Translate

Cerca nel blog

domenica 30 maggio 2010

Sp500 31-5-10

Venerdì le cose non sono andate esattamente come previsto, c'è stato un proseguimento del rialzo, ma prima del target atteso abbiamo avuto un'inversione, ne prendiamo atto e ci regoliamo di conseguenza.
quanto accaduto modifica le ipotesi come di seguito:
- potrebbe essere terminata in anticipo la II di 3 e quindi ne conseguirebbe un'accelerazione ribassista

- d'altro canto potrebbe essere terminata semplicemente un'onda di espansione.

Per entrambi i casi i livelli significativi sono rappresentati dal minimo a 1056.75 e dal top a 1106.75 (valori futures), sopra avremo la conferma di ulteriore rialzo e sotto scatterà lo stop per le posizioni long.
Ch fosse scappato venerdì o fosse rimasto fuori potrebbe considerare di entrare/rientrare a 1074/1820 con stop 1057.

Lunedì c'è la festa del memorial day e potete scommetterci che cercheranno di imbriglare le carte, in Europa mi attenderei almeno per la prima metà una sessione in calo.

venerdì 28 maggio 2010

Sp500 28/5/10

Finalmente tutto secondo le aspettative, oggi abbiamo avuto il break dei 1090/1850 a conferma delle ipotesi rialziste.
Di tutte, quindi, restano valide solo:
- la principale che vede terminata onda C sui minimi e iniziato un rialzo verso nuovi massimi

- la secondaria che vede questo rialzo come onda II di 3 con target a 1115/20 per poi riprendere il ribasso.

In entrambi i casi possiamo alzare lo stop sui minimo di oggi a 1055/1782, (forse si potrebbe anche portare a 1080/1840, ma non è chiarissimo).
Mi è parso inoltre di notare che il movimento sia partito piuttosto forte, in particolare se la II di 3(o C a seconda dell'ipotesi) è da collocarsi dove l'ho messa sul grafico, direi che è un segno di vigore, praticamente un rintracciamento insignificante come nei rialzi dei mesi passati.
L'euro durante la notte ha sfiorato il minimo precedente 1.2155 rispetto a 1.214 ed iniziato a muoversi al rialzo anche lui, inoltre il bund si è mostrato in fase discendente anche quando sembrava che l'azionario non tenesse, (è sembrato solamente, in alcuni momenti, infatti il rintracciamento è stato minimo nonostante il tempo impiegato), il primo tassello è stato messo vedremo poi fin dove si potrà spingere.
Lo scarico di oggi è stato poco in relazione alla performance registrata, il che ci conferma che il rialzo prosegue.

giovedì 27 maggio 2010

Nasdaq 27-5-10

Nella sessione di mercoledì la salita ha raggiunto la prima resistenza e successivamente ripiegato.
Il conteggio principale seguito finora si mostra come segue

Un problemino è costituito da quella 4, che sui futures si è sviluppata durante la notte, ma che sul grafico "ufficiale" non è molto evidente, inoltre l'ipotetica 2 è stata piuttosto violenta e ciò non mi è piaciuto.
Altro elemento che non ci lascia tranquilli è costituito dall'Euro che continua la sua debolezza e che, probabilmente durante la notte farà il nuovo minimo atteso. E sappiamo tutti come esso sia la principale fonte di preoccupazione di questi giorni.
La possibile alternativa quindi vedrebbe sul top essersi conclusa una iv (avrei sbagliato i conteggi precedenti di un'onda da qualche parte) e quindi potrebbe esserci un altro minimo a 1720/1010.
Operativamente: oggi abbiamo avuto il rintracciamento atteso su cui entrare/incrementare i LONG sempre con stop 1756/1036.
Sopra i 1850/1090 avremmo conferma del rialzo verso i 1900/1120 come primo target.

