Translate

Cerca nel blog

venerdì 30 maggio 2008

Nasdaq 28/5

Abbiamo giustamente evitato lo short in zona 2010, infatti l'indice ha sviluppato ulteriore rialzo.
Illustro sempre le due principali linee, in verde ed in rosso, entrambe vedrebbero almeno un ulteriore allungo, mentre configurando come onda III quella sviluppata oggi, viene a cadere l'ipotesi di un'immediata consistente correzione.
Per domani è prevedibile un po' di debolezza, ma dovrebbe essere limitata.
Dalle rilevazioni l'ipotesi verde che vedrebbe un ultimo massimo entro la settimana prossima sopra i 2050 mi convince sempre di più, anche perchè questa salita si sviluppa senza volumi importanti.
Nel medio periodo avremo, probabilmente segnalata da una candela daily con upper shadow e volumi significativi la prossima settimana, un lungo periodo negativo per scontare gli ultimi mesi.

giovedì 29 maggio 2008

Nasdaq 28/5

La confusione permane e pare riflettersi sul mercato.
Non ci sono stati scambi importanti per la situazione acquisti e vendite e le varianti possibili restano molte, come al solito espongo le due principali, che sono il prosieguo aggiornato di quelle previste ieri.
La rialzista, in verde, che vedrebbe per domani raggiungimento del target pieno dei 2010 e successiva correzione per poi ripartire più forte.
La ribassista, in rosso, che, paradossalmente, prevede un target superiore ai 2010 per poi andare a rompere i recenti minimi.
Operativamente non c'è nulla di conclusivo per cui resta valido quanto detto ieri, con un unica eccezione, mi asterrei dallo short ipotizzato in zona 2010 per due motivi:
1) la candela daily odierna è, di solito, un segno rialzista;
2) il movimento di fondo sembra positivo nonostante tutto, se si riprendessero bancari e finanziari si galopperebbe alla grande

mercoledì 28 maggio 2008

Nasdaq 27/5/08

Finalmente una previsione rispettata!
C'è stata oggi la pronosticata salita (o parte di essa non essendo stato raggiunto il target dei 2010).
Devo dire che la situazione di medio periodo è piuttosto confusa, ci vorrebbero tre pagine per spiegare tutte le alternative possibili.
Mi limiterò, per il momento, alle due principali di brevissimo.
Premetto che c'è stato un discreto scarico sui massimi odierni per cui è prevedibile per domani una discesa, ora tale discesa potrebbe essere il prosieguo del ribasso iniziato sui massimi (variante 1), quindi proseguirebbe rompendo i minimi ed in tal caso si potrebbero aprire posizioni short per target da definire,
oppure
dopo aver articolato un ulteriore piccolo rialzo (onde 4 e 5 della variante 2),
avremmo la necessaria successiva correzione.
Per entrambe le ipotesi è probabile si raggiunga il target dei 2010, che rappresenta comunque una soglia significativa, prima di scendere.
OPERATIVAMENTE:
ipotizzando il preventivo raggiungimento dei 2010 (i livelli dei target cambiano a seconda del punto di arrivo) si possono tentare operazioni:
SHORT intorno ai 2010 e target almeno 1970, ma non potrei indicare uno stop idoneo se non i 2050 dei massimi.
LONG intorno ai 1970 con obiettivi superiori ai 2010 e forse nuovi massimi, ovvimanente stop/reverse sotto i minimi a 1945. La forma assunta dal grafico potrà invogliare a tentare o meno l'operazione.
In ogni caso SHORT al di sotto dei minimi a 1945 per target minimo 1910.

Mi si potrebbe obiettare, ma come, non hai contato 5 onde al ribasso? che dubbi ci sono?
Beh a mio avviso è sempre bene avere dubbi e comunque, rispondo con un altro grafico quello dello SP500, che, prima di risalire ha segnato un millimetrico nuovo minimo, che poi, sui future, non è neanche tanto millimetrico, per cui le 5 onde non sarebbero più 5 ma 7, cambiando completamente le carte in tavola e potrei aver contato male qcosa sul nasdaq.Ma, come scrivevo, a questo punto le varianti sarebbero decine.

lunedì 26 maggio 2008

Nasdaq 25/5

La situazione è la fotocopia di quanto illustrato nell'ultimo aggiornamento, ulteriore accumulo e target ribassisti raggiunti, da notare solo che il Nasdaq tiene un po' meglio dello SP500.

ancora possibile una leggera debolezza, ma la cosa comincia a farsi preoccupante, visto che tutti gli elementi indicano risalita e questa tarda a venire.

