Translate

Cerca nel blog

lunedì 30 giugno 2008

Nasdaq 29/6/08

La sessione di venerdì dopo un ulteriore affondo, ha visto un recupero dell'ultima ora.
C'è qualche possibilità che tale recupero...ed un suo eventuale allungo all'inizio della giornata di lunedì costituiscano onda IV, tale onda dovrebbe trovare il suo limite tra 1873 (più probabile) e 1890.
Al momento è inutile postare un nuovo grafico perchè è perfettamente valido l'ultimo schema postato quì http://borsaronero.blogspot.com/2008/06/nasdaq-26608.html
Premettendo che IL RIBASSO NON E' ANCORA COMPLETATO il livello di accumulo raggiunto, che è veramente notevole ed incentrato più sulla old economy che sui tech, lascia sperare che si possa ripartire fra non molto ...il tempo di completare un altro paio di onde?
Anche lo sviluppo di onda IV come su indicato sarebbe un ulteriore elemento a favore del target finale a 1820 o poco più giù.

venerdì 27 giugno 2008

Nasdaq 26/6/08

La discesa odierna ha pienamente confermato le previsioni di breve termine, con la rottura dei minimi e l'apertura in gap down direi che siamo in piena onda III.
Anche oggi abbiamo avuto un aumento dell'accumulo particolarmente sui settori finanziari, ma in ogni caso è un valore che conterà sul lungo periodo è sicuramente presto per aprire posizioni long, anche dovesse esserci un rimbalzo, non fatevi ingannare, resta più che mai valida l'idea di shortare ancora.
Oggi ho ricevuto una mail in cui mi si chiedeva come mai se le mie previsioni di breve (quelle di questo blog tanto per essere chiari) sono SHORT il TS50 fosse long di 3 contratti, la domanda per certi versi è lecita ed anzi ho deciso di dare una pubblica risposta per meglio chiarire le funzionalità del TS.
Innanzitutto la mie previsioni sono basate su un'analisi quasi minuto per minuto, qualcosa di completamente diverso dal TS.
Il TS50 include una limitazione ovvero l'impossibilità di aprire o chiudere posizioni se non a fine giornata, per cui anche quando spesso prevede un rimbalzo se questo viene perso nel corso della stessa sessione non ha potuto liquidare la posizione, nle contempo questa stessa caratteristica è ciò che lo rende attraente per molti, non dovendo passare la giornata attaccati al monitor.
Il TS ha però, anche due importantissimi pregi, in primis include un money management, ovvero una capacità di dosare la posizione con calma senza farsi prendere dalla frenesia, come può accadere in alcune situazioni, cercando comunque sempre di cogliere un eventuale, magari difficile, rimbalzo;
in secondo luogo, potendo utilizzare fino a un massimo di 8 contratti cerca di essere a "pieno carico" quando si toccano i minimi e molto spesso ci riesce.
Anticipo eventuali commenti sulla negativa performance odierna e faccio notare che sebbene si siano azzerati i guadagni dell'anno si è passati da un valore di 1496.5 del 24/12/07 ad un valore odierno di 1283.25 il tutto con perdite pressochè pari a 0, non mi sembra male per un TS tendenzialmente sbilanciato LONG.

giovedì 26 giugno 2008

Nasdaq 26/6/08

La giornata di oggi è stata praticaemente perfetta toccati i 1950 e subito giù secondo le previsioni.

Diamo quindi un'occhiata al conteggio che sto seguendo, che vede sempre come target 1820...o peggio.

Operativamente se si è attuata l'entrata short come anticipato, lo stop va collocato al di sopra del massimo, in questo caso direi solo stop e non reverse perchè potrebbe semplicemente verificarsi una correzione più complicata di quanto illustrato e visto anche che la giornata ha visto parecchio scarico non mi fiderei proprio ad andare long. E' chiaro infine, che se il conteggio in figura si rivelerà esatto il peggio deve ancora venire, ma non dovrebbero esserci nuovi minimi assoluti.

