Translate

Cerca nel blog

giovedì 30 ottobre 2014

31-10-14

Oggi l'EURUSD è andato sotto 1.26 suggerendo l'apertura di posizioni short, al momento vedrei la situazione come di seguito

eventuali rintracciamenti fino 1.27 sono da considerare normali, stop solo sopra 1.2772, target 1.23

L'improvviso ribaltamento della situazione di oggi sul fib costringe a prendere in seria considerazione questa alternativa rialzista

Ci sono solo un paio di elementi che non quadrano, avremmo avuto solo un 50% di rintraccio, mentre ho visto i bancari, di cui è pieno l'indice fare molto peggio, possibile che tener su eni e fiat faccia tutta questa differenza? Inoltre il bund che saliva non poco durante la discesa, ed è normale, non ha poi mollato un centesimo durante il recupero e nemmeno nella rialzista sessione americana.D'altro canto non si può negare la potenza dell'inversione e la positiva candela disegnata sul grafico, guarda caso a fine mese...inversione o trappola?

Unica certezza sotto 18630 la bilancia si sposterebbe fortemente a favore dell'ipotesi ribassista

Infine lo sp500, come promesso, tenete presente che si tratta solo di tentativi poichè i rally come quello in corso non lasciano molto da contare e cmq gli indici "complementari" come Russell e NYC hanno mostrato una certa forza negli ultimi 3 giorni.

In giallo l'ipotesi che vedrebbe fine onda corrente a 1998 (valore future riveduto), ma l'onda sarebbe rialzista e quindi da attendersi solo un rintracciamento intorno a 1900

In rosso l'ipotesi ribassista che necessiterebbe ancora di 2 massimi per completarsi presumibilmente 1998-1970-2005

Sono presenti sui grafici sia giornaliero che orario divergenze negative sui vari indicatori, ma sono compatibili con entrambi gli scenari.

Segue lo zoom dell'ultima giornata sul future, dove si può vedere la correzione prospettata ieri, fatta e terminata in premercato e il conteggio della micro onda corrente, il successivo break della trend rialzista viola darebbe una certa conferma agli scenari su prospettati

Attenzione all'oro che non si è fermato a 1210 e che se rompesse 1180 darebbe un pessimo segnale.

mercoledì 29 ottobre 2014

Sp500 30-10-14

Come già detto nei commenti sopra il top continua la salita e sotto il minimo si scende, circa la discesa i target sono i più vari 1940/1920 se si tratta di una correzioncina interna, 1900/1880 per una possibile 2 di rialzo, più giù per onda C.

Il grafico e il conteggio (molto opinabile tra l'altro) non aiutano molto, salvo indicare un probabile movimento down a brevissimo.

martedì 28 ottobre 2014

Sp500 Fib 28-10-14

Oggi vi mostro un aggiornamento del conto sullo sp500 con alcune annotazioni.

Del Fib di oggi mi ha particolarmente colpito che sia sceso giusto a 18865 in tre onde nette, quindi 18865 potrebbe essere il max di 1 e il minimo di oggi il minimo di 4, da qui non stupirebbe un nuovo allungo fino a 19850 target ideale della X.

Un ulteriore discesa oltre i 18865 prometterebbe i 18300 come target correttivo, se proprio non dovesse esserci la più consistente discesa attesa.

domenica 26 ottobre 2014

Aggiornamento 27-10-14

Non ho molto da dire dopo questa settimana, immagino siamo tutti molto sorpresi dalla fortissima reazione dei mercati dopo i minimi del 16/10, una reazione tale da ribilanciare le probabilità al 50% per quanto riguarda gli USA, ancora un po' più a favore del ribasso per quanto riguarda l'Europa, per entrambi i continenti la reazione ha raggiunto livelli critici, in dettaglio DAX e CAC tutto sommato sono quelli col rimbalzo più debole, segue il FIB un po' meglio, ma che non può non essere appesantito da ENI e relativa discesa del petrolio, l'America è invece scoppiettante con in testa il Nasdaq, che ha già superato ogni livello ragionevole di rimbalzo, lo SP500 già oltre l'ideale e vicinissimo alla cruciale resistenza a 1970/80, infine il russell2000 che invece è perfettamente nei limiti, anzi anche un'antecchia più giù e che venerdì non ha segnato un nuovo allungo come tutti gli altri.

