Translate

Cerca nel blog

mercoledì 27 febbraio 2013

lunedì 25 febbraio 2013

Fib 26-2-13

Han fatto subito saltare le ipotesi principali, ma con l'uscita delle prime proiezioni si è rivelata esatta la previsione elettorale e si son rimangiati tutti i guadagni della giornata. Dato il movimento di oggi ne ricaverei le seguenti ipotesi, entrambe hanno come premessa che la discesa vista fino a ieri sia di tipo correttivo. - ipotesi 1: la correzione continua target ideale 14400, prima conferma di discesa il break di 16000 - ipotesi 2 la discesa in fine di giornata di oggi è stata solo la 2 di un nuovo rialzo consistente (target 20.000?)appena partito, per questa ipotesi la migliore operatività è LONG immediato con stop/reverse sotto 16000, prima conferma sopra 16900

Fib 25-2-13

Questa settimana mi sono attardato per cui mi limiterò al fib. Una premessa dietrologica, mi aspetto che dalle elezioni italiane non esca una maggioranza netta, per cui all'incertezza quantomeno iniziale sul futuro governo, i mercati dovrebbero reagire non positivamente, tuttavia lunedì si vota ancora e l'attesa reazione potrebbe essere rimandata a martedì. Illustro innanzitutto il conteggio che ho tenuto presente principalmente, tale conteggio indicherebbe essere in corso onda V di 3 or C con target 15900, conteggio che dovrebbe essere confermato sotto 16120 e saltare sopra 16315 Se salta tale conteggio le alternative sono tante, mi piace evidenziare la seguente che tiene conto del movimento in 3 evidenziato da Fabio, anche se lui non concorderà sull'etichettatura

domenica 17 febbraio 2013

Fib Bund SP500 18-2-13

Questa settimana non è cambiato quasi niente circa i conteggi sui titoli esaminati, bund e SP500, quindi è inutile rivederli. Posto giusto l'aggiornamento del conteggio SP500 che ho trovato in giro Il Nasdaq resta tutto sommato fermo e, in verità la lateralità che persiste da settimane, mi puzza tanto di distribuzione, sembra che non crolli giusto perchè reggono gli altri titoli old economy. Invece, non mi è piaciuta affatto la chiusura del fib di venerdì, da quando si è fermato, poco sopra i 16300 ha sviluppato della onde, che definirei correttive, ora tale correzione potrebbe anche essere terminata a 16820 quindi ben prima del target previsto a 17300 e se il movimento successivo avrebbe potuto configurare un'espansione in vista di tale obbiettivo, la chiusura di venerdì lo mette abbastanza in dubbio, il livello da non perdere, perchè si possa ancora sperare nei 17300, è 16350, altrimetni salta tutto e il conteggio sarà da rivedere Interessante invece l'EUR USD che sembra preparare ua discesa di medio termine, quello in grafico è solo l'ultimo movimento (che però dovrebbe essere una seconda espansione al ribasso) per cui dovrebbe toccare un forte supporto a 1.327 rimbalzare a 1.3425 e poi scendere ancora.

sabato 9 febbraio 2013

Fib Bund SP500 11-2-13

Dopo gli sviluppi della settimana scorsa, riesaminiamo la situazione. Il fib ha fatto un'onda di troppo rientrando in quella che abbiamo chiamato ipotesi 2 ed avrebbe quindi configurato un inizio di ribasso di lungo termine che dovrebbe portarlo di nuovo sui minimi assoluti e di cui sarebbe appena terminata solo la prima onda. Nel brevissimo dovrebbe quindi formare la seconda con target 17300 circa.
Tuttavia non è ancora detta l'ultima parola, a ben guardare il grafico, c'è sempre un'alternativa, ed avrei notato la seguente possibilità per il prosieguo del rialzo
Cmq a noi interessa sempre il breve termine, per entrambe le ipotesi si dovrebbe salire almeno fino a 17300 e l'onda formatasi venerdì, che ha tutta l'aria di una leading diagonal sembra promettere bene (a chi interessasse approfondire questo pattern ho aggiunto un link nella sezione FAQ, sebbene non sia d'accordo con quanto quanto viene detto nel filmato, ne dà senz'altro una buona base) Operativamente lunedì si dovrebbe correggere fino a 16400/500, qui entrare long con stop sotto il minimo 16325 Molto interessante L'ETF short sul CAC40 che ha rispettato in pieno il target atteso per la 4, ma anche qui si pone lo stesso problema del fib, in quanto la salita ha tutta l'aria di essere in 5 onde. Cmq se son 5 dovrebbe correggere a 24.3 ed in alternativa segnare la 5 a 22.5 circa. (Interessante strumento, ma già gli ETF armonizzati hanno la fregatura della doppia tassazione, figuriamoci se ora andrei a pagare pure la Tobin alla Francia giusto per sottolineare come si perdono i clienti con le leggi idiote)
Il bund è ancora nei limiti dell'analisi e magari in contemporanea alla salita dell'azionario prevista, raggiungerà il suo target a 140, tuttavia si sta facendo pericoloso e devo segnalare che sopra i 144.1 salterebbe il conto e probabilmente si dirigerà verso nuovi massimi assoluti 147
Sull'America non ci sto a capire molto, il Nasdaq sembra muoversi a random, mentre lo SP500 con i suoi 3 passi avanti e 2 indietro sembra dirigersi verso il target pronosticato dei 1550. Come conteggio prendo approssimativamente per buono questo che ho "trovato" in giro, più che altro perchè è innegabile il canale ascendente rappresentato
Veniamo ai titoli, mi è parso che il conto della discesa sia stato pagato principalmente dagli energetici, mentre i bancari si siano mantenuti forti, per cui terrei presente che se anche l'indice semplicemente correggesse fino a 17300 non è escluso che questi ultimi segnino ulteriori allunghi. Intesa: ha segnato l'ipotetica 4 sul pelo della 1 è ambigua come l'indice, per cui segnalo 2 conteggi: - principale rialzista (in rosso) con target un doppio massimo a 1.54 - correttivo (in rosa) con target 1.47/8
UC e BPER direi che sono quelle che si sono mantenute più forti per cui mi aspetterei un target finale rispettivamente a 5.12 e 7
Ho dato un'occhiata anche ad alcuni energetici, visto che sono stati al centro delle notizie: ENI ed ENEL sembrerebbero proprio avere iniziato una discesa non di breve termine A2A non è da meno, anzi sembra più evidente che abbia da poco completato 5 onde (venderei a .485) SAIPEM sta giustamente rimbalzando dopo il massacro, ma credo che la correzione possa limitarsi a quota 24

