Translate

Cerca nel blog

domenica 8 ottobre 2017

Sp500 & C. 9-10-17

L'onda corrente è andata oltre le aspettative, il conteggio seguito finora (in bianco) può essere ancora esatto, tuttavia s'impone di considerare l'alternativa (in verde) per cui quella che in bianco era onda (iii)/(iv), sia stata invece un'ulteriore espansione (i)/(ii) verde. Presumendo che la iii bianca o (iii) verde sia terminata, dovrebbe seguire un rintracciamento pari a 2510 nel primo caso e 2526 nel secondo, per poi proseguire come indicato nel grafico, cioè in entrambi i casi con ulteriori allunghi. E' anche possibile che prima della correzione ci si spinga fino a 2560, in tal caso i livelli di rintracciamento sarebbero leggermente più alti.

Altro punto abbastanza assodato è che il rialzo prosegue in direzione dei 2590/2600 e eventuali correzioni non dovrebbero violare quota 2500.

Il dax sembra "allineato" e a seconda del conteggio potrebbe rintracciare a 12620 o 12820.

Il fib si è già portato nella zona di rintracciamento ideale mancherebbe giusto qualche spicciolo...sempre che il conto sia corretto.

EURUSD ha continuato a scendere un poco, come previsto e potrebbe continuare per un'altra settimana, ma forse già varrebbe il rischio un primo acquisto.

In parallelo l'oro ha trovato supporto sulla ribassista di lungo violata qualche mese fa, anche qui potremmo avere ancora una settimana di consolidamento per sviluppare poi la prossima onda rialzista, che, considerando la visione di un azionario in rialzo, dovrebbe trovare la sua motivazione principale in un progressivo indebolimento del dollaro.

Il petrolio, come indicato, si è riappoggiato sul canale ribassista rotto da poco, qui il sentiment generale è piuttosto negaivo, il che rafforza la mia idea di un allungo verso i 56, che potrebbe anche cooperare per il prospettato rialzo dello SP.

domenica 1 ottobre 2017

Sp500 & C. 1-10-2017

Questa settimana il mercato si è comportato secondo l'ipotesi principale, con l'ennesima correzione veloce e un po' scarsa, segnati 2488 rispetto ai 2485 previsti, tuttavia ne conseguono due punti importanti, che il mercato continua a mostrarsi forte, e che il conteggio dell'onda corrente ha trovato un'ulteriore conferma. Se l'onda iii non allunga ulteriormente il target ideale della iv si pone a 2484. Sarebbe tempo per una correzione anche se niente di eccezionale, in base al conteggio principale mi aspetterei una iv a 2485 (indice) e prosecuzione del rialzo.

Anche l'Italia ha fatto una correzione minima, se allineata con l'America potrebbe ritestare i 22220.

Il Dax ha addirittura accelerato al rialzo sul medio termine dei nuovi massimi assoluti sembrano una facile previsione.

L'EURUSD ha raggiunto il target minimo previsto per la sua IV, un piccolo allungo per entrare meglio nella zona attesa ci starebbe bene.

L'oro è visto molto negativamente e quindi potrebbe riservare una sorpresa positiva, specie se il dollaro riprende la sua discesa.

Il petrolio ha tentanto un primo allungo rialzista, ma un ritest del canale infranto sarebbe opportuno.

domenica 24 settembre 2017

Sp500 & C. 25-9-17

Il mercato continua a mostrarsi forte, con qualche accenno di debolezza sul Nasdaq, molto correlata però ad Apple.

Sarebbe tempo per una correzione anche se niente di eccezionale, in base al conteggio principale mi aspetterei una iv a 2485 (indice) e prosecuzione del rialzo.

La principale alternativa non è molto diversa considera la iii ancora in corso con target 2515 e la iv a seguire.

Anche il Dax è ancora rialzista e in attesa di una correzione.

L'Italia mostra ancora maggior forza la 3 sembra ancora in corso, tuttavia se si allineasse agli altri la correzione dovrebbe essere limitata ai 22200.

Dopo il discorso della FED che ribadisce la mancanza di inflazione l'oro ha accusato il colpo, venendo meno uno dei fattori principali che contribuiscono al suo rialzo, restano in campo un possibile ribasso di borsa (al momento molto limitato) e la debolezza del dollaro il cui ribasso non sembra essere terminato. Nella discesa ha raggiunto i 1300 che dovrebbero supportare almeno un rimbalzo.

L'argento stavolta è più debole, si potrebbe considerare la vendita per un riacquisto più in basso.

