Translate

Cerca nel blog

domenica 31 maggio 2009

Nasdaq & sp500 1-6-09

Devo dire che non ci sto più a capire molto, a quanto leggo in giro sono tutti short o al limite FLAT e allora chi sta comprando? I volumi di venerdì erano molto scarsi e sulla salita in chiusura ho registrato un forte scarico...mah!
Sullo sp500 la configurazione a triangolo prospettata è ancora valida

Sul Nasdaq non si è fatto un nuovo massimo per qualche millesimo, nuovo massimo che invece è stato registrato sui futures, tento un conteggio rialzista alternativo a quanto finora prospettato, che, tuttavia non mi convince particolarmente, anche perchè quella I è piuttosto ardua da leggere in 5 onde.

Il problema è che con una situazione tecnica del genere LONG non ci si può andare e gli SHORT li fanno soffrire o peggio...ce ne andiamo in vacanza?
In conclusione un'osservazione, tempo fa feci un commento sulle possibilità aniticipatorie del mercato italiano, il che suscitò numerose domande a cui era difficile rispondere senza un esempio pratico, ecco venerdì avevamo i mercati Usa in parità o leggermente positivi mentre lo SPmib ha chiuso a -1.5% sono proprio curioso di vedere lo sviluppo dei prossimi giorni.

venerdì 29 maggio 2009

Nasdaq & sp500 29-5-09

Anche giovedì il solito su e giù. Devo dire che la situazione mi piace sempre meno, ci avviciniamo alla data prevista per il minimo (2-4 giugno) senza che il mercato si sia ancora deciso a scendere seriamente, ciò comporta il rischio concreto di un nuovo allungo rialzista una volta oltrepassata tale data a prescindere da quanto si sia sceso.
Con un po' di approssimazione, trattandosi comunque di una correzione il seguente conteggio è ancora valido.

Il problema è che, guardando un po' più nel dettaglio specie sul Nasdaq mi sembra di vedere una serie infinita di tre onde, quindi non un ABC "pulito".

Lo SP500 sembra invece inserito in un triangolo che ci direbbe il target non essere molto più giù del suo fondo limitato quindi a 850/860.

Operativamente per quasi tutte le ipotesi dovremmo avere alcune sessioni di serio ribasso e viste le possibili alternative direi che si potrebbe ancora entrare/mediare gli short al di sotto dei minimi odierni 1390/885 con l'obbligo di dimezzare a 1330/860. Per chi ha necessità di uno stop direi che i massimi 1435/930 al momento potrebbero andare bene, da abbassare sul massimo di oggi 1420/910 in caso si abbia la discesa immediata appena ipotizzata.
Ho dato un'occhiata al FIB e per il caso di questa discesa "limitata" stimerei un target a 18770 sempechè non rompa i massimi a 20610.
Stesso discorso per l'indice DAX 4740 salvo rottura dei 5040.
N.B cambierebbe il target, ma non le attese di discesa a brevissimo.

giovedì 28 maggio 2009

Nasdaq & sp500 28-5-09

L'evoluzione di mercoledì ha consentito di scartare la prima ipotesi esaminata ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/05/nasdaq-27509.html, limitatamente al Nasdaq perchè sullo sp500 potrebbe essere ancora valida.
Per il resto non c'è stata la violazione nè del massimo a 1435/930, nè del minimo a 1350/875.
Come avevo supposto la violazione del livello a 1423 non era sufficiente a determinare lo stop della posizione, la situazione sebrerebbe aver configurato la classica bull trap e il continuo su e giù sembra una classica distribuzione, tuttavia non ho elementi determinanti in tal senso, giusto qualche indicazione di scarico dai volumi che è per l'appunto solo indicativa anche se in aumento.

mercoledì 27 maggio 2009

Spread Nasdaq/SP Apertura

Abbiamo di nuovo un eccesso a favore del Nasdaq
apro una nuova posizione
con
SHORT 5 Nasdaq 1424
LONG 3 Sp500 907.5

Nasdaq 27/5/09

La salita di martedì giunge parzialmente inattesa, parzialmente perchè avevo avvertito di una possibile 2 a 1400, anche se mi sembra che stia esagerando un po'.
Resto dell'idea che si dovrebbe scendere anche forte a brevissimo, ma, come al solito cerchiamo di esaminare i possibili scenari.
Innanzitutto, il conteggio che stiamo seguendom, dove quella che credevo una 2 scarsa era probabilmente una iv e quindi rielaboro il conteggio come segue

Per questo conteggio non dovremmo superare 1423, paradossalmente lo sp500 più del Nasdaq sembra seguire questo conteggio e il livello da non superare è a 923.
Un'altra possibilità è data dall'ipotesi in cui onda B non sia ancora terminata, dovremmo quindi superare 1423 ma non 1435, cmq per esperienza questi incastri perfetti sono estremamente rari, il che non vuol dire impossibili.