Delle ipotesi riportate fino a ieri, considerata l'ampiezza del rimbalzo tenderei a scartare la seconda per cui restano: - La X attesa è terminata in 5 e ricomincia la discesa verso nuovo minimo. - Il minimo è già stato fatto, allora è terminata la 1 e la 2 avrebbe target a 1072 Russell, 1870 Sp500, 3820 Nd100 Il fib avrebbe una configurazione particolare da cui deriverebbe un target finale per il ribasso imminente a 15500, ma ne riparleremo se prenderà la giusta direzione.

Un appunto sull'oro, che ha terminato quel che sembra una prima onda di rialzo, finchè corregge a 1210 circa, tutto bene, ma qualora dovesse rompere il minimo a 1180 vorrebbe dire che la 5 ha espanso e quindi che i target a 1100/1000 sono di nuovo in campo.

EURUSD nulla di nuovo, semrpe short sotto 1.26 per target 1.235

Il crude prosegue nel suo percorso negativo e in tal senso influenza tutti i titoli collegati.

Bund non è ancora riuscito a rompere con forza i 150.2/149.8 per "vendite insufficienti" vedremo la settimana prossima se incrementeranno ed avremo il sospirato break.

Non avendo nuovi conteggi, mi piace mostrarvi questi due grafici che ho "trovato in giro" Il trentennale americano che dovrebbe essere pronto al crollo, il bund spesso segue, ma i differenziali dei tassi avranno la loro rilevanza

Il DJI, che, dopo una mega ending diagonal, vede il break della trend rialzista e il successivo retouch, anche lui quindi ad un punto critico

venerdì 24 ottobre 2014

Russell 24-10-14

Rettifico nuovamente il conteggio ma le ipotesi restano le stesse di ieri, con qualche rettifica sui numeri:

- La X attesa è terminata in 5 e ricomincia la discesa verso nuovo minimo.

- La X attesa si compone di abc, ne è terminata la a e si corregge a formare la b a 1072 (che corrisponde a 1868 e 3815 per sp500 e Nd100 valori future) chiaramente poi la c di B andrebbe oltre i massimi odierni

- Per completezza includiamo il caso che il minimo sia già stato fatto, allora è terminata la 1 e la 2 avrebbe il medesimo target a 1072

Il bund nel pomeriggio raggiunge e supera i 150.2, ma il break è del tutto insufficiente, riterrò avvenuta la rottura solo sotto 149.8

e come il bund ha raggiunto il suo supporto principale, così potrebbero aver fatto gli azionari con la loro resistenza, indubbiamente ulteriori allunghi lancerebbero pesanti dubbi sul progetto di discesa attesa.

L'EURUSD ridiscende a 1.265 e a questo punto penso che la correzione si sia chiusa a 1.29, sotto 1.26 tenterei uno short con target nuovi minimi

Nel contempo oro e argento si indeboliscono, l'oro potrebbe correggere fino 1210 e l'argento dovrebbe fare nuovi minimi.

Circa le azioni segnalo che: In after hour anche AMZN crolla come da attese.

TWTR ha toccato i 52 l'altro ieri molto vicino ai 52.5 attesi, per cui si potrebbe aprire uno short.

FB segna un nuovo massimo poco sopra 80, mi aspettavo 83, francamente non saprei se abbia terminato la sua corsa, su un segnale negativo mi aspetterei un ritorno sotto 72

Infine NFLX sul 385 di oggi dovrebbe aver completato il suo rimbalzo e procedere verso i 310, si potrebbe forse riaprire lo short

mercoledì 22 ottobre 2014

Russell 23-10-14

Tutto sommato la chiusura americana è interessante, ma qualche indizio, come al solito giunge dal Russell e non dagli altri indici più rinomati.

Premetto che ho scartato il conteggio visto ieri e ne propongo uno leggermente diverso, il quale mostra 5 onde complete dal minimo, con successiva violazione del primo supporto

Ne conseguono 3 ipotesi: - La X attesa è terminata in 5 e ricomincia la discesa verso nuovo minimo.

