Translate

Cerca nel blog

domenica 25 giugno 2017

Sp500 26-6-17

Venerdì un altro tentativo di salita che però non ha raggiunto i 2445 indicati, mi aspetterei una continuazione del rimbalzo lunedì e poi, se i miei conteggi sui cicli sono esatti tra una decina di giorni dovremmo avere la chiusura del trimestre, quindi con una correzione di un certo livello, la precedente, che non è stata nemmeno particolarmente cattiva, ha portato dai 2400 ai 2323. Ora dovendo rispettare anche Elliott il target ideale resta a 2270, ma terrei presente il secondario a 2340, che diventa particolarmente interessante se vorranno mantenere la sequenza di minimi crescenti.

Il Nasdaq si è mantenuto intorno al suo target dei 5810, senza darci troppo da pensare con un allungo fuori misura.

L'Italia mi da l'idea di essere in debito di una salita, ma che i pochi rimasti non considerano i prezzi correnti un affare particolarmente interessante, per cui c'è bisogno di un maggior incentivo che può venire solo da prezzi più bassi.

Diverso è il DAX che segnava poco fa dei nuovi massimi, ma che pure sembra necessitare di una correzione.

Il petrolio è ancora ribassista, anche se potrebbe rimbalzare un po', ricordo che il mio target è all'incirca 37$.

L'EURUSD sembra già pronto a tornare al rialzo, con una correzione minima, prospettando un prossimo target a 1.138 (cash)

In parallelo anche l'oro sembra aver trovato supporto sulla trend rialzista e segna qualche nuovo progresso.

venerdì 23 giugno 2017

Sp500 Ndx 23-6-17

Forse la discesa potrebbe essere più imminente del previsto, ma è appunto solo un forse.

Nonostante il rimbalzo di alcuni settori lo sp500 chiude sui minimi e il Nasdaq non ha più realizzato un nuovo massimo.

Sullo sp di brevissimo possiamo fare tre ipotesi: - il rimbalzo di oggi era solo una prima onda di rimbalzo e potrebbe fare un secondo tentativo verso il target dei 2445 (future 2442) che oggi è stato mancato (in rosso); - quella di oggi era solo una prima onda rialzista, ma dovremmo segnare nuovi massimi per conferma (in verde) - Il rimbalzo è già terminato (in viola) e, in tal senso, deporrebbe anche il nasdaq, ma potrebbero riallinearsi anche dopo lo svolgimento dell'ipotesi 1;

mercoledì 21 giugno 2017

Sp500 21-6-17

In questi giorni mi sembra di essere una pallina da tennis che subisce racchettate da una parte all'altra.

Oggi l'indice è andato sotto il livello atteso dei 2440 e ancor più grave ha rotto il massimo della i (linea rossa) di conseguenza si aprono 3 ipotesi:

si tratta di un'ennesima espansione (in verde) che promette target più alti dei previsti 2460;

quest'ultima onda si sta sviluppando in Ending Diagonal (in rosso) per cui manca un ultimo rialzo in zona 2455, il che vale per il future che posto sotto. Invece per l'indice la invasione non c'è stata per cui potrebbe procedere regolarmente verso i 2455/60, avremmo l'invasione solo ai corrispondenti 2431 di future;

la v attesa si è già verificata nell'elettrocardiogramma che si vede sui massimi e quella in corso è la prima onda di ribasso (in azzurro);

Francamente un'altra espansione mi sembra fuori luogo e guardando soprattutto alla debolezza del Nasdaq, scarterei la prima ipotesi. Per comprendere la altre due comincerei ad aprire short, per la ipotesi tre, da mediare in zona 2455, per la due. Una copertura con l'acquisto contemporaneo di call 2455 non ci starebbe male.

P.S. un altro motivo per temere un ribasso è che il prezzo discendente del petrolio non ha avuto ancora effetti sull'azionario ed in genere a un certo punto non ha mai mancato di farsi sentire.

martedì 20 giugno 2017

Sp500 20-6-17

Che il ribasso non fosse imminente l'avevamo capito, ma che la continuazione del rialzo lo fosse, invece no. Cmq si può dire che è ancora rispettato lo schema generale e che si sia diretti verso i 2060 di target finale.

Il conteggio si è quindi sviluppato come segue, sarebbero attese approssimativamente iv a 2440 v di III 2455 IV 2444 V di 5 2458/60 (valori future)

Il Nasdaq resta relativamente più debole e potrebbe limitarsi ai 5800/10

domenica 18 giugno 2017

Sp500 19-6-17

In settimana vi ho mostrato l'ipotesi rialzista,

e l'ipotesi ribassista,

ma, in verità si può dire che l'indice non sia andato da nessuna parte, nel contempo è parecchio aumentato il sentiment negativo specie a causa della debolezza del Nasdaq, il che mi fa pensare che non si sia ancora pronti a scendere, dovranno prima convincere il parco buoi che si sale ancora.

Conseguentemente al momento mi sono orientato su un'ipotesi laterale, ovvero che la 4 si stia sviluppando in forma triangolare e che non sia ancora terminata. Il che comporta un ritorno al target ideale di 2407 di cui parlavo qualche giorno fa e cmq inferiore ai 2418 già segnati, ma anche il riabbassamento a 2404 (massimo della 1) del punto di rottura per il ribasso.

Un'idea simile potrebbe calzare anche al fib di una 4 che necessita di completamento con un altro affondo in zona 20400/500

L'oro è sceso parecchio e i suoi fratelli ancor di più, l'aumento dei tassi non è certo a loro favore,ma finchè tiene la rialzista non dovrebbero esserci problemi.

L'EURUSD nel contempo non ha poi perso tanto e dovrebbe avere in corso una IV con target 1.11 per poi allungare a 1.135/14

Petrolio sempre negativo.

giovedì 15 giugno 2017

Sp500 16-6-17

Ieri vi ho mostrato il conteggio rialzista ed ero più favorevole ad esso, oggi però con l'apertura in gap down e la chiusura sul livello ideale di rintracciamento per una ii, propenderei per quello ribassista.

La mia impressione è che i big non l'abbiano lasciato andare perchè le scadenze DEVONO essere alte o quantomeno non sotto i 2400 (ci sono troppe p2400 in giro), il supporto a 2415 ha tenuto di poco e stavolta bancari e finanziari non sono andati particolarmente bene, mentre il recupero del Nasdaq è stato minimale, il tutto mi indica una certa debolezza.

Concludendo per i ribassisti il livello di chiusura a 2433 è l'ideale per entrare short, stop sopra 2445.

Per i rialzisti la rottura del minimo di oggi a 2416/15 è il livello per lo stop/reverse.