Un'ultima possibilità (direi remota in verità) è che sul top di questo ipotetico abc si sia chiusa già onda 2 di 3, in tal caso avremmo un netto ed immediato crollo, il che giustifica le indicazioni di stop in caso di rottura del minimo.
L'accumulo di oggi è stato di un ammontare piuttosto importante!

martedì 25 maggio 2010

Sp500 € & C. 26-5-10

La giornata di Martedì ha visto segnare con precisione il minimo indicato sul CAC40 e sullo sp500, il Nasdaq si è fermato a 1760 e invece l'Euro non ha segnato un nuovo minimo.
Da quest'ultimo punto e da una certa resistenza sul bund, che è sceso poco, sorgono alcuni dubbi, che, per il momento restano tali.
In linea generale il conteggio della terza onda sarebbe terminato.
Quindi si dovrebbe risalire a 1110-20/1895 (in caso sia terminata solo una prima onda di un ribasso molto consistente di la' da venire - linea tratteggiata rossa) oppure verso nuovi massimi (freccia verde).

E' opportuno, tuttavia considerare anche le alternative peggiori, guardando alla risalita di oggi si possono vedere solo tre onde per cui non è ancora stabilito nulla di definitivo. Il primo movimento ha una forma particolare e potrebbe trattarsi di una leading diagonal, che confermerebbe quanto sopra, ma potrebbe anche essere una prima onda correttiva (a) senza particolare significato per il caso che l'onda V di 5 di C abbia espanso, quindi da 1088.75 a 1036 (valori futures) avremmo una 1 di V e la eventuale 2 avrebbe target proprio dove si è fermato in chiusura.
Solo sopra 1088.75 potrà scartarsi questa ipotesi (anche se a occhio già non mi convince).

Operativamente LONG, da incrementare sui rintracciamenti 1786/1056 (valori futures eventualmente da rivedere)con stop sotto il minimo di oggi (1760/1036)
Circa l'Euro, come dicevo all'inizio non ha segnato un nuovo minimo, ma ci è andato vicino e a guardare il grafico la mia impressione è che la 5 blu dell'analisi risalente a un pario di settimane fa http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/10-5-10.html si sia completata in failure e quindi anche qui il ribasso sia terminato, tuttavia anche in nottata l'euro si mostra deboluccio, per cui che manchi un minimo come previsto in precedenza non mi sento di escluderlo.
Una prima conferma l'avremmo sopra 1.251.

Sebbene ci siano state parecchie vendite oggi, l'accumulo dei giorni precedenti resta largamente prevalente, salvo improvvisi rivolgimenti i minimi dovrebbero tenere.

Nasdaq & sp500 25/5/10

Lunedì abbiamo avuto probabilmente la preventivata onda IV e l'inizio della V sui vari mercati azionari, si è visto anche l'Euro perdere di nuovo terreno.
Se tutto filasse come già anticipato, per martedì/mercoledì dovremmo avere i minimi.
Target ideali sarebbero:
Nd100 1730
Sp500 1036
Cac40 3300
EurUsd 1.195

Avrei anche un mezzo segnale di conferma per il fatto che non ci siano state vendite consistenti tra venerdì e oggi.
Il tutto salvo, ovviamente, improvvise ed imprevedibili accelerazioni ribassiste.

lunedì 24 maggio 2010

Sp500 24/5/10

Venerdì si innesca un rimbalzo come previsto, tuttavia l'affondo in premarket ha portato alcuni indici a segnare un minimo inferiore alla giornata del famoso "errore", per cui nonostante il Nasdaq100 non sia tra questi sono portato a far cadere la prima ipotesi (rialzo già ripreso) vista nell'ultima analisi.
Prendo in considerazione lo sp500 e per chiarire meglio premetto che sui futures il minimo del 6/5 fu 1056 e quello del 21/5 1051 per cui, a prescindere dai valori sia sul grafico ufficiale, sia sui futures abbiamo avuto due minimi consecutivi.
- Ipotesi 1 e 2, dovremmo essere alla conclusione di una terza onda (mi manca un altro minimo, in modo da far adeguare anche gli atlri indici, ma potrei anche essermi sbagliato) ora:
-- se questa sarà stata una C dovrebbe riprendere il rialzo verso nuovi massimi
-- se sarà stata una 1 di espansione (ovvero una 1 di 3, perchè una 3 sarebbe troppo corta) dovremmo avere un rimbalzo fino a 1120 circa.


