Translate

Cerca nel blog

giovedì 29 gennaio 2015

Russell Sp500 gold 30-1-15

Sp500 ha inizialmente proseguito la discesa di ieri. Il miglior conteggio ribassista possibile è il seguente, con un'espansione già pronta e rintracciamento della II quasi completo, l'ipotesi ribassista non dovrebbe consentire di superare la linea rossa.

Il Russell ha tenuto la linea azzura, ma l'idea di un nuovo massimo non è compatibile con quella di uno sp500 già arrivato, così ipotizzo che il rimbalzo possa essere una x

Forte correzione oggi per l'oro e soprattutto per l'argento, correzione che è giunta in zona target, vedremo i prossimi sviluppi.

mercoledì 28 gennaio 2015

Russell sp500 29-1-15

Illusione di forza nella mattinata e chiusura sul minimo dell'America. Abbiamo detto che lo short scatta sotto il punto w, ma nel contempo lo sp500 ha rotto i 2013 indicati, c'è un po' di confusione perchè i vari indici si stanno comportando in modo diverso, in particolare lo sp500 è più debole. Cmq stiamo guardando al Russell e proseguiamo su questo indice.

Ha completato 5 onde, ma nel contempo non ha raggiunto il target ideale, c'è la possibilità di un rintracciamento fino alla linea azzurra e di un altro rialzo (classico abc) fino alla linea bianca, se la linea azzurra e soprattutto il punto w non dovessero tenere, il ribasso è cominciato!

Sullo sp500 vedrei il conteggio come segue, con una X terminata in failure, mentre il Russell segnava un top superiore al precedente

Per il fib presumendo che sull'Europa continui il rialzo mentre l'America ripiega, c'è comunque la possibilità che rintracci fino 19760

Oro e Argento sono in fase correttiva, che si sta sviluppando lateralmente, segno di forza e che non dovrebbe andare sotto 1250

Il petrolio ha chiuso oggi con un -4%, chi fosse entrato su Saipem ponga uno stop loss/profit

Eurusd, al momento è lateral ribassista, temporalmente potrebbe fare un minimo tra una/due settimane, ma la butto lì, ne rivedremo il comportamento in seguito

martedì 27 gennaio 2015

Russell2000 28-1-15

In relazione ai movimenti di oggi, modifico il conteggio come segue, vedremo presto se verrà raggiunto il target della prima onda, al di sotto del punto w cmq scatta il segnale short, corrisponde a 1970 di future sp500, ma anche sotto il minimo di oggi 2013 si potrebbe anticipare

Faccio notare oggi una Saipem sospesa al rialzo nonostante il mercato negativo

Russell 27-1-15

Segnata nella notte una correzione i mercati riprendono il rialoz, per l'America il Russell è esemplare, corregge perfettamente e si riavvia verso il target, anticipando anche lo sp500 che non ha ancora superato il top della scorsa settimana

domenica 25 gennaio 2015

Sp500 russell fib gold 26-1-15

A mio avviso il QE ha dato un'importante impronta rialzista su tutti i mercati europei, in particolare per l'Italia, bisogna adeguare il conteggio, considero quindi la Y che attendevamo con target 16500, terminata in failure a 17500 circa. Conseguentemente, saremmo in una prima onda rialzista e in particolare in una 1 di 3 visto che con la Y si sarebbe chiusa una 2. Ora sia pur a causa dell'"interferenza" della BCE il FIB si conferma l'indice dove giocano più "sporco" e che quindi preferisco non frequentare!

Per quanto riguarda l'America, non faccio che chiedermi se il QE europeo influenzi o meno il conteggio ribassista in corso, come al solito non resta che considerare tutte le eventualità.

Partiamo dal Russell2000 che ha il conto più lineare. Sull'ultimo minimo a 1150 circa si è chiuso un ABC, ciò implica che dal quel punto potrebbe aversi un rimbalzo o la ripresa del rialzo.