Infine quello che più non mi piace è il conteggio che salta agli occhi sul grafico. Anche quì comunque promette una risalita con target 2010.

venerdì 23 maggio 2008

Nasdaq 23/5

Poco da aggiungere, la sessione di oggi è stata praticamente incolore, abbiamo avuto ulteriore accumulo, ma con volumi poco significativi.
Come già spiegato tale accumulo implica una salita anche forte, ma non necessariamente nel brevissimo.
Con i tempi invece ci siamo dovremmo ripartire per venerdì, magari dopo un leggero ribasso iniziale.
Il conteggio delle onde non dice nulla di nuovo, l'eventuale ribasso dovrebbe essere contenuto entro i 20 punti dal minimo precedente, per lo sp500 invece avrei calcolato quota 1382.

giovedì 22 maggio 2008

Nasdaq 22/5

Sia pur smentita la previsione per oggi, l'impostazione generale resta invariata, semplicemente la 4 verde va a collocarsi un po' più giù del previsto, il conteggio cambierebbe solo al di sotto di 1910, come già illustrato quì http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/nasdaq-13-5-08.html

E' invece particolarmente significativo l'accumulo registrato nella sessione odierna, il che indica che la ripartenza non dovrebbe essere lontana.
Circa i tempi si sono probabilmente allungati di qualche sessione o, più probabilmente ho sbagliato qualcosa nel loro calcolo, comunque non di molto, per cui anche in base a tale fattore dovremmo essere pronti o quasi.
------------------------------------------------------------------------
p.s. Una piccola nota, molti mi chiedono come faccio a valutare quando ci siano acquisti e quando vendite, beh questo è ovviamente riservato, tuttavia ritengo IMPORTANTE rendere note due delle caratteristiche di tale valutazione:
1) Non ha MAI sbagliato, nel senso che se c'è accumulo prima o poi c'è salita
2) è bene sottolineare anche il poi, perchè l'accumulo può anche prolungarsi per un certo tempo prima di dar luogo alla implicita salita. Per fare un esempio pratico il dal 5/1/05 è stato rilevato accumulo continuo fino al 28/4/5 il che ha significato per l'indice perdere circa 150 punti, poi l'accumulo ha manifestato i suoi effetti con una salita immediata degli stessi 150 punti e a tappe di altri 200.
------------------------------------------------------------------------
p.p.s. Oggi anche il Trading system chiude la posizione short, aperta qualche tempo fa, raggiungendo il massimo gain dell'anno

mercoledì 21 maggio 2008

Nasdaq 20/5/08

Sembra sia arrivata la correzione attesa, quella di oggi è infatti durata "un giorno intero" senza recuperi se non marginali.
La situazione acquisti/vendite conferma che è in corso solo una correzione e che il rialzo non è ancora terminato, suggerisce inoltre esserci un discreto accumulo, per cui l'attesa onda 5, il cui target ideale dovrebbe porsi a 2075, potrebbe concretizzare un rally, magari spingendosi un po' oltre, diciamo 2100.
Il conteggio delle sotto-onde, anche se non illustrato nel grafico, è compatibile con questa visione.
Temporalmente, la stessa sessione di mercoledì dovrebbe segnare la ripresa, magari dopo un iniziale protrarsi della correzione (il target ideale di quest'ultima sarebbe 1980, quasi toccato già oggi).
Aggiungendo a quanto sopra che, sul medio periodo, non dovrebbe mancare molto all'esaurirsi del rialzo, sono sempre più convinto che tale ascesa, partita dai minimi di marzo sia un ABC, quindi che la prossima onda dovrebbe completare onda C ed ancora, che su tale completamento sarà bene chiudere tutte le posizioni rialziste, sempre nel medio periodo saremmo destinati a minimi inferiori a quelli di marzo u.s.
L'alternativa vedrebbe, dopo il completamento di cui sopra, un nuovo rintracciamento a 1950 circa (la 4 nel rettangolo col punto interrogativo) ed un ulteriore massimo, ma, rifuggendo l'avidità che in borsa cattiva consigliera, personalmente starò alla finestra a cercare di capire la situazione piuttosto che inseguire un ulteriore massimo che potrebbe non esserci.

