Translate

Cerca nel blog

sabato 31 marzo 2012

CAC40 2/4/12


Non ci sono novità rispetto a quanto prospettato ieri, salvo che prima di risalire l'indice nostrano si è allungato un po' verso il basso, settando il minimo leggermente più giù di giovedì, ma operativamente nulla è cambiato.
Posto solo il future francese, ora più simile all'italiano, che avrebbe il rintracciamento ideale vicino al canale rialzista appena breakato, e costituirebbe, quindi, il classico re-touch, sempre che si concretizzi l'ipotesi ribassista.
Osserverei più la Francia come riferimento in quanto l'Italia, anche venerdì ha sofferto più degli altri, quaindi che non si riuscisse a raggiungere i 16200 preventivati, non mi stupirebbe.

giovedì 29 marzo 2012

Fib 30-3-12

Il primo target indicato è stato praticamente raggiunto, ora si aprono due strade
- ripresa del rialzo con un target stimabile in 17500/600
- estensione del ribasso verso 14800/15000 dopo un possibile rintracciamento a 16200 circa
Per i ribassisti che vogliono mantenere la posizione lo stop si abbassa a 16600
per chi vuole andare long, lo stop va posto sul minimo di ieri 15650



Lo sp500 che in chiusura torna a 1400 mi fa pensare a un immediato rimbalzo, mentre il fatto che il future dell'indice francese abbia recuperato solo in minima parte mi fa pensare che l'ipotesi corretta sia quella dell'estensione ribassista.

martedì 27 marzo 2012

Fib e CAC40 28-3-12

Il rintracciamento è stato perfetto e sembra tutto configurato per il ribasso.
Ora se il fib potrebbe lasciare dei dubbi di interpretazione se ci siano tre o cinque onde

ci viene in soccorso la discesa degli indici USA e il future sul CAC40 (che chiude alle 22.00), di fatto il nostro è l'unico future che serra alle 17.30 indice della nostra pochezza.

Sul cac notiamo che in chiusura c'è stata la rottura del minimo di b, il che scongiura l'ipotesi di espansione e conferma che il rialzo fosse una correzione.
C'è un'alternativa di questa correzione (sempre di correzione si tratterebbe), ma siccome è poco prrobabile, per ora la trascuro.


Sui grafici ho indicato i target minimi e i successivi probabili

sabato 24 marzo 2012

Fib Bund 26-3-12

Il conteggio di breve, postato la settimana scorsa, si è rivelato corretto, la 5 gialla ha formato un'espansione in ending diagonal e poi l'indice è venuto giù raggiungendo ampiamente il target a 16300 e andando oltre.

Tuttavia l'"oltre" non ha breakato il minimo precedente per cui i conteggi ipotizzabili diventano molti.
1) la discesa è una 2 di espansione (freccia verde) per cui è ripreso il rialzo e vedremo il break dei massimi
2) la discesa è destinata a target inferiori e si è sviluppata solo in parte formando una A o una 1

Operativamente:
Nel brevissimo è in ogni caso probabile una salita, per cui si può andare long per primo target 16500/600 arrivati lì,
- chi crede nel rialzo può dimezzare per coprirsi e fissare stop a 15900 circa (minimo di venerdì)
- chi crede nell'ulteriore ribasso può invertire la posizione con stop/reverse sui massimi a 17000 circa

domenica 18 marzo 2012

Bund 14-3-12 di Fernando

Cari lettori vi riporto l'analisi sul bund dell'amico Fernando che ho trovato molto interessante

in blu è il channel di regressione lineare ....
poi c'è il mio conteggio, e, a parer mio, sono arrivati a scadenza ben 4 ordini di onde; si va dal rosso in grassetto, fino all'ultima onda in ending chiusa nel cuneo. Considerando che il ritraccio canonico è in area onda quattro di ordine inferiore risulta che un primo target a scendere è in area 132 grosso modo sulla 4 rossa e sul bordo del channel...e un secondo target è in area 120 sulla 4 blu in grassetto ( che è anche un target che Alex ha dato tempo fa )
poi ancora sotto,in rosso grande ci sono i 100 ..ma non voglio anticipare troppo :-)
un saluto a tutti

sabato 17 marzo 2012

Cac Fib Bund 19-3-12

Forse dal fatto che l'indice francese non mostrava in precedenza segni di una 4 già fatta, avrei potuto interpretare meglio il FIB, ma "cosa fatta capo ha" cerchiamo quindi di trarre esperienza dall'"errore" ed adeguiamoci.

Guardiamo stavolta proprio il CAC40 e notiamo subito che l'ipotetica IV salta agli occhi, per cui potremmo essere alla fine della V e, presumendo che il rialzo debba continuare una piena espansione avrebbe target a 3100 (15000 per il fib giugno)


Di qui passimo al FIB (marzo) che mostra un conteggio simile con simili conclusioni


A prescindere poi, da quale onda sia in corso, anche se dalle analisi di cui sopra presumiamo si tratti di una V, si nota abbastanza chiaramente come dall'ultimo minimo del 6/7 scorso, qui passo sul Fib giugno, si siano sviluppate 5 sotto-onde complete.

Per cui in ogni caso ci sarebbe da aspettarsi una correzione, magari più limitata.
Riepilogando le attese sono per:
a) correzione di espansione di livello superiore con target 3100 sul cac40 e 15000 sul fib giugno;
b) correzione di espansione della 5 in corso, target 16300 fib giugno
c) non dimentichiamo la terza ipotesi, ovvero onda C terminata e ripresa del ribasso con target nuovi minimi assoluti.