- La X attesa si compone di abc, ne è terminata la a e si corregge a formare la b a 1071 (che corrisponde a 1865 e 3800 per sp500 e Nd100 valori future) chiaramente poi la c di B andrebbe oltre i massimi odierni

- Per completezza includiamo il caso che il minimo sia già stato fatto, allora è terminata la 1 e la 2 avrebbe il medesimo target a 1071

Il fib potrebbe toccare i 19400 e stornare anche lui

Una precisazione sul bund, avevo suggerito di aprire posizioni short alla rotura di 150.2 cosa che a tutt'oggi non si è verificata.

martedì 21 ottobre 2014

Russell 22-10-14

Impressionante che in 4 giorni si sia già a target di rimbalzo...con tutti i dubbi conseguenti che si tratti solo di un rimbalzo.

Siamo in ipercomprato anche se non vuol dire molto. Sp500 centra i 1938, Nasdaq sfora non di poco i 1950. Nel frattempo il Russell si mostra relativamente debole mancando ancora un certo spazio al suo target dei 1125 e poichè quest'indice rappresenta uno spettro più ampio di titoli ci da' un minimo di conforto sull'esattezza dell'ipotesi rimbalzo.

L'indice in questione dopo le 3 evident onde terminate sul minimo, dovrebbe avere in corso una X, che come sappiamo può essere in 3 o in 5 onde.

Il conteggio illustrato mostra tre onde complete, per cui potremmo aver terminato il rimbalzo o mancare soltanto un ulteriore 1%.

I successivi target per Nasdaq e sp500 sono 4000 e 1950.

lunedì 20 ottobre 2014

21-10-14

Come sospettavo lo sviluppo più ovvio non funziona quasi mai, a quanto pare è in corso l'alternativa che prevede 1938/50 3950 1125/30 prima si andare a segnare il nuovo minimo che concluderà la correzione.

Fib come al solito in comportamento anomalo, discesa quando l'america sale, no buono.

domenica 19 ottobre 2014

Aggiornamento 20-10-14

La settimana è stata piuttosto impegnativa, si è realizzata probabilmente, la maggior parte della correzione di lungo che attendevamo, ma veniamo subito ad occuparci dei possibili ulteriori sviluppi.

Il riferimento principale è sempre il Russell 2000, che è stato debole prima degli altri e già indicava un recupero quando lo sp500 realizzava il recente minimo e venerdì ha chiuso la sessione non troppo bene, mentre lo sp500 era nel pieno del rimbalzo

Francamente il conteggio sembra anche troppo semplice, avremmo rimbalzato su onda 4 e manca un minimo a 1030 (onda 5 di A) prima di un rimbalzo più serio (B). Il tutto illustrato nel conteggio viola, ma come dicevo sembra anche troppo semplice, per cui valutiamo anche la possibile alternativa, essa ci suggerisce una A già terminata, il rimbalzo prosegue per onda B fino 1130 circa ed infine avremo un altro minimo a 980 circa (onda C, sequenza in rosso )

Situazione praticamente identica sullo SP500 con in più gli indicatori a favore dell'ipotesi principale, con un target di 5 di A a 1790 n.b. il grafico e i valori riguardano l'indice

Passiamo all'Europa, francamente e forse a buon motivo sembra tutta messa peggio. Il Fib ha raggiunto la zona target indicata mesi fa, ma mi da' l'idea di non avere ancora terminato la discesa e così alcuni di titoli principali, a meno che il rimbalzo non prosegua immediatamente mi aspetterei il prossimo target a 17150 circa.

Il DAX è sceso così rapidamente che è difficile da contare (o forse non ne ho voglia visto che non mi interessa :)) ma direi che è ancora distante dal suo target

En passant il Nikkey ha inanellato una serie negativa dopo una mega ending diagonal, meno male che non ho nulla a che spartire con questo mercato

Il bund ha finalmente mostrato qualche segno di debolezza con 2 candele negative in doppio massimo, tuttavia non abbiamo ancora il segnale short. Sono evidenti 2 supporti importanti 150.2 che con un po' di margine considererei violato sotto 149.8 e 148.2/148 la cui rottura dovrebbe portarci al target di 145.5. Di lì se il conteggio illustrato è giusto potremmo avere un altro massimo.