martedì 20 maggio 2008

Nasdaq 19/5

Anche oggi la situazione non è molto diversa da ieri, nuovo massimo di qualche punto (raggiungendo tra l'altro i 2050 previsti da tempo) e immediato rintracciamento.
Dall'analisi acquisti vendite si nota innanzitutto che i volumi sono piuttosto scarsi, motivo principale per cui gli indici non riescono a fare più di tanto e, tuttavia, su ogni rintracciamento si rifanno vivi gli acquisti, evidenziando un nuovo accumulo quantomeno di breve termine.
Questo su e giù non riesce a sviluppare la forza necessaria e finchè proseguirà non ci si può aspettare nulla di rilevante.
Il conteggio delle sottoonde si è fatto un po' confuso, non lo aggiorno perchè nei gap alla base del rally potrebbe esserci "nascosto" di tutto quindi sarebbe "un tirare a indovinare".
Le mie attese di breve sono sempre per una correzione un po' più seria di quelle viste finora, che elliottianamente dovrebbe configurarsi come onda 4, oppure onda 4 tra rettangoli, il riferimento è sempre l'ultimo grafico
http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/nasdaq-13-5-08.html
su tale correzione dovremmo avere un accumulo tale da consentire il rally della relativa onda 5.
Temporalmente non è che sia rimasto molto perchè accada tutto ciò direi una o due settimane.

lunedì 19 maggio 2008

Nasdaq 16/5

La sessione di venerdì si è risolta in un nulla di fatto sia dal punto di vista acquisti/vendite, sia dal punto di vista delle onde. Nel brevissimo mi aspetterei ancora una correzione, anche se questi su e giù senza un affondo serio non fanno altro che confermare la forza del mercato.

venerdì 16 maggio 2008

Nasdaq 15/5

Il movimento di oggi è stato abbastanza diverso da quanto previsto,
abbiamo avuto un nuovo minimo di qualche punto e poi un rally segnando un nuovo massimo.
La situazione a questo punto si fa complicata.
potremmo aver avuto la 4 attesa, che sarebbe stata molto più corta del previsto e di conseguenza il nuovo massimo sarebbe la relativa 5 ed avremmo quindi completato o quasi lo sviluppo di onda 3 o C nel rettangolo verde, che potete vedere quì http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/nasdaq-13-5-08.html

in alternativa la correzione sarebbe stata "scarsa" in quanto trattasi di sotto-onda della 3 verde (n.b. non quella nel rettangolo, ma la precedente)e quindi ci aspetterebbero ancora una correzione e un nuovo massimo per completare la 3 nel rettangolo.
La situazione acquisti e vendite non aiuta molto, probabilmente anche le scadenze di venerdì 16 hanno influenzato i movimenti degli ultimi giorni.
Per il breve mi aspetterei ancora una correzione, stante anche la situazione di ipercomprato.
Per il medio la base è ancora solida per cui ogni correzione dovrebbe essere limitata.

giovedì 15 maggio 2008

Nasdaq 14/5

Giornata andata più o meno come previsto, prima l'allungo e poi l'inizio della correzione.
Dato il nuovo massimo effettuato è da rettificare il target ideale di onda 4 a 1965/75 anzichè 1945/55, da raggiungersi, direi, entro un paio di sessioni.
Per la situazione acquisti/vendite abbiamo avuto un discreto scarico sul top e qualche lento riacquisto durante la discesa, il che conferma un'attesa lateral/ribassista per il brevissimo.

mercoledì 14 maggio 2008

Nasdaq 13-5-08

Oggi illustro un riassunto della situazione generale di medio, dove potremo considerare ripreso il ribasso solo al di sotto della seconda linea rossa.

