Translate

Cerca nel blog

giovedì 31 dicembre 2009

martedì 29 dicembre 2009

Nasdaq 29-12-09

Nulla di nuovo, il Nasdaq prosegue la sua corsa per cui resa l'impostazione di mantenere la posizione LONG. Mi è parso di cogliere un vago segno di rallentamento, qualora dovesse partire immediatamente l'onda iv avebbe un target intorno a 1840.

venerdì 25 dicembre 2009

Nasdaq 28/12/09

Ci siamo lasciati con una situazione di relativa incertezza sui mercati e con il suggerimento di aprire posizioni long a 1780 con stop 1755 poi rettificato a 1778, ebbene da allora sul Nasdaq si è configurato il rally (ovvero l'onda 3) che ci si poteva attendere dal conteggio principale.

Ora sebbene lo sp500 sia rimasto un po' al palo e detto rally avvenga su volumi piuttosto limitati, il conteggio fornisce una sola chiara indicazione...mantenere la posizione e seguire il nasdaq piuttosto che lo sp500 per eventuali indicazioni di uscita. E' chiaro che col conteggio esposto nel grafico, quanto meno dovremmo avere onda iv-v e IV-V prima di poter pensare alla chiusura della posizione.

venerdì 18 dicembre 2009

Nasdaq 18/12/09

L'indice tech giovedì raggiunge la zona 1780, come anticipato.
Chi volesse tentare potrebbe aprire posizioni LONG con stop 1755 e target nuovi massimi.
Personalmente al momento preferisco prendermi una pausa fino a Natale/Capodanno, di solito non ci sono movimenti eclatanti durante le due settimane pre-capodanno e i volumi ridotti non rendono eventuali segnali particolarmente attendibili.
Inoltre l'improvviso reverse del cambio Euro/Dollaro che ha perso circa il 10% nelle ultime sessioni e il sentiment particolarmente bullish non mi lasciano tranquillo, nel contempo le rilevazioni sul carico scarico al momento non suggeriscono un immediato sell off, così meglio prendere una pausa in attesa di eventi più significativi e quindi BUON NATALE A TUTTI!

giovedì 17 dicembre 2009

Nasdaq 17-12-09

Anche mercoledì nulla di nuovo, in grafico illustro l'ultimo mese con entrambi i conteggi già esaminati ieri.C'è la possibilità che siano terminate 5 onde e quindi dovrebbe seguire una correzione in zona 1780. Un eventuale break della trend rialzista aprirebbe nuove strade, ma non si può parlare di ribasso se non sotto 1650, anche il livello di 1740 potrebbe indicare solo una diversa correzione.
So che non sono indicazioni particolamente utili, ma il mercato in congestione di questi giorni è quel che è!

mercoledì 16 dicembre 2009

Nasdaq 16-12-09

Niente di nuovo da aggiungere alle due ipotesi viste ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/12/nasdaq-151209.html.
La piccola correzione di oggi può essere un'ulteriore espansione per la prima o un normale sviluppo della seconda.
Presumendo che in ogni caso si debba arrivare almeno a 1130 direi che la differenza fondamentale starà nel come ci si arriverà:
violentemente con relativo rapido ed ulteriore allungo per la prima ipotesi
oppure con calma e senza gap per la seconda.

martedì 15 dicembre 2009

Nasdaq 15/12/09

La sessione di lunedì è stata per la maggior parte improntata al rialzo, il che consente quasi di scartare l'ipotesi che prevedeva un ulteiore piccolo affondo per andare a toccare il target preciso a 1777. Per cui chi fosse entrato anticipando può mantenere con stop sotto 1782, non vedo un'alternativa che consentaun rapporto rischio/rendimento favorevole.
Vengo a riproporre il conteggio di lungo periodo già visto qui http://borsaronero.blogspot.com/2009/11/301109.html sullo sp500
al momento nulla lo ha smentito, anzi si viene a proporre anche una sua alternativa di cui già vi anticipavo ieri.
Il conteggio principale vede in formazione onda C di E con una possibile espansione che dovrebbe trovare target intorno a 1150

L'alternativa vede sempre in formazione onda E, ma anche quest'ultima si starebbe sviluppando in abcde ed avrebbe un target a 1130 circa.