Infine un conteggio ancora rialzista che avrebbe target ideale a 1450 e limite massimo a 1470 (nel senso che oltre 1470 salterebbe)

Operativamente...è dura! Estremamente difficile decidere se applicare uno stop o meno quando tutte le ipotesi considerate hanno target abbastanza vicini, si rischia l'inversione appena stoppati, temo, quindi che ognuno dovrà decidere per sè.
Ora più che mai la rottura di 1350 confermerebbe il ribasso. Livello rappresentato da 875 sullo sp500 su cui ha rimbalzato ben 4 volte per non parlare degli extra market.
Ho dato un'ulteriore occhiata al DAX e mi sembrerebbe avviato a nuovi massimi che stimo intorno a 5200 prima di scendere.

lunedì 25 maggio 2009

Nasdaq 26/5/09

Nei giorni scorsi è andato un po' tutto secondo le aspettative.
E' stato infranto il primo livello importante a 1370 e l'indice ha fatto base a 1350, di quì, per la verità mi sarei aspettato un rimbalzo più importante, diciamo a 1390/400 circa, invece mi sembra che il conteggio corretto sia quello illustrato nel grafico, quindi con una 2 piuttosto scarsa, che prometterebbe ulteriori pesanti discese, questo scenario molto negativo verrebbe mitigato in caso si arrivi ai 1400 indicati sopra, ma in tal caso sempre discesa sarebbe da attendersi.

Il prossimo livello che darebbe il via ad ulteriore discesa è, ovvimante 1350 e, ancor di più 1340.
Ricordo che il target previsto del movimento sarebbe 1200 e che il 2 giugno è una data significativa dove potremmo avere tale target realizzato.

giovedì 21 maggio 2009

Nasdaq 21-5-09

Il movimento di mercoledì ha rispettato in pieno le previsioni, durante la notte correzione che raggiungeva 1386 sui futures e nella sessione regolare si arrivava a 1420 come preventivato.
Aggiorno, quindi lo schema illustrato ieri

conferma del ribasso dovremmo averla sotto 1370 e 875 per lo sp500.
Se tale conteggio fosse esatto, giovedì potremmo anche aprire in gap down con accelerazione del ribasso.

Illustro poi quella che potrebbe essere l'alternativa, dove avremmo, anzichè il ribasso già iniziato dello schema precedente, un onda 5 finale in corso, che potrebbe ancora formare un nuovo massimo, ma a questo punto non mi aspetterei più i 1480, ma qualcosa attorno ai 1440.
Sopra 1410 dovrebbe concretizzarsi questo schema

Visti i due schemi di cui sopra l'impostazione resta short su ogni rimbalzo e mediare piuttosto che stoppare la posizione.
Nulla di conclusivo oggi circa accumulo e scarico che si sono compensati nel corso della giornata.
P.S. Fino a lunedì sarò assente per motivi personali, quindi non potrò aggiornare il blog domani sera, comunque i mercati USA effettueranno mezza giornata venerdì e saranno chiusi lunedì.
P.P.S. C'è uno spread mostruoso tra DAX e SP500 per cui sarebbero da shortare 2 dax contro 7 mini-sp LONG, ma come già detto non ci sarò in questi giorni e non potrò quindi indicare un punto di entrata.

mercoledì 20 maggio 2009

Nasdq 20/5/09

Martedì abbiamo visto un iniziale entusiasmo su dei dati orrendi (tanto per cambiare) per poi ripiegare in chiusura.
Non siamo in una situazione molto diversa da quella attesa, credo che il conteggio coretto possa essere quello illustrato nel grafico, dove avremmo oggi completato la 3 di c di B ovvero mancherebbe poco (stimo una 4 a 1385 e una 5 a 1420 circa)al target finale per terminare il rintracciamento di seguito si dovrebbe scendere seriamente. In alternativa la rottura di 1370 dovrebbe indicare la ripresa del ribasso.
Da notare nel grafico la trend verde che rappresenta l'ascendente infranta la settimana scorsa, per cui potremmo essere in un classico pullback.
L'attesa per questa discesa è abbastanza diffusa, per cui, se da un punto di vista contrarian si potrebbe pensare ad ulteriore salita, mi sembra che stiano venendo meno i compratori. Rilevo volumi progressivamente calanti, salvo improvvisi scarichi di quando in quando.