Infine il petrolio sta consolidando dopo la rottura del canale ribassista, possibile un retest di questo canale, ma i prezzi correnti dovrebbero tenere magari con piccoli progressi.

domenica 17 settembre 2017

Sp500 17-9-17

Per tutta l'estate abbiamo atteso una correzione inferiore ai 2400, ma ogni minimo movimento è stato subito riassorbito, non ci sono stati attentati, nè minacce nucleari che abbiano tenuto.

Bisogna quindi prendere atto della forza immanente nel mercato, inoltre non avendo raggiunto il target minimo prospettato, ed avendo addirittura segnato nuovi massimi in settimana, l'interpretazione di tutte le tentate discese cambia da una possibile 4 in formazione ad una serie di 1-2.

Per il breve mi aspetterei una rottura dei 2500 ed allungo fino a 2520/5, (ma siamo già in ipercomprato quindi), seguito da un ritorno in zona 2480/2500, (per scaricarlo), e un successivo allungo verso 2550.

Riassumendo anche il conteggio di lungo periodo a partire dai 1800, il tutto dovrebbe configurarsi come nei due grafici...

Il dax, ha invece concretizzato la correzione prevista a 11900, fino alla settimana scorsa pensavo fosse esitante nella ripresa, ma sono stato completamente smentito, ora direi che il rialzo è ripreso e prospetta un primo target intorno a 13350.

L'Italia invece si è comportata meglio di tutti e mostra le migliori prospettive rialziste.

EURUSD è in fase di correzione e dovrebbe raggiungere almeno 1.17 per ritornare al rialzo. Il trend di fondo resta cmq rialzista con prospettive verso 1.27.

Più o meno allineati oro e argento, mi aspetterei terminata la correzione un allungo verso 1380/400 una tenuta dei 1300 ed un successivo allungo.L'argento è un po' più debole, ma sul lungo mi aspetto un retest dei 21$.

Infine il petrolio comincia ad affacciarsi al di sopra della ribassista di lungo, considererei la rottura confermata sopra i 50$ e di lì potrebbe allungare fino a 56/57$.

lunedì 11 settembre 2017

Sp500 & C. 11-9-17

Rispetto alla settimana scorsa non è cambiato niente, permangono le ipotesi ambivalenti (verde rialzista, bianca ribassista) con discriminante a 2440.
L'oro sembra diretto verso il target principale 1380/1400, difficilmente potrà passarlo indenne, per cui di lì dovremmo vedere almeno una correzione, solo successivamente si potrebbero avere velleità per i 1480/1500$.
il petrolio è al confine del canale ribassista potrebbe quindi riprendere la discesa da un momento all'altro salvo una dimostrazione di forza.
L'EURUSD è sempre al rialzo ed ha mostrato in settimana di non aver ancora terminato l'onda precedente.
Il DAX mi da' l'idea di esser risalito con un'onda correttiva per cui non escluderei possa rivisitare la zona 11800/900.
Il FIB che si è mostrato tra i più forti sembra in un triangolo, quindi un'onda iv, probabilmente dovrebbe segnare un nuovo massimo prima di una correzione più seria.
Il sito blogger stasera ha deciso che le immagini non si possono postare a chi è interessato suggerisco di dare un'occhiata su Facebook!





domenica 3 settembre 2017

Sp500 & C. 4-9-17

La reazione della settimana scorsa all'ennesimo missile Nord-Coreano ha mostrato la latente forza del mercato, ed ha abbattuto il sentiment negativo che non ha permesso finora una correzione duratura, quindi la situazione potrebbe essere matura, magari con l'aiuto dell'ulteriore show balistico, per concretizzare la prospettata correzione.

Dal punto di vista meramente tecnico, non ricaviamo indicazioni utili.

Abbiamo le ipotesi rossa e verde con pari possibilità, potrei azzardare che una discesa sotto 2440 potrebbe fare da discriminante.

A favore del ribasso potrebbe essere l'indicazione di forza dei metalli preziosi, che, all'unisono stanno consolidando al di sopra della resistenza 1300 per l'oro, 17 per l'argento, 1000 per il platino e sembrano intenzionati a proseguire il rialzo.

E sempre nella stessa direzione direi che la debolezza del dollaro continua, in particolare EURUSD potrebbe correggere in zona 1.16, per poi proseguire al rialzo.

Il petrolio mi lascia un po' perplesso, ma francamente segni di forza non ne vedo, tirando a indovinare pensarei quanto meno a una discesa in zona 40, ricordando il pronostico di 37 risalente a mesi fa.