Se l'oro potrebbe anche aver segnato il suo minimo e iniziato, in qualche modo il rimbalzo verso i 1600/50

altrettanto temo non possa dirsi per l'argento, che direi in debito almeno di un minimo a 16.3, forse di un altro ancora non molto distante

Eccezionalmente posto anche il conteggio sul petrolio che sembra avere ancora spazio davanti a sè, ragion per cui starei lontano da Eni che sembra invitante col suo dividendo e soprattutto da Saipem che vedremo dopo

Dicevo di Saipem, ho pronosticato i 9 da molto tempo e finora pare tutto in regola con questo obbiettivo, la discesa del petrolio non fa che rafforzarlo.

MS ha già raggiunto il target previsto da tempo e questo mi preoccupa, ha fatto lo stesso nel 2009 e poi è andata molto più giù, se proprio volessi entrare lo farei con non più del 50% del capitale ad essa destinato. Stessa cosa per STM, anzi considerata la perdita del contratto con AAPL questa mi preoccupa anche di più

Durante la discesa mi è piaciuta PMI, che ha tenuto fino all'ultimo, ma poichè tutta la salita potrebbe essere correttiva non ci metto mano e cmq non prima di 043

Altrettanto può dirsi per Intesa, ma dopo una caduta del genere l'investimento deve essere un'occasione e a 2.2 non mi sembra un grande affare, la considererei solo in zona target 1.55/70

Discretametne ha tenuto anche FNC, ma siccome il suo grafico è stato sino ai massimi molto preciso mi attengo al target atteso a 4.5 anche se forse mi lascerà fuori.

Ultima italiana UC, ha rispettato la sua figura con una discesa ordinata, mi aspetterei un target immediato a 4.85 e finale a 4.6. L'ideale sarebbe a 4, ma al momento credo che non sarà raggiunto.

Infine gli americani visti nelle ultime settimane

NFLX è crollata di brutto, certo non può più costituire un ingresso short, ma per chi avesse ancora in mano la posizione, direi che c'è buona possibilità che debba raggiungere il supporto principale a 300/320

AMZN personalmente ho avuto fretta di chiudere nel crollo generale, ma non vedo alcun segno di forza, anzi resta deboluccia anche nei giorni di recupero degli indici

TWTR non ha rimbalzato immediatamente, come mi aspettavo, ma ha allungato la discesa, su rimbalzo a 52/52.5 mi pare ancora buona per uno short.

FB ha raggiunto il target atteso e subito risalita con forza, mi aspetterei un nuovo massimo con target ideale a 83 circa. Attenzione se avete ancora lo short in mano.

Stessa cosa per INTC, se ha all'inizio partecipato e causato parte della tempesta, ha raggiunto il suo target e ripreso la salita

giovedì 16 ottobre 2014

Fib 17-10-14

Il rimbalzo ha raggiunto i 18150 indicati nei commenti di ieri, il che dovrebbe confermare il conteggio a meno che non ci siano particolari allunghi domani. Per cui al momento sul Fib vedrei la situazione così:

Prossimi target, ma non ultimo 17250, poi ritorno a 18050 poi nuovo affondo, se verranno all'incirca realizzati, avremo delle importanti conferme sul conteggio.

Gli usa son messi meno peggio, ma anche loro promettono nuovi minimi, per ora 3640/1790

Bund realizza un doppio massimo con due candele un più negativa dell'altra, sarebbe ormai tempo di vederlo crollare

Nasdaq Fib EUr bund 16-10-14

Il roller coaster di oggi ha complicato ancora di più le cose, per quanto possibile.

La giornata iniziava, come previsto col fib che rintracciava a 18900 e risaliva, ma al suo ritorno su questa quota era già chiaro che qualcosa non quadrava.

Cmq per farla breve su tutti e tre gli indici Nasdaq, Sp500 e Fib mostrano 3 possibili ipotesi senza elementi che inducano a preferire un conteggio piuttosto che un altro.

- La prima ipotesi la illustro sul Fib, ma vale anche per gli altri, sarebbe conclusa la prima onda di ribasso dovremmo rimbalzare a 19400 (livello che terrei presente perchè si è notato un particolare accanimento con i periferici) o idealmente a 20120

per poi riprendere la discesa con target 17000

- gli indici americani optano subito per l'ipotesi gap down e mollano gli ormeggi, salvo un recupero nel finale, che arriva millimetricamente, per entrambi gli indici a non consentire di scegliere fra le due seguenti: - Ribasso o almeno primo movimento terminato, ne avremmo un indizio sopra la linea rossa, quindi risalita o rimbalzo fino 3950/3930