mercoledì 6 febbraio 2013

FIB 7-2-13

Siamo arrivati al giorno previsto per il minimo ed a quanto pare siamo in zona anche se un po' più giù del previsto, dalle numerose domande mi sembra doveroso un aggiornamento. Abbiamo - l'ipotesi principale ovvero la famosa 4 che si è concretizzata abbastanza in linea con le attese e che al momento vedrei così
e - l'ipotesi alternativa per cui la discesa in corso sarebbe solo l'inizio di un ribasso verso nuovi minimi che vedrebbe per domani un rimbalzo a 16800, un nuovo minimo e un rimbalzo più forte a 17200/300 a formare la 2 di grado maggiore, poi il crollo
Per entrambe le ipotesi andare Long oggi o domani non dovrebbe essere male, difficile però dire dove porre uno stop in caso di discesa.

domenica 3 febbraio 2013

Nasdaq Fib bund 4-2-13

Questa settimana comincio dal Nasdaq 100, si sta comportando più o meno come previsto, dovrebbe quindi arrivare intorno ai 2800, ma i conteggi possibili sono molti, per ora seguiamo questo finchè quadra.
vediamo poi il bund che anche si comporta secondo le previsioni e pare diretto a 140 e magari oltre, qualche dubbio se abbia già completato la 2 o non debba piuttosto ripassare per i 143 pieni.
Molto interessante questa etichettatura sui rendimenti dei BOND USA a 10 anni che mostrano un fine conteggio di lungo periodo
N.B. si tratta dei rendimenti il che significa un grafico inverso in relazione ai prezzi, che si trovano analogamente al bund sopra i 140. L'idea conseguente è che i prezzi folli di entrambi dovrebbero iniziare un ribasso di lungo periodo. L'ETF short è ancora in linea ma avanza qualche dubbio, che potrebbe essere giustificato dalla tendenza degli ETF a leva 2 a perdere più del dovuto quando scendono.
Infine il Fib, con i movimenti di questa settimana ci sono molte varianti che si aprono sulla sua strada e che, come al solito, i "grossi" si giocheranno come meglio credono. Un unico punto è presumibile che abbiamo avuto l'attesa 4 e/o che questa sia in corso, vediamo le varie ipotesi: - Completata la prima e la seconda onda della 4, è in corso la discesa verso 16860, questa ipotesi cade sopra 17600
- Completata la prima onda della 4 è in corso la seconda con target intorno a 17600/700 dove dovrebbe riprendere la discesa verso 16860
- Ultima ipotesi, la 4 è già terminata ed è in corso la 5 con target 18300 circa.
Passiamo ai titoli, innanzitutto quelli, a mio avviso, da scartare - BMPS il movimento corrisponde perfettamente all'ipotesi ribassista e pare destinato a nuovi minimi, la bufera non sembra terminata, ma in ogni caso con un grafico del genere ne starei alla larga. Qui c'è rischio di nazionalizzazione con aumento di capitale a prezzi molto inferiori al minimo, la posizioni correnti potrebbero diventare polvere.
- PMI con la rinnovata uscita della notizia sulla possibile trasformazione in SpA, notizia che esce sempre all'occorrenza di qualcuno (l'idea di esautorare dal loro potere di veto quei nullafacenti dei soci/impiegati/sindacalisti, che hanno portato un gioiello al quasi fallimento, è sempre molto gradita!), sembra avere completato il suo conto, quindi non la prenderei in considerazione per un reingresso, segnalo solo i possibili punti di storno più probabili, 0.44 0.4 e nuovi minimi, a seconda del conteggio.
per ultimo titoli, che mostrano ancora una certa resistenza e che in concomitanza della 4 sul FIB potrebbero rintracciare e seguirlo per la 5 - Intesa SP target ideale a 1.4 e target dell'eventuale 5 a 1.6
- UC è rimasta nei pressi dei massimi nonostante il ripiego dell'indice, target di rintracciamento ideale 4.3 target dell'eventuale 5 5.15
- BP Emilia Romagna, ho notato nell'ultima settimana che mostra una forza pari a quella di UC, target di rintraccio a 5.8/6 target dell'eventuale 5 a 6.85