mercoledì 25 giugno 2008

Nasdaq 100 24/6

Sessione molto volatile oggi, novo minimo rimbalzo e chiusura negativa, il tutto è indice dell'alta volatilità del momento, inoltre c'è stato un discreto scarico sul piccolo tentativo di rialzo il che la dice lunga sul sentiment negativo che impera.
Per mercoledì la mia opinione è che potrebbe esserci un secondo rimbalzo verso il target 1950 (il target si è abbassato dato il nuovo minimo registrato a inizio seduta)
Il tutto sarebbe da inquadrare come un abc per cui resta l'impostazione di shortare ogni rialzo e l'idea di aprire short al raggiungimento del target suddetto, per chi voglia correre anche il rischio long, stop rigidissimo al di sotto del minimo di martedì.E su un eventuale target sfiorato e successiva rottura di detto minimo direi altra occasione per shortare.

martedì 24 giugno 2008

Una triste notizia

Apprendo con grandissimo dolore della scomparsa di Giancarlo Del Bono di Ruscalla.
Non ho avuto il piacere di conoscerlo personalmente, ma quando, trader alle prime armi, mi sono rivolto a lui con qualche interrogativo è stato sempre gentile e disponibilissimo.
Sento quindi la necessità di rivolgergli un ultimo saluto.
Ciao Giancarlo.

Nasdaq 23/6/08

La giornata di lunedì ha visto ulteriore discesa ed è stata del tutto irrilevante dal punto di vista dell'accumulo/distribuzione.
Per martedì avrei qualche segnale di rimbalzo, ma francamente non mi fido troppo, per cui di certo non aprirei posizioni long, ma semmai SHORT sull'ipotetico target 1950/60.
Rispettando quanto detto in precedenza, cioè al momento ogni rimbalzo è buono per shortare fino a 1820. L'eventuale stop si pone però a 2000.
Ricordate che i valori dati afferiscono all'indice e non al future che quota circa 10 punti in più.

sabato 21 giugno 2008

Nasdaq 21-6-08

Giornata pesante oggi, la quale ha rivelato che lo schema giusto era quello ipotizzato mercoledì http://borsaronero.blogspot.com/2008/06/nasdaq-19-6-08.html solo con un allungamento maggiore del previsto e non quello di ieri, anche se una volta attuata la copertura dello short guadagnando una ventina di punti , un long sbagliato e lo stop/reverse previsto si dovrebbe essere comunque in gain o al peggio in pari.
La situazione al moemento appare mooolto negativa, quindi ribadisco il target atteso di 1820, anche se si potrebbe procedere "a gradini" direi che ogni rimbalzo, uno lunedì dopo un -3% non mi stupirebbe, è un'occasione per shortare.
L'accumulo sta raggiungendo livelli oltremodo consistenti, come ho già detto è facile dedurne un futuro rally, ma sarà necessaria la formazione di una base, che io spero si realizzi in zona 1820, in caso contrario saremmo avviati verso nuovi minimi assoluti. Sui tempi al momento non mi pronuncio.

venerdì 20 giugno 2008

Un'occhiatina al petrolio


Sembra che la corsa non sia finita, ma una pausa, stante la candelaccia che appare sul top, con correzione fino a 120, sarebbe opportuna. Operativamente SHORT sotto 132

Nasdaq 20-6

La situazione oggi si è sviluppata in modo diverso dal previsto, con un immediato allungamento verso il basso, anzichè con la correzione al ralzo, ciò fa ritornare in auge l'ipotesi di una correzione al rialzo più grande ancora in corso, con obiettivo superiore al recente top 1995.

Il tutto dovrebbe svilupparsi come illustrato nel seguente grafico, per cui anche qualora non si fosse fatto caso che "qualcosa non quadrava" e si fossero aperte posizioni short, dovrebbe esere possibile chiuderle in gain sul punto b verde (1955/60) in tale zona si potrebbero anche aprire posizioni long con target 2000/30 e stop/reverse short sotto 1935, sempre per il target a 1820 che resta cmq valido.

giovedì 19 giugno 2008

SSE Composite Index 19-6-08

Da un po' leggo in giro di un rinnovato interesse per la Cina...in negativo, nel senso che finalmente si comincia a notare che è scoppiata la bolla, le quotazioni erano eccessive, collocamenti truffa e un sacco di altri blah, blah, blah. Un interessante inizio di pessimismo su tale mercato.
A giudicare dal conteggio direi che la discesa non è ancora finita, ma non dovrebbe mancare moltissimo.