E' interessante notare che per entrambe le ipotesi è in formazione un cuneo ascendente, tipica figura ribassista.

domenica 13 dicembre 2009

Nasdaq 14/12/09

Venerdì la giornata è andata quasi come previsto, ma di questo ho già detto nell'aggiornamenteo intraday.
Venendo all'aggiornamento di fine sessione sembra che sui massimi si sia completata una prima onda di espansione e sia partita, poi, la relativa correzione, correzione che avrebbe target ideale a 1777, raggiunto questo target si dovrebbe ripartire forte al rialzo

In alternativa:
coi 1782 raggiunti la correzione potrebbe essere già terminata ed essere il mercato già ripartito;
sono possibili anche alternative ribassiste, ma non sono da prendere in considerazione salvo la violazione del minimo a 1755 circa;
ultima e più pericolosa possibilità (segnata in blu sul grafico) vedrebbe la c di E svilupparsi a sua volta in abcde, per cui l'ultimo massimo verrebbe superato di poco invece di dirigersi a 1850/70 come nell'ipotesi principale e ciò sarebbe compatibile con l'idea che i grossi trading manager tengano su il mercato fino a fine anno per incassare i bonus, per poi mollare tutto, per cui attenzione.
Operativamente a 1777 si può comunque entrare LONG con stop 1755 primo ostacolo 1815, poi si vedrà.

venerdì 11 dicembre 2009

Aggiornamento intraday 11/12/09

I mercati hanno allungato a formare la prevista onda v, ma senza creare un nuovo massimo e senza raggiungere il target previsto ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/12/nasdaq-111209.html, tuttavia se il conteggio è giusto la prima onda è terminata e si dovrebbe rintracciare a 1777/1090 (valori dei futures scadenza marzo) a tali valori si potrebbero quindi aprire posizioni LONG con stop sotto il minimo a 1750/1080

Nasdaq 11/12/09

Il movimento di giovedì somiglia di più all'ipotesi rialzista vista ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/12/nasdaq-101209.html
piuttosto che quella ribassista, quanto meno direi che ne aumenta le probabilità.
Di conseguenza vedrei prospettarsi la prossima evoluzione come illustrato in grafico.

quindi dovremmo avere prima un nuovo massimo intorno a 1820 e poi una correzione intorno a 1780 dove si potrebbe entrare LONG con stop 1750.
L'ipotesi ribassista non è ancora completamente esclusa, ma lo sarebbe col raggiungimento di un nuovo massimo.

giovedì 10 dicembre 2009

Nasdaq 10/12/09

La giornata di mercoledì, sia pur impostata al rialzo, si è svolta nel solito range.
LA situazione ancora non è chiara direi che all'incirca dovremmo trovarci nel punto X blu indicato ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/12/nasdaq-9-12-09.html, anche se con un conteggio leggermente diverso, il che starebbe a significare che la correzione non è ancora terminata.
Avrei una piccola conferma di questa idea dalla prima onda partita dal minimo odierno, lo schema è identico sia per il Nasdaq, sia per lo sp500, parlo dell'onda nel quadrato rosso, che mostrandosi abbastanza chiaramente in tre onde non conforta l'apertura di posizioni al rialzo.