La prima invece rappresenta il target ideale della eventuale onda 4 macro (onde macro sono quelle nei rettangoli)
per il breve abbiamo avuto probabilmente il completamente di onda 3 del movimento in corso (potrebbe allungare ancora di qualche punto in quanto potrebbe sempre esserci qualche sottoonda non rilevata) quindi dovrebbe seguire lo sviluppo di onda 4 (n.b. non nel rettangolo, quindi non la stessa di cui sopra) con target ideale 1945/55 e successivamente un nuovo massimo completando, nel punto 5 verde, onda 3 macro.
La visione di breve è avvalorata anche dalla situazione acquisti e vendite che ha visto un certo scarico nella fase di chiusura della sessione odierna.
La base di medio è, invece, ancora solida.
Temporalmente dopo la sparata di ieri, direi che una correzioncina ci sta.

martedì 13 maggio 2008

Nasdaq 12/5

Sebbene fossi di fondo ancora rialzista non mi aspettavo una rottura verso l'alto immediata, la cosa ci fa concludere che ci sia stato un leggero anticipo sui tempi.
Non mi piace molto il fatto che i volumi odierni siano stati abbastanza irrilevanti, che il settore bancario/finanziario non goda di particolari entusiasmi, ci sono poi le scadenze di venerdì 16 e infine, s'incomincia a notare qualche divergenza negativa sull'RSI.
Elliottianamente l'onda 5 che avrebbe dovuto arrivare a 2015, mostra almeno un paio di espansioni, per cui il target dovrebbe essere più ampio, ma è presto epr stimarlo.
In conclusione, l'orientamento attuale resta rialzista quindi mantenere le posizioni, iniziamo però a cercare un ideale punto di vendita, che temporalmente dovrebbe porsi all'incirca tra 3 settimane (quì lo dico e quì lo nego!).

domenica 11 maggio 2008

Nasdaq 10/5

La situazione si è fatta complicata specie nel brevissimo.

Sebbene il conteggio ipotizzato sia ancora possibile con varie sottoonde


La sua conformazione non mi convince più, ci sarebbe dovuta essere un'immediata ripartenza e magari anche forte, invece il mercato langue con vari su e giù.

Ricordando una massima di un amico che disse "quando non si capisce che sta facendo, quasi sempre, si tratta di una correzione"G.A., provo a ipotizzare un'alternativa

Premettendo che non ho la benchè minima pretesa di indovinare un conteggio così difficile, cerco quindi di aiutarmi con altri elementi.

La situazione acquisti/vendite vede una base solida costruita sui minimi assoluti che, al momento è intatta, mentre nel breve è in leggero favore degli acquisti, ma perchè si possa salire bene serve una preponderanza degli stessi.

Temporalmente mancherebbe una sessione o due.

In conclusione mi aspetterei una sessione negativa per lunedì e una ripresa per martedì.

Operativamente resterei fuori dal mercato, in quanto la negatività dovrebbe comunque essere abbastanza limitata ed eventuali short rischierebbero di trovarsi improvvisamente a mal partito, per le posizioni long non saprei indicare dei punti di entrata per lo stesso motivo.

Per le posizioni LONG di più lungo respiro, stante quanto sopra, direi di mantenere in attesa di conferme.

venerdì 9 maggio 2008

Un'occhiata al cambio

Potrebbe e sottolineo potrebbe aver terminato una prima onda di ribasso, per cui ci si dovrebbe attendere un rimbalzo fino a 1.575/58.
Le onde non si lasciano contare benissimo, ma una candela come quella odierna in genere è abbastanza significativa.
L'ipotesi viene smentita al di sotto del minimo di oggi.

Nasdaq 100 8-5

La giornata è ansata più o meno come previsto, dovremmo aver avuto la prima sotto-onda di quella che dovrebbe portarci intorno ai 2013 fate riferimento anche al grafico di ieri http://borsaronero.blogspot.com/2008/05/nasdaq-75.html per meglio capire quello di oggi.
Acquisti e vendite sono stati sostanzialmente bilanciati e quindi non ci sono di aiuto.

Operativamente avremmo conferma dell'onda in corso sopra il massimo odierno (linea verde), mentre si potrebbero aprire posizioni short al di sotto del minimo di ieri (linea rossa), con l'avvertenza che potrebbe trattarsi solo del completamento di onda 4 verde, perchè salvo qualche incrinatura nel rialzo, segnali di netto ribasso non ne vedo.