Il bund questa settimana ha finalmente ceduto un po' di terreno, come avevamo anticipato è stato tenuto su, potrei dire, artificialmente giusto fino alla scdenza tecnica e poi in 4 giorni si è rimangiato tutto il terreno conquistato nell'ultimo mese. Tuttavia, si badi bene, il minimo di ieri a 135.27 scadenza giugno corrisponde al principale supporto a 137 scadenza marzo, per cui è prematuro pensare che abbia definitivamente ceduto.
Cmq presumendo che questa sia una prima onda ribassista e presumendo che sia terminata (qualche altro centesimo sotto il minimo per lunedì ci potrebbe stare) una correzione fino a 137.6 (giugno) sarebbe la regola. Ovviamente non andrei mai long, come sostengo da mesi, dato il rendimento praticamente insignificante, da questi prezzi deve solo scendere, per cui i 137.6 rappresentano un buon ingresso short se ci ritornasse.

L'EUR USD ha rimbalzato discretamente venerdì, ma in verità mi aspettavo andasse almeno sotto l'ultimo minimo a 1.297 per cui mi aspetterei possa tornare a scendere.

sabato 10 marzo 2012

Fib 10-3-12



Per come si è messo in chiusura ritengo altamente probabile che si vada sotto i 16200 con minimo tra una decina di sessioni circa.

A seconda dell'ipotesi e a seconda se questo tempo trascorrerà in laterale o in forte discesa, avrei 3 target:
16000
14900 (più probabile)
14600
Per mantenere quanto sopra, sarebbe forse necessario che i futures USA prendano una piega negativa nella mattinata di lunedì...qualche sorpresa in arrivo nel week end?

Stante la conformazione, il break di 16200 prometterebbe anche trattarsi di una correzione, terminata la quale, quindi, il rialzo dovrebbe riprendere.
P.s. attenzione che da lunedì gli americani aprono un'ora prima causa ritorno dell'ora solare

giovedì 8 marzo 2012

Indici 8-3-12


Sembra che la correzione attesa abbia iniziato il suo corso.
In particolare per oggi mi aspetterei nel premercato dei futures sostenuti (2620/30-1360) in modo che anche l'Europa possa completare la sua onda b, poi a seguito delle notizie (ce ne sono varie oggi) e/o dell'apertura americana dovrebbe seguire onda c con target 2480/2500. 1300/10 per lo sp e 14880 per il fib marzo.
Come da attese il bund è stato sostenuto fino alla sua sadenza, magari potrebbe anticipare, scendendo, la successiva inversione.

domenica 4 marzo 2012

€ bund Russel Fib 5-3-12

Che cosa stanno combinando gli indici americani lo sanno solo loro, Nasdaq e Sp500 macinano nuovi massimi sia pur millimetrici a dispetto di tutti coloro che si attendono una correzione (voce forse troppo comune perchè si avveri, sebbene al momento dividerei "il pubblico" al 50% tra chi si aspetta suddetta correzione e chi un rialzo senza fine)
Poichè nulla di nuovo c'è sui predetti indici salvo i muovi massimi, trovo inutile mostrarli.
E' interessante guardare invece il Russell2000 che è in piena correzione ed avrebbe un target ideale a 780.
Come farà questo indice ad essere in discesa e gli altri in salita veramene non lo so.
Ne posso solo dedurre che stia anticipando e che sia finalmente venuto il momento per qualche giorno di correzione anche sugli altri (Nasdaq e sp500).

Il bund, come anticipato, ha segnato, anche se di poco, un nuovo massimo assoluto e per come si mostra direi che a brevissimo ne vedremo almeno un altro.
Comunuqe anche questa è un'anomalia, raramente bund e azionario sono saliti insieme e tra non molto uno dei due dovrà cedere. Si ipotizza che per il bund ci sia in corso una manovra tesa a mantenerlo alto fino alla scadenza del future l'8/3 per fregare i piccoli.

Tento un conteggio, per quanto complicatissimo sull'EURUSD che ha tutta l'aria di dirigersi sotto 1.26, del resto dopo l'ultimo LOTR mi sembra anche normale.
conferma della discesa l'avremmo sotto 1.297 per primo target 1.25.
Dal tipo di movimento, senz'altro correttivo, possiamo anche dedurre che, terminata questa correzione di lungo, avremo di nuovo un rialzo molto consistente.

Infine il nostro fib
durante la settimana, ne abbiamo discusso nei commenti all'ultimo post, è stata abbastanza chiara la formazione dell'onda 4 (in giallo) tutto ciò che ne è seguito dovrebbe essere quindi una 5 che potrebbe anche essere terminata, non mi è chiaro se l'ultima tratto del movimento sia 4-5 di 5 o 4-5 di 3, in ogni caso poco dovrebbe mancare.

Ora, a prescindere se quest'ultimo movimento è terminato o lo sarà tra poco, venendo al conteggio principale di lungo termine, si pone un grosso problema, cioè che il rialzo potrebbe essere finito qui. E in verità il conteggio rientra perfettamente in un ABC completato, come ne ho visti tanti con la C che supera di poco la A ed a seguire nuovi minimi ( freccia rossa.
L'unica alternativa è che il rialzo o la correzione al rialzo che sia (al momento non ci è datto saperlo) sviluppi un'espansione, per cui dopo le 5 onde dovremmo avere comunque una correzione che ai valori correnti avrebbe target 14800 (frecce in verde)