Lo sp500 sembra allineato secondo il medesimo schema, anche se non mi sento di escludere che ci possano essere dei nuovi massimi di qualche punto per entrambi gli indici, dovrebbe trattarsi comunque di un'onda finale, quindi l'impostazione resta di mantenere/mediare le posizioni short piuttosto che stopparle.
Attenzione specie allo spmib che mi sembra stia eccedendo rispetto agli altri.

martedì 19 maggio 2009

varie 19/5

Lunedì giornata positiva, come da attese, anche troppo aggiungerei, perchè i target di rintracciamento indicati per Dax e Sp500 sono stati già raggunti, sul Nasdaq mancherebbero una decina di punti.
Il problema ora è che un netto segnale negativo lo si è avuto solo sul Nasdaq, gli altri sono arrivati sul limite per poi tornare indietro, quindi non si può escludere sia raggiunto un nuovo massimo per lo sp a 940 e per il dax a 5100/200. In alternativa, non si dovrebbe andare molto oltre i valori di chiusura di lunedì e riprendere la discesa.
Operativamente, come già detto nei giorni scorsi, in questa situazione ritengo che eventuali SHORT vadano mediati piuttosto che stoppati, in caso di rottura dei massimi.

lunedì 18 maggio 2009

DAX 18/5/09

Sul dax mi sembra abbastanza coerente il conteggio illustrato, che quindi attenderebbe a breve una piccola risalita e poi il prosieguo della discesa.
Notare l'RSI in divergenza, che tutto sommato ci indica che anche se il conteggio fosse errato e, per ipotesi, l'indice creasse un nuovo massimo a breve/medio le maggiori attese restano per una discesa.

Lo spmib mi pare segua lo stesso schema.
Per entrambi un'alternativa possibile è un pesante gap down immediato che indicherebbe A ancora in corso e sua espansione.
Comunque l'operatività del momento va vista, a mio avviso, nel senso che ogni rimbalzo è buono per shortare.

Nasdaq & sp500 18/5/09

Venerdì giornata altalenante, che però ha visto qualche segnale di accumulo durante tutta la giornata.
Da tale rilevazione concluderei che una reazione al rialzo non dovrebbe tardare, diciamo lunedì stesso o al massimo martedì, potrà essere immediata o seguire ad un altro affondo di qualche punto.
Sul Nasdaq ritengo ormai il trend invertito, quindi tale reazione dovrebbe essere contenuta entro i 1400, sullo sp c'è ancora una remota possibilità di vedere un nuovo massimo, ma più probabilmente dovremmo avere una reazioe parallela al nasdaq quindi entro i 900/910, su tale indice, a questo punto ritengo che la conferma del ribasso dovrebbe venire dalla rottura di quota 875.

venerdì 15 maggio 2009

Nasdaq & sp500 15-5-09

Giovedì abbiamo avuto una giornata leggermente positiva con ripiego in chiusura.
Per il momento non si ancora concretizzata la discesa in gap down, che se è in atto l'ipotesi ribassista, si verificherà in futuro.
La leggera salita non ci dice nulla di conclusivo, potrebbe essere tanto parte della risalita come riportato nell'ipotesi rialzista

quanto una correzione (onda ii) o parte di essa (onda a di ii) nell'ambito dell'ipotesi ribassista