- In alternativa, se si sta preparando un ribasso maggiore è anche possibile un rimbalzo immediato a 1115 circa proseguendo sull'onda di venerdì per poi riprendere la caduta.

Operativamente direi che su un ulteriore minimo, che, come detto sopra, mancherebbe al conteggio, si potrebbe azzardare qualche LONG per i target indicati, ma che preciserò in seguito.
Mi piacerebbe in contemporanea al nuovo minimo atteso vedere anche l'Euro segnarne uno nuovo in modo da rispettare anche la sua analisi http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/nasdaq-19-5-10.html.


Anche il Cac40 analizzato venerdì è stato perfetto nel suo rimbalzo e sarebbe atteso un altro minimo http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/nasdaq-sp500-cac40-euro-21510.html.

venerdì 21 maggio 2010

Nasdaq SP500 CAC40 Euro 21/5/10

Oggi si sono chiariti alcuni punti, il conteggio principale (e se vogliamo anche le alternative) illustrato ieri si è rivelato corretto, anche se il rimbalzo era già terminato e non ha allungato a 1900 come previsto, l'apertura in gap down di giovedì ci indica abbastanza chiaramente che si trattava di un'onda 3. Dando per certo questo punto ho elaborato alcune ipotesi, per non annoiare i più frettolosi anticipo che la conclusione è che i più prudenti dovrebbero chiudere le posizioni short, potrebbe mancare un altro minimo (o al massimo due), ma non ne ho certezza, chi vuol rischiare può aspettare questo ulteriore minimo, lo stop va comunque abbassato a 1870. Passo quindi alle varie ipotesi:
- La principale seguita finora per cui la discesa in corso sarebbe una 2 di rialzo vorrebbe questa 2 terminata in nottata quando i futures hanno toccato quota 1790/
1161, nonostante quanto illustrato in grafico potrebbe mancare un altro minimo in relazione ad una sottoonda che riesco a notare solo sul future all day dello sp500, che chiamerebbe prima un rimbalzo a 1826/1186 e poi l'ultimo minimo a 1775/1150

- L'alternativa, già vista ieri che sdoppio per maggiore chiarezza
in entrambi i casi vuole un rimbalzo a 1870/1100 per poi segnare un nuovo minimo a 1770 circa, la differenza verrà dopo a seconda se riprenderà il rialzo o si correggerà solamente


Qualche elemento chiarificatore potrebbe venire dall'indice francese CAC40, il cui conteggio corrente sembra piuttosto semplice e che vorrebbe altri due minimi.

A mettere in crisi tutte queste ipotesi, che, più o meno, si somigliano, potrebbe intervenire un'accelerazione ribassista, tipo una nuova apertura in gap down che rivelerebbe non essere terminata onda 3, in tal caso dovrei prendere in considerazione ipotesi maggiormente ribassiste.
Infine per quanto riguarda l'Euro continua la sua risalita verso il target 1.27/275, oggi ha toccato quota 1.26, ricordo che, secondo il conteggio consideratohttp://borsaronero.blogspot.com/2010/05/nasdaq-19-5-10.html, sarebbe poi atteso un ultimo minimo in zona 1.2.

giovedì 20 maggio 2010

Nasdaq & € 20/5/10

La sessione di mercoledì ha incrementato la discesa, si è poi conclusa rucuperando parte dei punti persi.
Direi che il tutto rientra nello schema principale che stiamo seguendo, per cui sarebbe lecito che il rimbalzo si prolunghi fino zona 1900/1125, a formare la 2 di C, per poi riprendere a scendere.

