Translate

Cerca nel blog

domenica 4 febbraio 2018

Sp500 & C. 5-2-18

Gli eccessi si pagano sempre. La FED fa una dichiarazione più "falco" del previsto che fa subodorare un rialzo dei tassi in più di quello scontato dal mercato per quest'anno e i buoni dati economici confermano il sospetto, ciò ha scatenato la corsa ai realizzi.

E' abbastanza probabile, data la forza della discesa corrente, che l'ultima onda sia terminata sui massimi e sia in corso una correzione di grado superiore. Parlo di correzione perchè, a mio parere, la discesa si sta sviluppando in una serie di 3 onde. Ora il problema è stabilire quale grado e magari, quali i supporti e quali tempi.

- Innanzitutto c'è una vaga possibilità che il precedente conteggio sia ancora valido, avrebbe avuto un target ideale di rintracciamento a 2770 e potremmo aver solo sforato un po', ma la premessa, in questo caso dovrebbe essere una ripresa immediata che, al momento vedo poco probabile. Questa ipotesi mantiene il target finale a 2908.

- seconda ipotesi è che sia terminata la 3 azzurra, sebbene l'abbia inizialmente etichettata a metà corsa, c'è da tenere presente che nessuna delle correzioni intervenuta dalla 2 azzurra sarebbe sufficiente ad identificare la 4, il punto evidenziato ci è solo andato molto vicino. il target ideale per questa ipotesi è 2700.

- terza ipotesi, forse la più probabile, è che sia in corso la 4 gialla, target ideale 2750/2670.

- quarto caso, qualora avessi sbagliato i conteggi intermedi, la 4 verde, target ideale fra 2690 e 2570.

- infine, qui dovrei aver commesso più di un errore, e sarebbe la peggiore che possa immaginare, la 4 rossa, target 2670/2540.

Come si può notare alcuni target coincidono, per cui anche dopo la loro concreta realizzazione, resteranno in campo più ipotesi. Cmq per molti di essi il target di rialzo successivo sarebbe a 2950 salvo espansioni.

Anche per il brevissimo periodo ci sono varie ipotesi di cui posto un paio di grafici che le riassumano, non mi dilungo in spiegazioni perchè anche qui non sarebbero molto indicative.

In concreto, il sentiment è passato subito in negativo, ma a giudicare dalla rilevazione, non abbastanza per cui mi aspetterei una continuazione della discesa, quindi potremmo avere un'apertura - in gap down che tocchi zona 2725/2700 da cui potremmo avere una ripartenza verso 2810/20

- sugli stessi livelli della chiusura di venerdì o addirittura in rialzo, penserei a un tocco dei 2780 per continuare la discesa verso i 2725

In conclusione ritengo che sia in corso solo la prima onda (A) di una correzione di grado superiore che una volta terminata dovrebbe vedere un rimbalzo (B) verso 2810, massimo 2840, solo il superamento di quest'ultimo livello mi farebbe propendere per una ripresa del rialzo, infine una nuova discesa (C)verso un minimo pari o inferiore al precedente. Il tutto dovrebbe coinvolgere l'intero mese di febbraio.

L'Italia sembra aver risentito meno della negatività, ma dobbiamo tener presente che il target ideale è stato raggiunto e che le nefaste elezioni si avvicinano. Qui ritengo possibili solo due casi,

- espansione dell'onda corrente che vorrebbe trovare sostegno a 22500, ovviamente per questo caso lo stop va messo sotto l'ultimo minimo.

- correzione di tutta la salita dal 2016 che vorrebbe un target a 18500.

Il dax ha invece mollato gli ormeggi e si è comportato peggio degli altri, qui l'unica mi sembra la 4 di livello superiore quindi con target ideale a 11900.

Il petrolio si mantiene forte, nonostante tutto, sarei per una laterale o addirittura un allungo verso i 70, il primo supporto è a 62.5/63.

L'EURUSD ha seguito perfettamente lo schema, ma lascia qualche dubbio, ovvero il rintracciamento minimo dell'ultima 4 è stato segnato, ma non ancora un nuovo massimo, per cui potrebbe darsi sia stata terminata la 4 e si realizzi immediatamente la 5 finale intorno a 1.265 oppure si completi prima la correzione verso 1.23.

L'oro ha risentito dell'idea di un rialzo tassi e iniziato la correzione attesa che dovrebbe arrivare sui 1280/1300.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao e grazie delle tue analisi. Ti vorrei chiedere un parere sullo Zucchero,una materia prima che sta accumulando in area 13/15 per forse esplodere al rialzo.Quali target vedresti possibili?18,19 oppure addirittura 26? Grazie

Piergiovanni ha detto...

In merito ho già risposto una volta che non me ne occupo e ci sono logiche stagionali che non conosco, rinvio al sito di Giancarlo dellaglio

Piergiovanni ha detto...

Le domande di oggi posso intuirle, siamo pronti per un rimbalzo, beh il sentiment dovrebbe essere sufficientemente negativo, tuttavia non ho ancora il segnale che mi indica i minimi.
Per ora possiamo scartare le ipotesi azzurra e la gialla è proprio al limite, dipende se dobbiamo considerare l'indice o il future, ma visto che il future è andato sotto scarterei anche questa.
Il fatto che non abbia il segnale di minimo non significa che un rimbalzo non possa esserci.
Terrei quindi presente in tal caso i seguenti target 2685 e 2740.
Semprechè non venga segnato un minimo inferiore a 2595.