- abbiamo appena terminato la 3 centrale, ma ci sono molte espansioni dietro per cui c'è ancora spazio per scendere e per ora non ci sono segni di frenata

N.B. I conteggi valgono anche per lo SP500 Gli altri indici non sono molto d'aiuto il Nyse composite raggiunge il target e ci chiude sopra aggrappandosi con le unghie e con i denti

Il Russell segnalava degli acquisti durante la giornata, mentre gli altri indici segnavano -3% lui era intorno a -1%, ma col recupero finale ha raggiunto la parte superiore del canale discendente, quindi anche qui potremmo romperlo o possono riprendere le vendite

Su rumors per cui la Grecia non riuscirebbe a pagare i conti, si sono innescate vendite su tutti i periferici sia sull'azionario , sia sull'obbligazionario e il bund ha dato proprio i numeri raggiungendo 152.8 con rendimento allo 0.7% annuo.

candele del genere di solito segnano la fine di un trend, ma chissà dove arriva la pazzia dell'uomo, ormai ha superato anche l'ultimo target che mi aspettavo.

Anche il trentennale americano avrebbe completato il conto a cui accennavo qualche giorno fa

L'EURUSD supera il precedente massimo a 1.28 anche qui il conteggio è duplice, potrebbe aver terminato la 4, come mancare di ultimo allungo, aprirei short in caso di arrivo a 1.295 stop 1.305, in alternativa si puo' considerare lo short sotto 1.275 con stop 1.29

Infine qualche giorno fa avevo suggerito posizioni short su NFLX ebbene in after hour segna un -25% per "insufficiente crescita degli utenti".

martedì 14 ottobre 2014

indici 15-10-14

Sembrerebbe che tutti gli indici, arrivati su un punto chiave, abbiano tenuto, quindi dobbiamo pensare che i conteggi anticipati ieri fossero corretti e che qui minimi odierni abbiamo completato un ABC.

Completato l'ABC, il ribasso potrebbe anche essere terminato e ripreso il rialzo, ma, come detto più volte, mi aspetto target inferiori e più lontano nel tempo, per cui ad un abc, dovremmo ormai sapere, che può seguire una X, in 5 per la maggior parte delle volte, ma anche in 3 onde.

Questa situazione è presente su Nasdaq, Sp500 e Fib, che suggeriscono quindi chiusura short e un tentativo long

tutti e tre dovrebbero aver segnato temporaneamente i minimi.

Per il fib che mostra già le prime 5 onde di rialzo, il punto ideale di ingresso è a 18900 con stop 18730, il target ideale dewlla X si pone tra 20300 e 20700.

Per gli indici amerciani non saprei suggerire un ingresso, sia perchè il rintracciamento potrebbe essere già stato fatto, sia perchè in pre market potrebbero organizzare qualche scherzetto, tipo violazione del minimo non confermata dopo l'open, cmq, i target della X per questi indici si pongono a 3990 e 1950

Il bund ha passato anche i 151 quasi raggiungendo il target a 151.3

UC è stata semplicemente perfetta salvo limitarsi ai 5.65 anziché i 5.6 preventivati, target di rimbalzo tra 6.17 e 6.3

Nasdaq Sp500 Fib EUR 14-10-14

La situazione si è fatta complicata, il rimbalzo atteso è stato inferiore alle aspettative e gli indici mostrano conteggi diversi tra loro e soggetti a più interpretazioni.

L'EURUSD si è riportato sopra 1.27 è chiaro a questo punto che si è persa l'occasione, prenderemo in considerazione lo short a quota 1.295 se ci arriverà.

Il bund sembra in pausa di riflessione, anticipa un rimbalzo sull'azionario o è finalmente arrivato?

L'oro guadagna un po' di terreno, ma niente di eccezionale.

Veniamo agli indici, come ho detto conteggi diversi e più ipotesi, lo sp500 con l'ultima discesa in close sembra aver completato una terza onda, siamo giunti, tra l'altro su un supporto importante. Di conseguenza la discesa potrebbe anche essere terminata

Francamente avrei target inferiori, ma qui potrebbe esserci un rimbalzo fino a 1930/50/80 a seconda del tipo di continuazione, sempre se ci sarà una continuazione

In alternativa, qualora domani si dovesse aprire in gap down e proseguire la discesa, vuol dire che la III-IV si rivelerà essere un'ulteriore I-II

Il Nasdaq è molto simile, ma sembra includere un'espansione in più nel suo sviluppo, quindi potrebbe rimbalzare fino 3870 e concludere con un altro minimo

Le etichettature mostrate sarebbero confermate in particolare se mentre il Nasdaq segnerà un nuovo minimo, lo sp500 riuscirà a tenere il precedente, cmq anche per questo indice vale l'alternativa del gap down su indicata.