- Una prima alternativa deve considerare che la C (in blu nel grafico precedente)potrebbe già essere terminata e quindi già ripreso il rialzo, ma si avrebbe conferma di ciò solo al di sopra dei 1932/1147
- Altra possibilità, che comunque verdrebbe un rimbalzo a 1900/1125 prima di ridiscendere, è quella maggiormente ribassista

Dalle rilevazioni di carico e scarico direi che il prolungamento del rimbalzo sia probabile, ma che non si sia ancora pronti per il rialzo ed anche l'ipotesi più ribassista non trova ancora elementi di conferma.
Per quel che riguarda l'Euro, il discreto rimbalzo di oggi tende a confermare che il conteggio, visto anche ieri http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/nasdaq-19-5-10.html, sia corretto quindi il rimbalzo potrebbe arrivare anche a 1.27/275 e per il momento sarebbe atteso un rintracciamento a 1.224 anche se non sono convinto che ci arrivi.

mercoledì 19 maggio 2010

Nasdaq & € 19-5-10

La sessione di martedì è andata, secondo le attese, con un po' di approssimazione in quanto il top del rimbalzo si è attestato a 1932/1147 rispetto ai 1940/1150 preventivati dopodichè è ripresa la discesa.
L'ipotesi 2 ha esplicato i suoi effetti rimanendo l'unica possibile, ora in questa ipotesi consideravo 2 varianti:
- La correzione: per cui dai minimi abbiamo avuto una prima onda rialzista ed ora stiamo correggendo a formare la 2 come mostrato nel grafico


Mentre scrivo i futures hanno anche violato la linea rossa, posta sui recenti minimi, a conferma di ulteriore discesa. Il target ideale di C di 2 si pone a 1810/1087, il problema è che le onde C finiscono un po' dove capita, quindi bisognerà essere guardinghi.
- Il ribasso: l'alternativa a quanto sopra è costituita da un ribasso più consistente già iniziato, ove il minimo assoluto a 1750 (1730 sul future) sarebbe solo una prima onda discendente (A or 1 che sia) la successiva onda, la necessaria reazione (B or 2), ora si starebbe quindi formando una terza onda, in tal caso la discesa sarebbe più violenta e destinata a targets inferiori a 1750.

In tutti i casi può abbassarsi lo stop per le posizioni SHORT sui massimi di martedì ovvero 1932/1147.Un eventuale rimbalzo verso 1900/1130 potrebbe essere qualificato come onda 2 di C (per la prima variante o di un'espansione per la seconda)
Anche oggi, poi, è stato registrato un discreto accumulo che va ad aggiungersi al precedente, il che è compatibile con entrambi le varianti correttive, ma molto meno con quella di megaribasso già iniziato.
Infine un'occhiata all'Euro che sembra non avere freni, ritengo ancora valido il conteggio qui riportato http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/17-5-10.html semplicemente la 5 rossa ha espanso, come mostro di seguito.



Interpreterei il rimbalzo di martedì come la sua 4 (in viola nel grafico) dovrebbe quindi a breve concretizzarsi un nuovo rimbalzo a formare la 4 blu.

martedì 18 maggio 2010

Nasdaq 18-5-10

La sessione di lunedì, ha gettato un po' di confusione sulla visione futura del mercato, con questo rimbalzo ad inizio sessione troppo ampio epr essere una 4 e troppo scarso per essere una b, eppura dell'una o dell'altra deve trattarsi.
- se si è trattato di una b "scarsa" e relativa c, allora la correzione di onda 2 sarebbe già terminata e dovrebbe riprendere il rialzo anche con forza.

- se, invece, onda a di 2 semplicemente non era ancora terminata, si è trattato quindi della sua iv, la salita corrente dovrebbe essere la b con target (modificato a) 1940/1150, per poi ridiscendere a formare la c di 2 in zona 1820 (o comunque inferiore al minimo di lunedì)
- in blu ho segnato il conteggio per la terza ipotesi più ribassista che, al momento, ha poche probabilità e dovrebbe muoversi nel brevissimo, come l'ipotesi precedente.

