Translate

Cerca nel blog

domenica 10 dicembre 2017

Sp500 & C. 11-12-17

Le attese per un rimbalzo in questa settimana si sono concretizzate e hanno raggiunto il secondo target, l'indice potrebbe allungare al terzo (2657), ma mancherebbero solo pochi giorni (3/4) ad una chiusura di ciclo breve, quindi sarebbe più opportuno un immediato ripiegamento.

Tra l'altro ho notato che le attese in caso di discesa sono piuttosto negative, quindi un ritest della zona 2600 che faccia da ennesima bear trap sarebbe interessante.

Sul brevissimo quindi la mia idea è appunto per questa discesa fino a mercoledì per poi dirigersi su nuovi massimi...rally di Natale.

In ogni caso l'alternativa per cui sia in corso l'ennesima estensione e quindi nuovi massimi diretti non è ancora scartabile.

L'Italia ha avuto un bel balzo, a seguito della cd Basilea4, piuttosto favorevole per le nostre banche, che l'ha portata a superare il target previsto, anche se l'idea di un'ulteriore gamba ribassista non è scartabile...

anche perchè il fenomeno è stato tutto italiano, se guardiamo alla Germania i guadagni iniziali sono stati ben presto cancellati. Su questo grafico lascio l'alternativa rialzista anche se non ci credo più.

L'EURUSD è andato giù, come previsto e anche un po' di più, ma non ha violato il punto chiave (linea verde) e il movimento di venerdì sembra promettere una ripresa rispettando il nostro conteggio.

Anche l'oro è andato giù ed ha raggiunto la trend prospettata, ma non ci sono ancora segnali positivi, la salita ERUUSD potrebbe dargli una mano a tenere il livello, cmq l'importante è che non vada sotto 1210.

Per ultimo il petrolio che dovrebbe aver completato la sua correzione e dirigersi verso i 60+

1 commento:

fabiodapo ha detto...

Buongiorno,
condivido dubbi su conteggi ed estensioni ed a tal proposito,incollo
descrizione esaustiva sul fenomeno.
Un saluto a tutti.
Fabio

------------------------------------
Estensione
La maggioranza degli impulsi contiene estensioni. Le estensioni sono impulsi allungati con esagerate suddivisioni. La stragrande maggioranza degli impulsi contiene estensione solo in una delle tre sottoonde attive. Generalmente una estensione è della stessa ampiezza e durata delle altre 4 sottoonde, con un risultato totale di 9 onde anziché 5.
In una sequenza di nove onde, è difficile dire quale onda è estesa, ma questo è irrilevante, poiché nel sistema di Elliott contare 5 o 9 ha lo stesso significato tecnico. Di maggior importanza è che l'estensione avviene solo in una delle tre sottoonde attive, e questo dà una utile informazione circa la lunghezza attesa delle altre onde attive. Per esempio se onda 1 e onda 3 sono di uguale lunghezza, con molta probabilità anche la 5 sarà di stessa lunghezza.
In onde sotto il primo grado, un'onda 5 estesa sarà confermata da nuovi massimi in volume. Al contrario, se onda 3 è estesa,onda 5 sarà semplice e simile a onda 1. Nei mercati azionari, onda 3 generalmente è estesa. Questo conferma anche la regola che onda 3
non è mai la più corta onda attiva e che onda 4 non entra mai in onda 1.
Le estensioni possono avvenire anche dentro le estensioni stesse. Nelle borse, la terza onda di una terza estesa è generalmente una estesa anch'essa.
Estensioni nella quinta estesa invece sono più comuni nel mercato delle commodities.
-----------------------------------------