Tenuto presente, che l'ipotesi rialzista può, a mio avviso, ancora concretarsi solo sullo sp500, perchè il nasdaq sembra maggiormente negativo, i target ideali di correzione indicati ieri erano 1380 e 900 per cui se onda ii fosse già terminata, quindi sarebbe "scarsa" avremmo ulteriori implicazioni ribassiste.
Oggi si è visto un po' di accumulo in apertura, subito però, compensato dallo scarico in chiusura, anche queste rilevazioni incoraggiano le posizioni SHORT.
Venerdì 15 è giornata di scadenza opzioni per cui potrebbe esserci un po' di volatilità, i livelli importanti per la correttezza dei conteggi sono chiaramente indicati sui grafici.
P.s. Vorrei trasformare il blog in un vero e proprio sito .com con sempre maggiori risorse, quindi acquistare un server ad esso dedicato, se ritenete che possa essere utile potete contribuire con una donazione tramite l'apposito pulsante :)
P.P.S. Sempre alla ricerca di novità ho trovato un sito che permette di scommettere sulle borse e organizza tornei di trading, l'ideale per gli appassionati che vogliono divertirsi con piccole somme, a chi interessa il genere clicchi sul banner di www.umoo.com
Inoltre, per chi non l'avesse notato, ho inserito a fondo pagina il calendario economico di Fastbrokers con tutti gli orari di uscita dei dati macro.

giovedì 14 maggio 2009

Nasdaq & sp 14-5-09

Oggi abbiamo avuto il break tanto atteso e una seduta pesante specie per l'Italia, l'impostazione da questo momento cambia e quindi ogni salita diventa occasione per shortare.
Sul Nasdaq la situazione è abbastanza chiara, il livello chiave di 1360 è stato penetrato ed altrettanto per le trend line rialziste, quindi l'unico conteggio che al momento mi pare possibile è quello illustrato, manca solo lo sfondamento dei 1300 per confermare che sia in corso la discesa principale con target 1200/20. Direi che correzioni al rialzo sono possibili, ma che non dovrebbero superare la resistenza creatasi a 1410, sarebbero normali rintracciamenti in zona 1380.

Per lo sp500 devo dire che, contrariamente a quanto mi era parso in un primo momento, il livello chiave a 885 (dove passa anche la trend rialzista) non è stato penetrato con forza, ma, anzi l'indice è rimasto a "galleggiare" in zona fino alla chiusura.
Cosicchè si può configurare sia un conteggio ribassista sulla falsariga del Nasdaq, che non dovrebbe vedere il superamento di 915, esso però ha qualcosa di poco "armonico",

sia un conteggio con un doppio zig-zag, ovvero la 4 ipotizzata fino a oggi, che si è articolata in una correzione più complicata e che potrebbe fermarsi a 880 per poi formare un doppio massimo a 930/40.

Il dualismo dello sp500 e l'appoggio sulla trend è un discorso valido anche per DAX CAC e SPMIB, fra i tre, quest'ultimo direi che è quello messo peggio.
Una eventuale apertura in gap down con continuazione immediata del ribasso sarebbe una discreta conferma per l'operatività SHORT.
Operativamente, come già detto, ogni salita è buona per shortare e non metterei stop, ma nel caso di allunghi medierei la posizione.
N.B.Un dettaglio importante a favore di questa impostazione è che praticamente la giornata, pur pesante, ha visto un accumulo irrilevante, il che lascia propendere per una continuazione del ribasso nel breve o nel medio, almeno fino a che detto accumulo non tornerà a livelli significativi.

mercoledì 13 maggio 2009

Nasdaq & sp500 13-5-09

In relazione alla durata della correzione intercorsa, che considererei terminata, ribadisco l'ultima analisi con qualche piccola modifica.
Lo schema sembra lo stesso su entrambi gli indici e da' luogo, comunque a due ipotesi:

ipotesi 1 in verde) avremmo terminato onda 4 di C mancherebbe quindi, un nuovo massimo al termine del rialzo, target ideali 942 per lo sp e 1440 per il Nasdaq, rialzo che si concreterebbe in 3 onde e dovrebbe essere di conseguenza solo l'ennesimo rimbalzo seguito da un nuovo minimo assoluto.

ipotesi 2 in blu) l'ulteriore massimo atteso, sarebbe solo la 5 di III, dovrebbe seguire una correzione fino a 1340 circa (870 per lo sp500) per poi concludere il rialzo a 1460 circa, in tal caso le onde sarebbero 5 e dovrebbe seguire una correzione fino a 1200/20 circa.