D'altro canto le "3 onde nel quadrato" potrebbero rivelarsi semplicemente parte di un'espansione sviluppandosi come di seguito

In tal caso cercheremo un opportuno punto di ingresso.
E sarebbe da notare come il millimetrico nuovo minimo di mercoledì sia stato la classica trappola per stoppare chi fosse entrato troppo presto.

mercoledì 9 dicembre 2009

Nasdaq 9-12-09

Martedì la situazione si è inizialmente svolta come previsto, con apertura in gap down e prosieguo della discesa, poi è successo qualcosa di strano.
Quello che ora etichetto come il punto c rosso pensavo che fosse la 3 di c. Invece la successiva risalita si è mostrata subito più forte di un ipotetica 4 di c e ciò mi ha spinto a chiudere gli short, pensando di aver trascurato un'onda da qualche parte, come descritto negli interventi intraday, ma non ancora ad aprire posizioni long, avrei voluto vedere chiaramente 5 onde al rialzo, prima di entrare long, qui si contano chiaramente 3 onde e poi? E poi segue una discesa che per forma e consistenza porta ad escludere che arrivi la quinta onda.
Di conseguenza penso che il conteggio si possa essere evoluto con le prospettive che illustro nel grafico, ma non è certo l'ideale per impostare un'operatività, per cui al momento sono FLAT e resto in attesa di capire meglio.


P.s. Come dico sempre PANTA REI (tutto scorre) ovvero non esiste un futuro predeterminato, perciò considero sempre più ipotesi, qulunque fattore può far muovere la realtà verso un futuro piuttosto che un altro.
Così, facendo un po' di dietrologia, è possibile che notizie come quella relativa al fondo del Dubai e il downgrade della Grecia possano trasformare un atteso rialzo in un immediato ribasso.
Quanto detto è solo un esempio, per chiarire, ancora una volta, il principio generale in base al quale faccio trading e che spero sia compreso e condiviso da voi tutti.

martedì 8 dicembre 2009

8/12/09 II aggiornamento

la risalita sta prendendo forza, quindi chiuderei le posizioni .
Prezzo corrente 1776

Nasdaq 8-12-09 aggiornamento

Con l'apertura in gap down dovrebbe essersi concretizzato il secondo conteggio, come anticipato.
Al momento è stato segnato un minimo a 1760, se conto bene le sottoonde ne dovrebbe mancare un altro a 1755, che dovrebbe anche segnare la fine della correzione.
In ogni caso abbasserei lo stop a 1785.5
n.b. quanto sopra si riferisce a valori del future di dicembre

Nasdaq 8/12/09

In base a quanto visto, direi che si sta seguendo l'ipotesi principale ovvero di correzione verso 1754/68
Con particolare riferimento ai movimenti di lunedì successivi al massimo di giornata, postosi con precisione a 1799,sono possibili due conteggi, sempre entro l'ipotesi principale, che divergono di poco.
L'ultimo leggero recupero a fine sessione può essere:
- la iv di onda c di 2 per cui la correzione potrebbe limitarsi al target minimo di 1768 mancando solo onda v
oppure
- parte di un'espansione di onda c, per cui il minimo sarebbe onda (i) e il recupero onda (ii), per tale ipotesi sarebbe probabile un'apertura in leggero gap down per martedì.

Operativamente:
innanzitutto abbasserei lo stop a 1799 (anche se non è proprio tecnicamente corretto) per entrambi i conteggi; poi,
- se si avrà un'apertura "normale" e si raggiungeranno i 1768 con calma direi di attuare il reverse/LONG indicato già ieri http://borsaronero.blogspot.com/2009/12/nasdaq-71209.html con stop 1740
- se si avrà, invece, un'apertura in gap down si potrebbe tentare di mantenere lo short in vista dei 1754 e lì reversare, inoltre, in tale ultimo caso, abbasserei ulteriormente lo stop a 1790.
Lo sp500 si è mostrato leggermente più forte, per cui direi di guardare comunque al Nasdaq per i livelli di operatività.

domenica 6 dicembre 2009

Nasdaq 7/12/09

Venerdì pare si sia raggiunto in ritardo il target 1813 concretizzato in un 1816, ne è seguita una correzione e il tutto lascia presumere che il conteggio corretto sia il seguente