Considerato che:
- sui minimi di qualche settimana fa l'accumulo registrato è stato piuttosto importante;
- sui minimi di lunedì anche si è registrato un certo accumulo, anche se non di pari importanza;
- che l'euro giace ancora sui minimi e il bund ha recuperato terreno ma non moltissimo;
La mia ipotesi preferita è la seconda ovvero rimbalzo e ridiscesa senza andare a intaccare i minimi a 1730/1056 per poi ripartire fino a estate inoltrata.

domenica 16 maggio 2010

€ 17-5-10

L'Euro segue la tendenza indicata anche se non proprio i targets

Se finalmente fosse terminata la 5 rossa potremmo avere un rimbalzo fino a 1.275

Nasdaq 17/5/10

I mercati continuano a muoversi secondo la nostra ipotesi principale ed in particolare l'indice tech è andato molto vicino al target di 1880.
Questa discesa è anche stata caratterizzata da un forte accumulo, per cui ritengo che debba esserci a brevissimo un buon rimbalzo.

Elliottianamente la cosa si concilia con il termine di una prima onda che sia A or 1 (nel grafico segno la A perchè al momento è la più probabile). Il rimbazlo iniziato a fine sessione dovrebbe proseguire fino a 1940 circa per poi raggiungere quota 1840.

L'alternativa principale ci direbbe che la discesa è solo iniziata ma anch'essa vorrebbe un rimbalzo prima di proseguire

Operativamente: Short in zona 1940 con stop 1985 e target inferiori a 1880

venerdì 14 maggio 2010

Nasdaq 14/5/10

Nella sessione di giovedì abbiamo avuto un nuovo massimo che però, di poco, non ha raggiunto il target indicato.
Di conseguenza, stando al conteggio seguito finora, potrebbe essere stata chiusa la prima onda rialzista ed avviata onda A di 2, si dovrebbe proseguire il movimento come indicato nel grafico. Una discesa sotto 1915 dovrebbe confermare il movimento.


Poichè non bisogna mai dare nulla per scontato considero le seguenti alternative:
Dato il forte gap up intercorso, potrebbe essere "nascosta" in esso qualche onda, i che non consentirebbe un conteggio esatto, per questo motivo:
- tutta la salita dai minimi potrebbe essere correttiva anzichè impulsiva, e quindi si andrebbe giù vvelocemente verso nuovi minimi, ma il movimento iniziale dovrebbe essere identico a quello del grafico precedente.
o
- potrebbe essere semlicemente nascosta una sottoonda dell'impulso e quindi potremmo avere un ulteriore massimo col raggiungimento del target iniziato in precedenza.
Discese inferiori a 1915 rimanderebbero alle ipotesi precedenti.

L'Euro ha segnato un millimetrico nuovo minimo che per la 5 rossa http://1.bp.blogspot.com/_qgHZ8EAMU6s/S-Ym8jSGSjI/AAAAAAAABs4/H_uuMIV_Y0M/s1600/%E2%82%AC10-5-10.gif potrebbe anche bastare, quindi è possibile un rimbalzo a 1.296 a formare la 4 blu, ma ovviamente certezze non ve ne sono.

giovedì 13 maggio 2010

Nasdaq 13-5-10

Considerando che nella nottata di martedì è stato raggiunto il target di rintracciamento indicato a 1920 circa e che di lì è ripartito il rialzo che è proseguito per tutta la sessione di mercoledì, direi che l'unica ipotesi sopravvissuta, o almeno, quella che ha guadagnato una maggiore percentuale di attendibilità è la seguente


Per cui nei prossimi giorni mi attenderei delle sessioni lateral rialziste in funzione del target 1990 per poi correggere a 1880, attenzione che la correzione potrebbe essere molto veloce.

mercoledì 12 maggio 2010

Nasdaq 12/5/10

La sessione di martedì è andata esattamente secondo le attese, si è segnato un massimo a 1966 e successivamente si è avviata la discesa, del resto era quanto prospettato da tutte le ipotesi elaborate, ora se sarà discesa o piccola correzione dipenderà da quale variante, chi può, vorrà far realizzare agli indici. Passo ad aggiornare le ipotesi viste ieri:
- La ribassista che vorrebbe da questo punto discesa continua fino a 1760/1660