Per il caso in cui, improvvisamente e senza il nuovo massimo previsto, gli indici dovessero scendere al di sotto della linea rossa, andando a invadere l'area di onda 1 verde, il conteggio salterebbe e darei per iniziata la correzione più seria.
Operativamente dai nuovi massimi previsti dovrebbe esserci, in ogni caso una nuova discesa almeno fino a 1340/60 per cui lì aprirei posizioni short, sarà poi da valutare se ci sarà un'immediata continuazione (la violazione della linea blu ne darebbe conferma)o dovremo aspettare onda V blu.
Per la posizione short in corso, la chiuderei e forse aprirei leggere posizioni long con stop/reverse*2 al disotto di 1360 (N.B. tutti i valori indicati, come i grafici, afferiscono agli indici e non al future, a voi valutare la corrispondenza del momento, che, ho notato essere molto variabile, in alcuni momenti il future quota anche 5 punti in meno, in altri solo 1)

martedì 12 maggio 2009

Nasdaq 12/5/09

La sessione d lunedì non ha visto rotture significative.
Abbiamo avuto un riallineamento tra i due indici con Nasdaq positivo e Sp500 negativo.
L'ultima analisi direi che resta valida http://borsaronero.blogspot.com/2009/05/nasdaq-sp-10-5-09.html , in particolare con riferimento ai seguenti livelli:
1410 di future(oggi sfiorato) Stop in pari per la posizione short in corso;
1360 al disotto di esso direi che è partita la discesa (N.B. preciso che si tratta del valore dell'indice, i future quotano qualcosa in meno, quindi, per essi, direi 1355);
1450 quello che, al momento ipotizzo come target finale.
Per lo sp500, guardando l'ultimo grafico sembra seguire lo schema ed aver effettuato la prima correzione a 900 circa, mi aspetterei quindi, la fine di onda 3 a 940/950.
resta:
885 come indicativo di ripresa della discesa;
950/70 come target finale atteso.

sabato 9 maggio 2009

Nasdaq & sp 10-5-09

Ancora una volta mentre il Nasdaq langue lo sp allunga.
L'indicazione di aprire short a 1410 è stata praticamente perfetta, ma non abbiamo avuto nessuna evoluzione significativa, ragion per cui, come ho anticipato nei commenti di ieri, abbasso lo stop in pari cioè a 1410. Guradando il movimento di venerdì restano ancora valide entrambe le ipotesi qui http://borsaronero.blogspot.com/2009/05/nasdaq-8-5-09.html
illustrate, ma, a mio avviso, la rottura dei 1410 darebbe maggiori probabilità al target dei 1450, per cui, in tale eventualità, considereremo la riapertura dello short una volta arrivati lì.Lo stop a 1410, chiaramente, vale anche per eventuali posizioni aperte precedentemente e alleggerite a 1380.


La situazione dello SP500 appare diversa, per l'ampiezza delle onde si può scartare che l'onda centrale possa essere una 3, di conseguenza le alternative sono ancora più positive.
Dovremmo essere adesso alla fine di un'onda 3 (a cui manca probabilmente ancora un pezzettino) diciamo entro i 950, dovrebbe seguire una correzione a 900 (onda 4) e poi un nuovo massimo (diciamo entro 970) a completare, a sua volta una terza onda.
A questo punto, se la terza onda sarà una C dovremmo ripiegare verso nuovi minimi, se invece sarà una III si scenderebbe fino a 870/80 per la IV e poi ancora su.
Questo per dare un'idea dei possibili sviluppi, ma ovviamente è un po' troppo presto per anticiparli.

Si sta formando un nuovo supporto a 900 il che da' sempre maggiore importanza a zona 880/85 come spartiacque.
P.s. Cercavo una vecchia analisi nel blog e per caso ho trovato questa http://borsaronero.blogspot.com/2009/03/nasdaq-sp-24309.html

dove scrivevo il 24/3/09:"Per il medio invece dovremmo vedere il rialzo arrivare almeno a 1440 di nasdaq e 950 di sp500" beh ditegli che ormai ha finito :D
Divagazioni a parte cercavo il post dove se non ricordo male avevo indicato la data del 5-8/5 come data attesa per il minimo, invece credo che tale data abbia trovato il suo compimento con la discesa di giovedì ed ora si dovrebbe di nuovo risalire (probabilemnte a formare gli ulteriori massimi descritti sopra) per poi ridiscendere. La data per il prossimo minimo dovrebbe essere il 3/6 (onda a della famosa correzione? vedremo). Penso, inoltre, ma questa la tiro proprio a indovinare, che la discesa possa iniziare lunedì 18-5.