- Il rimbalzo può articolarsi in 3 onde e quindi potrebbe essere già terminato con ripresa del ribasso (linea rossa)

- Il rimbalzo può articolarsi in 5 (tipica X) quindi mancherebbe un piccolo allungo prima di ridiscendere (linea verde)

- Le 5 onde, se completate, però potrebbero anche essere la ripresa del rialzo (linea azzurra)

Lo sp500 non è proprio uguale, ma simile, in quanto ha già fatto nella sua discesa un doppio WXY invece di un ABC, tenendo presente lo schema del Russell le tre ipotesi sono appunto simili:

- discesa immediata

- correzione fino 2035 allungo a 2070 e ripresa del ribasso

- ipotesi rialzista, con espansioni già preparate

L'oro e l'argento continuano la loro corsa, per il primo si può notare anche un TS rialzista con target 1345, dove probabilmente terminerebbe anche l'onda in corso, possiamo successivamente ipotizzare un ritorno in zona 1250...vedremo

Il petrolio, non è molto incoraggiante, anche se bisognoso di un rimbalzo la chiusura di venerdì non è bella, ipotizzerei un long solo sopra 51 per target 56/57, idea da cancellare, per ora, se venisse infranto il minimo

Ora veniamo a Saipem, quando ho visto il grafico mi è venuto in mente un commento scritto da qualcuno in settimana, che recitava "saipem non rimbalza, ma crolla!" non la seguivo e pensando avesse rotto il minimo, ho risposto finchè il petrolio scende non c'è nulla da fare. Ora che ho visto il grafico mi sono piuttosto arrabbiato...crolla? ma dove? Non solo ha proseguito nella sua laterale, ma giovedì ha anche tentato l'allungo, quindi non scrivete c..zate e cmq, anche avesse rotto il minimo si potrebbe essere alla fine di un'onda intermedia e se non si è disposti a rischiare un 5/10% contro una prospettiva di 50, direi che non si può fare il trader! Infine visto il grafico ha ancora tutte le migliori possibilità con prima conferma sopra 8.3

Per quanto riguarda gli altri titoli italiani dell'indice principale, chi più chi meno mi sembrano tutti ben avviati, l'unico che non toccherei è il MPS

Bund, ha rotto anche l'ultimo massimo, la speculazione si è giustamente concentrata sui trentennali europei dove c'era ancora un margine di rendimento, ma durante la conferenza a Draghi è stata fatta l'esplicita domanda se avrebbero comprato anche obbligazioni a rendimento negativo, è la risposta è stata un secco sì, per cui siccome a tutto c'è un limite, prendendo ad esempio il BOBLS a 5 annni che quota 130.6 e che lì è rimasto e i precedenti visti sul T-Bond direi che sarà inutile guardare questo strumento per i prossimi 6 mesi, potrebbe addirittura arrivare intorno a 161 e restare lì per un lungo periodo.

EURUSD non accenna a rimbalzare se non in intraday, i prossimi supporti sotto 1.11 sono 1.075 1.05 e 1.01 dove potrebbe rimbalzare, ma senza uno specifico segnale è troppo pericoloso provarci

domenica 18 gennaio 2015

weekly 19-1-15

SP500: nella nottata di venerdì, abbiamo avuto il rimbalzo previsto dall'ipotesi 3, fino a 2030 circa per poi segnare un altro minimo, che però è andato poco sotto il precedente, in pratica direi che si rientra nella prima ipotesi, quindi, avremmo completato un primo doppio zig zag e, ora dovremmo rimbalzare verso 2050/70 indice, per poi riprendere la discesa. Sono ancora possibili alternative rialziste e ribassiste, la rialzista già illustrata in precedenza e per il momento tralascerei il resto.

