare che la ripartenza sia stata proprio "a razzo" come ci si aspetterebbe.

Anche per gli indici americani c'è stata una correzione, ma, soprattutto per il Nasdaq è stata veramente microscopica, ne consegue che la 3 è ancora in corso e che la 4 ipotizzata è ancora di là da venire. Se cominciasse così all'improvviso lunedì, avrebbe un target pari al momento a 2400. Ma non ho alcuna indicazione in merito.



Il bund si è fermato poco sotto il massimo precedente e poi ha ripiegato, forse il nuovo massimo era troppo atteso e forse il tutto può essersi risolto con una 5 in failure? Il mio pensiero sul bund lo conoscete, da questi livelli può solo crollare, deve solo decidersi.