- La rialzista (in bianco) che vuole una correzione fino a 1920 (già fatta in after hour), un nuovo massimo a 1990 e poi una correzione fino a 1880 prima di riprendere il rialzo
o
- La ancor più rialzista (in verde) che vede prima una correzione a 1870 e poi un forte rialzo;

La parte di movimento comune a tutte le ipotesi è stata completata col ribasso degli indici in after hour, quale strada sarà la successiva non posso dirlo.
Se qualche punto non fosse chiaro vi rimando al commento di ieri.

Anche l'Euro ha proseguito la sua discesa, come da attese, verso il target a 1.25.


P.S. A tutti gli interessati alle onde segnalo il nuovo sito amico http://www.tradingnostop.com/

martedì 11 maggio 2010

Nasdaq & €/$ 11/5/10

Lunedì gli indici aprono con un grosso gap up, togliendoci dall'imbarazzo di decedere se e dove sarebbe stato rotto il triangolo.
Di conseguenza non resta che tornare ai conteggi visti qualche giorno fa.
Per tutte le ipotesi vale l'osservazione che partendo dai recenti minimi staremmo completando una terza onda, ma una terza onda di cosa?
- Innanzitutto propongo un conteggio ribassista che forse è il più lineare, alla fine di questa terza onda potrebbe riprendere il ribasso, definirne il target è, però, piuttosto arduo, l'ideale sarebbe a 1660, ma visto il modo in cui è stato creato il minimo non ci sarebbe da stupirsi in caso di un failure.


- propongo poi due ipotesi rialziste
la prima (in verde), dove la terza onda di cui sopra, potrebbe essere parte di un'espansione, che, completatasi a 1960 circa, dovrebbe, poi, correggere fino a 1860/80;
la seconda (in blu), dove la terza onda, da completarsi sempre intorno a 1960, sarebbe proprio una terza onda, per cui correggerebbe poco, indicativamente fino a 1920 a formare la 4 e, dopo un altro piccolo allungo a 1980, dovrebbe comunque correggere fino a 1840/60.
In entrambi i casi dovrebbe seguire ulteriore rialzo.
Un dato importante oggi mi viene dalla rilevazione di accumulo/scarico che vede un livello di scarico insignificante rapportato alle performances odierne, per cui credo che la tendenza sia di nuovo rialzista. Inoltre ritengo non trascurabile il fatto che, nonostante tutto, non sia stato infranto il minimo precedente a 1712/1040 per cui una nuova onda rialzista di lungo periodo, magari l'ultima, ha tutte le premesse per formarsi.
Infine circa l'€/$ il conteggio resta invariato rispetto a ieri http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/10-5-10.html , ma siccome la 4 rossa ha raggiunto addirittura 1.31 il target atteso per la 5 rossa cambia in 1.25. Spinte oltre 1.321 cambierebbero l'impostazione in rialzista.

domenica 9 maggio 2010

€/$ 10-5-10


Aggiorno anche il grafico dell'€ che venerdì è andato a rimbalzare nella zona taraget di 1.28, in realtà il target ideale sarebbe 1.284 che potrebbe ancora fare prima di ridiscendere verso 1.24, dovrebbe seguire un nuovo rimbalzo a 1.28 ed infine il minimo di periodo a 1.22/235.

sabato 8 maggio 2010

Nasdaq & sp500 10-5-10

La situazione permane incerta, tuttavia la mia impressione è che il movimento corrente sia correttivo e che ci aspetti un ulteriore ribasso, nel migliore dei casi limitato.
Guardando il Nasdaq, se sulla prima onda di forte rimbalzo è lecito avanzare dubbi in quanto in un movimento così forte la 1-2 potrebbe essere nascosta in zona minimi, ttte le onde successive sembrano articolarsi in vari abc, quindi la mia impressione è che tutta la risalita sia correttiva.