Nasdaq 19-6-08

L'ulteriore discesa odierna direi che ha trasformato le 3 onde che apparivano ieri in 5, per cui credo sia ripreso il ribasso (ovvero la correzione verso 1820) ipotizzando quindi che sia terminata la prima onda è possibile una correzione al rialzo fino a 1975.
Operativamente a tale quota si potrebbero aprire posizioni short con stop sopra il recente top e target 1820.
Interessante notare che l'accumulo rilevato aumenta sempre di più particolarmente sui settori dello SP500, come detto più volte, dalla cosa se ne ricava che è in preparazione un forte rally, anche se non necessariamente nell'immediato.

mercoledì 18 giugno 2008

Nasdaq & sp500 17/6/08

La giornata è andata esattamente come previsto, un nuovo piccolo massimo e poi discesa.
ora si tratterà di vedere se quota 1960 reggerà, nel qual caso dovremmo vedere un ritocco del massimo di oggi di qualche punto. Non mi aspetterei di più. La discesa mi sembra iniziata con un tre onde per cui l'ipotesi blu è molto concreta.
Operativamente al momento siamo alla finestra, personalmente ho chiuso le posizioni sul massimo di oggi e potrei considerare qualche short su eventuale ritocco del massimo di cui sopra come da schema blu postato ieri.
Anche se non c'è stato un grosso scarico in questi giorni, è ancora tutto possibile, anche nei giorni scorsi gli indici sono scesi parecchio senza forti vendite, anzi accumulando, il che ci dà fiducia per il rally di là da venire, che ribadisco non essere la salita in corso, o almeno non appare tale.

martedì 17 giugno 2008

e-mini TS 17/6

Il sistema segnala chiusura della posizione aperta venerdì!

Nasdaq & SP500 16/6/08

Raggiunto in pieno il target sul Nasdaq mentre lo SP come al solito si è mostrato più debole, solo 1365 rispetto ai 1370 previsti, ma magari li toccherà martedì.
Non ci sono state particolari vendite durante questa salita, per cui c'è la possibilità che prosegua ancora secondo lo schema illustrato in blu.
La discesinaa avutasi in chiusura, sembra avere l'aria di una correzione, per cui mi aspetterei un ulteriore massimo di qualche punto, ma sempre entro i 2000, di lì dovremmo avere una discesa:

che potrebbe essere temporanea (schema blu) per allungare, non credo di molto, ancora;

oppure

una decisa ripresa del ribasso (freccia rossa)

Operativamente sul nuovo massimo di domani (sperando di averla azzeccata) liquiderei le posizioni e starei alla finestra per vedere quale schema si verificherà.

domenica 15 giugno 2008

Nasdaq 100 & SP500 13/6

Il rimbalzo è partito come previsto ed ha raggiunto il primo target indicato.
Ho guardato i grafici di entrambi gli indici sotto vari time frame, la conclusione è sempre che il primo movimento all'insù si è sviluppato in 3 onde per cui quello in corso dovrebbe essere una correzione al rialzo e niente di più.
Quindi dovremmo avere una 3-3-3 o 3-3-5.

Ora considerando anche la forza che si è avuta in chiusura di sessione, venerdì, ritengo probabile una prosecuzione per cui mi sentirei di confermare i target di 1990/2000 per il Nasdaq 100 e 1370/76 per lo SP500, magari per lunedì stesso. A questo punto è anche possibile porre un stop sul punto "b or 2", che, per quanto male si possa essere entrati, dovrebbe essere sempre profit, da applicare ovviamente in caso di mancato raggiungimento del target e/o di improvvisi rivolgimenti. Per coloro che hanno seguito il segnale del TS e-mini avverto che probabilmente sarà inviato segnale di chiusura posizione in corso di giornata, lo pubblicherò anche sul blog per evitare eventuali ritardi delle email di yahoogroups.