venerdì 8 maggio 2009

Nasdaq 8-5-09

FINALMENTE, il secondo "corvo"...basterà?
Passo subito all'esame delle ipotesi di medio periodo che a questo punto si fanno interessanti.
Ipotesi 1) la salita non è terminata, ma non ha molta strada ancora, la correzione di oggi si configura come onda 4 di C (target ideale 1380 e motivo per cui consigliavo di alleggerire eventuali SHORT a questa quota, sarebbe stato 1400 se il Nasdaq fosse riuscito a raggiungere prima i 1450) per cui da subito dovrebbe riprendere il rialzo verso 1450/60 come target finale, per poi sviluppare:
1-a) Tutta la salita si configurerebbe come correzione in 3 onde e il movimento successivo porterebbe a nuovi minimi assoluti;
1-b) Dai 1200 ai futuri 1450 avremmo avuto solo onda 1 di c o di un'espansione per cui la correzione a formare la 2 si fermerebbe a 1300 circa.

Ipotesi 2) abbiamo completato 5 onde (che siano A or 1 non importa) per cui la discesa iniziata giovedì è la relativa correzione con target ideale a 1200/10

Il primo livello determinante è 1360, se venisse penetrato salterebbe l'ipotesi 1, venuta meno detta ipotesi dovrà poi valutarsi se la discesa si fermerà a 1300 (difficile valutazione perchè, comunque, una pausa in zona sarebbe lecita).
Operativamente: per l'ipotesi 2 si dovrebbe rimbalzare fino a 1410 circa, qui si potrebbero aprire short con stop sopra 1430;
in caso si subisca questo stop si dovrebbe rientrare nell'ipotesi 1 e quindi si potrebbe aspettare la ripresa della discesa o aprire Short a 1450 con stop da decidersi personalmente(la 5 di C potrebbe sempre espandere e quindi i 1450 non basterebbero, ma, per questa ipotesi, non potrebbe andare oltre i 1500).
La situazione dello SP500 è più complicata, avranno tutti notato che la discesa di giovedì è stata subita principalmente dall'indice tecnologico, per cui non mi meraviglierei se lo SP500 creasse un nuovo massimo (ne mancherebbe comunque uno in base a quanto illustrato ieri) anche se il Nasdaq non ci riuscisse.
Qui il primo livello importante si pone a 885, ma quello determinante a 860 che è un po' lontano. Per operare su questo indice suggerirei di guardare cosa combina il Nasdaq e regolarsi di conseguenza, con l'avvertimento che in questo momento si mostra molto più forte, quindi potrebbe continuare così e scendere meno oppure recuperare il recente sbilanciamento e peggiorare in seguito.
Considerando che lo stress test ha affermato che le maggiori banche USA abbisognano di molti miliardi ancora per stare tranquille, non vedo proprio cosa abbiano da festeggiare con le performance degli ultimi giorni di C e BAC, una presa di coscienza in tal senso potrebbe far propendere per il peggioramento.
P.s. Il fib ha oggi toccato i 20000 e il Dax 4980, qui i livelli importanti sono, rispettivamente, 18240 e 4700
P.p.s. Dimenticavo una ovvietà, chiaramente anche la violazione del minimo di giovedì promette ulteriore ribasso, ma senza indicare target particolari, potrebbe terminare anche dopo qualche punto.

giovedì 7 maggio 2009

Nasdaq 7-5-09

Mercoledì lo sp500 va a toccare in premarket gli 890 attesi e poi risale a creare nuovi massimi in apertura, fin quì il nasdaq si muove in parallelo, dopodichè l'indice tecnologico piazza (sul grafico a 1h) una candelona nera, mentre lo sp si mantiene con le unghie e con i denti, poi si va verso una chiusura positiva anche se stentata per il nasdaq, quindi col proseguimento dell'avanzata come da attese.
La maggior positività dello sp500 si spiega senz'altro con le performance di alcuni bancari come C e BAC, la pubblicazione del famoso stress test della FED sembra il segreto di Pulcinella, praticamente i risultati sono già conosciuti da tutti, giovedì dovrebbe esserci la pubblicazione ufficiale, considerando lo strano movimento del Nasdaq di oggi e il conteggio portato avanti, che attenderebbe un massimo o forse due per il completamento dell'onda in corso, direi di aspettarsi un eventuale "sell on the news" di più non posso dire perchè oggi al cavallo stanco è stata data l'ennesima frustata.
Come dicevo in base ai conteggi mi aspetterei sul Nasdaq il completamento del movimento a 1450 con onda V, tuttavia il movimento tra ieri e oggi ha creato un'anomalia (quadratino verde) che lascia il dubbio se si tratti di un'onda interna rispettando, quindi il conteggio del grafico, oppure se lì non si sia invece completata la v di conseguenza sul punto successivo non avremmo avuto la v ma la V, in tal caso non avremmo nessun ulteriore massimo.