Da 1799 dovrebbe partire un'altro movimento in discesa verso la zona target 1754/1768.
Le possibili alternative sono:
- correzione già terminata e trend up già ricominciato

- onda c di E terminata sul massimo e ripresa del ribasso

Operativamente:
in funzione dell'ipotesi principale si potrebbero aprire posizioni SHORT a 1799 con stop/reverse LONG a 1817 e target/reverse LONG 1754/68
lo stop/reverse a 1817 ci tutelerebbe dall'ipotesi 2 di correzione già terminata.
il reverse LONG a 1754/68 è coerente con l'ipotesi principale e adrebbe poi applicato uno stop reverse sotto il minimo a 1740 per ttelarsi dall'ipotesi 3, ma qui la cosa può essere problematica per i diversi minimi realizzati da indice e futures, prendendo in considerazione quelli ufficiali dell'indice direi che vadano considerati i 1740 ma sempre e solo a mercati ufficiali aperti.

venerdì 4 dicembre 2009

Nasdaq 4/12/09

Giovedì si è concretizzata la seconda ipotesi, ovvero il conteggio di cui sospettavo, ma a dimostrazione della regola per cui le 5 finiscono un po' dove capita, l'allungo è stato millimetrico, per cui viene mancato il target a 1813 ed inizia praticamente subito l'onda 2 attesa.
Per l'operatività programmata poco importa che i 1813 non siano stati raggiunti, resta confermata l'idea di aprire posizioni LONG in zona 1755-1766 (1086 per lo sp500) [livelli rettificati in relazione allo sviluppo di giovedì]
con stop 1740/1067. Il LONG troverebbe conferma comunque al di sopra di 1807/1117.
Al contrario, una rottura del minimo a 1740(che però sui futures è stato addirittura di 1720) aprirebbe la strada all'ipotesi che sia già terminata la c di E, anzichè la 1 di c di E e quindi le ipotesi di target nuovi minimi assoluti.

giovedì 3 dicembre 2009

Nasdaq 3-12-09

Lo sp500 martedì ha segnato nuovi massimi, così anche se il nasdaq ancora non si è adeguato, propenderei epr dare prevalenza alla ripresa del rialzo.
Questa è l'ipotesi più semplice, che vede il primo movimento (I di C di E) terminato e quindi si dovrebbe rintracciare fino a 1760 circa.

Siccome sono sempre sospettoso devo anche considerare che sul massimo potrebbe essere terminata solo la 3 ( di I di C di E ) la successiva correzione sarebbe la 4 e quindi potrebbe esserci un immediato ulteriore allungo fino a 1813 prima di correggere per la II

Operativamente che si concretizzi la prima o la seconda ipotesi importa poco, lo sapremo presto, l'idea è di aprire posizioni LONG in zona 1760/1770 con stop 1740 e target 1850/70

mercoledì 2 dicembre 2009

2/12/09

Apertura in gap up e prosecuzione positiva nella giornata di martedì, nonostante tutto, non c'è nulla di nuovo da rilevare, il mercato è rimasto nel range indicato potremmo quindi:
sia avere un ulteriore discesa (completamente della b di E) prima di proseguire al rialzo
sia essere già nel rialzo di cui sopra (1 di c di E).
L'idea di medio periodo resta comunque, che vedremo in seguito nuovi massimi in zona 1150.
http://borsaronero.blogspot.com/2009/11/301109.html
Posto infine un grafico con i possibili conteggi rialzista (in verde) e correttivo (in rosso) e relative prospettive di brevissimo.

martedì 1 dicembre 2009

1 dicembre 2009

Giornata di up & down che non toglie e non aggiunge niente all'analisi di ieri a cui vi rimando.
http://borsaronero.blogspot.com/2009/11/301109.html

Ora sebbene non sia chiaro se questa discesa sia terminata o meno, l'idea di medio periodo resta comunque, che di vedremo seguito nuovi massimi in zona 1150.