Guardando lo sp500 un triangolo è molto evidente, aggiungendo la stessa osservazione per cui i movimenti intermedi si sono svolti in abc anche qui l'idea è che ci sia una correzione in corso.
Inoltre, come già detto in passato http://borsaronero.blogspot.com/2010/02/nasdaq-12210.html , poichè ho osservato troppo spesso che questi cunei vengano rotti in un senso per poi andare in quello opposto (contrariamente a quanto dice l'AT classica), considereri tale rottura avvenuta solo sopra o sotto il max/min precedente. Un tentativo dopo l'eventuale break con stop su detti livelli costerebbe pochissimo.

Se tutto si svolgesse come indicato, sarà bene contare le sottoonde perchè visto l'andamento della ipotetica III non è detto che la V vada sotto il suo minimo.
Se dovesse accadere che si rompessero anche tali livelli e poi si tornasse indietro è la volta che chiudo il blog perchè forse mi legge qualcuno di troppo :)

venerdì 7 maggio 2010

Nasdaq Sp500 & € 7-5-10

Come dico sempre mai dare nulla per scontato! Quando accadono eventi come quello di oggi, ogni lettura diventa quasi impossibile, mi limito quindi ad esporre alcune possibilità, ma davvero non saprei quale scegliere.
- Innanzitutto una coerente con il conteggio portato avanti finora, doe la 5 di C avrebbe semplicemene ecceduto, si legge in giro che ci sia stato un errore di un operatore di una grande banca, ma la storiella è trita e ritrita. Il problema di questo conteggio è, appunto, che la 5 sarebbe stata un po' troppo ampia.

- la prima alternativa vede avviata una correzione o un ribasso più ampio di cui sarebbe terminata solo la prima parte (onda 1 or A) il rimbalzo sarebbe la a di 2 or B per cui si dovrebbe correggere fino a 1840 e risalire a 1940 prima di ulteriori affondi.Anche in questo conteggio la 5 sarebbe stata un po' troppo ampia.

- altra possibilità ribassista di una discesa appena iniziata, qui il rimbalzo seguito alla iii sarebbe eccessivo

Come vedete le possibilità sono troppo ampie e contraddittorie per poter scegliere.
Per gli short rimasti aperti si può abbassare lo stop a 1164/1980, lo so che è molto, ma non c'è una ltro livello tecnicamente significativo.
Circa l'euro resta valida l'analisi di ieri, dove chiaramente la iii rossa non era ancora terminata http://borsaronero.blogspot.com/2010/05/6-5-10.html se fosse terminata oggi in zona 1.25 il target di rimbalzo per la 4 rossa si collovherebbe a 1.28/285.

giovedì 6 maggio 2010

€/$ 6-5-10

Il conteggio che sto seguendo non differisce dall'ipotesi 2 qui http://borsaronero.blogspot.com/2010/04/16-4-10.html
proposta, semplicemente onda 5 sta sviluppandosi con espansioni allungando il target al ribasso per la sua conclusione e rafforzando l'idea che il movimento in corso sia un impulso ribassista.
In base al grafico proposto, se l'onda 3 rossa fosse terminata (e non è detto) dovremmo avere un rimbalzo verso 1.3 dovrebbero poi seguire altri due minimi.

Nasdaq & sp500 6-5-10

Il rimbalzo preventivato ieri (onda IV) è avvenuto principalmente in premarket dove gli indici si sono fermati un po' prima dei target indicati, successivamente abbiamo avuto i nuovi minimi annunciati che han preso in pieno i targets, dopodiche i mercati hanno innescato una nuova risalita, in merito alla quale andrò ad esaminare le varie possibilità. Sicuramente visti i taqrgets raggiunti è il caso di alleggerire le posizioni short e di porre molta attenzione sull'eventuale residuo.
- L'ipotesi principale, abbastanza lineare e, soprattutto, coerente con quanto annunciato e i target indicati, vorrebbe che il ribasso e la relativa onda 4 siano terminati ed anzi la risalita di oggi sarebbe solo l'inizio della ripresa, per cui sarebbero da chiudere tutte le posizioni Short e da aprirne LONG con stop sotto il minimo.