Il fib, sta dando negli ultimi giorni dimostrazioni di forza oltre le attese, al momento l'unico conteggio che riesco ad ipotizzare, che sia coerente con l'ipotesi 16500, è che abbia in precedenza costruito solo una parte del rimbalzo atteso che dovrebbe completarsi a 19650

S'intende che tutto quanto sopra può essere messo in discussione dall'Eventuale QE e da come verrà accolto dal mercato.

Nel frattempo, sarebbe anche terminato il conteggio che portavo avanti sul bund, sarà finalmente terminato lo stillicidio o avreanno il coraggio di portare in negativo anche questo?

L' argento e l'oro hanno allungato per tutta la settimana, i grafici sono molto simili a questo punto un po' di respiro sembrerebbe dovuto. Piccole correzioni che lo mantenganno sopra 1240$ rientrerebbero nella norma. Il primo target di una certa rilevanza si pone a 1340/50$ e 21/2$

Il petrolio, sembra stia formando una piccola base, riterrei quindi possibile un rimbalzo verso 55/58, ma sottolineo rimbalzo.

Conseguentemente si potrebbe ipotizzare un rimbalzo per i petroliferi, tra cui un 11 per Saipem

giovedì 15 gennaio 2015

16-1-15

Oggi grazie alla BNS abbiamo avuto una giornata selvaggia. BNS che, mi piace ricordare, la settimana scorsa, quindi a parità di notizie con oggi, ha affermato di voler mantenere il floor EURCHF a 1.2 ... non ci si può proprio fidare di nessuno!! Conseguenze si sono avute su tutti i mercati valutari e non. Mai è stato evidente, come oggi che l'Europa attende con idee positive il QE, anche se ciò non vuol dire che esso soddisferà i mercati e tutto andrà per il meglio. E' cmq abbastanza chiaro che il QE ci sarà e non sarà solo un annuncio per febbraio. In intraday il FIB ha superato i 18900, ma di poco e con chiusura inferiore, non lo considererei un gran segnale, sembra una c , ma in Europa ancora tutto può succedere.

Nel contempo abbiamo lo SP500 che ha toccato in giornata il livello più basso indicato per un rimbalzo di 2030 e al ribasso ri è riportato per la quarta volta in zona 1985, mi da' tutta l'idea di una distribuzione in linea con le attese negative e la rottura di questo supporto potrebbe dar luogo ad una giornata pesante, proprio domani che è anche giornata di scadenze per gennaio. Ci sarebbe giusto un 1972 per strada.

Il russell si è allineato portandosi sul suo recente minimo e quindi sembra anche lui pronto a cedere.

Argento e Oro rafforzano il loro uptrend e quest'ultimo promette i 1300 a brevissimo.

Bund continua la sua salita, siamo vicini al target finale prospettato.

Una nota finale, il QE, anche se bene accolto potrebbe non essere una buona notizia per l'azionario USA, i big money potrebbero semplicemente cambiare mercato.

mercoledì 14 gennaio 2015

15-1-15

Come anticipato nel report settimanale lo sp500 doveva andare sotto 1984 e tanto ha fatto oggi, completando anche una figura correttiva di doppio zigzag.

Ciò significa però che il mercato è sceso con varie serie di 3 onde e ciò stesso impedisce di sapere se la correzione è terminata o meno.

Secondo la nostra ipotesi principale la discesa dovrebbe continuare, ma vista la sequenza "completa" disegnata, lo sviluppo più normale sarebbe a questo punto, un'altra X per poi proseguire con un nuovo zigzag.

La X in questione avrebbe un target ideale intorno a 2050/70

ipotesi alternative sono: - che la correzione sia completata e parte di un'estensione rialzista e quindi non ci si fermerebbe a 2070

- che il movimento non sia ancora completato e che l'ultima onda possa estendere al ribasso, ipotesi che viene meno sopra 2030

In parte può aiutare a capire sempre il Russell2000 il cui sviluppo risulta più pulito e non ha ancora rotto il minimo del 6 gennaio. Al momento mancando questa rottura si è mostrato più forte degli altri indici, ma nel contempo essa è dovuta, per cui dovrebbe confortare nell'idea di ulteriore ribasso generale. Unico punto dubbioso è che il suo rintracciamento ideale a 1188 è piuttosto vicino quindi non tanto compatibile coi 2070 previsti sullo sp500, ma potrebbero tranquillamente muoversi diversamente.