Il conteggio sullo sp è più complicato, perchè, specie di recente, le sue correzioni sono molto scarse.
Riporto il prosieguo del conteggio, dove si presenta la stessa anomalia di cui parlavo a proposito del nasdaq, solo che qui i massimi attesi sono due, quindi potremmo averne uno solo a seconda del valore che assumerà detta anomalia.

Concludendo dovremmo essere molto vicini a una correzione seria (se non già iniziata sul Nasdaq), ma circa indicazioni operative non mi sento di consigliare livelli di ingresso short, ognuno dovrà valutare il momento opportuno e fissare uno stop, mi sento invece di consigliare di alleggerire in caso di ritorno da 1450 a 1400/1380 (880/70 per lo sp500).
Il bello è che oggi sul Nyse si sono registrati volumi record e parimenti un record di scarico, personalmente non entrerei mai LONG su questo mercato, potrà anche continuare a salire drogato in qualche modo, ma non è certo la situazione ideale.

mercoledì 6 maggio 2009

Spread chiusura residuo

La mezza operazione rimanente (5 nasdSHORT / 3 sp500 LONG) aperta quì http://borsaronero.blogspot.com/2009/04/spread-nasdaqsp-e-dax-sp.html
è ora in gain di 300€ circa, considerando i numerosi gain di tutti gli incrementi parziali e lo "sbilanciamento dello sbilanciamento" intercorso nel tempo direi di accontentarsi.
Si potrebbe prendere in considerazione addirittura un'inversione di posizione, ma per ora wait and see.
prezzi di chiusura
SP500 906.5
Nasd100 1409

Nadaq 6/5/09

Martedì, correzioncina in corso di giornata, ma così scarsa da non raggiungere nemmeno gli 890 preventivati. Direi che resta valida l'analisi di ieri e ancor di più il conteggio sul grafico Sp500.
http://borsaronero.blogspot.com/2009/05/nasdaq-sp-5-5-09.html

Per mercoledì forse si andranno a toccare gli 890 o si continuerà la salita immediatamente, comunque le attese generali sono per una prosecuzione del rialzo, il che non vuole assolutamente dire che aprirei posizioni Long, il mercato è troppo tirato per essere affidabile, inoltre il 4/5/09 abbiamo avuto su entrambi gli indici un fuori-banda con riferimento alle bande di bollinger, non è il mio indicatore preferito, ma l'ultima volta tale situazione si verificò il 2/1/09 un paio di giorni prima di scendere da 940 a 660.
Tenete d'occhio le trendline verdi per un'eventuale inversione a sorpresa.

martedì 5 maggio 2009

Nasdaq & sp 5-5-09

La giornata di oggi è suonata un po' come una frustata al cavallo che stava rallentando, abbiamo visto ulteriore progresso degli indici anche se con maggiore forza di quella attesa, la quale forza mi lascia propendere per dei conteggi maggiormente rialzisti. E direi che lo scarico (anche oggi notevole) che sta accumulandosi ormai da settimane senza correzioni degne di nota troverà il suo sfogo più nel medio termine che nel brevissimo.D'altro canto l'accumulo di cui parlavo mesi fa ha causato il trend in corso a qualcosa servono certe rilevazioni.
Riporto due conteggi, uno sul Nasdaq e l'altro sullo sp500, entrambi gli schemi potrebbero essere validi sia riferiti al rispettivo grafico, sia concretizzando uno dei due schemi su entrambi gli indici.
Entrambi presumono che in chiusura di lunedì sia terminata un'onda intermedia, quindi si dovrebbe correggere un po', ma per entrambi la salita non è finita.