WM invece langue, nonostante tutto, direi che potrebbe arrivare in zona 8 sempre che riesca a passare la resistenza a 7.12

venerdì 13 giugno 2008

Nasdaq 100 & sp500 12-6-08

La giornata odierna ha visto ancora debolezza con un recupero nel finale.La situazione di accumulo è tale da promettere un rimbalzo a brevissimo (persino il TS e-mini che "parla" pochissimo ha emesso un buy), direi venerdì stesso, forse, ma molto forse dopo un altro minimo intorno ai 1900.Si pone quindi il problema di dove possa arrivare tale rimbalzo, oltre all'ipotesi proposta in precedenza, osservando il grafico ne balza all'occhio un'altra e passo quindi ad illustrarle:la prima vede la discesa partita dal punto B rosso quella che dovrebbe essere onda 1 di C (a cui mancherebbe un'onda perciò ritengo possibile un altro piccolo minimo) e vedrebbe quindi un target per onda 2 di C a 1950/60;la seconda vede la discesa iniziale come onda uno (conteggio in blu tra parentesi) e quindi tutta la discesa come onda A, quindi il successivo movimento come onda B che avrebbe un target ideale intorno a 2000.Sullo sp500 il target rosso corrisponde a 1370 e quello blu a 1400, nulla vieta tuttavia che un ndice raggiunga quello rosso e l'altro quello blu.Operativamente quindi aprirei posizioni LONG da alleggerire a 1950/60, non posso fornire uno stop idoneo perchè il rimbalzo è promesso dalle mie rilevazioni e non c'è ancora nulla di rilevante sul grafico.
NB ricordate che i valori indicati afferiscono agli indici, non vorrei che col roll over dei futures in corso si ingenerasse confusione.
Una piccola nota per WM, vedrei ancora come target di rimbalzo la zona 8.5/9.

giovedì 12 giugno 2008

Sp500 & Nasdaq 11/6

Lo SP500 dopo aver passato praticamente tutta la giornata sul livello indicato a 1340 cede nel finale, se ne può dedurre che è da aspettarsi ulteriore discesa.

Il Nasdaq direi che ha effettuato una B molto corta della discesa attesa, anche da questo se ne ricava un target in zona 1820, che di questo passo può essere raggiunto molto in fretta.

L'accumulo su entrambi gli indici è sempre maggiore e dal fatto che non vi siano stati rimbalzi degni di nota (salvo la scarsa onda B di cui sopra) nel brevissimo se ne può solo ricavare che è in preparazione una forte salita, che porterà probabilmente oltre i massimi assoluti, ma direi che non siamo ancora pronti, er un movimento del genere è necessario un ulteriore rallentamento e la formazione di una buona base e al momento non ne vedo traccia.

mercoledì 11 giugno 2008

SP500 10/6

Il rimbalzo ha raggiunto 1367 un po' inferiore rispetto ai 1372 indicati.
Le valutazioni sull'accumulo e il rallentamento fatte ieri, valgono ancora.
Per domani vedrei il raggiungimento di un nuovo minimo a 1340 circa, quì dovrebbe partire un nuovo rimbalzo o, forse, la costruzione di una base per qualcosa di più solido.
Operativamente direi ancora calma, se una base verrà creata voglio vederla prima.
Interessante che il rimbalzo fosse concentrato su bancari e finanziari.
Una nota su WM: 6 era un target ribassista che aspettavo da tempo, ma la momento mi attenderei un altro minimo di poco inferiore, sarebbe opportuno che il rimbalzo si estendesse in zona 8.5/9 per avere conferma del rallentamento e possibile fine della discesa.

martedì 10 giugno 2008

SP500 9/6/08

Difficile contare qualcosa sul nasdaq che in ogni time frame si presenta come una discesa continua.
Provo così a guardare allo SP500 sul quale il ribasso era già caominciato qualche tempo prima.
Premetto che il mio è solo un tentativo di conteggio perchè la situazione non è affatto chiara.
Al momento sembra completata una sottoonda quindi ci si potrebbe aspettare un rimbalzo per poi proseguire il ribasso tale rimbalzo potrebbe arrivare a:
1385 se dovessimo avere un'ulteriore espansione per poi riscendere ancora più forte
oppure
1372 per poi fare un minimo leggermente inferiore a quello odierno andando a completare un'onda di rango superiore e addirittura, se il tutto dovesse rivelarsi una correzione di livello superiore, finirla quì.
Le rilevazione di acquisti e vendite denotano un livello di accumulo veramente notevole, a cui la sessione odierna ha contribuito molto. Tale livello, come minimo, dovrebbe provocare un rallentamento della discesa.
Ragion per cui al momento la mia ipotesi preferita è la seconda ovvero rimbalzino e nuovo minimo, ma non di molto.
Operativamente, con questo livello di accumulo comincia ad essere pericoloso mantenere gli short e può essere prematuro aprire dei long, di certo, a questo punto non aprirei degli short se non per intraday.
Attendo di vedere se e di che entità sarà il rimbalzo per l'operatività futura.