giovedì 8 maggio 2008

Nasdaq 7/5


Il nuovo massimo previsto è stato solo di qualche punto invece dei 10 previsti, questo è un segnale d'allarme, anche perchè la discesa odierna ha avuto una certa consistenza.
Il conteggio seguìto resta valido e, in base ad esso, dovremmo vedere ancora un nuovo massimo, prima di una discesa importante.
Il nuovo massimo dovrebbe raggiungere, per quanto posso calcolare al momento, i 2010/15 (ma mi farei pochi scrupoli a prescindere dal raggiungimento di tale target), su di esso liquiderei tutte le posizioni anche con riferimento ai titoli segnalati in passato, con l'unica eccezione, forse dei due titoli italiani, che staccheranno il dividendo a breve.
L'allarme troverebbe un ulteriore conferma qualora si vedesse salire l'indice guidato dai soliti AAPL GOOG RIMM, mentre tutti gli altri titoli languono, in tal caso aprirei anche delle posizioni ribassiste.
La mia impressione è che stia iniziando il solito giochetto pre-scadenze dove venderanno put mentre fanno scendere il mercato, per poi tirare su tutto negli ultimi giorni.
Lo scarico odierno è stato abbastanza consistente ed ha trovato un freno solo nel finale, anche temporalmente dovremmo avere una risalita, forse dopo la prima ora di domani per 1 forse 2 sessioni.
Dovrebbe poi seguire una discesa che tenterò di classificare successivamente, al momento azzardo solo l'ipotesi che le onde "rosse" siano una 1-2 e non A-B e quindi il massimo di domani sarebbe la 3 rossa a cui dovrebbe seguire la 4, ma per tale ipotesi c'è bisogno di conferme.

mercoledì 7 maggio 2008

Nasdaq 6/5

Anche oggi tutto come previsto, debolezza nella prima ora e poi rialzo.
Purtroppo il rintracciamento effettuato è stato una via di mezzo tra le 2 ipotesi formulate e questo non mi consente di capire bene a che punto siamo, ma possiamo rimandare la soluzione in quanto il comportamento successivo dovrebbe essere piuttosto diverso a seconda dei casi, ovvero:

se è stato una 4 avremo una 5 con target 2010/20

se è stato una 2 avremo un forte rialzo oltre i target suddetti

Alla base abbiamo comunque almeno 2 espansioni (la terza non è chiara e la quarta è molto dubbia), quindi, almeno per ora, possiamo mantenere le posizioni con tranquillità.

martedì 6 maggio 2008

Nasdaq 5/5

Non molto da aggiungere a quanto detto ieri, nessun rialzo per concretizzare la prima ipotesi, non abbastanza giù per concretizzare la seconda, tuttavia azzeccata anche la negatività prevista per oggi ed una discreta conferma che c'è una piccola correzione in atto e non una ripresa del ribasso.
Doverosa l'avvertenza che la, pur prevista, negatività per martedì, potrebbe limitarsi alla prima parte della giornata.
Prima parte potrebbe essere tanto la prima ora, tanto mezza giornata, tanto fino alle 21 (GMT+1), in tutti questi casi ci saremmo anche come tempi per proseguire il rialzo.
Infine la giornata è stata abbastanza piena di acquisti e ciò insieme alla modesta discesa è un altro fattore positivo.

lunedì 5 maggio 2008

dimenticavo

...di illustrare la principale alternativa che vedrebbe completata con la discesa di venerdì solo un'onda a di una correzione che potrebbe spingersi fino a 1945/55 e che configurerebbe un'ulteiore onda 2 di un'ulteriore espansione.
scrivevo il 30 u.s. "Ipotizzo per i prossimi giorni giovedì positivo, venerdì incerto, lunedì e martedì negativi", quindi per giov e ven si può dire che ci ho preso, in base a una valutazione temporale tale ipotesi sarebbe altrettanto valida e vedrebbe completarsi anche la fase temporale per poi ripartire forte.
Operativamente se dovesse verificarsi tale correzione 1945/55 potrebbero essere un buon punto di entrata con stop 1910, per il resto vale l'impostazione di mantenere le posizioni LONG.