Per il resto, abbiamo bund, oro e argento al rialzo come previsto, per il petrolio avrei pensato che uno spike sotto 33.5 potrebbe segnare la fine della sua discesa, questi 40$ sono nominati troppo in giro, ma ci vuol tempo.

EURUSD prova ogni tanto ad alzare la testa per un rimbalzo che stenta sempre, credo che potrebbe partire proprio il 22 sulla notizia

Ora tutti staranno aspettando il fib, mi spiace, ma ci si capisce poco e niente, anche se stavolta è in buona compagnia con tutta l'Europa, il tutto falsato dall'imminente riunione BCE, posso dire che non mi aspetterei sorpasso di quota 18900, ma per il resto non vedo motivi per cambiare l'idea ribassista, salvo gli evidenti segnali di forza degli ultimi giorni, che consigliano di rimandare eventuali ingressi short.

domenica 11 gennaio 2015

settimanale 12-1-15

A quanto pare il conteggio corretto sullo sp500 era il seguente

Ora a prescindere che sia in corso l'ipotesi di lungo rialzista o ribassista (e io credo in quest'ultima con target ideale 1782 indice), considerato che la salita ha forma correttiva, in ogni caso si deve scendere sotto 1984 future, i tempi dipenderanno da quale livello faccia comodo alle mani forti per le scadenze di gennaio

Il Russell, nonostante qualche incertezza sull'ultima 4, ha risistemato tutto segnando il nuovo massimo atteso a Natale e quindi anche lui suggerisce la nuova mazzata

Il Fib, nonostante sia l'indice più manipolato, ha rispettato il conteggio che mi ero proposto, e se non bastasse, la chiusura di venerdì non promette nulla di buono, non prendete per oro colato i 16500 indicati, dovremo vedere a suo tempo se gli basteranno.

Considerate le attese sull'azionario, devo pensare che il bund si sia limitato al suo primo target e possa quindi andare a fare un nuovo massimo con target ideale 157.84

Oro e Argento, i grafici sono simili, stanno acquisendo forza progressivamente, mi aspettavo qualcosa di più veloce, ma evidentemente gli altri tasselli del mosaico dovevano andare al loro posto.

Target minimo 1350, ma in prospettiva anche 1600, vedremo poi l'evoluzione del mercato.

Infine il petrolio direi che non ha ancora terminato la discesa, ci possono essere dei rimbalzi ma escludo possano superare i 58/59$

giovedì 8 gennaio 2015

9-1-15

Sp500 tutto come da copione, a giudicare dal conteggio, c'è ancora un po' di spazio, uno storno fino a 2040 sarebbe normale

Fib Non avevo notato la corsa in chiusura che l'aveva portato già a 18900, poichè anche qui dal conteggio sembra mancare ancora spazio potrebbe allungare a 19100, stop 18640

mercoledì 7 gennaio 2015

8-1-15

Sp500: tutto come da previsioni, rimbalzo in corso verso 2050/65 e posizione ormai al sicuro avendo alzato lo stop a 2004.5

Fib, ha rotto il minimo a 18040 ma non è arrivato a 17900, tuttavia il grafico sembra abbastanza regolare. Il target atteso è 18900, ma visto l'affondo in fine di seduta ne dedurrei una certa debolezza, per cui farei attenzione anche alla resistenza precedente a 18700

Anche il bund, per una volta sembra in linea con le attese, sul grafico i due targets.