Certo che quando vedo titoli del genere se volessi pensare che stiamo chiaramente scendendo e non lo penso, almeno non chiaramente, qualche dubbio mi verrebbe comunque.

lunedì 9 giugno 2008

Nasdaq 7-6-08

Venerdì abbiamo avuto una pessima sessione, non nascondo che la cosa mi ha in parte sorpreso, in parte perchè la data coincideva perfettamente con quanto preventivato da tempo, data che ormai ritenevo non più valida e invece...
Se da un lato è ancora possibile che venga rispettato lo schema rialzista fin quì proposto con ulteriore espansione di onda 5, come da grafico che segue, ipotesi che cadrebbe solo sotto 1980
E' opportuno sottolineare che sono rari i casi in cui, dopo una candela daily così brutta, si sia ripresa la via del rialzo senza colpo ferire, così provo a ipotizzare un eventuale prosieguo ribassista, che, a mio avviso, sarebbe confermato solo con la rottura di 1946. Tale ipotesi vedrebbe completate 5 onde rialziste (con la mancanza dell'ultima sotto-onda rialzista, scherzetto purtroppo visto in altre occasioni ed altro motivo per cui consigliavo di evitare di esser dentro sull'ultima onda), per cui dovremmo vedere un ribasso verso 1825 e quindi senza nuovi minimi.
La rilevazione accumulo/scarico per venerdì ha visto solo ulteriore accumulo e la quasi assenza di scarichi importanti, ciò conferma la tendenza rialzista di fondo si tratterà di vedere se proseguirà immediatamente o dopo un violento ribasso correttivo.

Sempre peggiore appare la situazione per lo sp500 quindi con maggiore riferimento a bancari e finanziari vari, quì non escluderei nuovi minimi assoluti come target del ribasso.

venerdì 6 giugno 2008

Nasdaq 5/6

Oggi un aggiornamento rapido, la sessione è andata più o meno come anticipato, salvo che la ii si è dimostrata essere già completa mercoledì poco prima della chiusura, l'indice è poi ripartito violando il massimo a 2050, dovremmo essere in piena onda iii di III di 5, quindi la previsione per domani non può che essere di un ulteriore allungo, anche se potremmo poi scontare l'eccesso e chiudere in pari.
Sembra essersi svegliato anche lo SP500, purtroppo molti bancari languono ancora.
Sul medio termine si pone ormai il punto 4 verde (1940) del grafico http://borsaronero.blogspot.com/2008/06/nasdaq-sp500-4608.html
come il punto di rottura per la ripresa del ribasso.
Se in pochissimi giorni, infine, raggiungessimo i 2150, accompagnati da un forte scarico sulla strada, rientrerebbe nei canoni anche la previsione temporale prospettando il classico ribasso estivo, anche se contando ormai dai minimi 5 onde al rialzo, il ribasso dovrebbe essere solo una correzione preparatoria ad un successivo forte rally, ma parliamo di mesi, per cui vedremo in seguito.

giovedì 5 giugno 2008

Nasdaq & sp500 4/6/08

Forse sono riuscito a trovare la chiave d'interpretazione dei dati contrastanti rilevati negli ultimi giorni.
Guardiamo innanzitutto il grafico di medio termine.

L'ipotesi in verde è quella che mi convince di più, sembra abbastanza lineare, si può notare il trend ancora integro e la grossa somiglianza tra l'ipotetica onda 2 e la 4. Tale variante implica che anche onda sta espandendo e che avremmo un target ideale tra 2090 e 2150. L'ipotesi verrebbe a cadere solo al di sotto del punto 4 verde, aprendo la strada ad alternative ribassiste illustrate in rosso.

Passiamo a una visione operativa di più breve termine:

Se, come sopra ipotizzato, onda 5 (sempre se ci sarà perchè tutto il movimento potrebbe ancora essere un ABC di medio) sta espandendo siamo soltanto alle battute iniziali, in tal senso appare, col movimento odierno, l'indice, che avendo superato il punto b, fa cadere l'ipotesi ribassista avanzata ieri e ci fornisce uno spunto concreto. La discesa finale di oggi dovrebbe essere la a di ii di III dell'onda 5 di medio, sembra complicato ma basta osservare il grafico, che avrebbe il suo target ideale intorno ai 2000, per cui si potrebbero aprire posizioni long a tale quota con stop sotto 1980, stop e non stop reverse, perchè l'abc, fatto in settimana, è abastanza evidente e quindi una rottura dei 1980 darebbe probabilmente luogo solo a una correzione più articolata per poi risalire rapidamente e in tal caso non vorrei certo trovarmi short. In alternativa onda ii è stata già completata ed avremo una sparata sopra i massimi di oggi e poi sopra 2050, ma è un'ipotesi che considero solo secondariamente.