domenica 4 maggio 2008

Nasdaq & varie 4/5

Lo sviluppo di venerdì è coerente con quanto previsto, abbiamo avuto allungamento di onda 3 e poi una probabile prima onda 4. Ho rivisto meglio le sottoonde ed eliminato una delle espansioni che era incoerente col resto. Sono possibili al momento numerose ipotesi, in grafico illustro solo la principale, tutte al rialzo per cui l'imperativo resta mantenere! Torneremmo negativi solo sotto il punto II.
La situazione dei volumi resta coerente con quanto sopra e molto positiva, pochi scarichi sui rialzi e nuovi buoni acquisti durante la correzione.
Per Lunedì non mi meraviglierebbe l'ennesima apertura in gap visti i rumors di un rilancio dell'opa Microsoft su Yahoo.
Passiamo ad un riassunto della situazione dei titoli visti sinora:
UBS: saremmo quasi in zona target, anzi considerando che ha staccato diritti per un aumento di capitale gratuito pari al 5% l'avremmo anche superato, vista la positività degli indici, si potrebe provare a mantenere ancora. Dal punto di vista elliottiano mi pare stia espandendo l'ultima onda.
WM: salicchia ma con difficoltà, al momneto la configurazione pare correttiva e non impulsiva, credo che difficilmente possa superare i 17, ma per ora manteniamo
CHINA: la trimestrale Q4 2007 non è stata bene accolta, tuttavia essa era negativa a causa di partite straordinarie già note, d'altro canto il punto previsto come definitivo segnale di acquisto, 4.20, non è mai stato superato, al momento attenderei qualche segnale positivo sulle aspettative della trimestrale Q1 2008 che dovrebbe uscire in maggio. Negativi sotto i 3.21
Mediaset e Mondadori: hanno entrambe reagito +/- come previsto, in particolare Mondadori ha anche rotto nettamente al rialzo, Mediaset non ancora, ma è ben avviata ed ha più strada da fare.

venerdì 2 maggio 2008

Nasdaq 1/5

A quanto pare l'attesa onda 3 era soltanto in ritardo, aspettava guarda caso la festività europea, un copione già visto e, per questo sono piuttosto deluso, nonostante ci avessi pensato, di non averlo preso nella dovuta considerazione.

Comunque prendiamone atto, e di conseguenza torniamo al conteggio precedente che a questo punto torna ad essere il principale, d'altro canto rotture significative non ce ne sono state, colpa mia che ho pensato di anticipare il mercato, sia pur avvertendo sulla pericolosità della situazione essendo il mercato principalmente long e provvedendosi di opportuni stop, è una cosa che NON SI FA!

Oggi si sono notate ulteriori vendite consistenti, ma gli indici hanno proseguito al rialzo fregandosene bellamente, ciò accade solo in presenza di un forte trend.

Sul grafico possono notarsi diverse espansioni dell'onda in corso (quella in parentesi non mi è chiaro se sia espansione a sè o parte della 1), bene, ciò dovrebbe consentirci quando sarà il momento, di uscire in prossimità dei massimi o comunque fornirci i dovuti segnali di attenzione.

Per concludere ancora una volta acquistare sulle correzioni e mantenere le posizioni LONG per target minimo 2050.

giovedì 1 maggio 2008

Nasdaq 30/4

I movimenti degli ultimi giorni e soprattutto la chiusura odierna non mi convincono più tanto in relazione al conteggio finora portato avanti.
Se ci fosse stata una 3 (anche sottoonda) in partenza saremmo già dovuti essere sopra i massimi con tranquillità invece così non è.

Di conseguenza, tocca rielaborare, quindi, salvo una immediata ripartenza che rompa i massimi senza indugi, cosa che al momento riterrei poco probabile, essendoci stato un discreto scarico sui massimi odierni, l'ipotesi più probabile è quella che riporto in grafico.
La presenza dei gap non ha certo facilitato l'interpretazione, ma più o meno le cose potrebbero stare così onda A di Y terminata sui massimi di oggi ed iniziata una correzione che potrebbe portarci in area 1840/60.

Si potrebbero tentare operazioni short con stop sopra i 1955 con l'avvertenza che sono molto rischiose, perchè nonostante tutto la situazione dei volumi resta a favore di una continuazione del rialzo, anche se probabilmente non immediata, sarebbe opportuno un po' di accumulo durante l'ipotetica onda B per ripartire alla grande con target 2050 +/-.
Altro tipo di operatività può essere l'accumulo di posizioni LONG(che restano da preferire) durante la correzione, che potrebbe essere irregolare e terminare inaspettatamente.

Ipotizzo per i prossimi giorni giovedì positivo, venerdì incerto, lunedì e martedì negativi a completare onda B, poi ripresa del rialzo.

Ma mi sto sbilanciando un po' troppo, il tutto ovviamente andrà rivalutato man mano che e, soprattutto se, la cosa si svilupperà.