Su entrambi i grafici ho lasciato che il 21 si sia conclusa una 4, ma questo è un parametro che potrebbe saltare fra non molto.

lunedì 4 maggio 2009

chiusura incremento spread del 30/4

prezzi chiusura:
5 Nasd100 1407
-3 SP500 886.5

con ulteriori 1000€ di gain

domenica 3 maggio 2009

Nasdaq & sp4-5-09

Venerdì non abbiamo avuto una giornata molto movimentata, ma soprattutto non negativa e non hanno nemmeno approfittato del giorno di festa in Europa per fare il solito scherzetto, quindi niente crollo, ma nemmeno particolare forza, in conclusione, per il brevissimo direi che forse si deve allungare ancora di qualche punto.
Ripropongo uno dei conteggi dell'ultima analisi, che prevede ancora due massimi superiori di poco, onda III a 892 e onda V a 896 come da grafico. Il nasdaq per quanto appaia un più oscuro, mi sembra seguire lo stesso schema.
Il movimento in questione potrebbe anche concretizzarsi in una sola sessione.
Restano determinanti per il ribass la rottura della trend e della statica rossa.

Detto ciò, però, sono da sottolineare i volumi progressivamente calanti delle ultime due settimane, per non parlare del livello di scarico sempre crescente.
Inoltre, su base daily la candela bianca del 29/4 che ha portato a un nuovo massimo a 882 rientra perfettamente in questo calo progressivo, invece un segnale di rottura sarebbe dovuto essere caratterizzato da forti volumi (sul grafico ho indicato, per confronto, candele precedenti simili) , tale candela è stata poi seguita il 30/4 da una shooting star (non gravestone avendo recuperato qualcosa nel finale) che non è certo un buon segno, infine il 1/5 chiusura positiva sì, ma con volumi ridotti perchè l'Europa era assente.
Sul Nasdaq dove la diminuzione volumi è meno evidente, c'è da sottolineare una serie di candele con upper shadow e l'impatto con la zona della mm200,già segnalato in anticipo.

In conclusione...anche se dovesse allungare un poco, direi che i giorni di rialzo sono contati e la discesa è così attesa che potrebbe essee piuttosto violenta.

venerdì 1 maggio 2009

Nasdaq & sp 1-5-09

Giovedì apertura in gap up e chiusura con candela nera, attenzione che una rondine non fa primavera e nel nostro caso un "corvo" non fa ribasso, dovremo vedere il comportamento delle prossime sessioni per poterlo confermare. L'unica cosa certa, per ora è che mi ero perso almeno un'onda da qualche parte.
Passo ad esaminare le ipotesi su cosa attendersì per venerdì, guardando il solo movimento di oggi non se ne può dedurre niente di significativo, quindi tutte sono possibili, abbiamo un movimento per ora in 3 onde, quindi:
1) semplice abc di correzione ed atteso un nuovo massimo (starei molto attento se si dovesse aprire in gap up, sarebbe, a mio avviso, la tipica bull trap e in caso di chiusura con candela lunga nera non avrei più dubbi sul fatto che la salita sia finita);
2) le tre onde sono a-b e inizio di c, in tal caso si arriverebbe a 1370 circa per poi risalire;
3) le tre onde possono essere solo l'inizio del ribasso, tale ipotesi viene meno sopra i 1402, in tal caso l'ideale proseguimento sarebbe un gap down e candela lunga nera;
Il livello per decretare il ribasso resta 1350.


Il seguente grafico dello sp lo posto per Tenutadeimille che oggi si poneva qualche interrogativo.
L'ipotesi a suo tempo illustrata non è scartata, però son sorti numerosi dubbi:
il conteggio di cui chiedevi (in verde), ha innanzitutto il problema che la iv sta entrando nella i e quindi un purista l'avrebbe già scartato, un purista probabilmente direbbe che l'unico possibile è quello in blu, quindi un'ulteriore espansione e da attendersi ripartenza da 860 ancora più forte.
Poi c'è una di quelle "mie ipotesi assurde" (in rosso) per cui se fossimo in un'onda finale l 4 entrano nelle 1 senza problemi.

Il livello determinante è 840 con primo indizio su rottura di 850.
Infine cercando di capire come mai lo sp negli ultimi giorni fosse più debole rispetto ai tech, sono andato a guardare l'indice BKX (bancari e finanziari vari), beh il grafico di questi non provoca certo entusiasmo e considerando che tutta la salita è stata innescata da tale settore, che dire se potrebbe essere ancora presto per andare short, di sicuro non mi metto long.