Valutando che il trend di medio è intatto e l'accumulo di fondo molto consistente, direi che non è ancora tempo per gli short. Anche se sugli indicatori lunghi comincia a mostrarsi qualche divergenza.

Dal punto di vista temporale abbiamo probabilmente avuto un allungamento di alcuni giorni di rialzo sul previsto.

Lo SP500 invece, sebbene possa aver anche completato la sua correzione appare piuttosto debole e qualche ulteriore affondo non mi stupirebbe.

Tuttavia se la C? rossa chiudesse davvero la correzione dove l'ho posta sul grafico, ci sarebbe anche un bel doppio minimo che lascerebbe qualche positiva speranza, come detto più volte, ci vorrebbe qualche buona notizia sul settore finanziario.


mercoledì 4 giugno 2008

Nasdaq SP & €/$

Il cambio è andato giù prima del previsto, ma lo schema è comunque valido, dovrebbe quindi proseguire la discesa.


Sul Nasdaq cade l'ipotesi principale riassumo in grafico la possibile operatività di brevissimo, per un'analisi di medio termine ho bisogno di vedere le prossime sessioni.

C'è una cosa che non quadra con il ribasso che sembra prospettarsi, cioè la presenza di un fortissimo accumulo, ma come spiegato in passato, tale accumulo può protrarsi per settimane senza rialzi significativi.

Per domani mi aspetterei un su e giù per poi prendere direzione, le ipotesi operative sono ben riassunte nel grafico.

Lo SP va molto vicino al target minimo atteso 1395 e poi rompe i minimi, lo schema mi sembra identico a quanto riportato per il nasdaq, salvo, ovvimente, i diversi valori.

martedì 3 giugno 2008

Euro/Dollaro


In zona 1.58 sembra sia terminata la correzione al rialzo prevista quì http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/unocchiata-al-cambio.html


di lì sembra partito un nuovo ribasso si possono aprire short in zona 1.5675 con stop sopra i massimi a 1.58 e target inferiori a 1.53

NASDAQ & SP500 2/6/08

L'affondo di oggi è andato un po' più giù di quanto preventivato, siamo, tuttavia nei limiti del conteggio previsto, che verrebbe a cadere solo sotto 1981.
Una discesa così profonda non depone bene per il prosieguo, a questo punto direi che qualora si raggiungesse la zona nel rettangolo rosso considererei esaurito il conteggio principale e sarebbe lecito attendere un ribasso consistente.
Qualora invece si violasse la seconda linea rossa vorrebbe dire che il ribasso è già iniziato.

Lo sp500 mi sembra messo decisamente peggio, sebbene non sia chiaro se la prima onda di ribasso sia in 5 o 7, il successivo rialzo è decisamente in 3 onde!

Su tale indice, quindi darei il ribasso per iniziato con la prima onda, di quì deve seguire una correzione al rialzo che potrebbe essere:

1)in 3 onde e quindi già esaurita con l'abc ben evidente, conseguenza di tale ipotesi: aprire short al di sotto del minimo a 1372

2) in 3-5-3 l'abc è sempre quello e il ribasso odierno le relative 5, mancherebbe quindi un ulteriore abc con target 1420, conseguenza aprire short in tale zona per target inferiori a 1372.

lunedì 2 giugno 2008

nasdaq 31/5

La sessione di venerdì è andata talmente secondo lo schema previsto da rendere inutile il post di un nuovo grafico.
Siamo nel punto 3 o (c) quì indicato http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/nasdaq-285_29.html

l'assenza di fattori negativi rilevanti lascia propendere per lo schema verde, ovvero proseguimento del rialzo, anche se proprio lunedì dovremmo avere una correzione a formare l'onda 4 verde di detto grafico, correzione che dovrebbe essere contenuta entro i 2010.