Il fib appare simile al Nasdaq cioè in attesa di 2 minimi, il primo verrà segnato probabilmente in apertura, poi attenderemo sviluppi, ma fra il primo e il secondo dovremmo cmq segnare un livello inferiore ai minimi di agosto (come pronosticato in tempi non sospetti) per cui anche qui potremmo aver terminato la discesa.

E' interessante il grafico di UC che si mostra piuttosto "pulito", dovrebbe andare in zona 5.6 domani (quindi non sotto i 5.4 di agosto, conseguentemente, sperando che non si tratti di un'anomalia, ci indicherebbe che la discesa non è finita) e poi rimbalzare fino a 6.1/15 di lì iniziare l'ultima discesa.Qua mi son proprio sbilanciato :))

sabato 11 ottobre 2014

Nasdaq SP500 Fib EUR 13-10-14

La chiusura di venerdì sui minimi, getta una pesante ombra sui mercati, ma noi ce l'aspettavamo!

Avrei, per i mercati USA due conteggi principali, - il primo suggerirebbe per lunedì un'apertura in gap down e prosieguo della discesa, lo illustro sullo sp500 che si presta di più a questa ipotesi

- l'alternativa, prevede un rimbalzo prima del crollo e la illustro sul Nasdaq che è più propenso a questa idea.

Su entrambi i grafici, badate che si tratta degli indici, ho segnato il target ideale per l'eventuale rimbalzo, che ovviamente, va preso in considerazione solo per aprire posizioni ribassiste, non per longare controtrend.

Per completezza posto anche il Russell che semplicemente non lascia dubbi sulla discesa e guardando all'evidente doppio massimo lascia ipotizzare un target a 950

In rappresentanza degli indici europei diamo un'occhiata al DAX che ha appena rotto il suo supporto principale ed evidenzia un target a 7800/8100

Paradossalmente il nostro Fib pare messo meno peggio, ma giusto perchè non ha ancora rotto i 18850. Noto su questo indici una configurazione lineare con espansioni multiple, invece dell'atteso movimento in ABC, forse la Y ha assunto questa forma alternativa.

Nessuna novità sul bund che prosegue nel suo rialzo

EURUSD, devo dire che mi brucia essere stato sbattuto fuori a 1.262 dopo esser stato dentro fino a 1.28.

Mi sembra di notare una configurazione in doppio abc, che potrebbe proseguire fino a 1.29/295. Forse farei un altro tentativo LONG in caso di tocco degli 1.26, stop sempre sul minimo.

Oro e Argento son passati da negativi a neutral, per ora direi di tenere la posizione.

Per quanto riguarda le singole azioni, i segnali short si sprecano su entrambi i fronti dell'atlantico.

Ho visto messi molto male quasi tutti i titoli italiani tranne forse FNC ISP FIAT PMI, giusto per scansare i meno peggio, Molto male ENI e Saipem con il petrolio in netta discesa e che potrebbe arrivare a 70$, tra i bancari lasciate perdere MPS, è solo un'intuizione, ma il supporto a 1€ non terrà, pensate quanti acquisti ci son stati finora e da lì non ha schiodato.

Da shortare ancora Yhoo, Symc, CSCO, FB

Delle posizioni in corso AMZN sembra aver distribuito e pronta a raggiungere i 280 come target iniziale.

NFLX che osservavo sembra aver fatto un altro tentativo di raggiungere i 470 senza successo, si puo' provare l'ingresso short con stop 475, primo target 410, se dovesse cedere questo livello potrebbe andare a 300

Tra i tanti altri che ho visto TWTR ha dato un netto segnale ribassista, partendo quasi dai massimi, per cui lo prendo in considerazione per un'altra posizione short

La candela evidenziata, sebbene molto negativa è spesso seguita da un rintracciamento, tale idea è confortata anche dal conteggio intraday

Per cui aprirò lo short in caso di risalita a 53.5/54.