- una prima alternativa, derivante dal fatto che onda III non è perfettamente leggibile, vorrebbe che sul minimo di oggi sia terminata solo onda III appunto, per cui il successivo rimbalzo sarebbe onda IV oppure la a di questa IV, in breve dopo questo ribalzo completo o meno dovremmo avere un ultimo minimo.
1186 è il punto da non oltrepassare perchè tale ipotesi possa reggere, oltre tale punto andrebbe chiusi eventuali short residui.

- un altro possibile conteggio, graficamente nel brevissimo non differisce dal precedente, ci dice che il movimento in corso è solo una prima onda di un forte ribasso, in merito penso che tale ribasso sia troppo atteso per essere già arrivato ;). Una risalita oltre 1182 farebbe saltare questa ipotesi.

Infine nei giorni scorsi, ma particolarmente oggi è stato rilevato un forte accumulo, l'indicazione non è tale da poter escludere altri minimi, ma sicuramente richiama alla prudenza per gli short, come già detto più sopra.
P.s. ehi tirchioni, ma una donazione ogni tanto mica mi dispiacerebbe, quando concludete una buona operazione grazie alle indicazioni fornite ricordatevi del blog, facciamo un 1% su ogni operazione? :D
P.P.s. Non sono ministro, ma se qualcuno mi vuole comprare una casa mica mi offendo! LOL

mercoledì 5 maggio 2010

Nasdaq & sp500 5-5-10

Come anticipato ieri oggi abbiamo avuto un ribasso, anche se non mi aspettavo tanto.
Sono stati raggiunti in pieno i target indicati da alcuni giorni, la domanda sorge spontanea...basterà?
A giudicare dal movimento occorso direi che l'ipotesi corretta fosse la 2 che vado qui ad aggiornare

Quindi ritengo che la discesa non sia terminata, ma che potremmo/dovremmo assistere a un rimbalzo fino a 1180/1985 e poi un ulteriore minimo (target ideale 1160/1940 indici) per completare il ribasso e poi riprendere il rialzo verso l'ultimo top.
L'eventuale rimbalzo non dovrebbe andare oltre la linea verde, per cui se si andasse oltre questo punto il rialzo potrebbe essere già ripreso.

martedì 4 maggio 2010

Nasdaq & sp500 4/5/10

Lunedì abbiamo avuto break immediato della ribassista rossa, seguito da una risalita, era un'eventualità, ma non proprio la nostra principale attesa.
Questo recupero aumenta la confusione (semmai ce ne fosse bisogno) su che tipo di movimento sia in corso.
Al momento ho quindi elaborato 3 ipotesi:
- è sempra in corso onda 4 che si sta sviluppando in un ABCDE E dovrebbe collocarsi dalle parti di A, preferibilmente in un punto inferiore ad essa;

- la risalita di lunedì sarebbe solo onda II di C per cui comunque si dovrebbe riscendere velocemente;

- ultima ipotesi, il movimento al rialzo è già ripreso e si stanno creando più espansioni, questa idea non si armonizza troppo con la forma del grafico, ma non è scartabile solo per questo.

domenica 2 maggio 2010

Nasdaq & sp500 3/5/2010

Lo sviluppo di vnerdì corrisponde più all'ipotesi 1, come dice anche Quick, il movimento discendente sembra più impulsivo che correttivo, per cui se tutto ancdrà secondo le attese, si dovrebbe raggiungere il target dei 1170/1960 a brevissimo, ma con la dovuta attenzione si ricordi che le c come le 5 finiscono un po' dove capita per cui dai 1180/1990 in giù ogni momento sarebbe buono per la ripresa della salita.

Comunque non si può escludere l'ipotesi 2 al 100% e quindi abbasserei lo stop a 1204.