EURUSD ha sfiorato lo stop e poi recuperato, alziamo lo stop a 1.1815 future

Oro e argento niente di nuovo.

martedì 6 gennaio 2015

7-1-15

Sp500 Con gli sviluppi odierni è venuta meno l'ipotesi principale, passa quindi in pole position quella, già da ieri supportata anche dal Russel che sia iniziato il nuovo ribasso verso 1780/800

Oggi il ribasso ha allungato fino a 1984 future aggiungendo un'altra sottoonda a quanto analizzato ieri, per cui dovremmo trovarci in uno di quei casi in cui la y è composta da 5 onde, come di seguito

Presumendo che a 1984 si sia segnato il minimo di questo primo movimento, si può tentare un long con stop 1984 e target 2050/65

Il Fib si è comportato come da attese, apertura negativa e rimbalzo, si potrebbe dire che, l'Italia anticipa, come al solito, ma vedremo se riuscirà a tenere il minimo di oggi a 18040, nonostante la chiusura a precipizio.Al di sotto mi aspetterei un 17900 circa

EURUSD ha atteso la chiusura per rompere 1.189, l'idea è sempre long 1.185 stop 1.18

L'oro arriva a 1220$ niente da aggiungere.

Il bund ha toccato 157.2, possibile quota di storno si rettifica a 155.2.Non ho più parole per l'assurdità di questi valori.

lunedì 5 gennaio 2015

6-1-2015

I pronostici prenatalizi non sono andati male, lo sp500 ha segnato un massimo con precisione a 2093 indice, il Fib 19400 rispetto ai 19500 approssimativi, oro che ha fissato a 1160 l'ultimo supporto, petrolio in continua discesa e bund in continua salita. Pecora nera l'EURUSD che non ha tenuto i 1.212 ed è oggi arrivato a 1.19.

Ricominciamo dallo sp500 di lungo periodo, da tempo avevamo indicato i 2089/93 come target della Major 3,

sebbene il target sia stato raggiunto, nella sua ultima sottoonda, si contano 3 onde fino ai 2093 appunto e la correzione successiva, invece di essere minima come ci si aspetterebbe da una micro 4 si è spinta fino a toccare oggi i 2017.

In base al mio conteggio di questa discesa, la correzione dovrebbe essere finita o quasi (potrebbe mancare un'altra microonda) e di qui si dovrebbe in ogni caso risalire.

Ma fino a dove, dipende da quale ipotesi si concretizzerà.

ipotesi 1 - per quanto pesante la discesa è la IV di 5 di M3 ci si può aspettare un doppio massimo intorno ai 2093. Questa ipotesi salta sotto 2016

ipotesi 2 - la M4 è già cominciata e ne avremmo terminato solo il primo movimento, il target di rimbalzo ideale atteso per la conseguente X è 2062/2075 (indice). Il Russell, che ha completato il suo rialzo in maniera regolare, farebbe propendere per questa variante

ipotesi 3 - questa discesa è un'espansione della 5 di M3 il target rialzista sarebbe molto ampio tipo 2160. Per il Fib sembra iniziata la discesa verso i 16000/16500, mi aspetterei un'apertura negativa domani, completando la prima onda e poi il conseguente rimbalzo per onda 2, che al momento stimerei 18900/19000, vedremo poi in corso di giornata.

Per l'EURUSD avendo sfondato anche i 1.212 sono molto incerto sulle prospettive, mi aspetterei un rimbalzo fino a 1.22/23, ma non so se gli basti il minimo odierno a 1.19 o ne creerà uno inferiore domani, proverei arbitrariamente un 1.185 con stop 1.18

L'oro mostra di nuovo la sua forza, manterrei le posizioni in essere e/o cercherei ingressi in caso di piccoli storni tenendo presente il supporto 1160$

Infine il bund che dovrebbe essere nella sua ultima onda di rialzo, possibile storno fino a 154.7 prima di vedere il top

Il tutto con beneficio di inventario visto che il BOBL (5 anni) è addirittura a rendimento negativo, cioè ci si rimettono soldi che non verranno ripagati nemmeno aspettando la scadenza.